Guida alla transizione per le integrazioni di terze parti deprecate

Cloud Monitoring offre integrazioni per il monitoraggio delle applicazioni di terze parti, ma il supporto per alcune di queste integrazioni è stato ritirato. Per informazioni su quali integrazioni sono state ritirate, consulta la guida al ritiro per le integrazioni di terze parti.

Questa guida illustra i passaggi per eseguire la transizione di queste integrazioni a BindPlane, una soluzione fornita dal partner di monitoraggio, Blue Medora.

Cloud Monitoring offre BindPlane senza costi aggiuntivi per i clienti di Monitoring, ma per le metriche raccolte tramite BindPlane vengono applicate tariffe per metriche personalizzate standard. Per informazioni sul costo di questo consumo aggiuntivo, consulta la pagina Gestire i costi.

Disinstallazione del plug-in per l'integrazione di terze parti

Disinstalla il plug-in per l'integrazione di terze parti accedendo a ciascun host e rimuovendo la configurazione per ogni istanza plug-in.

Installazione dell'integrazione di BindPlane

Le sezioni seguenti forniscono dettagli sull'installazione e sulla configurazione di BindPlane con Cloud Monitoring.

Creazione di un account BindPlane

Per iniziare, crea un account con BindPlane. Dopo aver ricevuto un messaggio di verifica dell'account, puoi continuare con le procedure rimanenti.

Connessione di BindPlane a Cloud Monitoring

Per connetterti a Monitoring, aggiungi una destinazione. In questo caso, la tua destinazione è Stackdriver. Le informazioni più aggiornate sul collegamento del tuo account Monitoring con BindPlane sono disponibili nella guida alla configurazione di una destinazione di Blue Medora.

Installazione del raccoglitore BindPlane

I raccoglitori BindPlane risiedono nella rete e si connettono a qualsiasi origine dati da monitorare. Il raccoglitore richiede un server con accesso di rete alle origini dati che intendi monitorare.

Per installare il raccoglitore, completa i seguenti passaggi:

  1. In BindPlane, vai a Raccoglitori.

  2. Fai clic su Aggiungi raccoglitore.

  3. Seleziona il sistema operativo del tuo sistema host.

  4. Fai clic sull'icona degli appunti per copiare il comando di installazione.

  5. Accedi al sistema host su cui vuoi installare il raccoglitore, quindi incolla ed esegui il comando.

Puoi anche installare il raccoglitore tramite Google Deployment Manager. Per istruzioni e requisiti di sicurezza su questo deployment, consulta la guida ai deployment di Google Cloud Collector.

Connessione a un'origine dati

Un'origine è qualsiasi oggetto che vuoi monitorare. Può essere un database, un servizio web o persino un dispositivo hardware del tuo data center. Per aggiungere un'origine, completa questi passaggi:

  1. In BindPlane, vai a Origini.

  2. Fai clic su Aggiungi origine.

  3. Seleziona il tipo di origine da monitorare.

  4. Seleziona il raccoglitore installato nel sistema host.

  5. Inserisci le tue credenziali e fai clic su Verifica connessione per verificare che la connessione funzioni correttamente.

  6. Se vuoi, puoi esaminare le metriche configurate per essere inviate a Monitoring e disattivare quelle non necessarie. La disattivazione di queste metriche può aiutarti a gestire i costi.

  7. Fai clic su Aggiungi per avviare il monitoraggio. Per conoscere le credenziali richieste da ogni origine o per avere altre informazioni, consulta la documentazione delle fonti.

Trasferimento di dashboard e avvisi esistenti

Dopo l'installazione del raccoglitore e la connessione a un'origine dati, le dashboard e gli avvisi esistenti continuano a funzionare come in precedenza.

In caso di problemi, ad esempio dati mancanti, assicurati che siano soddisfatte le seguenti condizioni:

  • Il raccoglitore è installato sul sistema host della tecnologia che stai cercando di monitorare.

  • L'origine dati è in stato integro in BindPlane.

Gestione dei costi

Google ha collaborato con Blue Medora per portare BindPlane ai clienti di Monitoring senza costi aggiuntivi, licenze o contratti. Tuttavia, se importi più dati di monitoraggio e dati di log tramite Blue Medora rispetto a quanto hai fatto tramite gli agenti Monitoring, potresti incorrere in tariffe di utilizzo più elevate. Per informazioni sui prezzi, che si applicano a tutte le metriche personalizzate e a tutti i log che superano la quota gratuita, consulta la sezione Prezzi.

Per aiutarti a gestire i costi, BindPlane ti consente di controllare la quantità di dati inviati a Monitoring in due modi:

  • Regola gli intervalli di raccolta: per impostazione predefinita, gli intervalli di raccolta sono impostati su 1 minuto. Se aumenti l'intervallo di raccolta a 2 minuti, invierai a Monitoring la metà dei dati per l'origine specificata. Aumentando l'intervallo a 10 minuti, verrà inviato un decimo dei dati. L'ottimizzazione dell'intervallo di raccolta dei dati consente di trovare l'equilibrio tra risoluzione dei dati e costo più adatto alla tua organizzazione.

    Per ottimizzare questo intervallo, nella pagina dei dettagli Origini fai clic su Configura e aggiorna il campo Intervallo di raccolta.

  • Disabilita la raccolta di metriche non necessarie: se è configurata un'origine, la raccolta viene abilitata per tutti i tipi di risorse e le metriche. Se non hai bisogno di un tipo di risorsa specifico o di una metrica individuale inviata a Cloud Monitoring, puoi disattivarli per ridurre la quantità di dati inviati, riducendo i costi.

    Per disabilitare le metriche non necessarie, nella pagina dei dettagli Origini fai clic su Metriche e disattiva la raccolta delle metriche facendo clic sul pulsante di attivazione/disattivazione Raccogli.

Guida alle metriche

Oltre alle metriche raccolte in precedenza dall'agente Monitoring, l'integrazione di Bindplane raccoglie metriche aggiuntive, che aumentano il numero di metriche raccolte per ogni tecnologia. Queste metriche aggiuntive vengono inviate allo spazio dei nomi external.googleapis.com/bluemedora/generic_node/. Le metriche dell'agente Monitoring deprecate che ora vengono raccolte dalle integrazioni BindPlane equivalenti vengono inviate allo spazio dei nomi agent.googleapis.com.

La seguente tabella elenca il numero di metriche attualmente raccolte dall'agente Cloud Monitoring e il numero di metriche aggiuntive disponibili da BindPlane.

Nome integrazione Metriche di Cloud Monitoring Metriche BindPlane
Cassandra 7 metriche 257 metriche
Elasticsearch 18 metriche 160 metriche
HBase 23 metriche 200 metriche
Kafka 18 metriche 100 metriche
MongoDB 12 metriche 90 metriche
PostgreSQL 7 metriche 100 metriche
RabbitMQ 4 metriche 100 metriche
Tomcat 7 metriche 100 metriche
Varnish Tre metriche 170 metriche
ZooKeeper 14 metriche 30 metriche