Guida rapida all'utilizzo di Looker Studio


BigQuery BI Engine consente di eseguire servizi di analisi rapidi e a bassa latenza e analisi interattive con report e dashboard supportati da BigQuery.

Questo tutorial introduttivo è destinato agli analisti di dati e business che utilizzano Looker Studio per creare report e dashboard.

Obiettivi

In questo tutorial:

  • Crea una prenotazione di capacità di BI Engine utilizzando BigQuery nella console Google Cloud.
  • Usa Looker Studio per connetterti a una tabella BigQuery gestita da BI Engine.
  • Crea una dashboard di Looker Studio che esegue query sulla tabella gestita da BI Engine.

Costi

In questo documento vengono utilizzati i seguenti componenti fatturabili di Google Cloud:

  • BI Engine: ti vengono addebitati dei costi per la prenotazione creata in BI Engine.
  • BigQuery: ti sono addebitati costi di archiviazione per la tabella creata in BigQuery.

Per generare una stima dei costi in base all'utilizzo previsto, utilizza il Calcolatore prezzi. I nuovi utenti di Google Cloud possono essere idonei a una prova senza costi aggiuntivi.

Per ulteriori informazioni sui prezzi di BI Engine, consulta la pagina Prezzi.

Per ulteriori informazioni sui prezzi dell'archiviazione di BigQuery, consulta la sezione Prezzi dell'archiviazione nella documentazione di BigQuery.

Prima di iniziare

Prima di iniziare, assicurati di avere un progetto da utilizzare, di aver abilitato la fatturazione per il progetto e di aver abilitato l'API BigQuery.

  1. Accedi al tuo account Google Cloud. Se non conosci Google Cloud, crea un account per valutare le prestazioni dei nostri prodotti in scenari reali. I nuovi clienti ricevono anche 300 $di crediti gratuiti per l'esecuzione, il test e il deployment dei carichi di lavoro.
  2. Nella console di Google Cloud Console, nella pagina del selettore dei progetti, seleziona o crea un progetto Google Cloud.

    Vai al selettore progetti

  3. Assicurati che la fatturazione sia attivata per il tuo progetto Google Cloud.

  4. Nella console di Google Cloud Console, nella pagina del selettore dei progetti, seleziona o crea un progetto Google Cloud.

    Vai al selettore progetti

  5. Assicurati che la fatturazione sia attivata per il tuo progetto Google Cloud.

  6. L'API BigQuery viene attivata automaticamente nei nuovi progetti. Per attivare l'API BigQuery in un progetto esistente, vai a

    Attiva l'API BigQuery.

    Abilita l'API

Crea un set di dati BigQuery

Il primo passaggio consiste nel creare un set di dati BigQuery per archiviare la tabella gestita da BI Engine. Per creare il set di dati, segui questi passaggi:

  1. Nella console Google Cloud, vai alla pagina BigQuery.

    Vai a BigQuery

  2. Nel riquadro Explorer del pannello di navigazione, fai clic sul nome del progetto.

  3. Nel riquadro dei dettagli, fai clic su Visualizza azioni, poi su Crea set di dati.

  4. Nella pagina Crea set di dati:

    • In ID set di dati, inserisci biengine_tutorial.
    • Per Località dei dati, scegli us (più regioni negli Stati Uniti), la località con più regioni in cui sono archiviati i set di dati pubblici.

    • Per questo tutorial, puoi selezionare Abilita scadenza tabella e poi specificare il numero di giorni prima della scadenza della tabella.

      Pagina Crea set di dati

  5. Lascia invariate tutte le altre impostazioni predefinite e fai clic su Crea set di dati.

Crea una tabella copiando i dati da un set di dati pubblico

Questo tutorial utilizza un set di dati disponibile tramite il programma per set di dati pubblici di Google Cloud. I set di dati pubblici sono set di dati che BigQuery ospita per consentirti di accedere e integrarli nelle tue applicazioni.

In questa sezione creerai una tabella copiando i dati dal set di dati delle richieste di servizio 311 di San Francisco. Puoi esplorare il set di dati utilizzando la console Google Cloud.

Crea la tabella

Per creare la tabella:

  1. Nella console Google Cloud, vai alla pagina BigQuery.

    Vai a BigQuery

  2. Nel riquadro Spazio di esplorazione, cerca san_francisco_311.

  3. Nel riquadro Explorer, espandi san_francisco_311 e fai clic sulla tabella 311_service_requests.

  4. Nella barra degli strumenti di Explorer, fai clic su Copia.

    Evidenziazione dell'opzione di copia.

  5. Nella finestra di dialogo Copia tabella, nella sezione Destinazione, procedi nel seguente modo:

    • Per Nome progetto, fai clic su Sfoglia e seleziona il progetto.
    • Per Nome set di dati, seleziona biengine_tutorial.
    • In Nome tabella, inserisci 311_service_requests_copy.

      La finestra della tabella di copia con le opzioni di destinazione

  6. Fai clic su Copia.

  7. (Facoltativo) Dopo aver completato il job di copia, verifica i contenuti della tabella espandendo PROJECT_NAME > biengine_tutorial e facendo clic su 311_service_requests_copy > Anteprima. Sostituisci PROJECT_NAME con il nome del tuo progetto Google Cloud per questo tutorial.

Crea la tua prenotazione BI Engine

  1. Nella console Google Cloud, in Amministrazione, vai alla pagina BI Engine.

    Vai alla pagina di BI Engine

  2. Fai clic su Crea prenotazione.

  3. Nella pagina Crea prenotazione, configura la prenotazione di BI Engine:

    • Nell'elenco Progetto, verifica il tuo progetto Google Cloud.
    • Nell'elenco Località, seleziona una località. La località deve corrispondere alla località dei set di dati su cui esegui la query.
    • Regola il cursore GiB di capacità sulla quantità di capacità di memoria che stai prenotando. L'esempio seguente imposta la capacità su 2 GiB. Il massimo è 250 GiB.

      Località della capacità di BI Engine

  4. Tocca Avanti.

  5. Nella sezione Tabelle preferite, puoi specificare facoltativamente le tabelle per l'accelerazione con BI Engine. Per trovare i nomi delle tabelle:

    1. Nel campo ID tabella, digita parte del nome della tabella che vuoi che venga accelerata da BI Engine, ad esempio 311.
    2. Seleziona i nomi delle tabelle dall'elenco dei nomi suggeriti.

      Solo le tabelle specificate sono idonee per l'accelerazione. Se non vengono specificate tabelle preferite, tutte le query di progetto sono idonee per l'accelerazione.

  6. Tocca Avanti.

  7. Nella sezione Conferma e invia, esamina il contratto.

  8. Se accetti i termini del contratto, fai clic su Crea.

Dopo aver confermato la prenotazione, i dettagli vengono visualizzati nella pagina Prenotazioni.

Prenotazione confermata

Creare una connessione all'origine dati in Looker Studio

Prima di creare un report in Looker Studio, devi creare un'origine dati per il report. Un report può contenere una o più origini dati. Looker Studio utilizza il connettore BigQuery per connettersi a una tabella BigQuery gestita da BI Engine.

Quando definisci la connessione all'origine dati in Looker Studio, BI Engine utilizza la tabella e le colonne configurate per determinare quali dati memorizzare nella cache. BI Engine memorizza nella cache solo le colonne aggiunte al report.

Autorizzazioni obbligatorie

Devi disporre delle autorizzazioni appropriate per aggiungere un'origine dati BigQuery a un report di Looker Studio. Inoltre, le autorizzazioni applicate ai set di dati BigQuery verranno applicate a report, grafici e dashboard che crei in Looker Studio. Quando un report di Looker Studio viene condiviso, i componenti del report sono visibili solo agli utenti che dispongono delle autorizzazioni appropriate.

L'esecuzione di un job di query utilizzato per compilare un report richiede le autorizzazioni bigquery.jobs.create. Affinché il job di query venga completato correttamente, l'utente o il gruppo deve avere accesso al set di dati contenente le tabelle a cui fa riferimento la query. Il livello di accesso minimo richiesto è Può visualizzare, che corrisponde al ruolo bigquery.dataViewer per il set di dati in questione.

Poiché hai creato il set di dati utilizzato in questo tutorial, ti viene concesso l'accesso come proprietario al set di dati, per avere il controllo completo sul set di dati. Inoltre, poiché hai creato il progetto utilizzato in questo tutorial, disponi dell'accesso come proprietario a livello di progetto. L'accesso come proprietario consente di eseguire job nel progetto.

Dettagli autorizzazioni

Puoi impostare le autorizzazioni bigquery.jobs.create a livello di progetto concedendo uno dei seguenti ruoli IAM predefiniti:

  • bigquery.user
  • bigquery.jobUser
  • bigquery.admin

Se concedi a un utente o a un gruppo il ruolo bigquery.user a livello di progetto, per impostazione predefinita non viene concesso l'accesso ai set di dati, alle tabelle o alle viste del progetto. bigquery.user offre agli utenti la possibilità di creare i propri set di dati ed eseguire job di query sui set di dati a cui hanno accesso. Se assegni il ruolo bigquery.user o bigquery.jobUser, devi anche assegnare controlli di accesso a ogni set di dati a cui l'utente o il gruppo deve accedere e che non è stato creato dall'utente.

Quando assegni l'accesso a un set di dati, hai tre possibilità:

L'accesso minimo richiesto a un utente per eseguire una query è Può visualizzare.

Per ulteriori informazioni sui ruoli IAM in BigQuery, consulta Controllo dell'accesso nella documentazione di BigQuery.

Per ulteriori informazioni sulla protezione dei set di dati in BigQuery, consulta Controllo dell'accesso a un set di dati nella documentazione di BigQuery.

Creazione dell'origine dati

Per creare l'origine dati:

  1. Apri Looker Studio.

  2. Nella pagina Report della sezione Crea un nuovo report, fai clic sul modello Report vuoto. Viene creato un nuovo report senza titolo.

    Modello vuoto

  3. Se richiesto, completa le impostazioni in Preferenze di marketing e Account e privacy, quindi fai clic su Salva. Potrebbe essere necessario fare di nuovo clic sul modello Vuoto dopo aver salvato le impostazioni.

  4. Nella finestra Aggiungi un'origine dati, fai clic su Crea nuova origine dati.

    Aggiungi origine dati

  5. Nella sezione Connettori Google, passa il mouse sopra BigQuery e fai clic su Seleziona.

  6. In Autorizzazione, fai clic su Autorizza. In questo modo, Looker Studio può accedere al tuo progetto Google Cloud.

  7. Nella finestra di dialogo Richiesta di autorizzazione, fai clic su Consenti per consentire a Looker Studio di visualizzare i dati in BigQuery. Se in precedenza hai utilizzato Looker Studio, potresti non ricevere questa richiesta.

  8. Lascia selezionato My Projects e fai clic sul nome del tuo progetto nel riquadro Project (Progetto).

  9. Nel riquadro Set di dati, fai clic su biengine_tutorial.

  10. Nel riquadro Tabella, fai clic su 311_service_requests_copy.

  11. Nell'angolo in alto a destra della finestra, fai clic su Connetti. Quando Looker Studio si connette all'origine dati BigQuery, vengono visualizzati i campi della tabella. Puoi utilizzare questa pagina per modificare le proprietà dei campi o per creare nuovi campi calcolati.

  12. Nell'angolo in alto a destra, fai clic su Aggiungi al report.

  13. Quando richiesto, fai clic su Aggiungi a report.

  14. Nella finestra di dialogo Richiesta di autorizzazione, fai clic su Consenti per consentire a Looker Studio di visualizzare e gestire i file su Google Drive. Se in precedenza hai utilizzato Looker Studio, potresti non ricevere questo messaggio.

Creazione di un grafico

Dopo aver aggiunto l'origine dati al report, il passaggio successivo consiste nel creare una visualizzazione. Inizia creando un grafico a barre. Il grafico a barre che crei mostra i reclami principali per quartiere.

Per creare un grafico a barre che mostri i reclami per quartiere:

  1. (Facoltativo) Nella parte superiore della pagina, fai clic su Report senza titolo per modificare il nome del report. Ad esempio, digita BI Engine tutorial.

  2. Dopo il caricamento dell'editor di report, fai clic su Inserisci > Grafico a barre.

  3. Utilizzando gli handle, espandi le dimensioni del grafico.

  4. Nella scheda Dati, vedrai che il valore per Origine dati è 311_service_requests_copy.

  5. Poiché il numero di richieste viene rappresentato su grafico per quartiere, devi impostare la dimensione su category e la dimensione di distribuzione su neighborhood. Fai clic sulla dimensione predefinita (probabilmente status) e scegli categoria nell'elenco.

    Scegli la dimensione della categoria

  6. Nell'elenco Campi disponibili, fai clic e trascina il quartiere nella casella Aggiungi dimensione qui in Dimensione di distribuzione.

    Aggiungi la dimensione del quartiere

Aggiungi un filtro

Poiché i dati includono un numero di valori NULL nella colonna neighborhood, aggiungi un filtro che esclude i valori NULL dal grafico.

Per aggiungere un filtro:

  1. Nella scheda Dati, fai clic su Aggiungi un filtro.

    Aggiungi un'opzione di filtro

  2. Nella finestra di dialogo Crea filtro:

    • In Nome, inserisci Escludi valori null.
    • Verifica che l'Origine dati sia impostata su 311_service_requests_copy.
    • Fai clic su Includi e scegli Escludi.
    • Fai clic su Seleziona un campo e scegli Quartiere.
    • Fai clic su Seleziona una condizione e scegli È nullo.

      Filtro completato

    • Fai clic su Salva.

  3. Una volta applicato il filtro, il grafico dovrebbe apparire come segue.

    Grafico a barre completato

Esegui la pulizia

Per evitare che al tuo account Google Cloud vengano addebitati costi relativi alle risorse utilizzate in questa guida rapida, puoi eliminare il progetto, eliminare la prenotazione di BI Engine o entrambe.

Elimina il progetto

Il modo più semplice per eliminare la fatturazione è eliminare il progetto che hai creato per il tutorial.

Per eliminare il progetto:

  1. Nella console Google Cloud, vai alla pagina Gestisci risorse.

    Vai a Gestisci risorse

  2. Nell'elenco dei progetti, seleziona il progetto che vuoi eliminare, quindi fai clic su Elimina.
  3. Nella finestra di dialogo, digita l'ID del progetto e fai clic su Chiudi per eliminare il progetto.

Eliminazione della prenotazione

In alternativa, se intendi mantenere il progetto, puoi evitare costi aggiuntivi di BI Engine eliminando la prenotazione della capacità.

Per eliminare la prenotazione:

  1. Nella console Google Cloud, in Amministrazione, vai alla pagina BI Engine.

    Vai alla pagina di BI Engine

  2. Nella sezione Prenotazioni, individua la tua prenotazione.

  3. Nella colonna Azioni, fai clic sull'icona a destra della prenotazione e scegli Elimina.

  4. Nella finestra di dialogo Eliminare la prenotazione?, inserisci Elimina e fai clic su ELIMINA.

Passaggi successivi