Glossario

Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.

Servizio attivato

  • Prima che un utente possa utilizzare un servizio gestito, deve essere abilitato per un progetto consumer di servizi. L'abilitazione di un servizio gestito per un progetto consumer di servizi consente a un utente di utilizzarlo, aggiunge pagine di monitoraggio in Google Cloud Console e abilita la fatturazione per il servizio se è abilitata per il progetto.

Servizio gestito

  • Un servizio gestito offre l'accesso a un servizio tramite un'interfaccia ben definita, ad esempio un'API. Gli utenti accedono al servizio gestito senza dover gestire le risorse sottostanti, come computing e archiviazione, che implementano il servizio.

    Ad esempio, puoi creare un servizio di archiviazione dati utilizzando Compute Engine e Cloud SQL e offrirlo ai tuoi utenti come API. I tuoi utenti interagiscono solo con questa API. Non conosce o non importa come hai implementato il servizio gestito. Un servizio gestito è detto anche servizio.

Operazione

  • Service Infrastructure utilizza il concetto generico di un'operazione per rappresentare le attività di un servizio gestito, come le chiamate API e l'utilizzo delle risorse. Ogni operazione è associata a un servizio gestito e a un consumer del servizio specifico e ha un insieme di proprietà che descrivono l'operazione, come il nome del metodo API e l'importo di utilizzo delle risorse.

Servizio privato

  • I servizi privati possono essere attivati solo dagli utenti e dai membri dei gruppi con cui è stato condiviso esplicitamente il servizio, ad esempio le API create utilizzando Cloud Endpoints.

    Un servizio privato non è correlato alla connettività tramite indirizzi IP pubblici o privati (RFC 1918).

Servizio pubblico

  • Le API e i servizi pubblici sono visibili a livello globale a tutti gli utenti. Esempi di API e servizi pubblici di Google Cloud includono l'API BigQuery, Cloud Storage e l'API Cloud Monitoring. Per un elenco completo delle API pubbliche, consulta le API Cloud.

    Un servizio pubblico non è correlato alla connettività tramite indirizzi IP pubblici o privati (RFC 1918).

Configurazioni del servizio

  • Ogni servizio gestito è descritto da una configurazione del servizio che copre una vasta gamma di funzionalità, tra cui nome, titolo, definizioni dell'API RPC, definizioni dell'API REST, documentazione, autenticazione e altro ancora.

    Per modificare la configurazione di un servizio gestito, devi pubblicare una configurazione aggiornata del servizio. Per ulteriori informazioni, consulta Gestione delle configurazioni dei servizi.

    L'API Service Management consente inoltre di pubblicare una specifica OpenAPI, precedentemente nota come Swagger Specification, che viene convertita automaticamente in una configurazione del servizio corrispondente.

Consumatore servizi

  • Un agente (ad esempio un utente o un gruppo di utenti) che possiede un progetto Google Cloud abilitato e può quindi utilizzare le API su un servizio gestito. Un servizio gestito può avere molti consumer di servizi.

API Service Consumer Management

  • Service Consumer Management fornisce utilità per gestire le relazioni con gli utenti dei servizi gestiti, compresa la possibilità di creare e gestire unità di tenancy e ignorare i limiti di quota.

API Service Control

API Service Management

  • L'API Service Management gestisce la creazione e il ciclo di vita dei servizi gestiti e delle configurazioni dei servizi. Utilizza l'API Service Management per implementare, pubblicare e aggiornare i tuoi servizi gestiti su Google Cloud, in modo che gli utenti possano trovarli, attivarli e utilizzarli.

Producer di servizi

  • Un agente (ad esempio un utente o un gruppo di utenti) che possiede un progetto cloud responsabile della pubblicazione e della gestione di un servizio gestito. Ogni servizio gestito appartiene a un solo producer di servizi.

Implementazione del servizio

  • Un'implementazione del servizio definisce in che modo l'API Service Management deve eseguire il deployment delle configurazioni di servizio in Google Cloud Platform e come vengono applicate. che consente di specificare più versioni di configurazione dei servizi da sottoporre a deployment insieme e una strategia che indica come devono essere utilizzate.

    L'API Service Management conserva una cronologia delle implementazioni dei servizi, in modo che tu possa eseguire il rollback alle versioni precedenti della configurazione del servizio. Puoi eseguire il rollback di una configurazione di servizio avviando una nuova implementazione che clona un record di implementazione inviato in precedenza.

API Service Usage

  • Fornisce metodi che tu e gli utenti dei tuoi servizi gestiti potete elencare, attivare e disattivare le API e visualizzare e gestire i limiti di quota nei progetti di Google Cloud.

Progetto tenant

Unità di tenancy

  • Le unità di tenancy forniscono ambienti isolati per servizio consumer per servizio utilizzati per il deployment di servizi gestiti. Quando un nuovo utente inizia a utilizzare il tuo servizio, puoi creare tutte le risorse specifiche per il consumer di servizi in una singola unità tenancy. La creazione di un'unità di tenancy separata per consumer di servizi contribuisce a garantire che i dati dell'utente siano isolati; inoltre, se un utente smette di utilizzare il servizio, l'eliminazione dell'unità di tenacia assicura che i dati dell'utente vengano eliminati. Per ulteriori informazioni sulle unità di tenancy, consulta la Guida introduttiva all'utilizzo delle unità di tenancy.