Panoramica delle impostazioni delle risorse

Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.

Puoi utilizzare le impostazioni delle risorse per configurare centralmente le impostazioni per i progetti, le cartelle e l'organizzazione di Google Cloud. Queste impostazioni vengono ereditate dai loro discendenti nella gerarchia delle risorse. Ogni impostazione viene creata e gestita da Google.

Impostazioni risorse

Le impostazioni delle risorse rappresentano una dimensione di una risorsa o di un servizio Google Cloud che puoi configurare. Ad esempio, un'impostazione di località per la creazione di bucket Cloud Storage può determinare la località predefinita in cui vengono create nuove risorse di bucket.

Ogni impostazione delle risorse ha le seguenti proprietà chiave:

  • Nome: un identificatore univoco globale per l'impostazione, utilizzato per configurare i valori di un'impostazione.

  • Metadati: le informazioni gestite da Google sull'impostazione della risorsa. I metadati di un'impostazione delle risorse includono i seguenti campi:

    • Tipo di dati: il tipo di valori che possono essere configurati per questa impostazione. I possibili tipi di dati includono booleani, stringhe, insiemi di stringhe ed emulazioni.

    • Valore predefinito: il valore predefinito gestito da Google dell'impostazione se non è impostato alcun altro valore nell'organizzazione.

    • Sola lettura: un flag che indica se Google ha impostato questa impostazione come di sola lettura. Se un'impostazione di risorse è di sola lettura, i valori di questa impostazione non possono essere modificati. Un'impostazione viene effettuata solo per la migrazione e il ritiro. Google fornisce un avviso prima di apportare una modifica a questo flag.

  • Valore locale: il valore specifico di un'impostazione associata a una risorsa.

  • Valore effettivo: il valore di un'impostazione dopo aver valutato le impostazioni delle risorse ereditate dalla gerarchia delle risorse.

Per visualizzare l'elenco delle impostazioni disponibili per l'utilizzo in una determinata organizzazione, cartella o progetto, devi avere il ruolo Visualizzatore impostazioni risorse o Amministratore impostazioni risorse. Per maggiori dettagli su questi ruoli, vedi Autorizzazioni richieste.

La disponibilità dell'impostazione delle risorse può variare a seconda dell'organizzazione, a seconda dello stato di rilascio dell'impostazione.

Esempio di impostazione della risorsa

Di seguito è riportato un esempio di come viene visualizzata un'impostazione:

# Setting
{
  "name": "net-preferredDnsServers",
  "metadata": {
    "displayName": "Preferred DNS Servers",
    "description": "The DNS servers to be used by VMs associated with this resource.",
    "read_only": false,
    "data_type" : "STRING_SET",
    "default_value" : {
      "string_set_value" : {
        "values" : [ "8.8.8.8" ],
      }
    }
  }
}

Denominazione

Un'impostazione della risorsa ha un nome breve univoco globale, nel formato settings/SETTING_ID. Ad esempio, il nome breve di un'impostazione di risorsa per controllare l'immagine iniziale di avvio per una macchina virtuale potrebbe essere settings/compute-vmStartupImage.

Il nome della risorsa relativo di un'impostazione aggiunge l'ID numerico della risorsa al nome breve dell'impostazione. Ad esempio, il nome della risorsa relativo dell'impostazione settings/compute-vmStartupImage sopra riportata per organizations/12345678901 è organizations/12345678901/settings/compute-vmStartupImage.

Le impostazioni con lo stesso nome breve sono considerate identiche da Google Cloud, anche se hanno nomi relativi delle risorse diversi. La risorsa inclusa in un nome risorsa relativo indica solo la disponibilità di tale impostazione per la risorsa denominata.

Valori delle impostazioni locali

Il valore di impostazione applicato direttamente a una particolare impostazione di risorsa è chiamato valore dell'impostazione locale. Puoi modificare direttamente il valore locale di un'impostazione delle risorse utilizzando l'API Resource Settings.

Di seguito è riportato un esempio di impostazione di risorsa che include un valore di impostazione locale:

# Setting
{
  "name" : "folders/123/settings/net-preferredDnsServers"
  "localValue": {
    "stringSetValue": {
      "values": ["8.8.8.8", "8.8.4.4"]
    }
  }
}

Valori di impostazione effettivi

Il valore dell'impostazione locale per una risorsa viene ereditato da tutti i suoi discendenti nella gerarchia delle risorse. Se uno di questi discendenti ha un valore di impostazione locale, questo sostituisce il valore di impostazione ereditato. Se non hai impostato un valore di impostazione locale su una risorsa o su uno dei suoi discendenti, viene utilizzata l'impostazione predefinita definita da Google per tale impostazione.

Le impostazioni delle risorse vengono valutate e il risultato è il valore effettivo dell'impostazione. Questo valore mostra il risultato finale di tutte le impostazioni di ereditarietà e valore locale in una determinata risorsa. Le regole per determinare il valore dell'impostazione effettiva vengono valutate come segue:

  1. Se una risorsa ha un valore per una determinata impostazione della risorsa, questo è il valore effettivo, sostituendo qualsiasi valore ereditato.

  2. Se la risorsa non ha un valore per questa impostazione della risorsa, se uno dei predecessori della risorsa ha un valore per quell'impostazione, il valore associato al predecessore più vicino è il valore effettivo.

  3. Se né questa risorsa né i suoi predecessori hanno un valore per questa impostazione della risorsa e l'impostazione ha un'impostazione predefinita gestita da Google, allora si tratta del valore effettivo.

  4. Se né la risorsa né i predecessori hanno un valore per questa impostazione di risorsa e il valore non ha un valore predefinito gestito da Google, non c'è alcun valore effettivo per questa impostazione su questa risorsa.

Impostazioni delle risorse senza valore effettivo

Se un'impostazione di una risorsa non ha un valore predefinito gestito da Google, è possibile che una risorsa non abbia un valore effettivo per l'impostazione. Le nuove impostazioni delle risorse non hanno valori predefiniti gestiti da Google se è possibile farlo in modo compatibile con le versioni precedenti. Pertanto, le nuove impostazioni non interrompono i servizi esistenti.

Valori vuoti e non impostati

Un valore di impostazione della risorsa è considerato vuoto se è vuoto. Ad esempio, "" è una stringa vuota. I valori vuoti vengono comunque considerati in base alla valutazione dei valori delle impostazioni effettive e sostituiscono l'ereditarietà.

Se non viene configurato alcun valore locale, l'impostazione della risorsa rimane non impostata; questa risorsa eredita il valore dell'impostazione della risorsa.

Passaggi successivi