Google Cloud Load Balancing

Bilanciamento del carico scalabile e ad alte prestazioni in Google Cloud Platform

Fai una prova gratuita

Scalabilità automatica e bilanciamento del carico a livello mondiale

Ridimensiona le tue applicazioni in Google Compute Engine da zero alla capacità massima con Google Cloud Load Balancing, senza necessità di attività preliminari. Distribuisci le risorse di calcolo con bilanciamento del carico in una o più aree geografiche in prossimità degli utenti e soddisfa i requisiti di disponibilità elevata. Cloud Load Balancing può collocare le tue risorse dietro un singolo IP anycast ed espanderle o ridurle grazie alla scalabilità automatica intelligente. Cloud Load Balancing è disponibile in diverse versioni e si integra con Google Cloud CDN per la distribuzione ottimale di applicazioni e contenuti.

cloud-load-balancing

Bilanciamento del carico globale con singolo IP anycast

Con Cloud Load Balancing, un singolo IP anycast agisce da front-end per tutte le tue istanze di backend a livello globale. Fornisce il bilanciamento del carico tra aree geografiche, compreso il failover automatico tra più aree geografiche, che trasferisce il traffico in frazioni se i backend sono in stato non integro. A differenza delle soluzioni di bilanciamento del carico globale basate su DNS, Cloud Load Balancing reagisce istantaneamente alle variazioni di utenti, traffico, rete, stato dei backend e altre condizioni correlate.

global-migration

Bilanciamento del carico software-defined

Cloud Load Balancing è un servizio completamente gestito, distribuito e software-defined per tutto il traffico. Non si tratta di una soluzione basata su istanze o dispositivi, quindi non si è vincolati a un'infrastruttura di bilanciamento del carico fisica e non si è costretti a gestire le complessità correlate a disponibilità elevata, scalabilità e gestione tipiche delle soluzioni di bilanciamento del carico basate sulle istanze. Cloud Load Balancing è applicabile a tutto il traffico: HTTP(S), TCP/SSL e UDP. Puoi anche terminare il traffico SSL con il bilanciamento del carico HTTPS e il proxy SSL.

Oltre un milione di query al secondo

Cloud Load Balancing è basato sulla stessa infrastruttura front-end di Google. Supporta oltre un milione di query al secondo con elevate prestazioni e bassa latenza. Il traffico entra in Cloud Load Balancing attraverso oltre 80 diverse località di bilanciamento del carico in tutto il mondo, ottimizzando la distanza percorsa sul backbone della rete privata veloce di Google.

Scalabilità automatica efficiente

Cloud Load Balancing è in grado di ridimensionarsi con l'aumentare degli utenti e del traffico e gestisce in modo semplice picchi istantanei imprevisti ed estremamente elevati deviando il traffico verso altre aree geografiche nel mondo che possono accettare il traffico. La scalabilità automatica non richiede operazioni preliminari ed è possibile aumentare la capacità da zero al massimo in pochi secondi.

Bilanciamento del carico interno

Il bilanciamento del carico interno consente di creare servizi interni scalabili e altamente disponibili per le istanze client interne, senza dover esporre i bilanciatori del carico a Internet. L'architettura del bilanciamento del carico interno di GCP è stata creata con Andromeda, la piattaforma di virtualizzazione di rete software-defined di Google.

Funzionalità di Google Cloud Load Balancing

Bilanciamento del carico scalabile e ad alte prestazioni in Google Cloud Platform

Bilanciamento del carico HTTP(S)
Il bilanciamento del carico HTTP(S) è in grado di bilanciare il traffico HTTP e HTTPS in più istanze di backend e in più aree geografiche. L'intera app è disponibile tramite un unico indirizzo IP globale, semplificando così la configurazione del DNS. Il bilanciamento del carico HTTP(S) è scalabile, a tolleranza di errore, non richiede operazioni preliminari e consente il bilanciamento del carico basato sui contenuti. Per il traffico HTTPS, fornisce la terminazione e il bilanciamento del carico SSL.
Bilanciamento del carico TCP/SSL
Il bilanciamento del carico TCP può distribuire il traffico TCP su un pool di istanze all'interno di un'area geografica di Compute Engine. È scalabile, non richiede operazioni preliminari e i controlli di stato consentono di garantire che solo istanze integre ricevano il traffico. Il proxy SSL fornisce la terminazione SSL per il traffico non HTTPS con bilanciamento del carico.
Offload SSL
L'offload SSL consente di gestire i certificati e la decriptazione SSL a livello centrale. È possibile abilitare la crittografia tra il livello di bilanciamento del carico e i backend per garantire il massimo livello di sicurezza, con overhead aggiuntivo per l'elaborazione sui backend.
Bilanciamento del carico UDP
Il bilanciamento del carico UDP può distribuire il traffico UDP su un pool di istanze all'interno di un'area geografica di Compute Engine. È scalabile, non richiede operazioni preliminari e i controlli di stato consentono di garantire che solo istanze integre ricevano il traffico.
Stackdriver Logging
Stackdriver Logging per il bilanciamento del carico registra tutte le richieste di bilanciamento del carico inviate al bilanciatore del carico. Questi log possono essere utilizzati per il debug e l'analisi del traffico degli utenti. I log delle richieste possono essere visualizzati ed esportati in Google Cloud Storage, Google BigQuery o Google Cloud Pub/Sub per l'analisi.
Scalabilità automatica efficiente
La scalabilità automatica consente alle applicazioni di gestire agevolmente l'aumento del traffico e riduce i costi quando il fabbisogno di risorse è inferiore. È sufficiente definire i criteri di scalabilità automatica e il programma di scalabilità automatica eseguirà il ridimensionamento in base al carico rilevato. Non sono necessarie operazioni preliminari ed è possibile aumentare la capacità da zero al massimo in pochi secondi.
Controlli di stato ad alta fedeltà
I controlli di stato assicurano che il bilanciamento del carico invii le nuove connessioni esclusivamente a backend integri pronti a riceverle. I controlli di stato ad alta fedeltà assicurano che i probe simulino il traffico effettivo diretto ai backend.
Affinità
L'affinità di Cloud Load Balancing offre la possibilità di indirizzare e fissare il traffico degli utenti a istanze di backend specifiche.
Integrazione di Cloud CDN
Abilita Cloud CDN per il bilanciamento del carico HTTP(S) per ottimizzare la disponibilità delle applicazioni per gli utenti con un semplice clic.

"Il bilanciamento del carico di Google Cloud Platform semplifica la nostra distribuzione e mette a disposizione la scalabilità e la disponibilità elevata di cui abbiamo bisogno. Siamo in grado di gestire facilmente 150.000 richieste al secondo senza la necessità di attività preliminari. Questa certezza fa un'enorme differenza rispetto a quando dovevamo configurare hardware di bilanciamento del carico specializzato. "

- Arnaud Granal, CTO Adcash

Prezzi di Google Cloud Load Balancing

Il prezzo di tutte le versioni di Cloud Load Balancing si basa sulle stesse tariffe orarie per il servizio e l'elaborazione dati. Ulteriori informazioni.

"Usiamo Google Cloud Load Balancing in tutte le aree per le nostre cache a disponibilità elevata distribuite geograficamente in più zone. Abbiamo accordi sul livello dei servizi (SLA) rigorosi, quindi i tempi di attività e le prestazioni sono estremamente importanti per noi. Google Cloud Load Balancing ci consente di distribuire istantaneamente più servizi di backend e di distribuire patch senza tempi di inattività. Si tratta di una componente fondamentale della nostra architettura di distribuzione della cloud e nei tre anni in cui l'abbiamo usata ci ha pienamente soddisfatti. "

- Sachin Shetty, Cloud Architect Egnyte