Crea snapshot di archiviazione e dischi standard

Crea snapshot standard per eseguire periodicamente il backup dei dati da questi tipi di dischi:

Puoi creare snapshot dai dischi anche quando sono collegati a istanze in esecuzione. Gli snapshot sono risorse globali, quindi puoi utilizzarli per ripristinare i dati in un nuovo disco o in una nuova VM all'interno dello stesso progetto. Puoi anche condividere gli snapshot tra i progetti.

Prima di iniziare

  • Se non l'hai ancora fatto, configura l'autenticazione. L'autenticazione è il processo mediante il quale viene verificata l'identità per l'accesso ai servizi e alle API Google Cloud. Per eseguire codice o esempi da un ambiente di sviluppo locale, puoi autenticarti in Compute Engine nel seguente modo.

    Seleziona la scheda relativa a come prevedi di utilizzare gli esempi in questa pagina:

    Console

    Quando utilizzi la console Google Cloud per accedere ai servizi e alle API di Google Cloud, non devi configurare l'autenticazione.

    gcloud

    1. Installa Google Cloud CLI, quindi initialize eseguendo questo comando:

      gcloud init
    2. Imposta una regione e una zona predefinite.

    Terraform

    Per utilizzare gli esempi Terraform in questa pagina da un ambiente di sviluppo locale, installa e inizializza gcloud CLI, quindi configura Credenziali predefinite dell'applicazione con le tue credenziali utente.

    1. Installa Google Cloud CLI.
    2. Per initialize gcloud CLI, esegui questo comando:

      gcloud init
    3. Crea credenziali di autenticazione locali per il tuo Account Google:

      gcloud auth application-default login

    Per ulteriori informazioni, consulta Configura l'autenticazione per un ambiente di sviluppo locale.

    Go

    Per utilizzare gli esempi Go in questa pagina da un ambiente di sviluppo locale, installa e inizializza gcloud CLI, quindi configura Credenziali predefinite dell'applicazione con le tue credenziali utente.

    1. Installa Google Cloud CLI.
    2. Per initialize gcloud CLI, esegui questo comando:

      gcloud init
    3. Crea credenziali di autenticazione locali per il tuo Account Google:

      gcloud auth application-default login

    Per ulteriori informazioni, consulta Configura l'autenticazione per un ambiente di sviluppo locale.

    Java

    Per utilizzare gli esempi Java in questa pagina da un ambiente di sviluppo locale, installa e inizializza gcloud CLI, quindi configura Credenziali predefinite dell'applicazione con le tue credenziali utente.

    1. Installa Google Cloud CLI.
    2. Per initialize gcloud CLI, esegui questo comando:

      gcloud init
    3. Crea credenziali di autenticazione locali per il tuo Account Google:

      gcloud auth application-default login

    Per ulteriori informazioni, consulta Configura l'autenticazione per un ambiente di sviluppo locale.

    Node.js

    Per utilizzare gli esempi Node.js in questa pagina da un ambiente di sviluppo locale, installa e inizializza gcloud CLI, quindi configura Credenziali predefinite dell'applicazione con le tue credenziali utente.

    1. Installa Google Cloud CLI.
    2. Per initialize gcloud CLI, esegui questo comando:

      gcloud init
    3. Crea credenziali di autenticazione locali per il tuo Account Google:

      gcloud auth application-default login

    Per ulteriori informazioni, consulta Configura l'autenticazione per un ambiente di sviluppo locale.

    Python

    Per utilizzare gli esempi Python in questa pagina da un ambiente di sviluppo locale, installa e inizializza gcloud CLI, quindi configura Credenziali predefinite dell'applicazione con le tue credenziali utente.

    1. Installa Google Cloud CLI.
    2. Per initialize gcloud CLI, esegui questo comando:

      gcloud init
    3. Crea credenziali di autenticazione locali per il tuo Account Google:

      gcloud auth application-default login

    Per ulteriori informazioni, consulta Configura l'autenticazione per un ambiente di sviluppo locale.

    REST

    Per utilizzare gli esempi di API REST in questa pagina in un ambiente di sviluppo locale, devi utilizzare le credenziali che fornisci a gcloud CLI.

      Installa Google Cloud CLI, quindi initialize eseguendo questo comando:

      gcloud init

Autorizzazioni e ruoli richiesti

Per ottenere le autorizzazioni necessarie per creare uno snapshot standard, chiedi all'amministratore di concederti i seguenti ruoli IAM sul progetto:

Per saperne di più sulla concessione dei ruoli, consulta Gestire l'accesso.

Questi ruoli predefiniti contengono le autorizzazioni necessarie per creare uno snapshot standard. Per visualizzare le autorizzazioni esatte necessarie, espandi la sezione Autorizzazioni richieste:

Autorizzazioni obbligatorie

Per creare uno snapshot standard sono necessarie le seguenti autorizzazioni:

  • Per creare uno snapshot di un disco di zona:
    • compute.snapshots.create sul progetto
    • compute.disks.createSnapshot sul disco
  • Per creare uno snapshot di un disco di regione utilizzando i dati sul disco:
    • compute.snapshots.create sul progetto
    • compute.instances.useReadOnly sulla VM di origine
    • compute.disks.createSnapshot sul disco
  • Per creare uno snapshot di un disco di una regione da un checkpoint di recupero della replica:
    • compute.snapshots.create sul progetto
    • compute.disks.createSnapshot sul disco

Potresti anche essere in grado di ottenere queste autorizzazioni con i ruoli personalizzati o altri ruoli predefiniti.

Preparati per la creazione di snapshot

Per prepararti per la creazione di snapshot Persistent Disk o Hyperdisk, segui questi passaggi:

Crea uno snapshot del volume di Persistent Disk

Le istruzioni per creare snapshot di volumi di Persistent Disk sono diverse, a seconda che tu stia creando uno snapshot di un Persistent Disk a livello di zona o di un Persistent Disk a livello di regione.

Creazione di uno snapshot di un volume di Persistent Disk a livello di zona

Console

  1. Nella console Google Cloud, vai alla pagina Istanze VM.

    Vai a Istanze VM
    I passaggi rimanenti verranno visualizzati automaticamente nella console Google Cloud.

  2. Seleziona il progetto che contiene le istanze VM.
  3. Nella colonna Nome, fai clic sul nome della VM con il disco permanente di cui vuoi eseguire il backup.
  4. In Spazio di archiviazione:
    • Per eseguire il backup del disco di avvio, fai clic sul nome del disco di avvio nella sezione Disco di avvio.
    • Per eseguire il backup di un disco permanente collegato, in Dischi aggiuntivi, fai clic sul nome del disco permanente collegato.
  5. Fai clic su Crea snapshot.
  6. In Nome, inserisci un nome univoco per identificare lo scopo dello snapshot, ad esempio:
    • boot-disk-snapshot
    • attached-persistent-disk-snapshot
  7. In Tipo, l'impostazione predefinita è uno snapshot regolare, ideale per il backup e il ripristino di emergenza a lungo termine.

    Scegli Archivia istantanea per una conservazione dei dati più conveniente.

  8. Nella sezione Località, scegli la località di archiviazione degli snapshot. La posizione predefinita o personalizzata definita nelle impostazioni dello snapshot viene selezionata automaticamente. Facoltativamente, puoi eseguire l'override delle impostazioni degli snapshot e archiviare gli snapshot in una posizione di archiviazione personalizzata seguendo questi passaggi:

    1. Scegli il tipo di posizione di archiviazione per lo snapshot.

      • Scegli Più regioni per una disponibilità maggiore a un costo superiore.
      • Scegli gli snapshot regionali per un maggiore controllo sulla posizione fisica dei dati a un costo inferiore.
    2. Nel campo Seleziona località, seleziona una o più regioni specifiche che vuoi utilizzare. Per utilizzare una o più regioni più vicine al disco di origine, seleziona In base alla località del disco.

  9. Per creare uno snapshot manuale, fai clic su Crea.

gcloud

Puoi creare lo snapshot nel criterio della località di archiviazione definito dalle tue impostazioni dello snapshot o utilizzando una località di archiviazione alternativa a tua scelta. Per maggiori informazioni, consulta Scegliere la posizione di archiviazione degli snapshot.

  • Per creare uno snapshot nel percorso predefinito o personalizzato predefinito configurato nelle impostazioni dello snapshot, utilizza il comando gcloud compute snapshots create.

    gcloud compute snapshots create SNAPSHOT_NAME \
        --source-disk-zone=SOURCE_ZONE \
        --source-disk=SOURCE_DISK_NAME \
        --snapshot-type=SNAPSHOT_TYPE
    
  • In alternativa, per eseguire l'override delle impostazioni dello snapshot e creare uno snapshot in una posizione di archiviazione personalizzata, includi il flag --storage-location per indicare dove archiviare lo snapshot.

    gcloud compute snapshots create SNAPSHOT_NAME \
        --source-disk-zone=SOURCE_ZONE \
        --source-disk=SOURCE_DISK_NAME \
        --snapshot-type=SNAPSHOT_TYPE \
        --storage-location=STORAGE_LOCATION
    

    Sostituisci quanto segue:

    • SNAPSHOT_NAME: il nome dello snapshot.
    • SOURCE_ZONE: la zona del disco di origine.
    • SOURCE_DISK_NAME: il nome del volume di Persistent Disk da cui vuoi creare uno snapshot.
    • SNAPSHOT_TYPE: il tipo di snapshot, STANDARD o ARCHIVIA. Se non viene specificato un tipo di snapshot, viene creato uno snapshot STANDARD.
    • STORAGE_LOCATION (Facoltativo) La regione Cloud Storage o la regione Cloud Storage in cui vuoi archiviare lo snapshot. Puoi specificare una sola posizione di archiviazione.

      Utilizza il parametro --storage-location solo quando vuoi eseguire l'override della posizione di archiviazione predefinita o personalizzata configurata nelle impostazioni degli snapshot.

Terraform

Per creare uno snapshot del volume del Persistent Disk a livello di zona, utilizza la risorsa google_compute_snapshot.

resource "google_compute_snapshot" "snapdisk" {
  name        = "snapshot-name"
  source_disk = google_compute_disk.default.name
  zone        = "us-central1-a"
}

Per scoprire come applicare o rimuovere una configurazione Terraform, consulta Comandi Terraform di base.

Go

Go

Prima di provare questo esempio, segui le istruzioni di configurazione di Go disponibili nella guida rapida di Compute Engine sull'utilizzo delle librerie client. Per ulteriori informazioni, consulta la documentazione di riferimento dell'API Go di Compute Engine.

Per eseguire l'autenticazione in Compute Engine, configura Credenziali predefinite dell'applicazione. Per maggiori informazioni, consulta Configurare l'autenticazione per un ambiente di sviluppo locale.

import (
	"context"
	"fmt"
	"io"

	compute "cloud.google.com/go/compute/apiv1"
	computepb "cloud.google.com/go/compute/apiv1/computepb"
	"google.golang.org/protobuf/proto"
)

// createSnapshot creates a snapshot of a disk.
func createSnapshot(
	w io.Writer,
	projectID, diskName, snapshotName, zone, region, location, diskProjectID string,
) error {
	// projectID := "your_project_id"
	// diskName := "your_disk_name"
	// snapshotName := "your_snapshot_name"
	// zone := "europe-central2-b"
	// region := "eupore-central2"
	// location = "eupore-central2"
	// diskProjectID = "YOUR_DISK_PROJECT_ID"

	ctx := context.Background()

	snapshotsClient, err := compute.NewSnapshotsRESTClient(ctx)
	if err != nil {
		return fmt.Errorf("NewSnapshotsRESTClient: %w", err)
	}
	defer snapshotsClient.Close()

	if zone == "" && region == "" {
		return fmt.Errorf("you need to specify `zone` or `region` for this function to work")
	}

	if zone != "" && region != "" {
		return fmt.Errorf("you can't set both `zone` and `region` parameters")
	}

	if diskProjectID == "" {
		diskProjectID = projectID
	}

	disk := &computepb.Disk{}
	locations := []string{}
	if location != "" {
		locations = append(locations, location)
	}

	if zone != "" {
		disksClient, err := compute.NewDisksRESTClient(ctx)
		if err != nil {
			return fmt.Errorf("NewDisksRESTClient: %w", err)
		}
		defer disksClient.Close()

		getDiskReq := &computepb.GetDiskRequest{
			Project: projectID,
			Zone:    zone,
			Disk:    diskName,
		}

		disk, err = disksClient.Get(ctx, getDiskReq)
		if err != nil {
			return fmt.Errorf("unable to get disk: %w", err)
		}
	} else {
		regionDisksClient, err := compute.NewRegionDisksRESTClient(ctx)
		if err != nil {
			return fmt.Errorf("NewRegionDisksRESTClient: %w", err)
		}
		defer regionDisksClient.Close()

		getDiskReq := &computepb.GetRegionDiskRequest{
			Project: projectID,
			Region:  region,
			Disk:    diskName,
		}

		disk, err = regionDisksClient.Get(ctx, getDiskReq)
		if err != nil {
			return fmt.Errorf("unable to get disk: %w", err)
		}
	}

	req := &computepb.InsertSnapshotRequest{
		Project: projectID,
		SnapshotResource: &computepb.Snapshot{
			Name:             proto.String(snapshotName),
			SourceDisk:       proto.String(disk.GetSelfLink()),
			StorageLocations: locations,
		},
	}

	op, err := snapshotsClient.Insert(ctx, req)
	if err != nil {
		return fmt.Errorf("unable to create snapshot: %w", err)
	}

	if err = op.Wait(ctx); err != nil {
		return fmt.Errorf("unable to wait for the operation: %w", err)
	}

	fmt.Fprintf(w, "Snapshot created\n")

	return nil
}

Java

Java

Prima di provare questo esempio, segui le istruzioni di configurazione di Java disponibili nella guida rapida di Compute Engine sull'utilizzo delle librerie client. Per ulteriori informazioni, consulta la documentazione di riferimento dell'API Java di Compute Engine.

Per eseguire l'autenticazione in Compute Engine, configura Credenziali predefinite dell'applicazione. Per maggiori informazioni, consulta Configurare l'autenticazione per un ambiente di sviluppo locale.


import com.google.cloud.compute.v1.Disk;
import com.google.cloud.compute.v1.DisksClient;
import com.google.cloud.compute.v1.Operation;
import com.google.cloud.compute.v1.RegionDisksClient;
import com.google.cloud.compute.v1.Snapshot;
import com.google.cloud.compute.v1.SnapshotsClient;
import java.io.IOException;
import java.util.concurrent.ExecutionException;
import java.util.concurrent.TimeUnit;
import java.util.concurrent.TimeoutException;

public class CreateSnapshot {

  public static void main(String[] args)
      throws IOException, ExecutionException, InterruptedException, TimeoutException {
    // TODO(developer): Replace these variables before running the sample.
    // You need to pass `zone` or `region` parameter relevant to the disk you want to
    // snapshot, but not both. Pass `zone` parameter for zonal disks and `region` for
    // regional disks.

    // Project ID or project number of the Cloud project you want to use.
    String projectId = "YOUR_PROJECT_ID";

    // Name of the disk you want to create.
    String diskName = "YOUR_DISK_NAME";

    // Name of the snapshot that you want to create.
    String snapshotName = "YOUR_SNAPSHOT_NAME";

    // The zone of the source disk from which you create the snapshot (for zonal disks).
    String zone = "europe-central2-b";

    // The region of the source disk from which you create the snapshot (for regional disks).
    String region = "your-disk-region";

    // The Cloud Storage multi-region or the Cloud Storage region where you
    // want to store your snapshot.
    // You can specify only one storage location. Available locations:
    // https://cloud.google.com/storage/docs/locations#available-locations
    String location = "europe-central2";

    // Project ID or project number of the Cloud project that
    // hosts the disk you want to snapshot. If not provided, the value will be defaulted
    // to 'projectId' value.
    String diskProjectId = "YOUR_DISK_PROJECT_ID";

    createSnapshot(projectId, diskName, snapshotName, zone, region, location, diskProjectId);
  }

  // Creates a snapshot of a disk.
  public static void createSnapshot(String projectId, String diskName, String snapshotName,
      String zone, String region, String location, String diskProjectId)
      throws IOException, ExecutionException, InterruptedException, TimeoutException {

    // Initialize client that will be used to send requests. This client only needs to be created
    // once, and can be reused for multiple requests. After completing all of your requests, call
    // the `snapshotsClient.close()` method on the client to safely
    // clean up any remaining background resources.
    try (SnapshotsClient snapshotsClient = SnapshotsClient.create()) {

      if (zone.isEmpty() && region.isEmpty()) {
        throw new Error("You need to specify 'zone' or 'region' for this function to work");
      }

      if (!zone.isEmpty() && !region.isEmpty()) {
        throw new Error("You can't set both 'zone' and 'region' parameters");
      }

      // If Disk's project id is not specified, then the projectId parameter will be used.
      if (diskProjectId.isEmpty()) {
        diskProjectId = projectId;
      }

      // If zone is not empty, use the DisksClient to create a disk.
      // Else, use the RegionDisksClient.
      Disk disk;
      if (!zone.isEmpty()) {
        DisksClient disksClient = DisksClient.create();
        disk = disksClient.get(projectId, zone, diskName);
      } else {
        RegionDisksClient regionDisksClient = RegionDisksClient.create();
        disk = regionDisksClient.get(diskProjectId, region, diskName);
      }

      // Set the snapshot properties.
      Snapshot snapshotResource;
      if (!location.isEmpty()) {
        snapshotResource = Snapshot.newBuilder()
            .setName(snapshotName)
            .setSourceDisk(disk.getSelfLink())
            .addStorageLocations(location)
            .build();
      } else {
        snapshotResource = Snapshot.newBuilder()
            .setName(snapshotName)
            .setSourceDisk(disk.getSelfLink())
            .build();
      }

      // Wait for the operation to complete.
      Operation operation = snapshotsClient.insertAsync(projectId, snapshotResource)
          .get(3, TimeUnit.MINUTES);

      if (operation.hasError()) {
        System.out.println("Snapshot creation failed!" + operation);
        return;
      }

      // Retrieve the created snapshot.
      Snapshot snapshot = snapshotsClient.get(projectId, snapshotName);
      System.out.printf("Snapshot created: %s", snapshot.getName());

    }
  }
}

Node.js

Node.js

Prima di provare questo esempio, segui le istruzioni di configurazione di Node.js disponibili nella guida rapida di Compute Engine sull'utilizzo delle librerie client. Per ulteriori informazioni, consulta la documentazione di riferimento dell'API Node.js di Compute Engine.

Per eseguire l'autenticazione in Compute Engine, configura Credenziali predefinite dell'applicazione. Per maggiori informazioni, consulta Configurare l'autenticazione per un ambiente di sviluppo locale.

/**
 * TODO(developer): Uncomment and replace these variables before running the sample.
 */
// const projectId = 'YOUR_PROJECT_ID';
// const diskName = 'YOUR_DISK_NAME';
// const snapshotName = 'YOUR_SNAPSHOT_NAME';
// const zone = 'europe-central2-b';
// const region = '';
// const location = 'europe-central2';
// let diskProjectId = 'YOUR_DISK_PROJECT_ID';

const compute = require('@google-cloud/compute');

async function createSnapshot() {
  const snapshotsClient = new compute.SnapshotsClient();

  let disk;

  if (!zone && !region) {
    throw new Error(
      'You need to specify `zone` or `region` for this function to work.'
    );
  }

  if (zone && region) {
    throw new Error("You can't set both `zone` and `region` parameters");
  }

  if (!diskProjectId) {
    diskProjectId = projectId;
  }

  if (zone) {
    const disksClient = new compute.DisksClient();
    [disk] = await disksClient.get({
      project: diskProjectId,
      zone,
      disk: diskName,
    });
  } else {
    const regionDisksClient = new compute.RegionDisksClient();
    [disk] = await regionDisksClient.get({
      project: diskProjectId,
      region,
      disk: diskName,
    });
  }

  const snapshotResource = {
    name: snapshotName,
    sourceDisk: disk.selfLink,
  };

  if (location) {
    snapshotResource.storageLocations = [location];
  }

  const [response] = await snapshotsClient.insert({
    project: projectId,
    snapshotResource,
  });
  let operation = response.latestResponse;
  const operationsClient = new compute.GlobalOperationsClient();

  // Wait for the create snapshot operation to complete.
  while (operation.status !== 'DONE') {
    [operation] = await operationsClient.wait({
      operation: operation.name,
      project: projectId,
    });
  }

  console.log('Snapshot created.');
}

createSnapshot();

Python

Python

Prima di provare questo esempio, segui le istruzioni di configurazione di Python disponibili nella guida rapida di Compute Engine sull'utilizzo delle librerie client. Per ulteriori informazioni, consulta la documentazione di riferimento dell'API Python di Compute Engine.

Per eseguire l'autenticazione in Compute Engine, configura Credenziali predefinite dell'applicazione. Per maggiori informazioni, consulta Configurare l'autenticazione per un ambiente di sviluppo locale.

from __future__ import annotations

import sys
from typing import Any

from google.api_core.extended_operation import ExtendedOperation
from google.cloud import compute_v1

def wait_for_extended_operation(
    operation: ExtendedOperation, verbose_name: str = "operation", timeout: int = 300
) -> Any:
    """
    Waits for the extended (long-running) operation to complete.

    If the operation is successful, it will return its result.
    If the operation ends with an error, an exception will be raised.
    If there were any warnings during the execution of the operation
    they will be printed to sys.stderr.

    Args:
        operation: a long-running operation you want to wait on.
        verbose_name: (optional) a more verbose name of the operation,
            used only during error and warning reporting.
        timeout: how long (in seconds) to wait for operation to finish.
            If None, wait indefinitely.

    Returns:
        Whatever the operation.result() returns.

    Raises:
        This method will raise the exception received from `operation.exception()`
        or RuntimeError if there is no exception set, but there is an `error_code`
        set for the `operation`.

        In case of an operation taking longer than `timeout` seconds to complete,
        a `concurrent.futures.TimeoutError` will be raised.
    """
    result = operation.result(timeout=timeout)

    if operation.error_code:
        print(
            f"Error during {verbose_name}: [Code: {operation.error_code}]: {operation.error_message}",
            file=sys.stderr,
            flush=True,
        )
        print(f"Operation ID: {operation.name}", file=sys.stderr, flush=True)
        raise operation.exception() or RuntimeError(operation.error_message)

    if operation.warnings:
        print(f"Warnings during {verbose_name}:\n", file=sys.stderr, flush=True)
        for warning in operation.warnings:
            print(f" - {warning.code}: {warning.message}", file=sys.stderr, flush=True)

    return result

def create_snapshot(
    project_id: str,
    disk_name: str,
    snapshot_name: str,
    *,
    zone: str | None = None,
    region: str | None = None,
    location: str | None = None,
    disk_project_id: str | None = None,
) -> compute_v1.Snapshot:
    """
    Create a snapshot of a disk.

    You need to pass `zone` or `region` parameter relevant to the disk you want to
    snapshot, but not both. Pass `zone` parameter for zonal disks and `region` for
    regional disks.

    Args:
        project_id: project ID or project number of the Cloud project you want
            to use to store the snapshot.
        disk_name: name of the disk you want to snapshot.
        snapshot_name: name of the snapshot to be created.
        zone: name of the zone in which is the disk you want to snapshot (for zonal disks).
        region: name of the region in which is the disk you want to snapshot (for regional disks).
        location: The Cloud Storage multi-region or the Cloud Storage region where you
            want to store your snapshot.
            You can specify only one storage location. Available locations:
            https://cloud.google.com/storage/docs/locations#available-locations
        disk_project_id: project ID or project number of the Cloud project that
            hosts the disk you want to snapshot. If not provided, will look for
            the disk in the `project_id` project.

    Returns:
        The new snapshot instance.
    """
    if zone is None and region is None:
        raise RuntimeError(
            "You need to specify `zone` or `region` for this function to work."
        )
    if zone is not None and region is not None:
        raise RuntimeError("You can't set both `zone` and `region` parameters.")

    if disk_project_id is None:
        disk_project_id = project_id

    if zone is not None:
        disk_client = compute_v1.DisksClient()
        disk = disk_client.get(project=disk_project_id, zone=zone, disk=disk_name)
    else:
        regio_disk_client = compute_v1.RegionDisksClient()
        disk = regio_disk_client.get(
            project=disk_project_id, region=region, disk=disk_name
        )

    snapshot = compute_v1.Snapshot()
    snapshot.source_disk = disk.self_link
    snapshot.name = snapshot_name
    if location:
        snapshot.storage_locations = [location]

    snapshot_client = compute_v1.SnapshotsClient()
    operation = snapshot_client.insert(project=project_id, snapshot_resource=snapshot)

    wait_for_extended_operation(operation, "snapshot creation")

    return snapshot_client.get(project=project_id, snapshot=snapshot_name)

REST

Puoi creare lo snapshot nel criterio della località di archiviazione definito dalle tue impostazioni dello snapshot o utilizzando una località di archiviazione alternativa a tua scelta. Per maggiori informazioni, consulta Scegliere la posizione di archiviazione degli snapshot.

  • Per creare uno snapshot nella posizione predefinita o personalizzata configurata nelle impostazioni dello snapshot, effettua una richiesta POST al metodo snapshots.insert:

    POST https://compute.googleapis.com/compute/v1/projects/DESTINATION_PROJECT_ID/global/snapshots
    {
        "name": "SNAPSHOT_NAME",
        "sourceDisk": "projects/SOURCE_PROJECT_ID/zones/SOURCE_ZONE/disks/SOURCE_DISK_NAME",
        "snapshotType": "SNAPSHOT_TYPE"
    }
    
  • In alternativa, per eseguire l'override delle impostazioni dello snapshot e creare uno snapshot in una posizione di archiviazione personalizzata, effettua una richiesta POST al metodo snapshots.insert e includi la proprietà storageLocations nella richiesta:

    POST https://compute.googleapis.com/compute/v1/projects/DESTINATION_PROJECT_ID/global/snapshots
    {
        "name": "SNAPSHOT_NAME",
        "sourceDisk": "projects/SOURCE_PROJECT_ID/zones/SOURCE_ZONE/disks/SOURCE_DISK_NAME",
        "snapshotType": "SNAPSHOT_TYPE",
        "storageLocations": [
            "STORAGE_LOCATION"
        ],
    }
    

Sostituisci quanto segue:

  • DESTINATION_PROJECT_ID: l'ID del progetto in cui vuoi creare lo snapshot.
  • SNAPSHOT_NAME: il nome dello snapshot.
  • SOURCE_PROJECT_ID: l'ID del progetto del disco di origine.
  • SOURCE_ZONE: la zona del disco di origine.
  • SOURCE_DISK_NAME: il nome del volume di Persistent Disk da cui vuoi creare uno snapshot.
  • SNAPSHOT_TYPE: il tipo di snapshot, STANDARD o ARCHIVIA. Se non viene specificato un tipo di snapshot, viene creato uno snapshot STANDARD.
  • STORAGE_LOCATION (Facoltativo) La regione Cloud Storage o la regione Cloud Storage in cui vuoi archiviare lo snapshot. Puoi specificare una sola posizione di archiviazione.

    Utilizza il parametro storageLocations solo quando vuoi eseguire l'override della posizione di archiviazione predefinita o personalizzata configurata nelle impostazioni degli snapshot.

Crea uno snapshot di un volume di Persistent Disk a livello di regione

Puoi creare snapshot del tuo volume di Persistent Disk a livello di regione in uno dei seguenti modi:

  • Utilizzando i dati sul disco di origine. Per utilizzare questo metodo di creazione degli snapshot, devi disporre di una replica a livello di zona sincronizzata.
  • Utilizzando il checkpoint di recupero della replica di un disco danneggiato. Puoi creare snapshot da un checkpoint solo utilizzando Google Cloud CLI o REST.

Dopo aver preparato il disco, puoi creare uno snapshot. Quando crei uno snapshot di un Persistent Disk a livello di regione, devi indicare la regione in cui si trova il disco di origine.

Console

  1. Vai alla pagina Crea uno snapshot nella console Google Cloud.

    Vai alla pagina Crea uno snapshot
  2. Inserisci un nome per lo snapshot.
  3. Seleziona un Tipo di snapshot. Il valore predefinito è uno snapshot STANDARD, che è l'opzione migliore per il backup a lungo termine e il ripristino di emergenza.

    Scegli Archivia istantanea per una conservazione dei dati più conveniente.

  4. (Facoltativo) Inserisci una descrizione dello snapshot.
  5. In Disco di origine, seleziona il disco esistente di cui vuoi creare uno snapshot.
  6. Nella sezione Località, scegli la località di archiviazione degli snapshot.

    La posizione predefinita o personalizzata definita nelle impostazioni dello snapshot viene selezionata automaticamente. Facoltativamente, puoi eseguire l'override delle impostazioni degli snapshot e archiviare gli snapshot in una posizione di archiviazione personalizzata seguendo questi passaggi:

    1. Scegli il tipo di posizione di archiviazione per lo snapshot.

      • Scegli Più regioni per una disponibilità maggiore a un costo superiore.
      • Scegli gli Snapshot regionali per un maggiore controllo sulla località fisica dei dati a un costo inferiore.
    2. Nel campo Seleziona località, seleziona una o più regioni specifiche che vuoi utilizzare. Per utilizzare una o più regioni più vicine al disco di origine, seleziona In base alla località del disco.
  7. Fai clic su Crea per creare lo snapshot.

gcloud

Puoi creare uno snapshot utilizzando i dati del disco di origine o il relativo checkpoint di recupero della replica.

Dai dati del disco

Puoi creare uno snapshot dai dati del disco utilizzando il criterio per la posizione di archiviazione definito dalle impostazioni dello snapshot o utilizzando un percorso di archiviazione alternativo a tua scelta. Per maggiori informazioni, consulta Scegliere la posizione di archiviazione degli snapshot.

  • Per creare uno snapshot nel percorso predefinito o personalizzato predefinito configurato nelle impostazioni dello snapshot, utilizza il comando gcloud compute snapshots create.

    gcloud compute snapshots create SNAPSHOT_NAME \
        --source-disk-region=SOURCE_REGION \
        --source-disk=SOURCE_DISK_NAME \
        --snapshot-type=SNAPSHOT_TYPE
    
  • In alternativa, per eseguire l'override delle impostazioni dello snapshot e creare uno snapshot in una posizione di archiviazione personalizzata, includi il flag --storage-location per indicare dove archiviare lo snapshot.

    gcloud compute snapshots create SNAPSHOT_NAME \
        --source-disk-region=SOURCE_REGION \
        --source-disk=SOURCE_DISK_NAME \
        --snapshot-type=SNAPSHOT_TYPE \
        --storage-location=STORAGE_LOCATION
    

    Sostituisci quanto segue:

    • SNAPSHOT_NAME: il nome dello snapshot.
    • SOURCE_REGION: la regione del disco di origine.
    • SOURCE_DISK_NAME: il nome del volume di Persistent Disk a livello di regione da cui vuoi creare uno snapshot.
    • SNAPSHOT_TYPE: il tipo di snapshot, STANDARD o ARCHIVIA. Se non viene specificato un tipo di snapshot, viene creato uno snapshot STANDARD.
    • STORAGE_LOCATION (Facoltativo) La regione Cloud Storage o la regione Cloud Storage in cui vuoi archiviare lo snapshot. Puoi specificare una sola posizione di archiviazione.

      Utilizza il parametro --storage-location solo quando vuoi eseguire l'override della posizione di archiviazione predefinita o personalizzata configurata nelle impostazioni degli snapshot.

Dal checkpoint

Puoi creare lo snapshot utilizzando il checkpoint di recupero della replica (anteprima) di un disco con prestazioni ridotte . Lo snapshot viene creato finché è disponibile una replica incompleta.

Per creare uno snapshot utilizzando il checkpoint di recupero della replica, utilizza il comando gcloud compute snapshots create . Includi il flag --source-disk-for-recovery-checkpoint per specificare che vuoi creare lo snapshot utilizzando un checkp