Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.

Migrazione delle VM di VMware al tuo cloud privato

Per eseguire la migrazione delle macchine virtuali (VM) da un data center on-premise all'ambiente vCenter del cloud privato, sono disponibili diverse opzioni. Il cloud privato fornisce l'accesso nativo a VMware vCenter, che supporta gli strumenti per la migrazione dei carichi di lavoro. Questo documento descrive alcune delle opzioni di migrazione di vCenter.

Prima di iniziare

La migrazione di VM e dati dal data center on-premise richiede la connettività di rete dal data center all'ambiente cloud privato. Prima di eseguire la migrazione dei carichi di lavoro, configura una connessione VPN da sito a sito tra l'ambiente on-premise e il cloud privato.

Il percorso di rete dall'ambiente on-premise vCenter al cloud privato deve supportare la migrazione delle VM mediante vMotion. La rete vMotion nel tuo vCenter on-premise deve disporre delle funzionalità di routing. Verifica che il firewall consenta il traffico vMotion tra vCenter on-premise e vCenter cloud privato. Sul cloud privato, il routing sulla rete vMotion è configurato per impostazione predefinita.

Migrazione delle VM tramite HCX

Puoi utilizzare VMware HCX per eseguire la migrazione delle VM dal tuo ambiente on-premise a Google Cloud VMware Engine. VMware HCX astrae le risorse on-premise e cloud di vSphere e le presenta alle applicazioni come un'unica risorsa continua, creando un'infrastruttura ibrida.

Per informazioni su come utilizzare VMware HCX per eseguire la migrazione delle VM dall'ambiente on-premise al cloud privato, consulta la sezione Migrazione delle VM di VMware tramite HCX VMware.

Esegui la migrazione delle VM con strumenti di backup e ripristino di emergenza

Puoi eseguire la migrazione delle VM su cloud privati utilizzando strumenti di backup/ripristino e strumenti di ripristino di emergenza. Quando esegui il ripristino da backup creati con uno strumento di terze parti, utilizza il cloud privato come destinazione. Puoi anche utilizzare il cloud privato come destinazione per il ripristino di emergenza tramite SRM di VMware o uno strumento di terze parti.

Esegui la migrazione delle VM tramite PowerCLI

Per eseguire la migrazione delle VM da vCenter on-premise al vCenter su cloud privato, utilizza VMware PowerCLI o l'utilità Cross vCenter Workload Migration disponibile con VMware Labs. Lo script di esempio seguente mostra i comandi per la migrazione di PowerCLI.

$sourceVC = Connect-VIServer -Server <source-vCenter name> -User <source-vCenter user name> -Password <source-vCenter user password>
$targetVC = Connect-VIServer -Server <target-vCenter name> -User <target-vCenter user name> -Password <target-vCenter user password>
$vmhost = <name of ESXi host on destination>
$vm = Get-VM -Server $sourceVC <name of VM>
Move-VM -VM $vm -VMotionPriority High -Destination (Get-VMhost -Server $targetVC -Name $vmhost) -Datastore (Get-Datastore -Server $targetVC -Name <name of tgt vc datastore>)

Esegui la migrazione di ISO e modelli

Per creare nuove VM nel tuo cloud privato, utilizza i modelli ISO e VM. Per caricare gli ISO e i modelli sul tuo cloud privato e renderli disponibili, completa questi passaggi:

  1. Carica l'ISO sul tuo vCenter per il cloud privato utilizzando l'interfaccia utente di vCenter.
  2. Pubblica una raccolta di contenuti sul tuo vCenter cloud privato:
    • Pubblica la raccolta di contenuti on-premise.
    • Crea una nuova raccolta di contenuti su vCenter per il cloud privato.
    • Abbonarsi alla raccolta di contenuti on-premise pubblicata.
    • Sincronizza la libreria di contenuti per accedere alla libreria di contenuti on-premise pubblicata a cui hai sottoscritto un abbonamento.

Migrazione delle VM tramite una VPN NSX Layer 2

Questa opzione consente la migrazione live dei carichi di lavoro dal tuo ambiente VMware on-premise al cloud privato. Con questa rete estesa di livello 2, la subnet dall'ambiente on-premise è disponibile sul cloud privato. Dopo la migrazione, per le VM non è richiesta alcuna assegnazione di nuovi indirizzi IP.

Per informazioni su come utilizzare una VPN di livello 2 per estendere una rete di livello 2 dall'ambiente on-premise al cloud privato, consulta la pagina Migrazione dei carichi di lavoro utilizzando reti estese di livello 2.