Panoramica di Cloud Interconnect

Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.

Cloud Interconnect fornisce connessioni a bassa latenza e ad alta disponibilità che ti consentono di trasferire dati in modo affidabile tra reti on-premise e reti Virtual Private Cloud (VPC). Inoltre, le connessioni di interconnessione forniscono una comunicazione di indirizzi IP interni, il che significa che gli indirizzi IP interni sono direttamente accessibili da entrambe le reti.

Cloud Interconnect offre due opzioni per estendere la tua rete on-premise:

  • Dedicated Interconnect fornisce una connessione fisica diretta tra la tua rete on-premise e la rete Google.
  • Partner Interconnect fornisce connettività tra le reti on-premise e VPC tramite un provider di servizi supportato.

Per un confronto che ti aiuti a scegliere tra le due offerte, consulta la sezione Cloud Interconnect in Scegliere un prodotto per la connettività di rete.

Per le definizioni dei termini utilizzati in questa pagina, consulta i termini chiave di Cloud Interconnect.

Vantaggi

L'utilizzo di Cloud Interconnect offre i seguenti vantaggi:

  • Il traffico tra la tua rete on-premise e la rete VPC non attraversa la rete Internet pubblica. Il traffico attraversa una connessione dedicata o passa attraverso un provider di servizi con una connessione dedicata. aggirando la rete Internet pubblica, il traffico impiega meno hop, quindi ci sono meno punti di errore in cui il traffico potrebbe essere interrotto o interrotto.

  • Gli indirizzi IP interni della tua rete VPC sono direttamente accessibili dalla rete on-premise. Non è necessario utilizzare un dispositivo NAT o un tunnel VPN per raggiungere gli indirizzi IP interni. Per ulteriori dettagli, consulta Indirizzamento IP e route dinamiche.

  • Puoi scalare la capacità di connessione per soddisfare le tue esigenze specifiche.

    Per Dedicated Interconnect, la capacità di connessione viene erogata su una o più connessioni Ethernet a 10 Gbps o 100 Gbps, con le seguenti capacità massime supportate per connessione Interconnect:

    • 8 connessioni da 10 Gbps (80 Gbps in totale)
    • 2 connessioni da 100 Gbps (200 Gbps in totale)

    Per Partner Interconnect, sono supportate le seguenti capacità di connessione per ogni collegamento VLAN:

    • Allegati VLAN da 50 Mbps a 50 Gbps. La dimensione massima supportata per gli allegati è 50 Gbps, ma potrebbero non essere disponibili tutte le dimensioni, a seconda di ciò che viene offerto dal partner scelto nella località selezionata.
  • Puoi richiedere connessioni a 100 Gbps in una qualsiasi delle località elencate in Tutte le strutture di colocation.

  • Dedicated Interconnect, Partner Interconnect, Direct peering e peering con operatori possono aiutarti a ottimizzare il traffico in uscita dalla rete VPC e a ridurre i costi del traffico in uscita. Cloud VPN da solo non riduce i costi del traffico in uscita.

  • Puoi utilizzare Cloud Interconnect con l'accesso privato Google per gli host on-premise in modo che gli host on-premise possano utilizzare indirizzi IP interni anziché indirizzi IP esterni per raggiungere API e servizi Google. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Opzioni di accesso privato per i servizi nella documentazione del VPC.

Considerazioni

Utilizza in alternativa Cloud VPN

Se non hai bisogno di bassa latenza e alta disponibilità di Cloud Interconnect, valuta la possibilità di utilizzare Cloud VPN per configurare i tunnel VPN IPsec tra le tue reti. I tunnel VPN IPsec criptano i dati utilizzando protocolli IPsec standard di settore mentre il traffico attraversa la rete Internet pubblica.

Un tunnel Cloud VPN non richiede costi generali o costi associati a una connessione privata diretta. Cloud VPN richiede solo un dispositivo VPN nella tua rete on-premise.

Indirizzi IP e route dinamiche

Quando colleghi la tua rete VPC alla tua rete on-premise, consenti la comunicazione tra lo spazio degli indirizzi IP della rete on-premise e alcune o tutte le subnet nella rete VPC. Le subnet disponibili sono dipendenti dalla modalità di routing dinamico della rete VPC. Gli intervalli IP di subnet nelle reti VPC sono sempre indirizzi IP interni.

Lo spazio di indirizzi IP sulla rete on-premise e sulla rete VPC non deve sovrapporsi o il traffico non viene instradato correttamente. Rimuovi gli indirizzi che si sovrappongono da entrambe le reti.

I router on-premise condividono le route per la rete on-premise con i router Cloud nella rete VPC. Questa azione crea route dinamiche personalizzate nella tua rete VPC, ciascuna con un hop successivo impostato sull'allegato VLAN appropriato.

A meno che non vengano modificati dagli annunci personalizzati, i router Cloud nella tua rete VPC condividono gli intervalli di indirizzi IP delle subnet di rete VPC con i router on-premise in base alla modalità di routing dinamico della rete VPC.

Le seguenti configurazioni richiedono la creazione di un annuncio di route personalizzata sul router Cloud per indirizzare il traffico dalla rete on-premise a determinati indirizzi IP interni tramite una connessione Interconnect:

Cloud Interconnect come rete di trasferimento di dati

Prima di utilizzare Cloud Interconnect, consulta attentamente la Sezione 2 dei Termini di servizio generali per Google Cloud.

Con Network Connectivity Center, puoi utilizzare collegamenti VLAN per connettere reti on-premise, passando il traffico tra di loro come rete di trasferimento dati. Puoi connettere le reti collegando i collegamenti VLAN a un Network Connectivity Center per ogni località on-premise. Quindi, connetti ciascun spoke a un hub di Network Connectivity Center.

Per ulteriori informazioni sul Network Connectivity Center, consulta Panoramica del Network Connectivity Center.

Limite dell'utilizzo di Cloud Interconnect

Per impostazione predefinita, qualsiasi rete VPC può utilizzare Cloud Interconnect. Per controllare quali reti VPC possono utilizzare Cloud Interconnect, puoi impostare un criterio dell'organizzazione. Per ulteriori informazioni, consulta la pagina Limitare l'utilizzo di Cloud Interconnect.

MTU di Cloud Interconnect

I collegamenti VLAN possono avere un'unità di trasmissione massima (MTU) di 1440 o 1500 byte.

Per evitare la perdita di pacchetti, configura lo stesso valore MTU per tutti i collegamenti VLAN che si connettono alla stessa rete VPC.

Per il traffico TCP, se le istanze di macchine virtuali (VM) comunicanti hanno un MTU di 1500 byte e il collegamento ha un MTU di 1440 byte, il blocco MSS riduce il MTU delle connessioni TCP a 1440 byte e il traffico TCP procede.

Il blocco MSS non influisce sui pacchetti UDP. Pertanto, se l'allegato ha un MTU di 1440 byte e la rete VPC ha un MTU di 1500 byte, i datagrammi UDP con più di 1412 byte di dati (dati UDP a 1412 byte + intestazione UDP a 8 byte + intestazione IPv4 a 20 byte = 1440) vengono eliminati. In tal caso, puoi procedere in uno dei seguenti modi:

  • Se la MTU della tua rete VPC è impostata su 1500, crea anche gli allegati VLAN con i MTU impostati su 1500.
  • Se i collegamenti VLAN in quella rete hanno MTU impostati su 1440, abbassa la MTU della rete VPC collegata a 1460. Per ulteriori informazioni sulle impostazioni MTU su VPC, consulta la panoramica sul numero massimo di unità di trasmissione.

Supporto per il traffico GRE

Cloud Interconnect supporta il traffico GRE. Il supporto per GRE consente di terminare il traffico GRE su una VM da Internet (indirizzo IP esterno) e Cloud VPN o Cloud Interconnect (indirizzo IP interno). Il traffico decapitato può quindi essere inoltrato a una destinazione raggiungibile. GRE consente di utilizzare servizi quali Secure Access Service Edge (SASE) e SD-WAN. Devi creare una regola del firewall per consentire il traffico GRE.

Visualizza e monitora le connessioni Interconnect e i collegamenti VLAN

Network Topology è uno strumento di visualizzazione che mostra la topologia delle tue reti VPC, la connettività ibrida da e verso le tue reti on-premise, nonché le metriche associate. Puoi visualizzare le connessioni di interconnessione e i collegamenti VLAN come entità nella visualizzazione Topologia di rete.

Un'entità di base è il livello più basso di una determinata gerarchia e rappresenta una risorsa che può comunicare direttamente con altre risorse su una rete. Network Topology aggrega le entità di base in entità gerarchiche che puoi espandere o comprimere. Quando visualizzi per la prima volta un grafico di topologia di rete, aggrega tutte le entità di base nella relativa gerarchia di primo livello.

Ad esempio, Network Topology aggrega i collegamenti VLAN nella propria connessione di interconnessione e puoi visualizzare la gerarchia espandendo o comprimendo le icone che rappresentano le connessioni di interconnessione.

Per ulteriori informazioni, consulta la panoramica di Topology di rete.

Domande frequenti

Per risposte alle domande comuni sull'architettura e sulle funzionalità di Cloud Interconnect, consulta le Domande frequenti su Cloud Interconnect.

Passaggi successivi