Amministratore: Consenti agli utenti di richiedere modifiche post-modifica

Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.

In qualità di amministratore, devi creare gruppi di traduttori e aggiungere i traduttori in tali gruppi. Dopo aver completato una traduzione automatica (tramite un portale di livello avanzato), gli utenti aziendali possono inviare i risultati a uno dei gruppi di traduttori per la post-editing.

Tutti i gruppi di programmi di traduzione sono visibili per tutti i portali di livello avanzato. Non devi assegnare gruppi ai portali.

Prima di iniziare

La procedura di post-editing è più avanti nel flusso di lavoro complessivo. Questa guida presuppone che tu abbia già configurato un progetto con un portale di livello avanzato.

Creare gruppi di traduttori

  1. Nella sezione Hub di traduzione di Google Cloud Console, vai alla pagina Post-editing.

    Vai alla pagina Post-editing

  2. Fai clic sul Crea gruppo di traduttori, che apre il riquadro Crea gruppo di traduttori.

    1. Specifica un nome per il gruppo.

      Ad esempio, potresti avere dei nomi per indicare le competenze linguistice di un gruppo, come English-Spanish. Questi nomi sono visibili anche agli utenti aziendali quando richiedono post-modifiche.

    2. Specifica l'indirizzo email di un traduttore da aggiungere al gruppo. I traduttori devono avere un indirizzo email che utilizza l'opzione Accedi con Google.

    3. Per aggiungere altri traduttori, fai clic su Aggiungi email del traduttore di gruppo.

    4. Dopo aver aggiunto i traduttori, fai clic su Crea.

      La creazione del gruppo di traduttori richiede un minuto. Una volta creato, il gruppo viene elencato nella pagina Post-editing. Ora gli utenti aziendali possono inviare richieste di post-editing al gruppo di traduttori.

Passaggi successivi