Configurazione e pulizia di Dialogflow CX

Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.

Questa guida fornisce tutti i passaggi di configurazione necessari per iniziare a utilizzare Dialogflow CX. Fornisce anche consigli su possibili passaggi di pulizia dopo il tentativo o il test di Dialogflow.

Prima di iniziare

Prima di leggere questa guida:

  1. Leggi le nozioni di base su Dialogflow CX.
  2. Leggi Edizioni.

Informazioni su Google Cloud Console

Google Cloud Console (visita la documentazione, open console) è una UI web utilizzata per eseguire il provisioning, configurare, gestire e monitorare i sistemi che utilizzano i prodotti Google Cloud. Puoi utilizzare Google Cloud Console per configurare e gestire le risorse Dialogflow.

Crea un progetto

Per utilizzare i servizi forniti da Google Cloud, devi creare un progetto. Un progetto organizza tutte le tue risorse Google Cloud. Un progetto è composto da un insieme di collaboratori, API abilitate (e altre risorse), strumenti di monitoraggio, informazioni di fatturazione e controlli di autenticazione e accesso. Puoi creare un solo progetto oppure più progetti e utilizzarli per organizzare le risorse Google Cloud in una gerarchia di risorse. Quando crei un progetto, prendi nota dell'ID progetto. Questo ID è necessario per effettuare chiamate API. Per ulteriori informazioni sui progetti, consulta la documentazione di Resource Manager.

Nella pagina del selettore dei progetti in Google Cloud Console, seleziona o crea un progetto Google Cloud.

Vai al selettore progetti

Abilitare la fatturazione

Un account di fatturazione viene utilizzato per definire chi paga per un determinato insieme di risorse e può essere collegato a uno o più progetti. L'utilizzo del progetto viene addebitato all'account di fatturazione collegato. Nella maggior parte dei casi, devi configurare la fatturazione quando crei un progetto. Per ulteriori informazioni, consulta la documentazione di fatturazione.

Assicurati che la fatturazione sia attivata per il tuo progetto Cloud. Scopri come verificare se la fatturazione è abilitata su un progetto.

Abilita l'API

Devi abilitare l'API Dialogflow per il tuo progetto. Per ulteriori informazioni sull'abilitazione delle API, consulta la documentazione sull'utilizzo dei servizi.

Attiva Dialogflow API.

Abilita l'API

Installa e inizializza Google Cloud CLI

Se prevedi di utilizzare l'API Dialogflow, devi installare e inizializzare Google Cloud CLI. L'interfaccia a riga di comando gcloud è un insieme di strumenti che puoi utilizzare per gestire le risorse e le applicazioni ospitate su Google Cloud.

Il seguente link fornisce le istruzioni:

Installa e inizializza Google Cloud CLI.

Configurare l'autenticazione e il controllo dell'accesso

Se prevedi di utilizzare l'API Dialogflow, devi configurare l'autenticazione. Qualsiasi applicazione client che utilizza l'API deve essere autenticata e ottenere l'accesso alle risorse richieste. Questa sezione descrive importanti concetti di autenticazione e fornisce i passaggi per configurarli. Per ulteriori informazioni, consulta la Panoramica dell'autenticazione di Google Cloud.

Autenticazione con account utente

Gli account utente sono la migliore opzione di autenticazione durante l'apprendimento dell'API Dialogflow e per lo sviluppo locale. Puoi utilizzare il tuo account utente per eseguire un'autenticazione per le esecuzioni della riga di comando REST o le chiamate della libreria client.

Autenticazione dell'account utente della riga di comando REST

Per eseguire l'autenticazione per le chiamate a riga di comando REST, utilizza gcloud CLI. Il comando gcloud auth login ti consente di accedere a gcloud con il tuo account utente, da eseguire prima di chiamare l'API. Il comando gcloud auth print-access-token viene utilizzato in tutti gli esempi di riga di comando REST in questa documentazione per autenticare le chiamate REST.

Per creare le credenziali utente per l'ambiente locale:

gcloud auth login

Autenticazione dell'account utente della libreria client

Per eseguire l'autenticazione per le chiamate alla libreria client, devi utilizzare l'interfaccia a riga di comando gcloud. Il comando gcloud auth application-default login ti consente di accedere a gcloud per le credenziali predefinite dell'applicazione con il tuo account utente, che devi eseguire prima di chiamare l'API. Il comando gcloud auth application-default set-quota-project deve essere utilizzato per impostare il progetto per la fatturazione e le quote relative alle chiamate API. Di solito si tratta dello stesso progetto utilizzato dall'agente e fornisci l'ID progetto per il progetto che hai creato nei passaggi precedenti.

La variabile di ambiente GOOGLE_APPLICATION_CREDENTIALS non deve essere impostata affinché le credenziali predefinite dell'applicazione vengano utilizzate dalle librerie client.

Per creare le credenziali predefinite dell'applicazione per il tuo ambiente locale:

gcloud auth application-default login
gcloud auth application-default set-quota-project PROJECT_ID

Autenticazione con account di servizio

Gli account di servizio sono un'altra opzione di autenticazione che deve essere utilizzata solo in ambienti protetti come produzione o gestione temporanea. Un account di servizio fornisce le credenziali per le applicazioni, a differenza degli utenti finali. Gli account di servizio sono di proprietà di progetti e puoi creare molti account di servizio per un progetto. Per ulteriori informazioni, vedi:

Controllo dell'accesso con ruoli

Quando un'entità (account utente, account di servizio e così via) chiama un'API, Google Cloud richiede che l'entità disponga delle autorizzazioni appropriate. Per concedere le autorizzazioni, concedi i ruoli a un'entità. Per ulteriori informazioni, consulta la panoramica del ruolo.

Se hai creato il progetto con il tuo account utente, quest'ultimo ha il ruolo di base Proprietario del progetto. Questo ruolo fornisce l'accesso per chiamare qualsiasi API per il progetto. Tuttavia, se il progetto è stato creato da un altro account, potrebbe essere necessario concedere i ruoli all'account utente per poter chiamare l'API. Per le istruzioni, consulta la Guida al controllo dell'accesso a Dialogflow.

Installare la libreria client Dialogflow

Hai a disposizione tre opzioni per chiamare l'API: librerie client supportate da Google, REST e gRPC.

Sono disponibili librerie client per vari linguaggi popolari. Per le istruzioni di installazione, consulta il linguaggio desiderato nelle librerie client.

Esegui la pulizia

Dopo aver configurato e provato o testato Dialogflow, ti consigliamo di eliminare le risorse che hai creato:

  • Potrebbe essere necessario eliminare l'agente.
  • Ti consigliamo di chiudere il progetto.
  • Se hai chiamato gcloud auth login, questo archivia le credenziali nella directory degli utenti sul tuo computer. Ti consigliamo di eliminare queste credenziali chiamando:
    gcloud auth revoke
  • Se hai chiamato gcloud auth application-default login, questo archivia le credenziali nella directory degli utenti sul tuo computer. Ti consigliamo di eliminare queste credenziali chiamando:
    gcloud auth application-default revoke