Eseguire il deployment in cluster utente Anthos

Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.

Questo documento descrive come eseguire il deployment delle applicazioni in cluster Anthos. Il supporto per Anthos target consente il deployment in cluster AWS, Azure e on-premise.

Google Cloud Deploy ti consente di eseguire il deployment dei tuoi carichi di lavoro basati su container in qualsiasi cluster utente Anthos a cui puoi accedere utilizzando il gateway Connetti.

Prima di iniziare

  • Disporre di un cluster utente Anthos in cui eseguire il deployment.

    Può essere un cluster che hai creato come cluster utente Anthos, oppure puoi registrare un cluster Kubernetes esistente. I cluster che crei per Anthos ricevono automaticamente gli abbonamenti. Per i cluster esistenti che registrate in un parco risorse, designate il nome di appartenenza durante la registrazione. Questo nome di appartenenza è necessario per la configurazione della destinazione.

    Se utilizzi gcloud 407.0.0 o versioni successive, devi includere il flag --install-connect-agent nel comando gcloud container fleet memberships register quando registri un cluster Google Kubernetes Engine. L'agente Connect non è più installato per impostazione predefinita.

  • Configura Connetti gateway per connettere il cluster o i cluster registrati a Google Cloud.

    Assicurati di configurare il gateway utilizzando lo stesso account di servizio che verrà utilizzato come l'account di servizio di esecuzione Google Cloud Deploy. In caso contrario, l'account di servizio di esecuzione non avrà le autorizzazioni necessarie per eseguire il deployment nel cluster Anthos.

Configura Google Cloud Deploy per il deployment in Anthos

  1. Crea la tua configurazione di destinazione.

    La destinazione può essere configurata nella YAML della pipeline di distribuzione oppure può essere effettuata in un file separato. Inoltre, puoi configurare più di una destinazione nello stesso file, ma devono trovarsi in diverse intestazioni kind: Target.

  2. Concedi all'account di servizio di esecuzione i ruoli di cui ha bisogno per interagire con i cluster connessi tramite il gateway.

    Questa opzione è necessaria sia che utilizzi l'account di servizio predefinito di Google Cloud Deploy oppure un account di servizio personalizzato.

  3. Configura RBAC per l'account di servizio di esecuzione sul cluster Kubernetes che è alla base del cluster Anthos.

  4. Facoltativo: se il cluster sottostante non è un cluster GKE, potrebbe essere necessario configurare un imagePullSecret per consentire al cluster di eseguire il pull da Artifact Registry.

  5. Nella definizione del target, crea una intestazione anthosCluster da indirizzare al cluster Anthos:

    La sintassi per specificare un cluster Anthos è la seguente:

    anthosCluster:
     membership: projects/[project_name]/locations/global/memberships/[membership_name]
    

    Questo identificatore di risorse di Anthos utilizza i seguenti elementi:

    • [project_name] è il nome del progetto Google Cloud in cui stai eseguendo questo cluster.

      Il cluster in cui stai eseguendo il deployment, inclusi i cluster Anthos, non deve trovarsi nello stesso progetto della tua pipeline di distribuzione.

    • [membership_name] è il nome che hai scelto durante la registrazione del cluster a un parco risorse.

    Per location, tutte le appartenenze ai cluster Anthos sono global, quindi non è necessario modificare /locations/global/ in questo identificatore di risorsa.

Di seguito è riportato un esempio di configurazione di destinazione che punta a un cluster utente Anthos:

      apiVersion: deploy.cloud.google.com/v1
      kind: Target
      metadata:
       name: qsdev
      description: development cluster
      anthosCluster:
       membership: projects/my-app/locations/global/memberships/my-app-dev-cluster

Passaggi successivi