Versione 1.14

Migrazione CA in loco

Se il tuo mesh ha più cluster con carichi di lavoro che inviano richieste ai carichi di lavoro su un altro cluster, segui tutti i passaggi in questa guida per tutti i cluster.

Utilizza la procedura descritta in questa guida per il seguente caso d'uso:

  • Esegui la migrazione di un piano di controllo nel cluster Anthos Service Mesh v1.13 o versione successiva con Mesh CA a Certificate Authority Service.
  • Esegui la migrazione di un piano di controllo Anthos Service Mesh gestito su un canale di rilascio che viene mappato alla versione 1.13 o successiva con Mesh CA al Certificate Authority Service.

Limitazioni

Le migrazioni e gli upgrade a livello di CA in loco sono supportati solo da Anthos Service Mesh 1.13 o versioni successive. Per le migrazioni con piano di controllo gestito, assicurati che il canale scelto venga mappato alla versione 1.13 o successiva.

Prerequisiti

Prima di seguire i passaggi descritti in questa guida, assicurati di avere:

Inoltre, assicurati di utilizzare Anthos Service Mesh 1.13 o versioni successive.

Strumenti obbligatori

Durante la migrazione, esegui uno strumento fornito da Google, migrate_ca. Questo strumento ha le seguenti dipendenze:

  • awk
  • grep
  • jq
  • kubectl
  • head
  • sed
  • tr
  • yq

Prima di scaricare lo strumento migrate_ca, segui i passaggi descritti in Prepararsi per la migrazione.

Panoramica della migrazione

Durante il processo di migrazione, l'autenticazione e l'autorizzazione sono pienamente funzionali tra i carichi di lavoro che utilizzano la CA precedente e i carichi di lavoro che utilizzano la nuova CA.

Lo strumento di migrazione migrate_ca creerà una mappa di configurazione Kubernetes per monitorare lo stato della migrazione della CA per ogni revisione/canale Anthos Anthos Service Mesh installato. Questa è una risorsa con privilegi installata nello spazio dei nomi istio-system.

apiVersion: v1
kind: ConfigMap
metadata:
  Name: asm-ca-migration-<revision>
Data:
  revision:
  start_time:
  state_update_time:
  current_state: TRUSTANCHOR_INJECT | MIGRATE_CA | ROLLBACK
  old_ca:
  target_ca:

Lo strumento di migrazione eseguirà il backup della mappa di configurazione di Istio MeshConfig prima di modificarla e tenta, se possibile, di eseguire la migrazione della configurazione della CA utilizzando il CRD di ProxyConfig.

Di seguito viene descritto uno schema della migrazione della CA:

  1. Prepararsi per la migrazione.

  2. Inizializza la nuova CA.

  3. Aggiungi trust anchor a livello di mesh per tutti i cluster del parco risorse.

  4. Esegui la migrazione della CA.

  5. Esegui un rollback.

Prepararsi per la migrazione

  1. Scarica lo strumento Bash migrate_ca:

    curl  https://raw.githubusercontent.com/GoogleCloudPlatform/anthos-service-mesh-packages/main/scripts/migration/ca-migration/migrate_ca > migrate_ca
    
  2. Rendi lo strumento eseguibile:

    chmod +x migrate_ca
    
  3. Configura la directory di lavoro:

    ./migrate_ca setup --output_dir OUTPUT_DIR
    
  4. Modifica la directory di lavoro nel valore OUTPUT_DIR specificato nel passaggio precedente

    cd OUTPUT_DIR
    
  5. Esegui il comando seguente per assicurarti che tutti i prerequisiti siano soddisfatti:

    ./migrate_ca check-prerequisites
    
  6. Prendi nota della revisione (ASM_REVISION) del piano di controllo associato alla CA precedente in fase di migrazione. I passaggi necessari dipendono dal tipo di piano di controllo, cluster-gestito o gestito.

    Nel cluster

    asm-revision=$(kubectl get deploy -n istio-system -l app=istiod -o \
     "jsonpath={.items[*].metadata.labels[istio\.io/rev']}{'\n'}")
    

    Gestita

    Fai riferimento al canale già installato.

  7. Dal momento che la migrazione della CA in loco richiede il riavvio dei carichi di lavoro, assicurati che il budget per l'interruzione dei pod sia configurato correttamente e che tutte le applicazioni la cui CA deve essere sottoposta a migrazione abbia più di un pod in esecuzione.

  8. Assicurati che il cluster sia già registrato in un parco risorse e che l'identità del carico di lavoro sia abilitata nel cluster. Successivamente, prendi nota dell'ID progetto della flotta come (FLEET_ID) per i passaggi futuri.

  9. Lo strumento accetta kubeConfig e kubeContext per selezionare il cluster in cui vengono eseguite le operazioni. Se questi argomenti non vengono trasmessi, viene utilizzato il contesto/configurazione predefinito.

    • Per aggiungere le credenziali di un cluster GKE a kubeConfig, utilizza il seguente comando:

      gcloud container clusters get-credentials CLUSTER_NAME
      
    • Per cambiare il contesto kubectl corrente o passare il contesto allo strumento, utilizza il seguente comando:

      kubectl config get-contexts
      kubectl config use-context CLUSTER_NAME
      

Inizializza la nuova CA

  1. I passaggi necessari per inizializzare la nuova CA dipendono dalla nuova CA in cui esegui la migrazione. Esegui questi passaggi in ogni cluster del parco risorse in cui vuoi eseguire la migrazione della CA.

    CA mesh

    Chiama lo strumento secondario initialize dello strumento di utilità.

    Se specifichi le configurazioni personalizzate di Kubernetes:

     ./migrate_ca initialize --kubeconfig KUBECONFIG --kubecontext KUBECONTEXT --ca mesh_ca --old_ca OLD_CA_TYPE \
     --fleet_id FLEET_ID --revision ASM_REVISION
    

    In caso contrario:

     ./migrate_ca initialize --ca mesh_ca --old_ca OLD_CA_TYPE \
     --fleet_id FLEET_ID --revision ASM_REVISION
     ```
    

    Servizio CA

    a. Segui i passaggi necessari per inizializzare il Certificate Authority Service. Prendi nota di CA_POOL.

    b. Chiama lo strumento secondario initialize dello strumento di utilità:

    Se specifichi le configurazioni personalizzate di Kubernetes:

     ./migrate_ca initialize --kubeconfig KUBECONFIG --context KUBECONTEXT --ca gcp_cas --ca-pool CA_POOL --ca-old OLD_CA_TYPE \
     --fleet-id FLEET_ID --revision ASM_REVISION
    

    In caso contrario:

      ./migrate_ca initialize --ca gcp_cas --ca-pool CA_POOL --ca-old OLD_CA_TYPE \
      --fleet-id FLEET_ID --revision ASM_REVISION
    

Aggiungi trust anchor a livello di mesh per tutti i cluster del parco risorse

  1. Ripeti i passaggi seguenti per la nuova CA e la vecchia CA per tutti i cluster che fanno parte del parco risorse.

  2. Scarica i trust anchor della CA:

    CA mesh

    ./migrate_ca download-trust-anchor --ca mesh_ca --ca_cert ROOT_CERT.pem
    

    Servizio CA

    Archivia il certificato CA in un file:

    gcloud privateca pools get-ca-certs POOL_NAME --location=POOL_REGION --project=POOL_PROJECT--output-file ROOT_CERT.pem
    
  3. Aggiungi trust anchor della CA:

    ./migrate-ca add-trust-anchor --ca_cert ROOT_CERT.pem
    
  4. Verifica che i trust anchor siano stati ricevuti da tutti i carichi di lavoro della flotta. Nell'argomento degli spazi dei nomi, passa tutti gli spazi dei nomi in cui viene eseguito il deployment dei carichi di lavoro:

    ./migrate-ca check-trust-anchor --ca_cert ROOT_CERT.pem --namespaces NAMESPACES
    

    Output previsto:

    Check the CA cert in namespace nsa-1-24232
    a-v1-597f875788-52c5t.nsa-1-24232 trusts root-cert.pem
    

Migrazione della CA

  1. Esegui la migrazione della configurazione CA. Il comando richiesto dipende dalla nuova CA in cui esegui la migrazione.

    CA mesh

    ./migrate_ca migrate-ca --ca mesh_ca
    

    Servizio CA

    ./migrate_ca migrate-ca --ca gcp_cas --ca_pool CA_POOL
    
  2. Riavvia tutti i carichi di lavoro.

    Per ridurre al minimo il rischio di inattività del traffico TLS, questo passaggio deve avere un impatto minimo sul numero minimo di carichi di lavoro. Riavvia solo i carichi di lavoro associati alla revisione del piano di controllo ASM_REVISION. Ad esempio, se tutti i carichi di lavoro nello spazio dei nomi Kubernetes NAMESPACE sono associati allo stesso piano di controllo di Anthos Service Mesh.

    kubectl rollout restart deployment -n NAMESPACE
    
  3. Verifica che le connessioni mTLS funzionino tra i carichi di lavoro nello spazio dei nomi riavvio e altri carichi di lavoro prima di ripetere i passaggi 1 e 2 per tutti gli spazi dei nomi e per tutti i cluster che fanno parte del parco risorse. Se si stanno verificando carichi di lavoro più recenti e il traffico mesh non viene interrotto, ripeti i passaggi 1 e 2 per tutti gli spazi dei nomi e i cluster che fanno parte del parco risorse. In alternativa, procedi per eseguire un rollback per eseguire il rollback della nuova configurazione CA.

  4. Verifica che la nuova configurazione CA sia utilizzata da tutti i carichi di lavoro:

    ./migrate_ca verify-ca --ca_cert ROOT_CERT.pem --namespaces NAMESPACES
    

    Output previsto:

    Check the CA configuration in namespace nsb-2-76095
    b-v1-8ff557759-pds69.nsb-2-76095 is signed by root-cert.pem
    

Esegui un rollback

  1. Esegui il rollback della configurazione CA e rimuovi i trust anchor appena configurati:

    ./migrate-ca rollback
    
  2. Riavvia tutti i carichi di lavoro. Assicurati di riavviare solo i carichi di lavoro associati alla revisione del piano di controllo ASM_REVISION. Ad esempio, se tutti i carichi di lavoro nello spazio dei nomi Kubernetes NAMESPACES sono associati allo stesso piano di controllo Anthos Service Mesh.

    kubectl rollout restart deployment -n NAMESPACES
    
  3. (Facoltativo) Verifica che la configurazione CA precedente venga utilizzata da tutti i carichi di lavoro.

    ./migrate-ca verify-ca --ca_cert older-root-cert.pem
    
  4. Ripeti i passaggi 1-3 per tutti i cluster del parco risorse in cui i carichi di lavoro utilizzano il piano di controllo ASM_REVISION.

Complimenti! Hai eseguito correttamente una migrazione della CA in loco.