Introduzione a Cloud Spanner in Ruby

Obiettivi

Questo tutorial illustra i seguenti passaggi utilizzando la libreria client Cloud Spanner per Ruby:

  • Creare un'istanza e un database Cloud Spanner.
  • Scrivere, leggere ed eseguire query SQL sui dati nel database.
  • Aggiorna lo schema del database.
  • Aggiorna i dati tramite una transazione di lettura/scrittura.
  • Aggiungi un indice secondario al database.
  • Utilizza l'indice per leggere ed eseguire query SQL sui dati.
  • Recupera i dati utilizzando una transazione di sola lettura.

Costi

Questo tutorial utilizza Cloud Spanner, un componente fatturabile di Google Cloud. Per informazioni sul costo dell'utilizzo di Cloud Spanner, consulta la sezione Prezzi.

Prima di iniziare

Completa i passaggi descritti in Configurare, che descrivono la creazione e l'impostazione di un progetto Google Cloud predefinito, l'attivazione della fatturazione, l'attivazione dell'API Cloud Spanner e la configurazione di OAuth 2.0 per ottenere credenziali di autenticazione per l'utilizzo dell'API Cloud Spanner.

In particolare, assicurati di eseguire gcloud auth application-default login per configurare l'ambiente di sviluppo locale con le credenziali di autenticazione.

Prepara l'ambiente Ruby locale

  1. Installa quanto segue sulla tua macchina di sviluppo se non è già installato:

  2. Clona il repository delle app di esempio sul tuo computer locale:

    git clone https://github.com/GoogleCloudPlatform/ruby-docs-samples
    

    In alternativa puoi scaricare l'esempio come file ZIP ed estrarlo.

  3. Passa alla directory che contiene il codice di esempio di Cloud Spanner:

    cd ruby-docs-samples/spanner/
    
  4. Installa le dipendenze:

    bundle install
    
  5. Imposta la variabile di ambiente GOOGLE_CLOUD_PROJECT sul tuo ID progetto di Google Cloud Platform:

    export GOOGLE_CLOUD_PROJECT=[MY_PROJECT_ID]
    

Crea un'istanza

Quando usi Cloud Spanner per la prima volta, devi creare un'istanza, ovvero un'allocazione delle risorse utilizzate dai database Cloud Spanner. Quando crei un'istanza, scegli una configurazione dell'istanza, che determina dove sono archiviati i tuoi dati, nonché il numero di nodi da utilizzare, che determina la quantità di risorse di archiviazione e archiviazione presenti nell'istanza.

Esegui il comando seguente per creare un'istanza Cloud Spanner nell'area geografica us-central1 con 1 nodo:

gcloud spanner instances create test-instance --config=regional-us-central1 \
    --description="Test Instance" --nodes=1

Tieni presente che viene creata un'istanza con le seguenti caratteristiche:

  • ID istanza test-instance
  • Nome visualizzato: Test Instance
  • Configurazione dell'istanza regional-us-central1 (le configurazioni a livello di area geografica archiviano i dati in un'area geografica, mentre le configurazioni a più aree geografiche distribuiscono i dati in più aree geografiche). Scopri di più in Istanze.
  • Il conteggio dei nodi 1 (node_count corrisponde alla quantità di risorse di archiviazione e archiviazione disponibili per i database nell'istanza). Scopri di più nella pagina Conteggio nodi.

Dovresti vedere:

Creating instance...done.

Esaminare i file di esempio

Il repository di esempi contiene un esempio che mostra come utilizzare Cloud Spanner con Ruby.

Dai un'occhiata al file spanner_samples.rb, che mostra come utilizzare Cloud Spanner. Il codice mostra come creare e utilizzare un nuovo database. I dati utilizzano lo schema di esempio mostrato nella pagina Schema e modello dei dati.

Crea un database

Crea un database example-db nell'istanza denominata test-instance eseguendo questo comando nella riga di comando.

bundle exec ruby spanner_samples.rb create_database test-instance example-db

Dovresti vedere:

Created database example-db on instance test-instance

Il seguente codice crea un database e due tabelle nel database.

# project_id  = "Your Google Cloud project ID"
# instance_id = "Your Spanner instance ID"
# database_id = "Your Spanner database ID"

require "google/cloud/spanner"
require "google/cloud/spanner/admin/database"

database_admin_client = Google::Cloud::Spanner::Admin::Database.database_admin

instance_path = database_admin_client.instance_path project: project_id, instance: instance_id

job = database_admin_client.create_database parent: instance_path,
                                            create_statement: "CREATE DATABASE `#{database_id}`",
                                            extra_statements: [
                                              "CREATE TABLE Singers (
      SingerId     INT64 NOT NULL,
      FirstName    STRING(1024),
      LastName     STRING(1024),
      SingerInfo   BYTES(MAX)
    ) PRIMARY KEY (SingerId)",

                                              "CREATE TABLE Albums (
      SingerId     INT64 NOT NULL,
      AlbumId      INT64 NOT NULL,
      AlbumTitle   STRING(MAX)
    ) PRIMARY KEY (SingerId, AlbumId),
    INTERLEAVE IN PARENT Singers ON DELETE CASCADE"
                                            ]

puts "Waiting for create database operation to complete"

job.wait_until_done!

puts "Created database #{database_id} on instance #{instance_id}"

Il passaggio successivo consiste nel scrivere i dati nel database.

Crea un client di database

Prima di poter eseguire operazioni di lettura o scrittura, devi creare un elemento Client. Puoi considerare Client come una connessione di database: tutte le interazioni con Cloud Spanner devono avvenire tramite Client. In genere, crei un Client all'avvio della tua applicazione, quindi lo riutilizzi Client per leggere, scrivere ed eseguire transazioni. Il codice seguente mostra come creare un client.

# Imports the Google Cloud client library
require "google/cloud/spanner"

# Your Google Cloud Platform project ID
project_id = "YOUR_PROJECT_ID"

# Instantiates a client
spanner = Google::Cloud::Spanner.new project: project_id

# Your Cloud Spanner instance ID
instance_id = "my-instance"

# Your Cloud Spanner database ID
database_id = "my-database"

# Gets a reference to a Cloud Spanner instance database
database_client = spanner.client instance_id, database_id

# Execute a simple SQL statement
results = database_client.execute_query "SELECT 1"
results.rows.each do |row|
  puts row
end

Scopri di più nel riferimento Client.

Scrivere dati con DML

Puoi inserire i dati utilizzando DML (Data Manipulation Language) in una transazione di lettura/scrittura.

Utilizzi il metodo execute_update() per eseguire un'istruzione DML.

# project_id  = "Your Google Cloud project ID"
# instance_id = "Your Spanner instance ID"
# database_id = "Your Spanner database ID"

require "google/cloud/spanner"

spanner = Google::Cloud::Spanner.new project: project_id
client  = spanner.client instance_id, database_id
row_count = 0

client.transaction do |transaction|
  row_count = transaction.execute_update(
    "INSERT INTO Singers (SingerId, FirstName, LastName) VALUES
     (12, 'Melissa', 'Garcia'),
     (13, 'Russell', 'Morales'),
     (14, 'Jacqueline', 'Long'),
     (15, 'Dylan', 'Shaw'),
     (16, 'Billie', 'Eillish'),
     (17, 'Judy', 'Garland'),
     (18, 'Taylor', 'Swift'),
     (19, 'Miley', 'Cyrus'),
     (20, 'Michael', 'Jackson'),
     (21, 'Ariana', 'Grande'),
     (22, 'Elvis', 'Presley'),
     (23, 'Kanye', 'West'),
     (24, 'Lady', 'Gaga'),
     (25, 'Nick', 'Jonas')"
  )
end

puts "#{row_count} records inserted."

Esegui l'esempio utilizzando l'argomento write_using_dml.

bundle exec ruby spanner_samples.rb write_using_dml test-instance example-db

Dovresti vedere:

 4 records inserted.

Scrivere dati con le mutazioni

Puoi anche inserire i dati utilizzando le mutazioni.

I dati vengono scritti utilizzando un oggetto Client. Il metodo Client#commit crea ed esegue il commit di una transazione per scritture che vengono eseguite in modo atomico in un singolo momento logico tra colonne, righe e tabelle in un database.

Questo codice mostra come scrivere i dati utilizzando le mutazioni:

# project_id  = "Your Google Cloud project ID"
# instance_id = "Your Spanner instance ID"
# database_id = "Your Spanner database ID"

require "google/cloud/spanner"

spanner = Google::Cloud::Spanner.new project: project_id
client  = spanner.client instance_id, database_id

client.commit do |c|
  c.insert "Singers", [
    { SingerId: 1, FirstName: "Marc",     LastName: "Richards" },
    { SingerId: 2, FirstName: "Catalina", LastName: "Smith"    },
    { SingerId: 3, FirstName: "Alice",    LastName: "Trentor"  },
    { SingerId: 4, FirstName: "Lea",      LastName: "Martin"   },
    { SingerId: 5, FirstName: "David",    LastName: "Lomond"   }
  ]
  c.insert "Albums", [
    { SingerId: 1, AlbumId: 1, AlbumTitle: "Total Junk"              },
    { SingerId: 1, AlbumId: 2, AlbumTitle: "Go, Go, Go"              },
    { SingerId: 2, AlbumId: 1, AlbumTitle: "Green"                   },
    { SingerId: 2, AlbumId: 2, AlbumTitle: "Forever Hold Your Peace" },
    { SingerId: 2, AlbumId: 3, AlbumTitle: "Terrified"               }
  ]
end

puts "Inserted data"

Esegui l'esempio utilizzando l'argomento insert_data.

bundle exec ruby spanner_samples.rb insert_data test-instance example-db

Dovresti vedere:

Inserted data

Query sui dati con SQL

Cloud Spanner supporta un'interfaccia SQL nativa per la lettura dei dati, a cui puoi accedere dalla riga di comando utilizzando l'interfaccia a riga di comando di Google Cloud o in modo programmatico tramite la libreria client di Cloud Spanner per Ruby.

Dalla riga di comando

Esegui la seguente istruzione SQL per leggere i valori di tutte le colonne dalla tabella Albums:

gcloud spanner databases execute-sql example-db --instance=test-instance \
    --sql='SELECT SingerId, AlbumId, AlbumTitle FROM Albums'

Il risultato dovrebbe essere:

SingerId AlbumId AlbumTitle
1        1       Total Junk
1        2       Go, Go, Go
2        1       Green
2        2       Forever Hold Your Peace
2        3       Terrified

Utilizzo della libreria client Cloud Spanner per Ruby

Oltre a eseguire un'istruzione SQL sulla riga di comando, puoi eseguire la stessa istruzione SQL in modo programmatico utilizzando la libreria client Cloud Spanner per Ruby.

Utilizza il metodo Client#execute per eseguire la query SQL. Utilizza il simbolo Ruby :ColumnName per accedere ai dati di una colonna specifica da una riga.

Ecco come emettere la query e accedere ai dati:

# project_id  = "Your Google Cloud project ID"
# instance_id = "Your Spanner instance ID"
# database_id = "Your Spanner database ID"

require "google/cloud/spanner"

spanner = Google::Cloud::Spanner.new project: project_id
client  = spanner.client instance_id, database_id

client.execute("SELECT SingerId, AlbumId, AlbumTitle FROM Albums").rows.each do |row|
  puts "#{row[:SingerId]} #{row[:AlbumId]} #{row[:AlbumTitle]}"
end

Esegui l'esempio utilizzando l'argomento query_data.

bundle exec ruby spanner_samples.rb query_data test-instance example-db

Dovresti vedere il seguente risultato:

1 1 Total Junk
1 2 Go, Go, Go
2 1 Green
2 2 Forever Hold Your Peace
2 3 Terrified

Query con parametro SQL

Se la tua applicazione ha una query eseguita di frequente, puoi migliorarne le prestazioni parametrizzandola. La query parametrica risultante può essere memorizzata nella cache e riutilizzata, riducendo così i costi di compilazione. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Utilizzare i parametri di ricerca per velocizzare le query eseguite di frequente.

Di seguito è riportato un esempio di utilizzo di un parametro nella clausola WHERE per eseguire query sui record contenenti un valore specifico per LastName.

# project_id  = "Your Google Cloud project ID"
# instance_id = "Your Spanner instance ID"
# database_id = "Your Spanner database ID"

require "google/cloud/spanner"

spanner = Google::Cloud::Spanner.new project: project_id
client  = spanner.client instance_id, database_id

sql_query = "SELECT SingerId, FirstName, LastName
             FROM Singers
             WHERE LastName = @lastName"

params      = { lastName: "Garcia" }
param_types = { lastName: :STRING }

client.execute(sql_query, params: params, types: param_types).rows.each do |row|
  puts "#{row[:SingerId]} #{row[:FirstName]} #{row[:LastName]}"
end

Esegui l'esempio utilizzando l'argomento query_with_parameter.

bundle exec ruby spanner_samples.rb query_with_parameter test-instance example-db

Dovresti vedere il seguente risultato:

12 Melissa Garcia

Lettura di dati con l'API di lettura

Oltre a Cloud SQL, interfaccia Cloud Spanner supporta anche un'interfaccia di lettura.

Utilizza il metodo Client#read della classe Client per leggere le righe dal database.

Ecco come leggere i dati:

# project_id  = "Your Google Cloud project ID"
# instance_id = "Your Spanner instance ID"
# database_id = "Your Spanner database ID"

require "google/cloud/spanner"

spanner = Google::Cloud::Spanner.new project: project_id
client  = spanner.client instance_id, database_id

client.read("Albums", [:SingerId, :AlbumId, :AlbumTitle]).rows.each do |row|
  puts "#{row[:SingerId]} #{row[:AlbumId]} #{row[:AlbumTitle]}"
end

Esegui l'esempio utilizzando l'argomento read_data.

bundle exec ruby spanner_samples.rb read_data test-instance example-db

Dovresti vedere un output simile al seguente:

1 1 Total Junk
1 2 Go, Go, Go
2 1 Green
2 2 Forever Hold Your Peace
2 3 Terrified

Aggiorna lo schema del database

Supponiamo che tu debba aggiungere una nuova colonna denominata MarketingBudget alla tabella Albums. L'aggiunta di una nuova colonna a una tabella esistente richiede un aggiornamento dello schema del database. Cloud Spanner supporta gli aggiornamenti dello schema di un database mentre quest'ultimo continua a gestire il traffico. Gli aggiornamenti dello schema non richiedono lo spostamento del database offline e non bloccano intere tabelle o colonne; puoi continuare a scrivere dati nel database durante l'aggiornamento dello schema. Scopri di più sugli aggiornamenti degli schemi supportati e sulle prestazioni di modifica dello schema in Aggiornamenti dello schema.

Aggiungi una colonna

Puoi aggiungere una colonna dalla riga di comando utilizzando l'interfaccia a riga di comando di Google Cloud o a livello di programmazione utilizzando la libreria client di Cloud Spanner per Ruby.

Dalla riga di comando

Utilizza il seguente comando ALTER TABLE per aggiungere la nuova colonna alla tabella:

SQL standard di Google

gcloud spanner databases ddl update example-db --instance=test-instance \
    --ddl='ALTER TABLE Albums ADD COLUMN MarketingBudget INT64'

PostgreSQL

gcloud spanner databases ddl update example-db --instance=test-instance \
    --ddl='ALTER TABLE Albums ADD COLUMN MarketingBudget BIGINT'

Dovresti vedere:

Schema updating...done.

Utilizzo della libreria client Cloud Spanner per Ruby

Utilizza il metodo Database#update della classe Database per modificare lo schema:

# project_id  = "Your Google Cloud project ID"
# instance_id = "Your Spanner instance ID"
# database_id = "Your Spanner database ID"

require "google/cloud/spanner"
require "google/cloud/spanner/admin/database"

database_admin_client = Google::Cloud::Spanner::Admin::Database.database_admin

db_path = database_admin_client.database_path project: project_id,
                                              instance: instance_id,
                                              database: database_id

job = database_admin_client.update_database_ddl database: db_path,
                                                statements: [
                                                  "ALTER TABLE Albums ADD COLUMN MarketingBudget INT64"
                                                ]

puts "Waiting for database update to complete"

job.wait_until_done!

puts "Added the MarketingBudget column"

Esegui l'esempio utilizzando l'argomento add_column.

bundle exec ruby spanner_samples.rb add_column test-instance example-db

Dovresti vedere:

Added the MarketingBudget column

Scrivere i dati nella nuova colonna

Il codice seguente scrive i dati nella nuova colonna. Imposta MarketingBudget su 100000 per la riga con chiave Albums(1, 1) e su 500000 per la riga con chiave per Albums(2, 2).

# project_id  = "Your Google Cloud project ID"
# instance_id = "Your Spanner instance ID"
# database_id = "Your Spanner database ID"

require "google/cloud/spanner"

spanner = Google::Cloud::Spanner.new project: project_id
client  = spanner.client instance_id, database_id

client.commit do |c|
  c.update "Albums", [
    { SingerId: 1, AlbumId: 1, MarketingBudget: 100_000 },
    { SingerId: 2, AlbumId: 2, MarketingBudget: 500_000 }
  ]
end

puts "Updated data"

Esegui l'esempio utilizzando l'argomento update_data.

bundle exec ruby spanner_samples.rb update_data test-instance example-db

Dovresti vedere:

Updated data

Puoi anche eseguire una query SQL o una chiamata di lettura per recuperare i valori che hai appena scritto.

Ecco il codice per eseguire la query:

# project_id  = "Your Google Cloud project ID"
# instance_id = "Your Spanner instance ID"
# database_id = "Your Spanner database ID"

require "google/cloud/spanner"

spanner = Google::Cloud::Spanner.new project: project_id
client  = spanner.client instance_id, database_id

client.execute("SELECT SingerId, AlbumId, MarketingBudget FROM Albums").rows.each do |row|
  puts "#{row[:SingerId]} #{row[:AlbumId]} #{row[:MarketingBudget]}"
end

Per eseguire questa query, esegui l'esempio utilizzando l'argomento query_data_with_new_column.

bundle exec ruby spanner_samples.rb query_data_with_new_column test-instance example-db

Dovresti vedere:

1 1 100000
1 2
2 1
2 2 500000
2 3

Aggiornare dati

Puoi aggiornare i dati utilizzando DML in una transazione di lettura/scrittura.

Utilizzi il metodo execute_update() per eseguire un'istruzione DML.

# project_id  = "Your Google Cloud project ID"
# instance_id = "Your Spanner instance ID"
# database_id = "Your Spanner database ID"

require "google/cloud/spanner"

spanner         = Google::Cloud::Spanner.new project: project_id
client          = spanner.client instance_id, database_id
transfer_amount = 200_000

client.transaction do |transaction|
  first_album = transaction.execute(
    "SELECT MarketingBudget from Albums
     WHERE SingerId = 1 and AlbumId = 1"
  ).rows.first
  second_album = transaction.execute(
    "SELECT MarketingBudget from Albums
    WHERE SingerId = 2 and AlbumId = 2"
  ).rows.first
  raise "The second album does not have enough funds to transfer" if second_album[:MarketingBudget] < transfer_amount

  new_first_album_budget  = first_album[:MarketingBudget] + transfer_amount
  new_second_album_budget = second_album[:MarketingBudget] - transfer_amount

  transaction.execute_update(
    "UPDATE Albums SET MarketingBudget = @albumBudget WHERE SingerId = 1 and AlbumId = 1",
    params: { albumBudget: new_first_album_budget }
  )
  transaction.execute_update(
    "UPDATE Albums SET MarketingBudget = @albumBudget WHERE SingerId = 2 and AlbumId = 2",
    params: { albumBudget: new_second_album_budget }
  )
end

puts "Transaction complete"

Esegui l'esempio utilizzando l'argomento write_with_transaction_using_dml.

bundle exec ruby spanner_samples.rb write_with_transaction_using_dml test-instance example-db

Dovresti vedere:

Transaction complete

Utilizzare un indice secondario

Supponi di voler recuperare tutte le righe di Albums che hanno valori AlbumTitle in un determinato intervallo. Puoi leggere tutti i valori della colonna AlbumTitle utilizzando un'istruzione SQL o una chiamata di lettura, quindi ignorare le righe che non soddisfano i criteri, ma questa operazione completa è costosa, soprattutto per le tabelle con molte righe. È invece possibile velocizzare il recupero di righe durante le ricerche in base a colonne di chiave non principali creando un indice secondario nella tabella.

L'aggiunta di un indice secondario a una tabella esistente richiede un aggiornamento dello schema. Come altri aggiornamenti dello schema, Cloud Spanner supporta l'aggiunta di un indice mentre il database continua a gestire il traffico. Cloud Spanner esegue automaticamente il backfill dell'indice con i dati esistenti. Il backfill può richiedere alcuni minuti, ma non devi mettere il database offline o evitare di scrivere nella tabella indicizzata durante questo processo. Per maggiori dettagli, consulta il backfill dell'indice.

Dopo aver aggiunto un indice secondario, Cloud Spanner lo utilizza automaticamente per le query SQL che probabilmente verranno eseguite più velocemente con l'indice. Se utilizzi l'interfaccia di lettura, devi specificare l'indice che vuoi utilizzare.

Aggiungi un indice secondario

Puoi aggiungere un indice dalla riga di comando utilizzando l'interfaccia a riga di comando gcloud o a livello di programmazione utilizzando la libreria client di Cloud Spanner per Ruby.

Dalla riga di comando

Utilizza il seguente comando CREATE INDEX per aggiungere un indice al database:

gcloud spanner databases ddl update example-db --instance=test-instance \
    --ddl='CREATE INDEX AlbumsByAlbumTitle ON Albums(AlbumTitle)'

Dovresti vedere:

Schema updating...done.

Utilizzo della libreria client Cloud Spanner per Ruby

Utilizza il metodo Database#update della classe Database per aggiungere un indice:

# project_id  = "Your Google Cloud project ID"
# instance_id = "Your Spanner instance ID"
# database_id = "Your Spanner database ID"

require "google/cloud/spanner"
require "google/cloud/spanner/admin/database"

database_admin_client = Google::Cloud::Spanner::Admin::Database.database_admin

db_path = database_admin_client.database_path project: project_id,
                                              instance: instance_id,
                                              database: database_id

job = database_admin_client.update_database_ddl database: db_path,
                                                statements: [
                                                  "CREATE INDEX AlbumsByAlbumTitle ON Albums(AlbumTitle)"
                                                ]

puts "Waiting for database update to complete"

job.wait_until_done!

puts "Added the AlbumsByAlbumTitle index"

Esegui l'esempio utilizzando l'argomento create_index.

bundle exec ruby spanner_samples.rb create_index test-instance example-db

L'aggiunta di un indice può richiedere alcuni minuti. Dopo l'aggiunta dell'indice, dovresti vedere:

Added the AlbumsByAlbumTitle index

Lettura tramite l'indice

Per le query SQL, Cloud Spanner utilizza automaticamente un indice appropriato. Nell'interfaccia di lettura, devi specificare l'indice nella richiesta.

Per utilizzare l'indice nell'interfaccia di lettura, fornisci un parametro index al metodo read della classe Client.

# project_id  = "Your Google Cloud project ID"
# instance_id = "Your Spanner instance ID"
# database_id = "Your Spanner database ID"

require "google/cloud/spanner"

spanner = Google::Cloud::Spanner.new project: project_id
client  = spanner.client instance_id, database_id

result = client.read "Albums", [:AlbumId, :AlbumTitle],
                     index: "AlbumsByAlbumTitle"

result.rows.each do |row|
  puts "#{row[:AlbumId]} #{row[:AlbumTitle]}"
end

Esegui l'esempio utilizzando l'argomento read_data_with_index.

bundle exec ruby spanner_samples.rb read_data_with_index test-instance example-db

Dovresti vedere:

2 Forever Hold Your Peace
2 Go, Go, Go
1 Green
3 Terrified
1 Total Junk

Aggiungi un indice per le letture solo con indice

Potresti aver notato che l'esempio di lettura riportato sopra non includeva la lettura della colonna MarketingBudget. Questo perché l'interfaccia di lettura di Cloud Spanner non supporta la possibilità di unire un indice con una tabella di dati per cercare valori non archiviati nell'indice.

Crea una definizione alternativa di AlbumsByAlbumTitle che memorizzi una copia di MarketingBudget nell'indice.

Dalla riga di comando

SQL standard di Google

gcloud spanner databases ddl update example-db --instance=test-instance \
    --ddl='CREATE INDEX AlbumsByAlbumTitle2 ON Albums(AlbumTitle) STORING (MarketingBudget)

PostgreSQL

gcloud spanner databases ddl update example-db --instance=test-instance \
    --ddl='CREATE INDEX AlbumsByAlbumTitle2 ON Albums(AlbumTitle) INCLUDE (MarketingBudget)

L'aggiunta di un indice può richiedere alcuni minuti. Dopo l'aggiunta dell'indice, dovresti vedere:

Schema updating...done.

Utilizzo della libreria client Cloud Spanner per Ruby

Utilizza il metodo Database#update della classe Database per aggiungere un indice con una clausola STORING:

# project_id  = "Your Google Cloud project ID"
# instance_id = "Your Spanner instance ID"
# database_id = "Your Spanner database ID"

require "google/cloud/spanner"
require "google/cloud/spanner/admin/database"

database_admin_client = Google::Cloud::Spanner::Admin::Database.database_admin

db_path = database_admin_client.database_path project: project_id,
                                              instance: instance_id,
                                              database: database_id

job = database_admin_client.update_database_ddl database: db_path,
                                                statements: [
                                                  "CREATE INDEX AlbumsByAlbumTitle2 ON Albums(AlbumTitle)
   STORING (MarketingBudget)"
                                                ]

puts "Waiting for database update to complete"

job.wait_until_done!

puts "Added the AlbumsByAlbumTitle2 storing index"

Esegui l'esempio utilizzando l'argomento create_storing_index.

bundle exec ruby spanner_samples.rb create_storing_index test-instance example-db

Dovresti vedere:

Added the AlbumsByAlbumTitle2 index

Ora puoi eseguire una lettura che recupera tutte le colonne AlbumId, AlbumTitle e MarketingBudget dall'indice di AlbumsByAlbumTitle2:

# project_id  = "Your Google Cloud project ID"
# instance_id = "Your Spanner instance ID"
# database_id = "Your Spanner database ID"

require "google/cloud/spanner"

spanner = Google::Cloud::Spanner.new project: project_id
client  = spanner.client instance_id, database_id

result = client.read "Albums", [:AlbumId, :AlbumTitle, :MarketingBudget],
                     index: "AlbumsByAlbumTitle2"

result.rows.each do |row|
  puts "#{row[:AlbumId]} #{row[:AlbumTitle]} #{row[:MarketingBudget]}"
end

Esegui l'esempio utilizzando l'argomento read_data_with_storing_index.

bundle exec ruby spanner_samples.rb read_data_with_storing_index test-instance example-db

Dovresti vedere un output simile al seguente:

2 Forever Hold Your Peace 300000
2 Go, Go, Go
1 Green
3 Terrified
1 Total Junk 300000

Recuperare i dati utilizzando le transazioni di sola lettura

Supponi di voler eseguire più di una lettura con lo stesso timestamp. Le transazioni di sola lettura osservano un prefisso coerente della cronologia di commit della transazione, quindi l'applicazione riceve sempre dati coerenti. Utilizza un oggetto Snapshot per eseguire transazioni di sola lettura. Utilizza il metodo snapshot della classe Client per ottenere un oggetto Snapshot.

Di seguito viene mostrato come eseguire una query ed eseguire una lettura nella stessa transazione di sola lettura:

# project_id  = "Your Google Cloud project ID"
# instance_id = "Your Spanner instance ID"
# database_id = "Your Spanner database ID"

require "google/cloud/spanner"

spanner = Google::Cloud::Spanner.new project: project_id
client  = spanner.client instance_id, database_id

client.snapshot do |snapshot|
  snapshot.execute("SELECT SingerId, AlbumId, AlbumTitle FROM Albums").rows.each do |row|
    puts "#{row[:AlbumId]} #{row[:AlbumTitle]} #{row[:SingerId]}"
  end

  # Even if changes occur in-between the reads, the transaction ensures that
  # both return the same data.
  snapshot.read("Albums", [:AlbumId, :AlbumTitle, :SingerId]).rows.each do |row|
    puts "#{row[:AlbumId]} #{row[:AlbumTitle]} #{row[:SingerId]}"
  end
end

Esegui l'esempio utilizzando l'argomento read_only_transaction.

bundle exec ruby spanner_samples.rb read_only_transaction test-instance example-db

Dovresti vedere un output simile al seguente:

2 Forever Hold Your Peace 2
2 Go, Go, Go 1
1 Green 2
3 Terrified 2
1 Total Junk 1
1 Total Junk 1
2 Go, Go, Go 1
1 Green 2
2 Forever Hold Your Peace 2
3 Terrified 2

Esegui la pulizia

Per evitare che al tuo account di fatturazione Cloud vengano addebitati costi aggiuntivi per le risorse utilizzate in questo tutorial, elimina il database ed elimina l'istanza che hai creato.

Eliminazione del database

Se elimini un'istanza, tutti i database al suo interno vengono eliminati automaticamente. Questo passaggio mostra come eliminare un database senza eliminare un'istanza (comunque dovrai sostenere dei costi per l'istanza).

Dalla riga di comando

gcloud spanner databases delete example-db --instance=test-instance

Utilizzo di Google Cloud Console

  1. Vai alla pagina Istanze Cloud Spanner in Google Cloud Console.

    Vai alla pagina Istanze

  2. Fai clic sull'istanza.

  3. Fai clic sul database da eliminare.

  4. Nella pagina Dettagli database, fai clic su Elimina.

  5. Conferma di voler eliminare il database e fai clic su Elimina.

Elimina l'istanza

Con l'eliminazione di un'istanza, vengono eliminati automaticamente tutti i database creati in quell'istanza.

Dalla riga di comando

gcloud spanner instances delete test-instance

Utilizzo di Google Cloud Console

  1. Vai alla pagina Istanze Cloud Spanner in Google Cloud Console.

    Vai alla pagina Istanze

  2. Fai clic sulla tua istanza.

  3. Fai clic su Elimina.

  4. Conferma di voler eliminare l'istanza e fai clic su Elimina.

Passaggi successivi