Esporta dati di fatturazione Cloud in BigQuery

L'esportazione della fatturazione Cloud in BigQuery ti consente di esportare dati di fatturazione Google Cloud dettagliati (come uso, stime di costi e dati relativi ai prezzi) automaticamente durante la giornata a un set di dati BigQuery da te specificato. Poi puoi accedere ai tuoi dati di fatturazione Cloud da BigQuery per un'analisi dettagliata o usare uno strumento come Google Data Studio per visualizzare i tuoi dati. Puoi anche utilizzare questo metodo di esportazione per esportare i dati in un file JSON.

Il tempo è importante. Per accedere a un set più completo di dati di fatturazione Google Cloud per le tue esigenze di analisi, ti consigliamo di abilitare l'esportazione dei dati di fatturazione Cloud in BigQuery contemporaneamente alla creazione di un account di fatturazione Cloud.

Consulta le limitazioni che potrebbero influire sull'esportazione dei dati di fatturazione in BigQuery.

Passaggi successivi

La gestione e la generazione di report sui costi in modo efficace sono una parte fondamentale della gestione finanziaria, indipendentemente dal fatto che tu stia gestendo un'attività aziendale multi miliardaria o un budget familiare ridotto. La decisione basata sui dati per i costi e l'utilizzo di Google Cloud inizia con la raccolta dei dati necessari per tali decisioni.

Fai riferimento alle guide di questa sezione per scoprire le seguenti attività:

Configurare l'esportazione dei dati di fatturazione Cloud in BigQuery

Per iniziare a raccogliere i tuoi dati di fatturazione Cloud, devi attivare l'esportazione dei dati di fatturazione Cloud in BigQuery.

La guida alla configurazione fornisce suggerimenti sulle best practice e istruzioni dettagliate per abilitare l'esportazione dei dati di fatturazione Cloud in BigQuery. Di seguito sono riportati i tipi di dati di fatturazione Cloud che puoi attivare per l'esportazione:

  • Dati di costo di utilizzo standard: contengono informazioni standard sull'utilizzo dei costi dell'account di fatturazione Cloud, come ID account, data di fatturazione, servizi, SKU, progetti, etichette, località, costo, utilizzo, crediti, aggiustamenti e valuta.

    Utilizza l'esportazione di utilizzo standard per analizzare le tendenze generali nei tuoi dati di costo.

  • Dati di costo dettagliati relativi all'utilizzo: contiene informazioni dettagliate sul costo di utilizzo dell'account di fatturazione Cloud. Include tutti i dati dei costi di utilizzo standard più i dati di costo a livello di risorsa, come una macchina virtuale o un'unità SSD che genera l'utilizzo del servizio.

    Utilizza l'esportazione dettagliata per analizzare i costi a livello di risorsa e identificare risorse specifiche che potrebbero causare un aumento dei costi.

  • Dati sui prezzi: contiene i dati sui prezzi dell'account di fatturazione Cloud, come ID account, servizi, SKU, prodotti, metadati geografici, unità di prezzo, valuta, aggregazione e livelli.

L'utilizzo di BigQuery per archiviare ed eseguire query sui dati di fatturazione Cloud prevede costi minimi. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Costo di utilizzo.

Consulta le limitazioni che potrebbero influire sull'esportazione dei dati di fatturazione in BigQuery.

Informazioni sulle tabelle di dati di fatturazione Cloud

Dopo aver attivato l'esportazione della fatturazione Cloud in BigQuery, le tabelle di dati per la fatturazione Cloud vengono create automaticamente nel set di dati BigQuery.

Per comprendere lo schema dei dati esportati, consulta le informazioni di riferimento sui contenuti dei dati di fatturazione Cloud esportati in ogni tabella del set di dati BigQuery.

Trova esempi di query per dati di fatturazione Cloud

Per suggerimenti e indicazioni sull'utilizzo di SQL per eseguire query sui tuoi dati di fatturazione Cloud, guarda gli esempi di query.

Nella pagina Query di esempio sono disponibili vari esempi SQL, tra cui:

Costo di utilizzo

L'utilizzo di BigQuery per archiviare i dati di utilizzo comporta in genere tariffe minime.

  • Il caricamento dei dati nel set di dati designato è gratuito; questa azione sfrutta il pool di risorse condivise di BigQuery per caricare i dati in gruppi.

  • Quando esporti e analizzi i dati di fatturazione Cloud con BigQuery, il costo associato dipende dalla quantità di flussi di dati, archiviazione e query.

In generale, le query per l'esportazione dettagliata dei costi possono costare di più rispetto a quelle per l'esportazione standard. Per ottimizzare i costi, ti consigliamo di utilizzare l'esportazione standard per analizzare le tendenze nei costi e l'esportazione dettagliata per monitorare i costi a livello di risorsa e identificare risorse specifiche che potrebbero determinare i costi.

Per farti un'idea dei costi previsti, vedi Stima dei costi di archiviazione e query.

Riepilogo dei prezzi di BigQuery

Ecco un riepilogo dei costi di BigQuery che dovrai sostenere quando esporti e analizzi i dati di fatturazione Cloud con BigQuery. Per ulteriori dettagli, consulta la pagina relativa ai prezzi di BigQuery.

SKU Prezzi Dettagli
Archiviazione attiva 0,020 $ per GB I primi 10 GB al mese sono gratuiti.
Archiviazione a lungo termine 0,010 $ per GB I primi 10 GB al mese sono gratuiti.
Analisi 5,00 $ per TB prezzi on demand Il primo terabyte al mese è gratuito.
Il modello a costo fisso è disponibile per i clienti con volumi elevati.
Inserimento di flussi di dati 0,010 $ per 200 MB Addebito per riga utilizzando una dimensione minima di 1 kB.
*NESSUN utilizzo GRATUITO per questo SKU

Molte operazioni della tabella partizionata sono gratuite, incluso il caricamento dei dati in partizioni, la copia delle partizioni ed l'esportazione dei dati dalle partizioni. Anche se gratuite, queste operazioni sono soggette alle quote e ai limiti di BigQuery. Per informazioni su tutte le operazioni gratuite, consulta Operazioni gratuite nella pagina dei prezzi di BigQuery.

Per ulteriori informazioni sulle best practice per il controllo dei costi in BigQuery, consulta Controllo dei costi in BigQuery.

Limitazioni

L'esportazione dei dati di fatturazione Cloud in BigQuery è soggetta alle seguenti limitazioni.

  • Se l'account di fatturazione Cloud collegato al set di dati BigQuery è inattivo, ad esempio in caso di problemi con il metodo di pagamento, il set di dati BigQuery non avrà dati per il periodo di tempo in cui l'account non è attivo.
  • I tuoi set di dati BigQuery contenenti il costo di utilizzo standard e i dati sui prezzi riflettono solo i dati di fatturazione di Google Cloud sostenuti a partire dalla data di configurazione dell'esportazione della fatturazione Cloud e dopo. In altre parole, i dati di fatturazione di Google Cloud non vengono aggiunti in modo retroattivo, quindi non potrai visualizzare i dati di fatturazione Cloud prima di abilitare l'esportazione. Per maggiori dettagli, consulta la sezione Disponibilità dei dati.
  • I tuoi set di dati BigQuery contenenti dati di costo dettagliati dell'utilizzo riflettono i dati di fatturazione di Google Cloud sostenuti dall'inizio del mese precedente dalla data in cui hai abilitato l'esportazione per la prima volta, a meno che non la riattivi. In altre parole, i dati di fatturazione di Google Cloud vengono aggiunti in modo retroattivo solo per il mese corrente e quello precedente. Per maggiori dettagli, consulta la sezione Disponibilità dei dati.
  • Quando esporti dati di costo dettagliati dell'utilizzo, devi esportare in un set di dati configurato con una località con più aree geografiche, ad esempio Stati Uniti (US) o Unione europea (UE). Se selezioni un set di dati che non è una località a più aree geografiche, questo impedisce alla fatturazione Cloud di scrivere dati di fatturazione dettagliati nelle tabelle appropriate all'interno di quel set di dati.
  • Le chiavi di crittografia gestite dal cliente (CMEK) non sono supportate durante l'esportazione dei dati di fatturazione in BigQuery. Se abiliti CMEK per il tuo set di dati di dati di fatturazione, impedisci alla fatturazione Cloud di scrivere dati di fatturazione nelle tabelle appropriate all'interno del set di dati. Devi configurare il set di dati in modo da utilizzare la crittografia chiave gestita da Google.