Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.
Vai a

Aggiornamento dei servizi e dei prezzi dell'infrastruttura Google Cloud

Questa è una sezione di domande frequenti generali relative alle variazioni dei servizi e dei prezzi dell'infrastruttura per Google Cloud. Abbiamo in programma di aggiornare regolarmente queste domande frequenti, quindi ti invitiamo a ricontrollare di volta in volta per avere le informazioni più recenti. 

Nota importante: queste variazioni non entreranno in vigore prima di sei mesi (a partire dal 1° ottobre 2022) e i clienti vincolati tramite contratti esistenti con sconto variabile o fisso non saranno soggetti alle variazioni fino al rinnovo. Tuttavia, vogliamo fornire informazioni per supportare i nostri clienti che potrebbero avere domande sulle nuove offerte e sui nuovi prezzi.

In base al feedback dei nostri clienti, ora implementeremo le modifiche in due parti nell'arco di sei mesi. Il 1° ottobre 2022 aggiorneremo i prezzi come programmato in precedenza su tutti i nuovi prodotti/SKU, concentrandoci su prodotti come archiviazione, disco permanente (DP), bilanciatore del carico e monitoraggio delle operazioni cloud.

Successivamente, entro la fine del 2023, implementeremo gli aggiornamenti dei prezzi sui prodotti esistenti, offrendo ai clienti almeno sei mesi per prepararsi a questi cambiamenti.

Domande frequenti

Come posso sapere se i prodotti che utilizzo sono interessati dalle variazioni di prezzo?

Questa modifica influisce sia sui prodotti esistenti che su quelli nuovi, ma in periodi di tempo diversi. Dedica un momento a rivedere gli annunci per ogni prodotto di seguito:

a. Modifiche ai prezzi degli snapshot dei dischi permanenti

b. Modifiche ai prezzi di Cloud Storage

c. Modifiche ai prezzi del bilanciamento del carico

d. Modifiche ai prezzi di Cloud Ops Monitoring

Come posso trovare informazioni sul mio utilizzo dei prodotti Google Cloud?

Esegui alcuni passaggi per verificare il tuo utilizzo attuale dei prodotti Google Cloud.  

1. Il 15 settembre abbiamo inviato un'email con gli ultimi aggiornamenti su queste modifiche dei prezzi. Cerca l'oggetto: [Avviso riguardante la fatturazione] Promemoria sulle prossime variazioni di prezzo per alcuni dei tuoi servizi Google Cloud. 

a. Se hai l'email: troverai in allegato una stima per il tuo utilizzo attuale. La stima include i nuovi SKU che introdurremo a breve e quelli esistenti.  

b. Se non riesci a trovare l'email: puoi comunque stimare i costi per gli SKU esistenti che subiranno una variazione di prezzo. Tieni presente che, solo dopo il 1° ottobre, potrai accedere alle informazioni sull'utilizzo dei nuovi SKU nel report di fatturazione.

    i. Visualizza quali SKU stanno cambiando per il prodotto che ti interessa.

  1. Modifiche ai prezzi di Cloud Storage
  2. Modifiche ai prezzi degli snapshot dei dischi permanenti
  3. Modifiche ai prezzi del bilanciamento del carico
  4. Modifiche ai prezzi di Cloud Ops Monitoring

c. Per gli SKU esistenti di Cloud Storage, Persistent Disk e bilanciamento del carico

  1. Vai alla pagina Report di fatturazione o alla pagina Tabella dei costi nella console Cloud.
  2. Modifica il filtro Raggruppa per su SKU e applica i filtri ai dati in base alla sequenza temporale che vuoi utilizzare per la stima.
  3. Utilizzando gli SKU della pagina della stima o dei prezzi, usa il filtro degli SKU per visualizzare l'utilizzo degli SKU pertinenti di ciascun prodotto. Utilizza il nome o l'ID dello SKU nel filtro per visualizzare l'utilizzo attuale, quindi calcola il nuovo costo tramite l'utilizzo nella colonna "Utilizzo".

d.  Per il monitoraggio delle operazioni cloud

  1. Gli addebiti per il monitoraggio delle operazioni cloud si basano sull'utilizzo. Le stime dei costi sono fornite nell'email.

Come posso prepararmi per le modifiche apportate ai prodotti?

Dopo aver identificato i prodotti che stai utilizzando e aver calcolato le stime dei nuovi costi per gli SKU che utilizzi, puoi prepararti a questi cambiamenti per Persistent Disk, Cloud Storage e bilanciamento del carico seguendo i passaggi riportati sotto:

  1. Per gli snapshot di Persistent Disk, esamina ogni applicazione che utilizza gli snapshot per verificare se il passaggio alla nuova opzione della classe di archiviazione è adatto alla tua organizzazione. I nuovi snapshot vengono gestiti in modo coerente con lo snapshot attuale, quindi modificare la configurazione in modo da utilizzare il nuovo livello per gli snapshot futuri è semplice. Se gli snapshot vengono conservati per almeno 90 giorni e se vi si accede raramente, ti consigliamo di creare gli Snapshot archivio. Se non hai bisogno di replica e resilienza aggiuntive degli snapshot multiregionali, ti consigliamo di utilizzare gli snapshot a livello di regione specificando una località a livello di regione al momento della creazione degli snapshot. Scopri di più sulle opzioni di archiviazione.
  2. Per Cloud Storage, scopri di più sulle considerazioni sulla località
    1. Decidi se continuare a utilizzare gli attuali bucket di archiviazione multiregionali o se spostare i dati in una località a singola regione o a due regioni è più adatto per la tua organizzazione.
    2. Archivia i dati di breve durata in località regionali.
    3. Verifica che le risorse di calcolo e archiviazione siano posizionate nella stessa regione.
    4. Decidi se utilizzare Storage Transfer Service per eseguire la migrazione dei dati. Fino al 31 dicembre 2022 non saranno previsti costi per la migrazione tra bucket Cloud Storage.
  3. Per il bilanciamento del carico, decidi se Cloud CDN o Google Cloud Armor ti aiuteranno a ridurre i dati elaborati in base alle tue esigenze specifiche. Scopri i passaggi che puoi intraprendere per ridurre i dati del bilanciatore del carico in uscita.
  4. Per il monitoraggio delle operazioni cloud,
    1. Rivedi i controlli di uptime configurati. 
    2. Assicurati di mantenere i controlli di uptime necessari.
    3. Elimina i controlli di uptime non necessari o obsoleti. Puoi visualizzare l'elenco dei controlli di uptime in Cloud Ops > Monitoraggio > Controlli di uptime.

Perché stiamo apportando queste variazioni?

Nel corso degli ultimi anni, abbiamo fatto investimenti consistenti in servizi per l'infrastruttura a vantaggio dei nostri clienti. Molte di queste variazioni prevedevano l'aggiunta di funzionalità per nuovi casi d'uso e applicazioni, ad esempio nuove opzioni flessibili in Cloud Storage, mobilità dei dati, snapshot di Persistent Disk, bilanciamento del carico di rete e parte del Network Intelligence Center.  

Mentre continuiamo ad aggiungere funzionalità, stiamo anche apportando delle variazioni ai modelli di prezzo di alcuni prodotti per rispondere ai feedback dei clienti su come vogliono acquistare i nostri servizi. Poiché sempre più aziende passano a un approccio multi-cloud, riteniamo che questi prezzi standard per il provider cloud leader possano semplificare la gestione dei pagamenti da parte dei clienti tra più fornitori e semplificare l'approvvigionamento.

Qual è la nostra politica dei prezzi?

Google Cloud offre soluzioni innovative per trasformare le aziende, a prezzi stabiliti in modo coerente e pensati per il cliente. Con la nostra struttura di prezzi con pagamento a consumo, i clienti hanno la possibilità di abbinare meglio i costi ai servizi che utilizzano. I clienti possono anche confrontare più facilmente i servizi tra i principali provider cloud.

Quali servizi sono interessati dalle variazioni dei prezzi?

Stiamo modificando le nostre offerte (e, in alcuni casi, i prezzi) per alcuni servizi dell'infrastruttura Google Cloud. Queste variazioni includono i servizi in Cloud Storage, il networking, la sicurezza e l'offerta di Persistent Disk che fanno parte del nostro servizio di computing. Le variazioni possono fornire ai clienti nuovi modi per ottimizzare la spesa in base al tipo e alle dimensioni del carico di lavoro, nonché alle esigenze di portabilità dei dati. Inoltre, consentono ai clienti di ridurre i prezzi di alcuni servizi. Ecco un riepilogo generale delle variazioni che verranno implementate il 1° ottobre 2022:

  • Variazioni relative al modo in cui ai clienti vengono addebitati i costi per la mobilità dei dati con Cloud Storage, tra cui la replica dei dati scritti in un bucket di archiviazione a due o più aree geografiche e l'accesso ai dati tra le aree geografiche.
  • Introduzione di una nuova opzione dello snapshot archivio a costi inferiori (pianificata per la seconda metà del 2022) per i clienti di Persistent Disk che hanno esigenze di accesso ai dati non frequente o che eseguono il backup dei dati. Questa opzione completa gli snapshot esistenti della classe Standard Storage, i quali possono essere adatti per i casi d'uso di clonazione e test/sviluppo. La nuova classe Archive Storage ha un prezzo inferiore rispetto all'attuale classe Standard Storage, mentre a quest'ultima verrà aggiunto un piccolo sovrapprezzo.
  • Inizieremo ad addebitare ai clienti l'utilizzo del nostro prodotto di bilanciamento del carico per l'elaborazione dei dati nel traffico in uscita, non solo in entrata.
  • Stiamo migliorando il controllo di uptime aggiungendo più funzionalità e caratteristiche (come il controllo di uptime privato), investendo nell'affidabilità e nella scalabilità del servizio e allineandolo ad altre soluzioni operative cloud. Inizieremo anche ad addebitare i costi per il servizio.

Cosa possono fare i clienti per andare incontro a queste variazioni?

I clienti possono adattare il loro utilizzo attuale per allineare meglio le loro applicazioni a questi nuovi modelli aziendali e contribuire a mitigare alcune delle variazioni di prezzo. Devono valutare quali azioni, se presenti, potrebbero intraprendere in base alle attuali esigenze di archiviazione, networking e calcolo. Molte di queste variazioni potrebbero richiedere delle semplici scelte.

Quali nuove opzioni flessibili sono disponibili per i clienti?

Con la crescita di Google Cloud, abbiamo appreso che i clienti vogliono creare la loro infrastruttura con prodotti che offrono flessibilità per soddisfare le esigenze di prestazioni, costi e disponibilità. Con queste variazioni, stiamo introducendo nuovi metodi per consentire ai clienti di personalizzare le opzioni di prodotto per soddisfare le loro esigenze in base al caso d'uso. Per alcuni prodotti, questi nuovi metodi potrebbero significare il dover aggiungere nuove funzionalità o controlli granulari. Per altri prodotti, le nuove opzioni potrebbero cambiare la modalità di fatturazione dell'utilizzo.

Stiamo introducendo maggiore flessibilità nelle seguenti aree: 

  • Opzioni snapshot per Persistent Disk: Persistent Disk offre ora una gamma di offerte e prezzi consigliati in base al caso d'uso del cliente, anziché a un singolo costo fisso. I clienti con casi d'uso di backup a lungo termine per i propri snapshot possono utilizzare i nuovi SKU di snapshot, a un prezzo inferiore rispetto a quelli di Persistent Disk oggi. Continueremo a offrire un'opzione snapshot in più aree geografiche premium per i clienti che hanno bisogno di una resilienza molto più elevata. Per ridurre i costi degli snapshot in più aree geografiche, i nuovi snapshot verranno impostati per impostazione predefinita nella stessa area geografica del disco.
  • Variazioni al modo in cui addebitiamo la mobilità dei dati: in passato, un numero elevato di clienti utilizzava l'archiviazione in più aree geografiche come opzione predefinita per ottenere alta disponibilità e replica tra aree geografiche. Con le nuove variazioni del prodotto, i clienti possono ottenere prestazioni migliori con l'archiviazione in due aree geografiche creando due aree geografiche in molte nuove località e/o scegliendo di aggiungere funzionalità come la replica turbo (a un costo aggiuntivo). Le località in un'area geografica e quelle in due aree geografiche potrebbero essere meglio allineate per i carichi di lavoro aziendali di analisi e di uso generico rispetto alle località con più aree geografiche, perché consentono ai clienti di collocare l'elaborazione e l'archiviazione nello stesso posto per prestazioni più elevate.

Quando entreranno in vigore le variazioni dei prezzi?

Gli aggiornamenti relativi ai servizi e ai prezzi entreranno in vigore il 1° ottobre 2022. Il 14 marzo 2022 sono stati inviati ai clienti degli annunci di servizio obbligatori, con un preavviso di oltre 180 giorni prima che le modifiche diventino effettive. I clienti che sottoscrivono o rinnovano un contratto di impegno con uno sconto variabile o fisso prima del 1° ottobre 2022, non saranno soggetti alle variazioni dei prezzi. Manterranno automaticamente i loro attuali modelli di prezzo fino al termine del contratto. Il 15 settembre 2022 abbiamo inviato un MSA aggiornato che modifica la data di alcune modifiche fino al 2023.

Ulteriori domande

Ho un contratto di impegno con Google Cloud. I prezzi cambieranno?

Ottempereremo agli impegni assunti con i nostri clienti, pertanto i clienti con contratti di impegno esistenti con uno sconto variabile o fisso non saranno interessati da queste variazioni fino al termine del loro contratto. Contatta il tuo rappresentante vendite per capire quali variazioni potrebbero interessarti.

Come aiuteremo i clienti a gestire queste variazioni?

Molte variazioni richiedono delle scelte abbastanza semplici. Ad esempio, per gli snapshot di Persistent Disk, i clienti possono esaminare ogni applicazione utilizzando gli snapshot per verificare se il passaggio alla nuova opzione della classe di archiviazione ha senso. I nuovi snapshot vengono gestiti in modo coerente con quello attuale, quindi le variazioni della configurazione al fine di utilizzare il nuovo livello per gli snapshot futuri possono essere relativamente semplici. Scopri di più sulle opzioni per i prezzi di Persistent Disk.

Generalmente esistono altre opzioni di mitigazione per le variazioni apportate a Cloud Storage, in cui i clienti potrebbero dover decidere se è più adatto mantenere gli attuali bucket di archiviazione multiregionali o se spostarli in località con una o due regioni. Scopri le opzioni disponibili per l'archiviazione.

Google Cloud cambierà anche la modalità di addebito ai clienti per le offerte di bilanciamento del carico e introdurrà nuovi addebiti per l'elaborazione dei dati in uscita. Inoltre, stiamo semplificando e/o riducendo gli SKU per cinque prodotti di networking per migliorare l'esperienza di fatturazione del cliente. Scopri di più sulle opzioni disponibili per il bilanciamento del carico.

Quando e come ne verranno a conoscenza i clienti esistenti?

I clienti sono stati informati tramite un annuncio di servizio obbligatorio (MSA), inviato il 14 marzo 2022.  Un MSA aggiornato è stato inviato il 15 settembre 2022.

Le variazioni saranno a livello mondiale?

Le variazioni saranno applicate a livello globale. Per quanto riguarda le variazioni di prezzo, i prezzi di listino in valuta locale verranno modificati in prezzi in USD per evitare l'arbitraggio valutario.

Dove posso trovare ulteriori informazioni, risorse e assistenza?

Oltre alle domande frequenti, puoi consultare:

Il nostro blog contiene le informazioni più aggiornate: Aggiornamenti alle funzionalità e ai prezzi dell'infrastruttura di Google Cloud

Abbiamo in programma di aggiornare regolarmente queste Domande frequenti con maggiori informazioni prima che le variazioni dei prezzi entrino in vigore il 1° ottobre 2022. Tuttavia, se hai altre domande a cui non hai trovato risposta tra le domande frequenti, contatta lo specialista di Google. 

* Nota: questa analisi dei prezzi è valida a decorrere da febbraio 2022