Guida rapida: configurazione dei record DNS per un nome di dominio con Cloud DNS

Configura i record DNS per un nome di dominio con Cloud DNS

Questa pagina spiega come configurare una zona gestita di Cloud DNS e un record di risorse per il tuo nome di dominio. Segui un semplice esempio di creazione di una zona gestita e della configurazione dei record Indirizzo (A) e Nome canonico (CNAME) per il dominio.


Per indicazioni dettagliate su questa attività direttamente in Cloud Console, fai clic su Guida:

Procedura guidata


Nelle sezioni seguenti puoi seguire la stessa procedura utilizzata per fare clic su Procedura guidata.

Per scoprire di più, consulta le seguenti risorse:

Requisiti

Questa guida rapida presuppone che tu abbia quanto segue:

  • Un nome di dominio attraverso un registrar di nomi di dominio. Puoi registrare un nome di dominio tramite Google Domains, Cloud Domains o un altro registrar di dominio di tua scelta. Cloud Domains ti consente di gestire i domini tramite un'API, mentre Google Domains non consente l'accesso API.
  • Un'istanza VM (Windows Server) o un'istanza VM Linux.
  • Un indirizzo IP a cui puntare il record A della zona. Un indirizzo IP valido può essere un server già in esecuzione con un indirizzo IP a cui puoi puntare. Ad esempio, puoi seguire questo tutorial per avviare un server web su una VM di Compute Engine.

Prima di iniziare

  1. Accedi al tuo account Google Cloud. Se non conosci Google Cloud, crea un account per valutare le prestazioni dei nostri prodotti in scenari reali. I nuovi clienti ricevono anche 300 $di crediti gratuiti per l'esecuzione, il test e il deployment dei carichi di lavoro.
  2. Nella pagina del selettore dei progetti in Google Cloud Console, seleziona o crea un progetto Google Cloud.

    Vai al selettore progetti

  3. Assicurati che la fatturazione sia attivata per il tuo progetto Cloud. Scopri come verificare se la fatturazione è abilitata su un progetto.

  4. Nella pagina del selettore dei progetti in Google Cloud Console, seleziona o crea un progetto Google Cloud.

    Vai al selettore progetti

  5. Assicurati che la fatturazione sia attivata per il tuo progetto Cloud. Scopri come verificare se la fatturazione è abilitata su un progetto.

  6. Attiva l'API DNS.

    Abilita l'API

Creare una zona pubblica gestita

  1. In Google Cloud Console, vai alla pagina Crea una zona DNS.

    Vai a Crea una zona DNS

  2. In Tipo di zona seleziona Pubblico.

  3. In Nome zona, inserisci my-new-zone.

  4. In Nome DNS, inserisci un suffisso di nome DNS per la zona utilizzando un nome di dominio registrato (ad esempio, example.com).

  5. Per DNSSEC, assicurati che sia selezionata l'impostazione Off.

    Screenshot della pagina Crea una zona DNS in Cloud Console.

  6. Fai clic su Crea.

Viene visualizzata la pagina Dettagli zona. I record NS e SOA predefiniti sono stati creati per te.

Screenshot della pagina Dettagli zona.

Per modificare un record, nella pagina Dettagli zona, alla fine della riga relativa al record che vuoi modificare, fai clic su Modifica.

Creare un record per puntare il dominio a un indirizzo IP esterno

Se il formato dell'indirizzo IP è #.#.#.#, disponi di un indirizzo IPv4 e devi creare un record A.

Se il formato dell'indirizzo IP è #:#:#:#:#:#:#:#, hai un indirizzo IPv6 e devi creare un record AAAA.

  1. In Cloud Console, vai alla pagina Cloud DNS.

    Vai a Cloud DNS

  2. Fai clic sulla zona in cui vuoi aggiungere un set di record.

  3. Fai clic su Aggiungi set di record.

  4. In Tipo di record risorsa, per creare un record A, seleziona A. Per creare un record AAAA, seleziona AAAA.

  5. Per Indirizzo IPv4 o Indirizzo IPv6, inserisci l'indirizzo IP che vuoi utilizzare con questo dominio.

    Screenshot della pagina Crea set di record che mostra un tipo di record A con un indirizzo IP.

  6. Fai clic su Crea.

Crea un record CNAME per il sottodominio www

  1. In Cloud Console, vai alla pagina Cloud DNS.

    Vai a Cloud DNS

  2. Fai clic sulla zona in cui vuoi aggiungere un set di record.

  3. Fai clic su Aggiungi set di record.

  4. In Nome DNS, inserisci www.

  5. In Tipo di record risorsa, seleziona CNAME.

  6. In Nome canonico, inserisci il nome di dominio, seguito da un punto (ad esempio, example.com.).

    Screenshot della pagina Crea un set di record che mostra un tipo di record CNAME con un nome canonico.

  7. Fai clic su Crea.

La propagazione dell'aggiornamento dei record richiede un po' di tempo, a seconda dei valori TTL (Time-To-Live) dei record. Per verificare che i record DNS funzionino, visita il nome di dominio e verifica che il dominio venga risolto al tuo indirizzo IP.

Aggiornare i server dei nomi di dominio

Infine, devi aggiornare i server dei nomi del tuo dominio in modo che utilizzino Cloud DNS per pubblicare i nuovi record su Internet.

Anche se il nome di dominio è registrato con Google Domains, devi comunque aggiornare i server dei nomi. Anche se hanno un aspetto simile, i server dei nomi utilizzati da Google Domains non sono gli stessi dei server dei nomi utilizzati da Cloud DNS per la tua zona gestita.

Hai utilizzato Cloud DNS per configurare i tuoi record DNS.

Esegui la pulizia

Per evitare che al tuo account Google Cloud vengano addebitati costi relativi alle risorse utilizzate in questa pagina, segui questi passaggi.

  1. In Cloud Console, vai alla pagina Zone Cloud Cloud.

    Vai alle zone di Cloud DNS

  2. Fai clic sul nome della zona (my-new-zone) per accedere alla pagina Dettagli zona.

  3. Seleziona i record A e CNAME che hai creato.

  4. Fai clic su Elimina set di record.

    Screenshot della pagina Dettagli zona.

  5. Vai alla pagina delle zone Cloud DNS.

    Vai alle zone di Cloud DNS

  6. Per eliminare la zona, seleziona la casella di controllo my-new-zone, quindi fai clic su Elimina zona alla fine della riga

    Screenshot della pagina delle zone di Cloud DNS che evidenzia un'icona Cestino a destra di una voce di zona.

Passaggi successivi