Linee guida operative

Il contratto SLA di Cloud SQL esclude le interruzioni "causate da fattori che esulano dal ragionevole controllo di Google". In questa pagina vengono descritte alcune delle configurazioni controllate dagli utenti che possono causare l'esclusione di un'interruzione per un'istanza Cloud SQL.

Introduzione

Cloud SQL si impegna a darti il massimo controllo sul modo in cui è configurata la tua istanza. Ciò include alcune configurazioni che aumentano il rischio di tempo di inattività dell'istanza, a seconda del carico e di altri parametri di configurazione. Se l'istanza non funziona e Cloud SQL determina che non è conforme ai limiti operativi descritti in questa pagina, il periodo di inattività non è coperto o non viene conteggiato nel contratto SLA di Cloud SQL.

Questo elenco di limiti operativi viene presentato per indicare quali configurazioni presentano questi rischi, nonché come evitare di passare inavvertitamente a una di queste configurazioni e come ridurre i rischi quando la configurazione è richiesta per l'ambiente aziendale.

Configurazioni escluse

Le configurazioni escluse rientrano nelle seguenti categorie:

  • Requisiti di configurazione generali
  • Valori flag del database
  • Vincoli delle risorse

Requisiti di configurazione generali

Solo le istanze Cloud SQL configurate per l'alta disponibilità con almeno una CPU dedicata sono coperte dallo SLA. Le istanze con core condivisi e le istanze a zona singola non sono coperte dallo SLA (accordo sul livello del servizio).

Se l'istanza è configurata e utilizzata in modo tale che il carico di lavoro sovraccarichi l'istanza, lo SLA non verrà applicato.

Ti consigliamo vivamente di configurare avvisi e monitoraggio in Cloud Monitoring.

Valori flag del database

Cloud SQL ti consente di configurare la tua istanza utilizzando i flag di database. Alcuni di questi flag possono essere impostati in modi che potrebbero compromettere la stabilità dell'istanza o la durabilità dei suoi dati.

Vincoli delle risorse

Per mantenere la copertura dello SLA (accordo sul livello del servizio) è necessario evitare i seguenti vincoli:

Vincolo Descrizione Rilevamento Rimedio Prevenzione
Spazio di archiviazione esaurito Se l'istanza esaurisce lo spazio di archiviazione e la funzionalità di aumento automatico dello spazio di archiviazione non è abilitata, l'istanza diventa offline; questa interruzione non è coperta dallo SLA. Puoi visualizzare la quantità di spazio di archiviazione utilizzata dalla tua istanza nella pagina Dettagli istanza dell'istanza in Google Cloud Console. Scopri di più.

Per monitorare l'utilizzo dello spazio di archiviazione e ricevere avvisi al raggiungimento di una determinata soglia, configura un avviso Stackdriver. Scopri di più.

Aumenta le dimensioni dello spazio di archiviazione per l'istanza. Anche se la dimensione dello spazio di archiviazione può essere aumentata, non può essere ridotta. Abilita l'aumento automatico dello spazio di archiviazione per l'istanza. Scopri di più.
CPU sovraccarico Se l'utilizzo della CPU supera il 98% per 6 ore, l'istanza non è dimensionata correttamente per il carico di lavoro e non è coperta dallo SLA (accordo sul livello del servizio). Puoi visualizzare la percentuale di CPU disponibile utilizzata dalla tua istanza nella pagina Dettagli istanza in Google Cloud Console. Scopri di più.

Per monitorare l'utilizzo della CPU e ricevere avvisi alla soglia specificata, configura un avviso Stackdriver. Scopri di più.

Aumenta il numero di CPU per la tua istanza. Tieni presente che la modifica delle CPU richiede il riavvio dell'istanza.

Se l'istanza ha già raggiunto il numero massimo di CPU, partiziona il database in più istanze.

Monitora l'utilizzo della CPU e aumentala se necessario. Tieni presente che la modifica delle CPU dell'istanza richiede il riavvio.