Raccolta delle informazioni diagnostiche


Questo documento descrive come raccogliere informazioni su un'istanza di una macchina virtuale (VM) utilizzando uno strumento di diagnostica. Utilizza le informazioni raccolte dagli strumenti per facilitare la risoluzione dei problemi di base prima di contattare l'assistenza.

Lo strumento esegue le seguenti operazioni:

  • Raccoglie informazioni solo dalla VM specificata.

  • Archivia le informazioni solo nel tuo progetto.

  • Archivia le informazioni di 10 giorni in un bucket Cloud Storage che, per impostazione predefinita, è accessibile solo a te.

Prima di condividere le informazioni raccolte con l'Assistenza Google, procedi nel seguente modo:

  1. Esaminare le informazioni riservate o personali (PII).

  2. Elimina o maschera le informazioni in base alle esigenze.

Informazioni di diagnostica raccolte dalla VM

Questo strumento di diagnostica raccoglie informazioni su:

Per informazioni dettagliate su come Compute Engine raccoglie queste informazioni, consulta il repository pubblico.

Limitazioni

  • Puoi raccogliere informazioni di diagnostica solo dalle VM create in base al server Windows.

Prima di iniziare

  • Se vuoi utilizzare gli esempi a riga di comando in questa guida, segui questi passaggi:
    1. Installa o aggiorna l'ultima versione dell'interfaccia a riga di comando di Google Cloud.
    2. Imposta un'area geografica e una zona predefinite.
  • Se vuoi utilizzare gli esempi di API in questa guida, configura l'accesso API.
  • Compute Engine installa lo strumento diagnostico per impostazione predefinita sulle versioni pubbliche di immagini Windows Server successive a v20190714. In caso contrario, se la versione dell'immagine di Windows Server è precedente a v20190714 o se utilizzi un'immagine personalizzata, installa lo strumento utilizzando il comando googet install google-compute-engine-diagnostics.

Raccolta delle informazioni diagnostiche da una VM

Esegui lo strumento di diagnostica direttamente dalla VM o da remoto utilizzando l'interfaccia a riga di comando di Google Cloud. Sulle VM basate su Windows, trova lo strumento di diagnostica nella directory C:\Program Files\Google\Compute Engine\diagnostics.

Autorizzazioni richieste per questa attività

Per eseguire questa attività, devi disporre delle seguenti autorizzazioni:

  • roles/iam.serviceAccountTokenCreator nel progetto

gcloud

  1. Concedi il ruolo di iam.serviceAccountTokenCreator nel progetto:

    gcloud projects add-iam-policy-binding PROJECT_ID \
        --member user:EMAIL \
        --role roles/iam.serviceAccountTokenCreator
    

    Sostituisci quanto segue:

    • PROJECT_ID: l'ID progetto
    • EMAIL: l'indirizzo email a cui concedere il ruolo iam.serviceAccountTokenCreator
  2. Esporta le informazioni di diagnostica come oggetto in un bucket Cloud Storage.

    gcloud compute diagnose export-logs VM_NAME \
      [--collect-process-traces]
    

    Il flag facoltativo --collect-process-traces specifica se lo strumento di diagnostica raccoglie una traccia di 10 minuti del sistema in esecuzione, che include attività della rete, del disco, del file e della rete. Nelle VM basate su Windows, utilizza Windows Performance Recorder.

    Sostituisci quanto segue:

    • VM_NAME: nome della VM da cui raccogliere le informazioni di diagnostica
  3. La procedura di esportazione dei log potrebbe richiedere alcuni minuti. Visualizza lo stato utilizzando il comando gcloud compute instances get-serial-port-output.

  4. Compute Engine formatta il nome del bucket contenente le informazioni di diagnostica come diagnostic_logs_project_PROJECT_NUMBER. Visualizza o scarica il bucket utilizzando la gsutil tool oppure, in Google Cloud Console, dalla pagina Cloud Storage:

    Vai a Spazio di archiviazione

Passaggi successivi