Monitoraggio dell'analisi del prodotto

Una volta lanciato il prodotto, puoi monitorarne l'analisi per ottenere informazioni sul modo in cui gli utenti trovano, eseguono il deployment e pubblicano i prodotti, incluso il rendimento delle tue campagne di marketing.

Per visualizzare i dati e le analisi:

Producer Portal

  1. Apri Producer Portal.
  2. Fai clic su Analytics. Il link diretto alla pagina Analisi della soluzione è https://console.cloud.google.com/producer-portal/analytics.

    Vai ad Analytics

Portale partner

  1. Apri Producer Portal.
  2. Fai clic su Analisi della soluzione. Il link diretto alla pagina Analisi della soluzione è https://console.cloud.google.com/partner/analytics.

    Vai a Analisi delle soluzioni

Nella dashboard di Analytics puoi vedere una visualizzazione dei tuoi dati, raggruppati per intervalli di tempo specifici, e filtrarli in base ai tipi di prodotti che vendi. Puoi anche visualizzare i dati organizzati in base al modo in cui gli utenti hanno trovato il tuo prodotto, ad esempio tramite una ricerca su Google, un link diretto o un URL referral specifico.

Le seguenti sezioni descrivono le metriche che puoi monitorare nella dashboard.

Per filtrare i dati per ora, tipo di prodotto o canale di acquisizione, apri il riquadro dei filtri a destra della pagina. Se il riquadro non è aperto, fai clic su Mostra riquadro in alto a destra.

Analizzare il tasso di conversione

La scheda Tasso di conversione mostra in che modo gli utenti esplorano il percorso di scoperta dei tuoi prodotti, per poi eseguirne il deployment o la registrazione, a seconda dei casi. Utilizza queste informazioni per sviluppare e perfezionare le iniziative go-to-market per acquisizioni più efficaci.

Puoi raggruppare i dati per soluzione o per canale, in modo da mostrare come gli utenti trovano la scheda del tuo prodotto su Google Cloud Marketplace. Ogni canale è una combinazione della sorgente del traffico, ad esempio un sito di social network, e del mezzo, ad esempio un annuncio a pagamento. Ad esempio, il canale Paid Social indica il traffico proveniente da un annuncio a pagamento su un importante social network.

Scopri i canali predefiniti in Google Analytics.

Se utilizzi gli URL personalizzati per le campagne di marketing, consulta le seguenti sezioni per creare le tue campagne e aggiungerle per il monitoraggio.

Creazione e monitoraggio delle campagne di marketing

Puoi monitorare i tassi di conversione per le tue campagne di marketing creando URL personalizzati che indirizzano gli utenti alla pagina del tuo prodotto. Generalmente gli URL personalizzati hanno parametri utm_ che identificano il modo in cui gli utenti hanno scoperto il tuo prodotto.

Ad esempio, se hai promosso il tuo prodotto in una newsletter invernale ai tuoi contatti, l'URL personalizzato potrebbe essere simile al seguente:

https://console.cloud.google.com/marketplace/your-organization/solution-name?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=winter_promo

Dopo aver creato un URL personalizzato, puoi aggiungere i parametri dall'URL al Portale partner. Quando selezioni Campagne, nel grafico viene visualizzato solo il traffico attribuibile ai nomi delle campagne aggiunte.

Creare URL personalizzati per le campagne

Per creare URL personalizzati per la campagna, imposta il parametro di ricerca utm_campaign negli URL dei prodotti su un valore univoco. Ad esempio, il seguente URL imposta il parametro di ricerca utm_campaign su ft_spring_promo per il prodotto Google Click to Deploy Wordpress:

https://console.cloud.google.com/marketplace/details/click-to-deploy-images/wordpress?utm_campaign=ft_spring_promo

Puoi anche filtrare e raggruppare per valori utm_source e utm_medium, a condizione che sia definito anche un valore utm_campaign.

Puoi utilizzare uno strumento come Strumento di creazione URL per campagne di Google Analytics per creare gli URL della tua campagna.

Per informazioni di base sulle campagne personalizzate e sui tipi di parametri utm_ che puoi utilizzare, consulta la documentazione di Google Analytics. La dashboard dei prodotti mostra la sorgente, il mezzo e il nome della tua campagna.

Monitoraggio delle campagne in Producer Portal

In Producer Portal, utilizza Add campaigns (Aggiungi campagne) per aggiungere le campagne per il monitoraggio. Inserisci i valori utm_campaign utilizzati negli URL. Il portale può monitorare più valori utm_campaign, fino a un massimo di 2000. Utilizza Gestisci campagne per rinominare o rimuovere i valori esistenti della campagna. Le campagne vengono salvate e caricate ogni volta che visiti la pagina Solution analytics.

Esistono due valori speciali della campagna sempre disponibili: (not set) e (other). (not set) indica il traffico senza campagne associate. (other) è per le campagne con meno di cinque utenti con eventi riusciti.

Dopo aver aggiunto le campagne, il Portale partner mostra i dati e le analisi della canalizzazione per tutte le visite storiche alla pagina dei dettagli del prodotto con i valori utm_campaign specificati. Ciò significa che puoi recuperare le campagne di marketing precedenti, non solo quelle nuove.

Puoi filtrare i dati della campagna in base alle seguenti dimensioni:

  • Sorgente: l'origine del traffico, ad esempio un motore di ricerca (google.com), un dominio (example.com) o il modo in cui distribuisci le informazioni sulla campagna, come monthly_newsletter.

    Scopri di più sulle sorgenti di traffico.

  • Mezzo: la categoria della sorgente, ad esempio ricerca organica, referral web, media a pagamento e così via. Quando imposti l'URL di una campagna personalizzata, puoi creare un mezzo personalizzato come parte dell'URL utilizzando il parametro utm_medium.

Attribuire i passaggi della canalizzazione ai nomi delle campagne

Nella maggior parte dei casi, un utente segue il link personalizzato, visualizza un prodotto, lo configura ed esegue il deployment del prodotto in una singola sessione. In questi casi, il nome della campagna è chiaramente attribuibile a ogni fase.

In altri casi, un cliente potrebbe seguire il link personalizzato alla tua scheda, ma potrebbe uscire prima di eseguire il deployment. Se il cliente torna in un secondo momento e ne esegue il deployment, il deployment viene conteggiato per la campagna che ha originariamente portato il cliente alla tua scheda Google Cloud Marketplace. Se il cliente ha visitato la tua scheda più volte da campagne diverse prima di tornare alla fase finale in una sessione senza campagne, viene accreditata la prima campagna a cui ha effettuato la registrazione o il deployment del prodotto.

Metriche di utilizzo per le macchine virtuali (VM)

Se offri prodotti per macchine virtuali (VM) su Google Cloud Marketplace, la scheda Metriche di utilizzo mostra in che misura i tuoi prodotti vengono utilizzati nel tempo. Queste informazioni possono essere utili per rispondere a domande quali "Sono in aumento l'utilizzo del mio prodotto?" o per stimare le tue entrate mensili per i modelli di fatturazione a tariffa fissa o basati sull'utilizzo. Puoi raggruppare i dati per prodotti, zone di deployment e tipi di macchine.

Puoi visualizzare l'utilizzo del prodotto in base alle ore VM e alle ore principali. Ogni metrica viene aggregata per un periodo di 24 ore. Ad esempio, se hai 48 ore VM in un determinato giorno, significa che in media due VM sono state eseguite nel giorno in questione. Analogamente, se in un determinato giorno hai 144 ore di base, potrebbero esserci 10 clienti che eseguono VM g1-small (0,6 core ciascuna) o un cliente che esegue una VM personalizzata a 6 core.

Utenti attivi per le VM

Se offri prodotti basati su VM, la scheda Utenti attivi mostra quanti utenti utilizzano il tuo prodotto nel tempo.

Queste informazioni possono essere utilizzate per rispondere a domande come "Quanti deployment attivi del mio software esistono?" e "Quali dimensioni delle VM esegue la maggior parte degli utenti?"

Puoi visualizzare gli utenti attivi per progetti o per account di fatturazione. Il deployment delle VM è eseguito in progetti Google Cloud, ma alcuni clienti potrebbero avere più progetti collegati a un singolo account di fatturazione.