Google Cloud Managed Service per Prometheus

Il servizio gestito Google Cloud per Prometheus consente di monitorare e avvisare i tuoi carichi di lavoro utilizzando Prometheus, senza dover gestire e utilizzare manualmente Prometheus su larga scala.

Questo documento descrive alcune delle caratteristiche del servizio gestito. Per ricevere gli aggiornamenti, invia il modulo di registrazione facoltativo.

Managed Service for Prometheus è il servizio di query e archiviazione completamente gestito di Google Cloud per le metriche Prometheus. Questo servizio è basato su Monarch, lo stesso datastore scalabile a livello globale di Cloud Monitoring. Un sottile fork di Prometheus sostituisce i deployment Prometheus esistenti e invia i dati al servizio gestito senza l'intervento dell'utente. A questi dati è possibile eseguire query utilizzando PromQL tramite l'API Prometheus Query supportata dal servizio gestito e utilizzando i meccanismi di query di Cloud Monitoring esistenti.

Il servizio gestito per Prometheus ti offre l'accesso alle funzionalità di Prometheus e Cloud Monitoring.

Il servizio è pensato per essere un sostituto di Prometheus che elimina la necessità di Thanos, consentendoti di mantenere le dashboard di Grafana, gli avvisi basati su PromQL e i flussi di lavoro esistenti. Puoi utilizzare l'ambiente binario Prometheus gestito ovunque utilizzi attualmente Prometheus a monte. Questo raccoglitore conserva tutte le normali funzionalità di Prometheus, come la memorizzazione locale e la valutazione delle regole.

Raccolta dei dati con Managed Service for Prometheus

Puoi utilizzare Managed Service for Prometheus in una delle due modalità seguenti: con la raccolta gestita dei dati o con la raccolta automatica dei dati. Questo documento descrive le differenze tra le modalità.

Managed Service for Prometheus offre un operatore per la raccolta gestita dei dati in ambienti Kubernetes. Ti consigliamo di utilizzare la raccolta gestita, in modo da ridurre la complessità del deployment, della scalabilità, dell'ottimizzazione, della configurazione e della manutenzione dei server Prometheus. La raccolta gestita è supportata per ambienti Kubernetes e non GKE.

Con la raccolta dati distribuita automaticamente, gestisci l'installazione Prometheus come hai sempre fatto. L'unica differenza rispetto a Prometheus upstream consiste nel fatto che esegui il programma di sostituzione a livello gestito di Prometheus gestito al posto del programma binario upme Prometheus.

Quando scegli tra la raccolta gestita e quella con deployment automatico, considera quanto segue:

  • Raccolta gestita:

    • L'approccio consigliato per ambienti Kubernetes.
    • Deployment eseguito mediante l'interfaccia a riga di comando kubectl o gcloud.
    • Il funzionamento di Prometheus, che genera configurazioni di scraping, importazione di scalabilità, regole di ambito ai dati giusti e così via, è completamente gestito dall'operatore Kubernetes.
    • Le impostazioni di scraping e regole sono basate su risorse personalizzate leggere (CR).
    • Utile per chi vuole un'esperienza più gestita e completamente gestita.
    • Migrazione intuitiva dalle configurazioni prometheus-operator.
    • Supporta la maggior parte degli attuali casi d'uso di Prometheus.
  • Raccolta con deployment automatico:

    • Il servizio gestito per il programma binario Prometheus sostituisce il binario Prometheus upstream.
    • Puoi utilizzare il meccanismo di deployment che preferisci, ad esempio l'operatore Prometheus o il deployment manuale.
    • Puoi configurare lo scraping utilizzando i tuoi metodi preferiti, come annotazioni o operatore di prometeo.
    • Il ridimensionamento e il partizionamento orizzontale vengono eseguiti manualmente.
    • Ideale per un'integrazione rapida in configurazioni esistenti più complesse. Puoi riutilizzare le configurazioni esistenti ed eseguire fianco a fianco Prometheus e il servizio gestito upstream per Prometheus.
    • Potrebbe supportare casi d'uso non ancora supportati dalla raccolta gestita, ad esempio le aggregazioni locali per ridurre la cardinalità.

    Il flusso di dati verso il servizio gestito per Prometheus consuma risorse aggiuntive. Se esegui il deployment manuale dei collettori, ti consigliamo di aumentare di 5 volte i limiti di CPU e memoria e di modificarli in base all'utilizzo effettivo.

Servizio gestito per Prometheus e Google Cloud

Managed Service for Prometheus è un prodotto Google Cloud e si applicano quote di fatturazione e quote.

Fatturazione

La fatturazione per il servizio si basa principalmente sul numero di esempi di metriche importati nello spazio di archiviazione. È previsto anche un addebito nominale per le chiamate API di lettura. Managed Service for Prometheus non addebita alcun costo per l'archiviazione o la conservazione dei dati delle metriche.

Quote

Managed Service for Prometheus condivide le quote di importazione e lettura con Cloud Monitoring. La quota di importazione predefinita è 500 QPS per progetto, con un massimo di 200 campioni in una singola chiamata. La quota di lettura predefinita è 100 QPS per ambito metriche.

Puoi richiedere aumenti di queste quote per supportare il tuo volume di metriche e query. Per informazioni sulla gestione delle quote e sulla richiesta di aumenti di quota, consulta Utilizzo delle quote.

Interoperabilità con Prometheus a monte

Le sezioni seguenti descrivono alcuni casi d'uso comuni di Prometheus e il modo in cui Managed Service for Prometheus vi si adatta.

Deployment di Prometheus esistenti

Managed Service for Prometheus aggiunge collettori gestiti per gli ambienti Kubernetes a Prometheus upstream. La raccolta gestita semplifica la configurazione e la manutenzione dei deployment di Prometheus, come descritto in Raccolta dei dati con Managed Service for Prometheus. Per le istruzioni di configurazione, consulta la guida introduttiva alla raccolta gestita.

Puoi anche eseguire il servizio gestito con la raccolta con deployment automatico. Puoi duplicare e utilizzare la configurazione del deployment esistente con l'immagine del container o il programma binario Managed Service for Prometheus. Tutte le configurazioni e i flussi di lavoro esistenti continueranno a funzionare e i tuoi dati verranno archiviati in Monarch. Per le istruzioni di configurazione, consulta la guida introduttiva alla raccolta automatica.

Se utilizzi il servizio gestito al di fuori di Google Kubernetes Engine, potrebbe essere necessaria una configurazione aggiuntiva; consulta la pagina Fornire credenziali in modo esplicito.

Regole di registrazione

Puoi continuare a valutare le regole di registrazione a livello locale nei collettori. I risultati delle regole di registrazione sono archiviati in Monarch, proprio come i dati delle metriche raccolti direttamente.

Managed Service for Prometheus fornisce anche un valutatore autonomo di regole che valuta le regole di registrazione e avviso per tutti i dati accessibili in un ambito di metriche. La valutazione delle regole in base a un ambito delle metriche multiprogetto elimina la necessità di co-locationre tutti i dati di interesse su un singolo server Prometheus o all'interno di un singolo progetto Google Cloud.

Limitazione dei dati esportati

Per dati con volumi elevati, potresti voler impedire che alcune serie temporali vengano inviate al servizio gestito per Prometheus per ridurre i costi. Puoi utilizzare i filtri per limitare i dati esportati. Per ulteriori informazioni, consulta filtraggio per raccolta gestita o filtro per raccolta con deployment automatico.

Server di federazione

Sconsigliamo l'utilizzo del servizio gestito per il programma binario Prometheus nei server federati. Il servizio gestito offre una visualizzazione globale di tutti i tuoi dati attraverso il suo spazio di archiviazione scalabile a livello globale. Generalmente la federazione Prometheus tenta di aggirare la mancanza di un'archiviazione così scalabile, pertanto la federazione e il servizio gestito rappresentano due diversi approcci per ottenere una visione globale dei dati delle metriche.

Managed Service for Prometheus supporta i filtri per limitare le metriche esportate in Monarch. Il filtro di esportazione ha la stessa semantica della configurazione di federazione, quindi puoi sostituire la federazione con il filtro di esportazione e le aggregazioni locali per raggiungere lo stesso obiettivo. Per ulteriori informazioni, consulta l'articolo Configurare l'aggregazione locale.

Passaggi successivi