Migrate for Compute Engine

Migrazione rapida, flessibile e sicura a Google Cloud grazie a Migrate for Compute Engine (in precedenza Velostrata).

Migrazione senza problemi

Migrazione senza problemi

La migrazione nel cloud suscita molte domande. Migrate for Compute Engine (in precedenza Velostrata) di Google Cloud offre tutte le risposte. Che tu preveda di trasferire un'applicazione da un'infrastruttura on-premise o mille applicazioni distribuite su più data center e cloud, Migrate for Compute Engine offre ai team IT tutta la potenza necessaria per eseguire la migrazione di tali sistemi a Google Cloud.

Riduci i rischi

Riduci i rischi

I test integrati rendono facile e veloce la convalida prima della migrazione. E il rapido rollback on-premise fornisce una rete di sicurezza in caso di imprevisti. L'assenza di agenti software evita qualsiasi impatto sulle risorse richieste dal carico di lavoro stesso, eliminando la necessità di aprire l'accesso alla o dalla rete in cui è in esecuzione il carico di lavoro e permettendo di completare la migrazione anche se il sistema di origine non è in esecuzione. Grazie ai carichi di lavoro che iniziano in pochi minuti, i tempi di inattività sono ridotti al minimo e sono prevedibili.

Migliora l'agilità

Migliora l'agilità

Accelera e semplifica il tuo percorso di migrazione sfruttando la velocità e la scalabilità di Migrate for Compute Engine. Puoi eseguire la migrazione di una singola app con pochi clic, eseguire uno sprint di migrazione con 100 sistemi utilizzando le wave di migrazione oppure utilizzare la nostra API REST per creare la tua infrastruttura di migrazione in-house. Migrate for Compute Engine offre tutti gli strumenti necessari per eseguire la migrazione e la personalizzazione in base alle tue esigenze.

Abbatti i costi

Abbatti i costi

Migrate for Compute Engine permette di ridurre le attività e la complessità associate al processo di migrazione: un cliente Fortune 50 ha scoperto di aver risparmiato fino a cinque ore per server. Puoi anche eliminare le costose licenze hardware e software on-premise in tempi brevi e ridimensionare le tue istanze cloud con analisi basate sull'utilizzo per evitare l'over-provisioning del cloud.

La migrazione Velostrata viene completata in 15 minuti, a differenza di una migrazione tradizionale che impiega fino a 24 ore.

Risparmia tempo

Con i flussi di dati in tempo reale di Migrate for Compute Engine, i carichi di lavoro stateful vengono avviati nel cloud in pochi minuti, anziché richiedere giorni o settimane. Mentre l'applicazione viene eseguita in Google Cloud, i dati rimanenti vengono sincronizzati e trasferiti senza problemi in background. Ne consegue che le applicazioni sono fino a 100 volte più veloci e le migrazioni vengono completate fino a 10 volte più velocemente rispetto alle strategie di migrazione tradizionali. Pianifica ed esegui test in parallelo, effettua il rollback in pochi minuti (se necessario) ed esegui la migrazione di centinaia di carichi di lavoro per sprint.

Come funziona

  • Passaggio 1: esegui il test e la convalida nel cloud

    Utilizza cloni di test isolati per testare direttamente nel cloud senza alcun impatto sulle applicazioni attive.
  • Passaggio 2: crea le tue wave di migrazione

    Per wave di migrazione si intende un gruppo di sistemi designato la cui migrazione verrà eseguita secondo un ordine specifico, permettendo all'IT di mantenere le dipendenze chiave durante tutto il processo di migrazione. Rivolgiti ai nostri affidabili partner di rilevamento e valutazione per effettuare l'inventario del tuo ambiente IT attuale, quindi utilizza tali informazioni per creare le tue wave di migrazione.
  • Passaggio 3: esegui il deployment dei carichi di lavoro su Google Cloud

    Per le migrazioni semplici puoi eseguire la migrazione direttamente da vCenter utilizzando il nostro plug-in. Per i carichi di lavoro multilivello che richiedono un ordine specifico o l'automazione, devi eseguire le wave di migrazione dalla console di Migrate for Compute Engine. In entrambi i casi, riceverai suggerimenti per il corretto dimensionamento basati su analisi che ti aiuteranno a scegliere i tipi di istanza cloud più adatti alle tue esigenze di computing.
  • Passaggio 4: esegui la migrazione dei dati in background

    Le applicazioni iniziano a essere eseguite in Google Cloud dopo pochi minuti, riducendo al minimo il tempo di inattività. Nel frattempo le restanti operazioni di trasferimento dati e sincronizzazione vengono eseguite in background, in modo completamente trasparente agli utenti finali, consentendo di rispettare gli SLA e al contempo utilizzare periodi di manutenzione brevi e prevedibili.
  • Passaggio 5: esegui il rollback stateful all'ambiente on-premise (se necessario)

    Se le cose non procedono come pianificato, esegui il rollback all'ambiente on-premise, apporta alcune piccole modifiche e riprova. In questo modo, puoi evitare perdite di dati o di tempo dedicato ai progetti.

Google Cloud ha offerto un servizio di assistenza esemplare, comprendendo perfettamente cosa volevamo fare e come realizzarlo.

Brian Hanlin, Director, Cloud Platform, Cardinal Health

Casi d'uso

Accelera la migrazione

Accelera il tuo percorso di migrazione

Sposta i carichi di lavoro delle applicazioni aziendali da ambienti on-premise e altri cloud in Google Cloud in tutta semplicità e rapidità, con supporto integrato per test, rollback, automazione e altro ancora. Riduci il lavoro IT ed esegui le migrazioni nel rispetto dei tempi e del budget previsti.

Esegui la migrazione di qualsiasi applicazione

Esegui la migrazione di qualsiasi ambiente applicativo

Esegui con facilità la migrazione di qualsiasi ambiente applicativo, che si tratti di una singola applicazione, di una combinazione di migliaia di applicazioni, di sistemi multi-livello come SAP, di sistemi operativi legacy e/o di server fisici. In più, esegui automaticamente il replatforming dei tuoi sistemi Windows Server 2008 R2 in Windows Server 2012 durante la migrazione.

Capacità agile del cloud

Libera la capacità agile del cloud

Sposta le applicazioni ancorate all'ambiente on-premise in istanze più grandi e potenti nel cloud con tempi di inattività minimi e sincronizzazione completa dei dati. Smetti di investire in costosi componenti hardware on-premise e sfrutta la capacità on-demand del cloud.

Proteggi la migrazione

Proteggi la migrazione end-to-end

Testa le applicazioni direttamente nel cloud prima della migrazione. Avvia le applicazioni nel cloud in pochi minuti, fornendo al contempo tempi di inattività minimi, facili da prevedere e programmare. Se necessario, puoi eseguire il rollback agli ambienti on-premise in qualsiasi momento.

Funzionalità

Adattamenti automatici e senza interruzioni

Adattamenti automatici e senza interruzioni per il cloud, tra cui installazioni di driver/agenti, networking, licenze e altro ancora. Durante la migrazione della maggior parte dei sistemi operativi e delle versioni, non sono necessarie modifiche manuali alle applicazioni, alle immagini, alle reti, all'archiviazione o ai driver.

Provisioning e ridimensionamento

Esegui il provisioning di istanze cloud direttamente da Migrate for Compute Engine, incluso il supporto per le personalizzazioni del networking, i dischi crittografati e molto altro ancora, e segui i suggerimenti per il dimensionamento corretto basati sull'analisi, per migliorare costi e prestazioni.

Rollback stateful on-premise

Esegui il rollback stateful per fare in modo che nessun viaggio nel cloud sia a senso unico se le applicazioni non funzionano come previsto.

Replatforming automatizzato del sistema operativo

Esegui il replatforming dei tuoi sistemi Windows Server 2008 R2 in Windows Server 2012 durante la migrazione. Puoi farlo con i server fisici e virtuali on-premise e con le VM in esecuzione in AWS o Azure. È un modo facile e semplice per raggiungere i tuoi obiettivi di upgrade e migrazione in un'unica manovra senza interruzioni, con un risparmio incalcolabile in termini di lavoro IT.

Personalizzabile

Gli hook di personalizzazione consentono ai responsabili IT di eseguire personalizzazioni specifiche (ad esempio, abilitare o disabilitare i servizi) al momento della migrazione al cloud o del rollback all'ambiente on-premise.

Convalida e test pre-migrazione

Esegui la convalida pre-migrazione tramite la funzionalità di clone di test di Migrate for Compute Engine, che consente di testare i carichi di lavoro e i dati di produzione direttamente nel cloud, in un ambiente isolato e a impatto zero sui sistemi di produzione o attivi.

Wave di migrazione automatizzate

Genera automaticamente wave di migrazione verificabili e auto-documentate direttamente da vCenter o da altri cloud. In questo modo, puoi definire un piano di migrazione ordinato che include i dettagli di configurazione e permette di eseguire una migrazione batch automatizzata scalabile.

Migrazioni programmabili

Le operazioni programmabili con l'API REST o PowerShell consentono di automatizzare il flusso di migrazione utilizzando gli strumenti di orchestrazione/automazione a tua scelta.

Avvio attraverso la WAN

Migrate for Compute Engine esegue un avvio nativo dal sistema operativo di origine attraverso la WAN in pochi minuti, indipendentemente dalle dimensioni dei dati. Mentre il sistema si avvia, Migrate for Compute Engine lo adatta in tempo reale alle esigenze dell'ambiente di destinazione. Non sono necessarie modifiche manuali all'applicazione, all'immagine, all'archiviazione, ai driver o al networking.

Flusso di dati intelligente

Attribuisce la priorità ai dati necessari per eseguire un'applicazione e li sposta per primi nel cloud. Le applicazioni iniziano a funzionare nel cloud in pochi minuti, mentre i dati consultati meno frequentemente possono essere inviati in flussi in background durante l'esecuzione dell'applicazione nel cloud.

Memorizzazione nella cache e ottimizzazione multilivello

Una cache di lettura-scrittura a più livelli nel cloud memorizza il set di dati necessari all'applicazione durante l'esecuzione nel cloud. La deduplicazione, il precaricamento, il write-back asincrono e le ottimizzazioni della rete accelerano ulteriormente la migrazione e riducono la larghezza di banda di migrazione fino al 75% nelle migrazioni di produzione.

Resilienza

Ogni deployment di Migrate for Compute Engine incorpora cluster di migrazione active-active il cui deployment viene eseguito tra due zone. Le scritture vengono riconosciute in entrambe le zone e trasferite in modo asincrono all'ambiente di archiviazione on-premise per evitare la perdita di dati durante l'interruzione di una singola zona quando viene eseguito il deployment in una configurazione a doppia zona.

Prezzi

I clienti che eseguono la migrazione a Google Cloud possono utilizzare il software Migrate for Compute Engine senza costi aggiuntivi. Tuttavia, Google Cloud addebita dei costi per risorse quali istanze di Compute Engine, Cloud Storage, Cloud Monitoring, Cloud Logging e larghezza di banda di rete utilizzate durante la migrazione.

Risorse

Guarda i video, leggi le guide ed esplora le opzioni di migrazione.

Google Cloud

Per iniziare

Migrate for Compute Engine

Migrazione rapida, flessibile e sicura a Google Cloud grazie a Migrate for Compute Engine (in precedenza Velostrata).

Hai bisogno di ulteriore assistenza?

Richiedi una demo o una prova tramite il nostro team di vendita.