Google Cloud Load Balancing

Bilanciamento del carico scalabile e ad alte prestazioni in Google Cloud Platform

Fai una prova gratuita

Scalabilità automatica e bilanciamento del carico a livello mondiale

Scala le tue applicazioni su Google Compute Engine da zero alla capacità massima con Google Cloud Load Balancing, senza necessità di attività preliminari. Distribuisci le risorse di calcolo con bilanciamento del carico in una o più aree geografiche in prossimità degli utenti e soddisfa i tuoi requisiti di alta disponibilità. Cloud Load Balancing può collocare le tue risorse dietro un singolo IP anycast ed espanderle o ridurle grazie alla scalabilità automatica intelligente. Cloud Load Balancing è disponibile in diverse versioni e si integra con Google Cloud CDN per la distribuzione ottimale di applicazioni e contenuti.

cloud-load-balancing

Bilanciamento del carico globale con singolo IP anycast

Con Cloud Load Balancing, un singolo IP anycast agisce da frontend per tutte le tue istanze di backend a livello globale. Fornisce il bilanciamento del carico tra diverse aree geografiche, compreso il failover automatico in più aree geografiche, che trasferisce il traffico in frazioni di tempo ridotte se i backend sono in stato non integro. A differenza delle soluzioni di bilanciamento del carico globale basate su DNS, Cloud Load Balancing reagisce istantaneamente alle variazioni di utenti, traffico, rete, stato dei backend e altre condizioni correlate.

global-migration

Bilanciamento del carico software-defined

Cloud Load Balancing è un servizio software-defined completamente gestito e distribuito, progettato per amministrare tutto il tuo traffico. Non si tratta di una soluzione basata su istanze o dispositivi, quindi non si è vincolati a un'infrastruttura di bilanciamento del carico fisica e non si è costretti a gestire le problematiche correlate a disponibilità elevata, scalabilità e gestione tipiche delle soluzioni di bilanciamento del carico basate sulle istanze. Cloud Load Balancing è applicabile a tutto il traffico: HTTP(S), TCP/SSL e UDP. Puoi anche fornire la terminazione del traffico SSL con il bilanciamento del carico HTTPS e il proxy SSL.

Bilanciamento del carico software-defined

Oltre un milione di query al secondo

Cloud Load Balancing è basato sulla stessa infrastruttura front-end di Google. Supporta oltre un milione di query al secondo con elevate prestazioni e bassa latenza. Il traffico entra in Cloud Load Balancing attraverso oltre 80 diverse località di bilanciamento del carico globali, ottimizzando la distanza percorsa sul backbone della rete privata ad alta velocità di Google.

Oltre un milione di query

Scalabilità automatica senza interruzioni

Cloud Load Balancing è in grado di scalare con l'aumentare degli utenti e del traffico e gestisce in modo semplice picchi istantanei imprevisti ed estremamente elevati deviando il traffico verso altre aree geografiche nel mondo che sono in grado di supportarlo. La scalabilità automatica non richiede operazioni preliminari ed è possibile aumentare la capacità da zero al massimo in pochi secondi.

Scalabilità automatica senza interruzioni

Bilanciamento del carico interno

Il bilanciamento del carico interno consente di creare servizi interni scalabili e altamente disponibili per le istanze client interne, senza dover esporre i bilanciatori del carico a Internet. L'architettura del bilanciamento del carico interno di GCP è stata creata con Andromeda, la piattaforma di virtualizzazione di rete software-defined di Google. Il bilanciamento del carico interno include anche il supporto per i client sulla rete VPN.

Bilanciamento del carico interno

Supporto per protocolli all'avanguardia

Il bilanciatore del carico Cloud include il supporto per i più recenti protocolli di distribuzione delle applicazioni. Supporta HTTP/2 con gRPC durante la connessione ai backend ed è anche il più importante servizio cloud pubblico a offrire il supporto QUIC per i nostri bilanciatori del carico HTTPS in modo da garantire una configurazione più veloce della sessione e offrire ai clienti applicazioni più reattive.

Supporto per protocolli all'avanguardia

Funzionalità di Google Cloud Load Balancing

Bilanciamento del carico scalabile e ad alte prestazioni in Google Cloud Platform

Bilanciamento del carico HTTP(S)
Il bilanciamento del carico HTTP(S) è in grado di bilanciare il traffico HTTP e HTTPS in più istanze di backend distribuite in più aree geografiche. L'intera app è disponibile tramite un unico indirizzo IP globale, semplificando così la configurazione del DNS. Il bilanciamento del carico HTTP(S) è scalabile, a tolleranza di errore, non richiede operazioni preliminari e consente il bilanciamento del carico basato sui contenuti. Per il traffico HTTPS, fornisce il bilanciamento del carico e la terminazione SSL.
Bilanciamento del carico TCP/SSL
Il bilanciamento del carico TCP può distribuire il traffico TCP su un pool di istanze all'interno di un'area geografica di Compute Engine. È scalabile, non richiede operazioni preliminari e i controlli di integrità assicurano che il traffico venga indirizzato solo alle istanze integre. Il proxy SSL fornisce la terminazione SSL per il traffico non HTTPS con bilanciamento del carico.
Offload SSL
L'offload SSL consente di gestire i certificati e la decriptazione SSL a livello centrale. È possibile abilitare la crittografia tra il livello di bilanciamento del carico e i backend per garantire il massimo livello di sicurezza, ma ciò comporta un overhead aggiuntivo dovuto all'elaborazione sui backend.
Supporto di funzionalità avanzate
Il bilanciatore del carico Cloud include anche il supporto di funzionalità avanzate, come IPv6 Global Load Balancing, WebSockets, intestazioni delle richieste definite dall'utente e forwarding del protocollo per VIP privati.
Bilanciamento del carico UDP
Il bilanciamento del carico UDP può distribuire il traffico UDP su un pool di istanze all'interno di un'area geografica di Compute Engine. È scalabile, non richiede operazioni preliminari e i controlli di integrità assicurano che il traffico venga indirizzato solo alle istanze integre.
Stackdriver Logging
Stackdriver Logging per il bilanciamento del carico inserisce in log tutte le richieste di bilanciamento del carico inviate al bilanciatore del carico. Questi log possono essere utilizzati per il debug e l'analisi del traffico degli utenti. I log delle richieste possono essere visualizzati ed esportati in Google Cloud Storage, Google BigQuery o Google Cloud Pub/Sub per l'analisi.
Scalabilità automatica senza interruzioni
La scalabilità automatica consente alle applicazioni di gestire agevolmente l'aumento del traffico e riduce i costi quando il fabbisogno di risorse è inferiore. È sufficiente definire i criteri di scalabilità automatica e il programma di scalabilità automatica eseguirà il ridimensionamento in base al carico misurato. Non sono necessarie operazioni preliminari ed è possibile aumentare la capacità da zero al massimo in pochi secondi.
Controlli di integrità ad alta precisione
I controlli di integrità assicurano che il bilanciamento del carico delle nuove connessioni venga eseguito esclusivamente su backend integri pronti a riceverle. I controlli di integrità ad alta precisione garantiscono che i probe simulino il traffico effettivo diretto ai backend.
Affinità
L'affinità di Cloud Load Balancing offre la possibilità di indirizzare e associare il traffico degli utenti a istanze di backend specifiche.
Integrazione di Cloud CDN
Abilita Cloud CDN per il bilanciamento del carico HTTP(S) per ottimizzare la distribuzione delle applicazioni per gli utenti con un semplice clic.

"Il bilanciamento del carico di Google Cloud Platform semplifica il nostro processo di deployment e ci offre gli elevati livelli di scalabilità e disponibilità di cui abbiamo bisogno. Siamo in grado di gestire facilmente 150.000 richieste al secondo senza la necessità di attività preliminari. Questa certezza fa un'enorme differenza rispetto a quando dovevamo configurare hardware di bilanciamento del carico specializzato. "

– Arnaud Granal, CTO Adcash

Prezzi di Google Cloud Load Balancing

Il prezzo di tutte le versioni di Cloud Load Balancing si basa sulle stesse tariffe orarie relative al volume di elaborazione di dati e servizi. Ulteriori informazioni

"Sul front-end, utilizziamo il bilanciatore del carico di livello 7 e disponiamo di un unico IP globale che garantisce un routing intelligente in quanto instrada le richieste dei clienti verso la località più vicina. Ci consentirà di aggiungere facilmente un'altra area geografica in futuro. Non avremo bisogno di modifiche ai record DNS e, in effetti, l'unica modifica da apportare sarà aggiungere le VM alla giusta località. "

– Ravi Yeddula, Sr. Director Platform Architecture & Application Development The Home Depot

Invia feedback per...