Panoramica dei backup

Questa pagina descrive cosa è un backup, come funziona, alcuni casi d'uso comuni e le best practice per la creazione e l'utilizzo dei backup. Per informazioni su come creare e gestire i backup, nonché su come ripristinare un'istanza Filestore da un backup, consulta Eseguire il backup dei dati per il ripristino di emergenza.

Che cos'è un backup?

Un backup di Filestore è una copia di una condivisione di file che include tutti i dati dei file e i metadati di tale condivisione dal momento in cui viene creato il backup. Una volta creata una copia di backup di una condivisione file, questa può essere modificata o eliminata senza influire sul backup. Una condivisione file può essere ripristinata da un backup come nuova istanza di Filestore o in una condivisione file esistente.

I backup sono risorse di area geografica che rimangono all'interno dell'area geografica specificata al momento della creazione. Puoi creare backup nella stessa area geografica dell'istanza Filestore o in un'altra area geografica per la ridondanza tra aree geografiche. I backup sono disponibili a livello globale e possono essere utilizzati per ripristinare le condivisioni file in qualsiasi area geografica, ma non possono essere condivisi tra progetti.

Creazione del backup

I backup all'interno di un'area geografica vengono creati in modo incrementale in base ai backup precedenti. Il primo backup creato è una copia completa della condivisione file. I backup successivi includono solo le modifiche che non sono contenute nel backup precedente. I dati non modificati contenuti nei backup precedenti vengono utilizzati per i backup più recenti, ma non vengono copiati. Se si elimina un backup precedente, i dati univoci vengono copiati nel backup successivo più recente e tutti i riferimenti ai dati interni vengono aggiornati automaticamente.

La creazione del backup è istantanea, ma richiede un periodo proporzionale alla quantità di dati che vengono copiati prima che il backup sia disponibile per l'utilizzo. Durante questo periodo, il backup passa attraverso tre stati:

Stato Durata Descrizione
Creazione in corso Alcuni secondi Acquisizione dello stato attuale della condivisione file. Qualsiasi nuova modifica ai dati di condivisione file può essere inclusa o meno nel backup. Sono incluse le scritture stabili confermate dall'istanza prima dell'avvio del backup.
Finalizzazione Dipende dalle dimensioni Caricamento dei dati nel backup. Le nuove modifiche ai dati di condivisione file non sono incluse nel backup.
Pronto Fino all'eliminazione del backup Il backup è pronto per l'uso.

I backup vengono compressi automaticamente una volta creati per ridurre i costi. L'esecuzione di un backup non influisce sulla disponibilità o sulle prestazioni dell'istanza Filestore.

Coerenza del backup

I backup di Filestore hanno una semantica di coerenza NFSv3. Prima di iniziare un backup, nel backup è inclusa qualsiasi scrittura riconosciuta dall'istanza Filestore come scritta in spazio di archiviazione stabile o seguita da un elemento COMMIT confermato. Per maggiori dettagli, consulta la sezione NFSv3 RFC-1813 della sezione 3.3.7.

Casi d'uso comuni

Backup dei dati per il ripristino di emergenza

Immagina di avere un'istanza Filestore in us-west1-c e di proteggere i tuoi dati da calamità che interessano questa area geografica. Puoi pianificare un job che crea regolarmente backup di questa istanza in un'area geografica remota, ad esempio us- east1. Se si è verificato un disastro che ha coinvolto us-west1-c, puoi creare una nuova istanza in un'altra località da qualsiasi backup precedente.

Backup di dati per evitare modifiche accidentali

Se vuoi proteggere i tuoi dati Filestore da modifiche non intenzionali, puoi pianificare un job che crea regolarmente backup dell'istanza. Se perdi i dati, puoi sfogliare l'elenco dei backup per identificare quello con la versione del file necessaria. Quindi, puoi creare una nuova istanza Filestore dal backup, montarla sullo stesso client dell'istanza originale e copiare il file.

Puoi anche utilizzare il comando diff sui due punti di montaggio per verificare le differenze tra i dati sull'istanza originale e quelli ripristinati dal backup. Dopo aver recuperato i dati, puoi eliminare l'istanza ripristinata e il backup viene conservato per l'uso futuro.

In alternativa, puoi eseguire un ripristino in sede in cui i dati di backup vengono ripristinati direttamente nell'istanza Filestore originale, sostituendo tutti i dati con quelli del backup. Ti consigliamo di creare un backup dei dati più recenti prima di eseguire un ripristino in loco, perché tutti i dati non sottoposti a backup vanno persi.

Creazione di cloni per sviluppo e test

Immagina di avere un database configurato su un'istanza Filestore che gestisce il traffico di produzione. Se vuoi eseguire un test con un database come input, puoi creare una nuova istanza di Filestore da un backup dell'istanza di produzione per il test. In questo modo, l'utilizzo del test non interferisce con la produzione.

Analogamente, puoi utilizzare i backup per le analisi e le indagini offline, senza che questo influisca sulla produzione.

Migrazione dei dati

Dopo aver creato un'istanza Filestore, non puoi modificarne la località o il livello di servizio. Per eseguire la migrazione dei dati in un'altra area geografica, puoi crearne uno di backup e utilizzarlo per creare una nuova istanza di Filestore o ripristinarlo in un'istanza esistente.

Inoltre, quando crei una nuova istanza Filestore da un backup, puoi scegliere tra livelli HDD di base e SDD di base indipendentemente dal livello dell'istanza di origine.

Best practice

Preparazione della condivisione file per assicurare la massima coerenza di backup

La qualità di un backup dipende dalla capacità dell'applicazione di recuperare dai backup creati durante carichi di lavoro di scrittura intensi. Nella maggior parte dei casi, puoi creare backup che abbiano una buona coerenza anche quando le applicazioni scrivono i dati nella condivisione di file. Tuttavia, se le tue applicazioni richiedono una rigorosa coerenza, ti consigliamo di eseguire una o più delle seguenti operazioni:

  • Usa il supporto per sincronizzazione. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione "L'opzione di montaggio della sincronizzazione" in nfs(5). In alternativa, puoi aprire i file con i flag O_DIRECT|O_SYNC. Per ulteriori informazioni, consulta la pagina open(2).
  • Prima di avviare il backup, metti in pausa le applicazioni o i processi del sistema operativo che scrivono i dati nella condivisione file e li svuotano della stessa. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione fsync(2).
  • Se le tue applicazioni richiedono coerenza tra più condivisioni, metti in pausa tutte le applicazioni in tutte le istanze che scrivono in tutte le condivisioni file e crea backup di tutte le condivisioni file prima di riprendere le applicazioni.
  • Se hai bisogno di coerenza a livello di applicazione, interrompi le applicazioni e smonta la condivisione file prima di creare un backup.

Utilizzo dei backup esistenti come base per i nuovi backup per ridurre i tempi di creazione dei backup

I backup esistenti di una condivisione file all'interno di un'area geografica vengono utilizzati come basi per creare nuovi backup della condivisione file, riducendo il tempo di creazione dei backup. Pertanto, ti consigliamo di procedere come segue:

  • Esegui un nuovo backup di una condivisione file prima di eliminare quella precedente.
  • Attendi che i nuovi backup siano in stato Ready prima di creare backup successivi della stessa condivisione file.

Pianificare i backup nelle ore di punta per ridurre i tempi di creazione dei backup

La creazione di backup in orari non di punta riduce il tempo necessario per la creazione di un backup. Se pianifichi backup regolari delle condivisioni file, ti consigliamo di pianificarli durante le ore non di punta, quando possibile.

Le ore di picco per la creazione dei backup corrispondono alla fine di ogni giorno lavorativo e a mezzanotte nell'area geografica in cui si trova l'istanza Filestore. Ti consigliamo di creare i backup al mattino presto o durante il giorno lavorativo.

Organizzazione dei dati in istanze Filestore separate per massimizzare l'efficienza

Una copia di backup copia tutti i dati e i metadati di un file in una condivisione file. Maggiore è il numero di dati sulla quota di file, maggiore è il backup e più costa. Per eseguire il backup solo dei dati necessari per il backup, ti consigliamo di organizzare i dati in parti separate del file, vale a dire:

  • Archiviazione dei dati critici con diversi pattern di scrittura o con requisiti di backup diversi su condivisioni file diverse.
  • Ridurre il numero di backup che è necessario creare mantenendo dati simili in un'unica condivisione file.

Passaggi successivi