Cluster alpha


Questa pagina fornisce una panoramica delle funzionalità Kubernetes alpha e spiega come funzionano i cluster alpha in Google Kubernetes Engine. Puoi creare un cluster alpha o scoprire di più sui diversi tipi di cluster.

Panoramica

Puoi fare delle prove con le funzionalità alfa di Kubernetes creando un cluster alfa. I cluster alfa sono cluster di breve durata che eseguono release Kubernetes stabili con tutte le API e le funzionalità Kubernetes abilitate. I cluster alpha sono progettati per utenti avanzati e utenti pilota per sperimentare i carichi di lavoro che sfruttano le nuove funzionalità prima che siano pronte per la produzione. Puoi utilizzare i cluster alpha come i normali cluster GKE.

I cluster alpha utilizzano la versione predefinita corrente di Kubernetes per impostazione predefinita. Puoi specificare una versione diversa durante la creazione del cluster. Per sapere quali versioni di Kubernetes sono disponibili, consulta le pagine relative a versioni e upgrade e note di rilascio oppure esegui gcloud container get-server-config.

Limitazioni

I cluster alpha hanno le seguenti limitazioni:

  • Non coperto dallo SLA di GKE
  • Impossibile eseguire l'upgrade
    • L'upgrade e la riparazione automatica dei nodi sono disabilitati sui cluster alpha
  • Eliminati automaticamente dopo 30 giorni
  • Non ricevere aggiornamenti della sicurezza
  • Non supportato con i pool di nodi di Windows Server.

Differenza tra cluster alpha e versioni di GKE alpha

I cluster alpha non eseguono necessariamente le versioni "alfa" di GKE. Il termine cluster alfa indica che le API alpha sono abilitate sia per Kubernetes sia per GKE, indipendentemente dalla versione di Kubernetes in esecuzione. Periodicamente, Google offre ai clienti la possibilità di testare versioni di GKE non disponibili pubblicamente, per test e convalida. Queste versioni con accesso in anteprima possono essere eseguite come cluster alpha o come cluster senza API Kubernetes abilitate.

Ultime funzioni Kubernetes alpha

La maggior parte delle release Kubernetes contiene nuove funzionalità alpha che puoi testare nei cluster alpha. Per un elenco completo delle release di Kubernetes e delle funzionalità che includono, consulta il log delle modifiche Kubernetes.

Informazioni sulle fasi delle funzionalità

Le nuove funzionalità di Kubernetes vengono introdotte in quattro fasi: sviluppo iniziale, alpha, beta e stabile.

Per garantire stabilità e qualità di produzione, i cluster GKE normali abilitano solo funzionalità beta o successive. Le funzionalità alpha non sono abilitate sui cluster normali perché non sono pronte per la produzione o non possono essere aggiornate.

Poiché GKE esegue automaticamente l'upgrade del piano di controllo Kubernetes, l'abilitazione delle funzionalità alpha in produzione potrebbe compromettere l'affidabilità del cluster in caso di modifiche che provocano errori in una nuova versione.

Per ulteriori informazioni sulle fasi delle funzionalità di Kubernetes, consulta le versioni alpha, beta e stabile nella documentazione di Kubernetes.

Per ulteriori informazioni su come determinare quali funzionalità sono abilitate per una determinata versione del piano di controllo GKE, consulta Porte funzionalità.

Passaggi successivi