Utilizzo dei gruppi di risorse

Cloud Monitoring consente di definire un insieme di risorse come gruppo. Dopo aver definito un gruppo, puoi configurare criteri di avviso, grafici e dashboard per monitorarlo. Puoi creare fino a 500 gruppi per ambito delle metriche .

Informazioni sui gruppi

I gruppi forniscono un meccanismo per inviare avvisi sul comportamento di un insieme di risorse, anziché sulle singole risorse. Ad esempio, puoi creare un criterio di avviso che si attiva se un certo numero di risorse nel gruppo viola una particolare condizione (ad esempio, il carico della CPU), anziché lasciare che ogni risorsa ti informi delle violazioni individualmente.

Tu definisci i criteri di appartenenza ai gruppi. Una risorsa appartiene a un gruppo se soddisfa i criteri di appartenenza del gruppo. I criteri di appartenenza possono essere basati su etichette, aree geografiche, applicazioni e altri criteri. Le risorse possono appartenere a più gruppi.

L'insieme dei membri di un gruppo è dinamico, rendendo i gruppi utili per il monitoraggio degli ambienti in continua evoluzione. Ad esempio, se crei un gruppo i cui criteri di appartenenza specificano un'area geografica, vengono aggiunte automaticamente al gruppo nuove risorse. Se l'appartenenza al gruppo cambia, non devi modificare le dashboard o i criteri di avviso.

I gruppi possono contenere sottogruppi, fino a sei livelli di profondità. Un'applicazione per gruppi e sottogruppi è la gestione di topologie fisiche o logiche. Ad esempio, con i gruppi puoi separare il monitoraggio delle risorse di produzione dal monitoraggio delle risorse di test o di sviluppo. Puoi anche creare sottogruppi per monitorare le risorse di produzione in base alla zona.

Utilizzare i gruppi

Quando crei un gruppo, Monitoring crea una dashboard per il gruppo. Oltre ai controlli standard della dashboard, le dashboard di gruppo forniscono i controlli per:

  • Modifica o elimina il gruppo.
  • Gestisci i criteri di avviso che dipendono dal gruppo.
  • Creare e visualizzare sottogruppi.
  • Visualizza gli incidenti.
  • Visualizzare gli eventi.
  • Visualizza le risorse di gruppo.
  • Accedere alle dashboard delle risorse del gruppo.

Le dashboard dei gruppi sono limitate a 40 grafici. I grafici nella dashboard di un gruppo mostrano solo i dati dei membri del gruppo.

Lo screenshot seguente è la dashboard predefinita per il gruppo "Le mie istanze":

Dashboard del gruppo predefinito per il gruppo Le mie istanze.

Panoramica dei gruppi di risorse

Per visualizzare un riepilogo dello stato di tutti i tuoi gruppi, seleziona Gruppi nel menu Monitoraggio di Cloud Console. Puoi aggiungere filtri per modificare i gruppi elencati. Per aggiungere un filtro, fai clic su Tabella filtri e seleziona un tipo di filtro. In base al tipo scelto, effettua una selezione per il valore del filtro o inserisci il valore.

Per qualsiasi gruppo nella finestra Gruppi, puoi eseguire tutte le seguenti operazioni:

  • Per visualizzare la dashboard di un gruppo, fai clic sul suo nome visualizzato.
  • Modifica il gruppo facendo clic su Modifica
  • Elimina il gruppo facendo clic su Elimina
  • Visualizza i criteri di avviso associati facendo clic su Criteri
  • Visualizza l'istanza VM numero e il numero di risorse nel gruppo

Utilizzo di Google Cloud Console

Creazione di un gruppo

Per creare un gruppo:

  1. In Cloud Console, seleziona Monitoring:

    Vai a Monitoring

  2. Nel riquadro di navigazione, seleziona Gruppi.

  3. Fai clic su Crea gruppo. Il seguente screenshot mostra la finestra di dialogo Crea gruppo:

    Riquadro di creazione del gruppo.

  4. Sostituisci Nome con un nome visualizzato per il gruppo. Il nome visualizzato non deve essere univoco nel progetto.

  5. Aggiungi i criteri di appartenenza al gruppo. Consulta la sezione successiva, Specificare i criteri di appartenenza per ulteriori informazioni.

  6. Fai clic su Crea.

Specificare i criteri di appartenenza

Un gruppo può avere più criteri di appartenenza. I criteri visualizzati dipendono dai servizi utilizzati dal progetto Cloud.

Per specificare un singolo criterio, procedi nel seguente modo nella finestra di dialogo Crea gruppo:

  1. Nella finestra di dialogo Aggiungi criterio, seleziona il Tipo di criterio dal menu:

    • Nome: (impostazione predefinita) l'appartenenza al gruppo è determinata dal nome visualizzato della risorsa.
    • Tag: l'appartenenza al gruppo è determinata dai tag. Per questa opzione, viene visualizzato un menu secondario di valori delle risorse che dipendono dalla configurazione. Ad esempio, se hai creato istanze di Compute Engine e hai assegnato tag di rete o etichette alle istanze, questi tag ed etichette sono elencati nel menu secondario.

    • Area geografica: la posizione della risorsa.

    • Tipo di risorsa: la risorsa da cui vengono acquisiti i dati delle metriche. Le risorse possono includere dischi, bucket Cloud Storage o macchine virtuali (VM).

    • Gruppo di sicurezza: l'appartenenza al gruppo è determinata dal controllo dell'accesso basato sui ruoli (RBAC). Ad esempio, puoi specificare un gruppo di sicurezza quando crei un cluster Google Kubernetes Engine. Per ulteriori informazioni, consulta la pagina di riferimento di Kubernetes Utilizzo dell'autorizzazione RBAC.

    • Progetto Cloud: l'identificatore del tuo progetto Google Cloud.

    • App App Engine: le tue applicazioni App Engine.

    • Servizio App Engine: servizi di App Engine come API Users, Memcache e Images.

  2. Se selezioni il criterio Nome o Tag, viene visualizzato il menu Operatore. In questo caso, seleziona come eseguire il confronto. Per impostazione predefinita, l'operazione di confronto è impostata su Contiene.

    Ad esempio, se non vuoi che il gruppo contenga risorse con instance nel nome, imposta il tipo su Nome, imposta il valore su instance e l'operatore su Non contiene.

    Quando non viene visualizzato il menu Operatore, l'operatore di confronto è Uguale a.

  3. Inserisci il valore da abbinare.

  4. Fai clic su Fine.

Se vuoi aggiungere un criterio, ripeti la procedura precedente. Se hai più criteri, puoi impostare la modalità di abbinamento dei criteri con il selettore Operatore combinato dei criteri. Scegli AND se l'appartenenza richiede che una risorsa soddisfi ogni criterio. Scegli OR se l'appartenenza richiede che una risorsa soddisfi un singolo criterio.

Il seguente screenshot mostra la definizione di un gruppo denominato "Le mie istanze":

Crea un gruppo di risorse denominato istanza.

In questo esempio sono necessari due criteri, entrambi soddisfatti.

Eliminazione di un gruppo

Per eliminare un gruppo:

  1. Inizia l'azione di eliminazione scegliendo un approccio:

    • Nella finestra Gruppi, identifica il gruppo da eliminare e fai clic su Elimina .
    • Nella visualizzazione dei dettagli del gruppo, fai clic su Elimina .
  2. Nella finestra di dialogo Elimina gruppo e sottogruppi, fai clic su Elimina per confermare l'azione di eliminazione del gruppo e dei relativi sottogruppi. Se lo elimini, lo rimuovi anche dai criteri di avviso e dai controlli di uptime.

Modificare un gruppo

Per modificare un gruppo, scegli un approccio:

  • Nella finestra Gruppi, identifica il gruppo da modificare e fai clic su Modifica .
  • Nella visualizzazione dettagliata del gruppo, fai clic su Modifica .

Visualizzazione dei criteri di avviso associati

Per visualizzare i criteri di avviso che dipendono da un gruppo, segui questi passaggi:

  1. Vai alla visualizzazione dei dettagli dei gruppi.
  2. Fai clic su Norme . La finestra di dialogo Norme include quanto segue:

    • Link a ciascun criterio.
    • Attiva o disattiva il criterio.
    • Pulsante Crea criterio.

Creazione di un criterio di avviso per il gruppo

Per creare un criterio di avviso che utilizzi il gruppo, nella finestra Aggiungi condizioni procedi nel seguente modo:

  1. Fai clic su Filtro e seleziona Gruppo.
  2. Fai clic su Menu e seleziona il nome del gruppo.
  3. Fai clic su Applica.

Utilizzo dell'API

Puoi creare, modificare, recuperare ed eliminare i gruppi utilizzando l'API projects.groups. Tuttavia, i gruppi creati utilizzando l'API non sono modificabili nella UI.

Nell'API, i gruppi sono identificati da un campo groupId. Si tratta di un identificatore assegnato da Cloud Monitoring al momento della creazione del gruppo. Il valore fornito per il gruppo nel campo Nome gruppo è un nome solo per la visualizzazione, archiviato in un campo displayName.

Puoi utilizzare i filtri di monitoraggio anche per:

Passaggi successivi