Richieste del governo per i dati dei clienti Cloud


Google Cloud aiuta le aziende e i consumatori a essere più produttivi. I nostri utenti beneficiano degli oltre 15 anni in cui Google ha progettato, creato ed eseguito un'infrastruttura altamente sicura: la sicurezza e la fiducia sono al centro di ogni decisione che prendiamo. Detto questo, i dati dei clienti e degli utenti sono archiviati con Google, e i nostri clienti e utenti vogliono sapere come rispondiamo alle richieste dei governi per l'accesso ai loro dati. Come altre società di tecnologia e comunicazione, Google riceve richieste da parte di governi e tribunali di tutto il mondo per tali dati, e questo include Google Cloud. Google comprende l'importanza di tutto ciò e si impegna a preservare la fiducia sia dei propri utenti che dei propri clienti, rendendo trasparenti le sue risposte a tali richieste.

In che modo Google risponde alle richieste di dati del governo

Il cliente è il principale responsabile della risposta alle richieste delle autorità preposte all'applicazione della legge relative ai dati del cliente; tuttavia, se Google riceve una richiesta di dati da parte del governo relativa a un account cliente, ogni richiesta viene esaminata utilizzando le seguenti linee guida:

  • Rispetto della privacy e della sicurezza dei dati archiviati con Google.

    Quando riceviamo una richiesta, il nostro team la esamina per assicurarsi che soddisfi i requisiti legali e le norme di Google. In generale, per fornire i dati, è necessario che la richiesta sia presentata per iscritto, firmata da un funzionario autorizzato dell'ente richiedente ed emessa in virtù di una legge pertinente. Se riteniamo che una richiesta sia troppo ampia, cerchiamo di circoscriverla. Google dispone di un team specializzato dedicato a tali operazioni.

  • Notifica al cliente.

    Ad eccezione delle situazioni di emergenza che comportano una minaccia per la vita, è nostra prassi informare il cliente prima che venga divulgata qualsiasi informazione, a meno che tale notifica non sia vietata dalla legge. Forniremo una notifica in ritardo agli utenti dopo la revoca di un divieto giuridico, ad esempio quando è scaduto un periodo di divieto di divulgazione previsto dalla legge o dal tribunale. Generalmente, questa notifica viene inviata al punto di contatto dei clienti di G Suite e Google Cloud.

  • Considerazione delle obiezioni dei clienti.

    Google consentirà, nella misura prevista dalla legge e dai termini della richiesta, di soddisfare le ragionevoli richieste del cliente in merito agli sforzi compiuti per opporsi a una richiesta, come la presentazione da parte del cliente di un'obiezione alla divulgazione presso il tribunale competente e la presentazione di una copia di tale obiezione a Google. Per le richieste legali del governo degli Stati Uniti, se Google comunica la richiesta al cliente e il cliente inoltra successivamente un'obiezione alla divulgazione tramite il tribunale e fornisce una copia di tale obiezione a Google, Google non fornirà i dati in risposta alla richiesta se l'obiezione è stata accolta a favore del cliente. Altre giurisdizioni possono avere procedure differenti e sono gestite caso per caso.

Ulteriori informazioni sulle pratiche di Google relative alle richieste di dati da parte del governo sono disponibili nel nostro white paper Richieste del governo per i dati dei clienti Cloud.

Google Cloud

Inizia

Collabora con Google

Parlaci della tua attività e i nostri esperti ti aiuteranno a sviluppare la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Collabora con un partner

Scegli uno dei nostri partner globali per integrare i nostri servizi con le tue operazioni di sicurezza correnti e sviluppare nuove funzionalità e competenze specifiche nell'ambito della protezione di dati, identità e utenti, della sicurezza dell'infrastruttura, della scansione, del monitoraggio, del logging e molto altro ancora.

Vorresti diventare nostro partner? Fai domanda qui.