Crea un'istanza

Un'istanza Cloud Bigtable è un container per i cluster Bigtable. Un'istanza con più di un cluster utilizza la replica. Puoi creare cluster in un massimo di 8 aree geografiche, con un numero di cluster per area geografica superiore a quello di zone.

Questa pagina spiega come creare un'istanza. Prima di leggere questa pagina, dovresti conoscere la panoramica di Bigtable. Consulta anche la panoramica di istanze, cluster e nodi.

Prima di iniziare

Prepara l'ambiente:

  1. Accedi al tuo Account Google.

    Se non ne hai già uno, crea un nuovo account.

  2. Nella pagina del selettore dei progetti in Google Cloud Console, seleziona o crea un progetto Google Cloud.

    Vai al selettore progetti

  3. Assicurati che la fatturazione sia attivata per il tuo progetto Cloud. Scopri come verificare se la fatturazione è abilitata su un progetto.

  4. Abilita le API Cloud Bigtable, Cloud Bigtable Admin.

    Abilita le API

  5. Installa e inizializza l'interfaccia a riga di comando di Google Cloud.
  6. Nella pagina del selettore dei progetti in Google Cloud Console, seleziona o crea un progetto Google Cloud.

    Vai al selettore progetti

  7. Assicurati che la fatturazione sia attivata per il tuo progetto Cloud. Scopri come verificare se la fatturazione è abilitata su un progetto.

  8. Abilita le API Cloud Bigtable, Cloud Bigtable Admin.

    Abilita le API

  9. Installa e inizializza l'interfaccia a riga di comando di Google Cloud.
  10. Esegui questo comando per installare l'interfaccia a riga di comando cbt:
    gcloud components install cbt

Pianifica la tua configurazione:

  1. Facoltativo: se prevedi di abilitare la replica, procedi nel seguente modo:

  2. (Facoltativo) Se vuoi utilizzare chiavi di crittografia gestite dal cliente (CMEK) anziché la crittografia predefinita gestita da Google, completa le attività in Creazione di un'istanza abilitata per CMEK e tieni pronto l'ID chiave CMEK prima di creare la nuova istanza. Non puoi aggiungere la protezione CMEK a un'istanza dopo averla creata e non puoi modificare o sostituire la chiave CMEK dopo la creazione dell'istanza.

Crea un'istanza

Per creare un'istanza Bigtable:

console

  1. Nella console, vai alla pagina Crea istanza.

    Vai a Crea istanza

  2. Inserisci un nome per l'istanza.

    Nella console viene visualizzato questo nome per identificare l'istanza.

  3. Inserisci un ID istanza.

    L'ID istanza è un identificatore permanente per l'istanza.

  4. Fai clic su Continua.

  5. Scegli se utilizzare un disco SSD o HDD per i cluster. Nella maggior parte dei casi, la soluzione SSD è la scelta migliore. Questa scelta è definitiva. Scopri di più.

  6. Fai clic su Continua.

  7. Inserisci un ID cluster per il primo cluster.

    L'ID cluster è un identificatore permanente per il cluster.

  8. Scegli l'area geografica e la zona in cui verrà eseguito il primo cluster.

  9. Scegli una modalità di scalabilità dei nodi per il cluster. Per indicazioni sulla scalabilità, consulta la sezione Scalabilità automatica.

    1. In Allocazione manuale dei nodi, inserisci il numero di nodi Bigtable per il primo cluster. Se non sai quanti nodi ti servono, usa l'impostazione predefinita. Potrai aggiungerne altri in un secondo momento.
    2. In Scalabilità automatica, inserisci i seguenti valori:
      • Numero minimo di nodi
      • Numero massimo di nodi
      • Target di utilizzo della CPU
      • Target di utilizzo dello spazio di archiviazione
  10. (Facoltativo) Per proteggere la tua istanza con CMEK anziché la crittografia predefinita gestita da Google, completa quanto segue:

    1. Fai clic su Mostra le opzioni di crittografia.
    2. Seleziona la casella di controllo accanto a Utilizza una chiave di crittografia gestita dal cliente (CMEK).
    3. Seleziona o inserisci il nome della risorsa per la chiave CMEK che vuoi utilizzare per il cluster. Non potrai aggiungere questo criterio in un secondo momento.
    4. Se ti viene chiesto di concedere l'autorizzazione all'account di servizio della chiave CMEK, fai clic su Concedi. Per completare questa attività, al tuo account utente deve essere concesso il ruolo Amministratore Cloud KMS.
    5. Fai clic su Salva.
  11. (Facoltativo) Per abilitare la replica ora, completa i seguenti passaggi aggiuntivi:

    1. Fai clic su Mostra opzioni avanzate.
    2. Fai clic su Aggiungi cluster, inserisci le impostazioni per il cluster e fai clic su Aggiungi. Ripeti questo passaggio per creare cluster aggiuntivi nell'istanza. Puoi anche abilitare la replica in un secondo momento aggiungendo un cluster.

    Ogni zona di un'area geografica può contenere un solo cluster. Se il pulsante Aggiungi cluster è disattivato, modifica la zona per il tuo primo cluster.

    Per creare un'istanza con più di sei cluster, crea prima un'istanza con sei cluster, quindi aggiungi altri cluster all'istanza.

  12. Fai clic sul pulsante Crea per creare l'istanza.

  13. Controlla le impostazioni di replica nel profilo dell'app predefinito per vedere se hanno senso per il tuo caso d'uso di replica. Potresti dover aggiornare il profilo predefinito dell'app o creare profili di app personalizzati.

gcloud

  1. Utilizza il comando bigtable instances create per creare un'istanza:

    gcloud bigtable instances create INSTANCE_ID \
        --display-name=DISPLAY_NAME \
        [--cluster-storage-type=CLUSTER_STORAGE_TYPE] \
        [--cluster-config=id=CLUSTER_ID,zone=CLUSTER_ZONE, \
        nodes=CLUSTER_NUM_NODES] \
        [--cluster-config=id=CLUSTER_ID,zone=CLUSTER_ZONE, \
        autoscaling-min-nodes=AUTOSCALING_MIN_NODES, \
        autoscaling-max-nodes=AUTOSCALING_MAX_NODES, \
        autoscaling-cpu-target=AUTOSCALING_CPU_TARGET, \
        autoscaling-storage-target=AUTOSCALING_STORAGE_TARGET] \
        [kms-key=KMS_KEY]
    

    Sostituisci quanto segue:

    • INSTANCE_ID: l'identificatore permanente per l'istanza.
    • DISPLAY_NAME: un nome leggibile che identifica l'istanza nella console.
    • CLUSTER_ZONE: la zona in cui viene eseguito il cluster.

    Se l'istanza è protetta da CMEK, ogni cluster deve trovarsi nella stessa regione della chiave CMEK. Scopri di più.

    Devi configurare almeno un cluster per l'istanza, utilizzando il flag --cluster-config. Per creare un'istanza con più cluster, ripeti il flag --cluster-config per ogni cluster.

    Per l'allocazione manuale dei nodi, utilizza l'opzione cluster-num-nodes nel flag --cluster-config. Sostituisci CLUSTER_NUM_NODES con il numero di nodi nel cluster. Ogni cluster in un'istanza deve avere uno o più nodi. Il valore predefinito è 1. Se non sai quanti nodi ti servono, usa l'impostazione predefinita. Potrai aggiungerne altri in un secondo momento. Scopri di più.

    Per la scalabilità automatica, fornisci le opzioni autoscaling- nel flag --cluster-config (autoscaling-storage-target è facoltativo) e non utilizzare cluster-num-nodes. Consulta la scalabilità automatica per indicazioni sulla scelta dei valori per le impostazioni di scalabilità automatica. Sostituisci il codice seguente per le chiavi delle opzioni cluster-config:

    • AUTOSCALING_MIN_NODES: il numero minimo di nodi per il cluster.
    • AUTOSCALING_MAX_NODES: il numero massimo di nodi per il cluster.
    • AUTOSCALING_CPU_TARGET: la percentuale di utilizzo della CPU target per il cluster. Il valore deve essere compreso tra 10 e 80.
    • AUTOSCALING_STORAGE_TARGET: (facoltativo) il target di utilizzo dello spazio di archiviazione in GiB che viene gestito da Bigtable aggiungendo o rimuovendo nodi.

    Il comando accetta i seguenti flag facoltativi:

    • --cluster-storage-type=CLUSTER_STORAGE_TYPE: il tipo di spazio di archiviazione da utilizzare per l'istanza. Il valore predefinito è SSD. Nella maggior parte dei casi, il valore predefinito è il migliore. Questa scelta è definitiva. Scopri di più.

    • --kms-key=KMS_KEY: la chiave CMEK per il cluster. Puoi aggiungere cluster CMEK solo a istanze già protette da CMEK. Scopri di più.

    • --project=PROJECT: il progetto in cui creare il cluster se diverso dal progetto attuale.

  2. Controlla le impostazioni di replica nel profilo dell'app predefinito per vedere se hanno senso per il tuo caso d'uso di replica. Potresti dover aggiornare il profilo predefinito dell'app o creare profili di app personalizzati.

cbt

  1. Per iniziare, crea un'istanza con un singolo cluster. Utilizza il comando createinstance per creare un'istanza:

    cbt createinstance INSTANCE_ID DISPLAY_NAME CLUSTER_ID CLUSTER_ZONE \
        CLUSTER_NUM_NODES CLUSTER_STORAGE_TYPE
    

    Fornisci le seguenti informazioni:

    • INSTANCE_ID: l'identificatore permanente per l'istanza.
    • DISPLAY_NAME: un nome leggibile che identifica l'istanza nella console.
    • CLUSTER_ID: l'identificatore permanente del cluster.
    • CLUSTER_ZONE: la zona in cui viene eseguito il cluster.
    • CLUSTER_NUM_NODES: numero di nodi del cluster. Ogni cluster in un'istanza deve avere 1 o più nodi. Se non sai quanti nodi ti servono, usa l'impostazione predefinita. Potrai aggiungerne altri in un secondo momento. Scopri di più
    • CLUSTER_STORAGE_TYPE: il tipo di spazio di archiviazione da utilizzare per il cluster. Ogni cluster in un'istanza deve utilizzare lo stesso tipo di archiviazione. Accetta i valori SSD e HDD. Nella maggior parte dei casi, SSD è la scelta migliore. Questa scelta è definitiva. Scopri di più
  2. Per abilitare la replica, utilizza il comando createcluster per aggiungere un cluster:

    
    cbt -instance=INSTANCE_ID createcluster CLUSTER_ID ZONE NUM_NODES STORAGE_TYPE
    
    

    Fornisci le seguenti informazioni:

    • INSTANCE_ID: l'identificatore permanente per l'istanza appena creata.
    • CLUSTER_ID: l'identificatore permanente del cluster.
    • ZONE: la zona in cui viene eseguito il cluster.

      Ogni zona di un'area geografica può contenere un solo cluster. Ad esempio, se un'istanza ha un cluster in us-east1-b, puoi aggiungere un cluster in una zona diversa nella stessa area geografica, come us-east1-c, oppure una zona in un'area geografica separata, come europe-west2-a.

    • NUM_NODES: numero di nodi del cluster. Ogni cluster in un'istanza deve avere 1 o più nodi.

      In molti casi, ogni cluster in un'istanza deve avere lo stesso numero di nodi, ma esistono eccezioni. Scopri di più sui nodi e sulla replica.

    • STORAGE_TYPE: il tipo di spazio di archiviazione da utilizzare per il cluster. Ogni cluster in un'istanza deve utilizzare lo stesso tipo di archiviazione. Accetta i valori SSD e HDD.

  3. (Facoltativo) Controlla le impostazioni di replica nel profilo dell'app predefinito per vedere se hanno senso per il tuo caso d'uso di replica. Potresti dover aggiornare il profilo predefinito dell'app o creare profili di app personalizzati.

Passaggi successivi