Trasparenza degli accessi

Estendi la tua visibilità sul provider di soluzioni cloud tramite log quasi in tempo reale.

Visualizza la documentazione VISUALIZZA LA CONSOLE

Estendi la tua visibilità sul provider di soluzioni cloud

La trasparenza degli accessi offre log quasi in tempo reale quando gli amministratori di Google Cloud Platform accedono ai tuoi contenuti. Gli audit log cloud di GCP forniscono già visibilità sulle azioni dei tuoi amministratori. Tuttavia, questo audit trail generalmente si interrompe quando viene coinvolto il team di assistenza o il team tecnico del tuo provider di soluzioni cloud. Ad esempio, se prima del logging della trasparenza degli accessi aprissi un ticket con l'Assistenza Google che richiede l'accesso ai dati, il ticket non verrebbe riflesso in un audit log cloud. La trasparenza degli accessi colma questa lacuna, acquisendo log quasi in tempo reale di accessi mirati manuali da parte del team di assistenza o tecnico.

In Google Cloud, accediamo ai dati dei clienti esclusivamente nei casi in cui sia necessario per adempiere ai nostri obblighi contrattuali nei tuoi confronti. I controlli tecnici richiedono valide giustificazioni aziendali per qualsiasi accesso da parte del personale tecnico o di assistenza ai tuoi contenuti. Google effettua anche controlli periodici degli accessi da parte degli amministratori per verificare l'efficacia dei propri controlli.

Immagine Espandi la tua visibilità sul provider di soluzioni cloud

Passa alla cloud in tutta sicurezza

L'incapacità di controllare gli accessi del provider di soluzioni cloud rappresenta spesso un ostacolo al passaggio alla cloud. Senza visibilità sulle azioni degli amministratori dei provider di soluzioni cloud, i processi di sicurezza tradizionali non possono essere replicati. La trasparenza degli accessi consente tale verifica, portando i controlli di audit a un livello paragonabile a ciò che ci si può aspettare on-premise.

Immagine Passa alla cloud in tutta sicurezza

Estendi l'automazione della sicurezza a un livello più profondo

La pipeline di automazione della sicurezza attualmente implementata nella tua azienda può già utilizzare i log di Stackdriver per automatizzare i controlli di sicurezza e verificare che i controlli funzionino come previsto. I log di trasparenza degli accessi sono disponibili anche tramite Stackdriver e possono essere integrati direttamente in qualsiasi pipeline di analisi esistente o esportazione di strumenti già configurata.

Immagine Estendi l'automazione della sicurezza a un livello più profondo

Ottieni i dati di cui hai bisogno

Si potrebbero verificare situazioni in cui sia necessario consultare i log degli accessi ai tuoi contenuti, ad esempio per scopi di conformità alle normative, di audit o di archiviazione. La trasparenza degli accessi crea log per aiutarti a soddisfare tali obblighi, mostrando informazioni dettagliate quali località dell'utente che ha eseguito l'accesso, motivazione dell'accesso e azione intrapresa su una risorsa specifica.

Immagine Ottieni i dati di cui hai bisogno

Caratteristiche della trasparenza degli accessi

Estendi la tua visibilità sul provider di soluzioni cloud tramite log quasi in tempo reale.

Motivazioni dell'accesso
Visualizza la motivazione di ciascun accesso, inclusi i riferimenti a ticket di supporto specifici, se pertinenti.
Identificazione di metodi e risorse
Identifica le risorse esatte a cui accedono gli amministratori e i metodi eseguiti.
Integrazione di Stackdriver Logging
Integrazione perfetta nella configurazione esistente di Stackdriver Logging.
Località dell'amministratore che ha eseguito l'accesso
Visualizza il paese in cui si trova l'amministratore che esegue l'azione.
Controlli di protezione dei dati
Approfitta dei controlli di protezione dei dati di Google progettati per limitare l'accesso dei team di assistenza e tecnico ai tuoi dati, se non necessario.
Pubblicazione quasi in tempo reale
Recupera i log quasi in tempo reale.

Nota: alcuni accessi al livello di archiviazione verranno ritardati e non verranno visualizzati quasi in tempo reale.