Twitter adotta Google Cloud

Twitter esegue la migrazione dei dati in Google Cloud per continuare a offrire i suoi servizi al mondo

Twitter si occupa di aiutare le persone a condividere informazioni e scoprire cosa sta succedendo in tutto il mondo. Quando gli utenti twittano sempre di più ogni giorno, i dati prodotti dai loro tweet iniziano ad accumularsi.

Twitter sapeva che questo comportava la necessità di uno spazio di archiviazione e una potenza di calcolo maggiori. Per continuare a elaborare enormi quantità di dati 24 ore su 24, 7 giorni su 7, la piattaforma di social media prevedeva di trasferire sul cloud oltre 300 petabyte di spazio di archiviazione dati.

Per determinare se fosse possibile una migrazione di questa scala, Twitter ha svolto un rigoroso processo di valutazione del cloud. Dopo mesi di analisi approfondite, i tecnici di Twitter hanno scoperto che Google Cloud era la soluzione migliore per le esigenze di Twitter, in quanto offriva flessibilità di archiviazione e scalabilità di calcolo in entrambe le dimensioni in modo indipendente, garantendo allo stesso tempo l'accesso a una rete ad alta velocità.

Lavorando con Google Cloud, Twitter ha potuto adottare una nuova strategia di cloud ibrido. Scopri come Google Cloud ha superato l'esteso processo di valutazione di Twitter per il suo ambiente Hadoop su scala mondiale in questo intervento di NEXT '18.

Guarda il video

Soluzioni

Centro per la migrazione

Velocizza l'innovazione su larga scala con la migrazione a Google Cloud.

Google Cloud

Per iniziare

Fai una prova

Ricevi $ 300 di credito per il tuo primo progetto GCP o prova G Suite gratuitamente per 14 giorni.

Hai bisogno di aiuto per un progetto più grande?

I nostri esperti ti aiuteranno a creare le giuste soluzioni o a trovare il partner più adatto alle tue esigenze.