Quote e limiti

Questa pagina descrive le quote e i limiti di richiesta per Cloud Storage.

Bucket

  • Per quanto riguarda la creazione e l'eliminazione di bucket, esiste un limite di frequenza per progetto di un'operazione ogni due secondi circa; per questo, nella maggior parte dei casi conviene creare meno bucket e più oggetti. Ad esempio, una scelta di progettazione molto comune è quella di utilizzare un bucket per ogni utente del progetto. Tuttavia, se stai progettando un sistema che aggiunge molti utenti al secondo o che crea oggetti utilizzando credenziali robot, allora conviene riunire molti utenti in un bucket (con le autorizzazioni appropriate) in modo che il limite di frequenza per la creazione dei bucket non diventi un collo di bottiglia.

  • Le applicazioni a disponibilità elevata non devono dipendere dalla creazione o dall'eliminazione dei bucket nel percorso critico della loro esecuzione. I nomi dei bucket fanno parte di uno spazio dei nomi centralizzato e globale: qualsiasi dipendenza da questo spazio dei nomi crea un single point of failure per l'applicazione. A causa di ciò e del limite di 1 operazione ogni 2 secondi menzionato in precedenza, per i servizi a disponibilità elevata su Cloud Storage consigliamo di creare preventivamente tutti i bucket necessari.

  • Esiste un limite di aggiornamento di una volta al secondo per ogni bucket, quindi gli aggiornamenti rapidi di un singolo bucket (ad esempio, la modifica della configurazione CORS) non sono scalabili.

  • Esiste un limite di 100 membri con ruoli IAM legacy per ogni bucket. I membri possono essere, ad esempio, singoli utenti, gruppi e domini. Consulta Identità IAM.

Oggetti

  • Esiste un limite dimensionale massimo di 5 TB per i singoli oggetti archiviati in Cloud Storage.

  • Esiste un limite di aggiornamento di una volta al secondo per ogni oggetto, quindi le scritture rapide su un singolo oggetto non sono scalabili. Per ulteriori informazioni, consulta Immutabilità dell'oggetto in Termini chiave.

  • Non esiste alcun limite alle scritture su più oggetti, inclusi caricamento, aggiornamento ed eliminazione di oggetti. I bucket inizialmente supportano circa 1000 scritture al secondo e in seguito scalano secondo necessità.

  • Non esiste alcun limite alle letture di un oggetto. I bucket inizialmente supportano circa 5000 letture di oggetti al secondo e in seguito scalano secondo necessità.

  • Le prestazioni sono molto migliori per gli oggetti memorizzabili pubblicamente nella cache. Se utilizzi un oggetto per controllare molti client e vuoi disattivare la memorizzazione nella cache per fornire i dati più recenti:

    • Prova invece a impostare i metadati Cache-Control dell'oggetto su public con un valore max-age di 15-60 secondi. La maggior parte delle applicazioni può tollerare un minuto di scarto e la percentuale di successo della cache migliorerà drasticamente le prestazioni.

    • Utilizza come proxy per i trasferimenti di dati un'applicazione di Google App Engine che si trova nella stessa località del bucket.

    • Utilizza Cache-Control: no-cache per un oggetto per indicare che quell'oggetto non deve essere memorizzato nella cache per le successive richieste di memorizzazione in una cache perimetrale.

    Per ulteriori informazioni sulle direttive Cache-Control, consulta RFC 7234: Cache-Control.

  • Esiste un limite di 100 voci dell'elenco di controllo di accesso (ACL) per ogni oggetto. I membri possono essere singoli utenti, gruppi o domini. Consulta Ambiti ACL.

  • Per la composizione dell'oggetto:

    • È possibile comporre fino a 32 oggetti in una singola richiesta di composizione.

    • Non vi sono limiti al numero di componenti di un oggetto composto, ma è possibile associare a tale oggetto solo fino a 2.147.483.647 metadati componentCount.

    • Gli oggetti composti sono soggetti al limite dimensionale di 5 TB complessivi relativo agli oggetti archiviati in Cloud Storage.

Richieste API XML

  • Quando vengono inviate richieste tramite l'API XML, le dimensioni combinate dell'URL della richiesta e delle intestazioni HTTP non possono superare i 16 kB.

Chiavi HMAC per gli account di servizio

  • È previsto un limite di 5 chiavi HMAC per ogni account di servizio. Le chiavi cancellate non contano ai fini di questo limite.
Hai trovato utile questa pagina? Facci sapere cosa ne pensi:

Invia feedback per...

Hai bisogno di assistenza? Visita la nostra pagina di assistenza.