Configurazione di una zona con ambito cluster Cloud DNS

Questa pagina descrive come utilizzare Cloud DNS per configurare una zona con ambito cluster di Google Kubernetes Engine (GKE).

Per configurare una zona DNS con ambito GKE a livello di zona utilizzando Cloud DNS, scegli innanzitutto una zona DNS privata esistente o crea una nuova zona DNS privata a cui collegare un cluster GKE specifico. Quindi, configura la zona DNS per fare riferimento al nome del cluster GKE.

Per una panoramica delle zone di Cloud DNS di zona, consulta le zone di Cloud DNS di zona. Per ulteriori informazioni sugli ambiti, consulta Ambito e gerarchie.

Crea una zona privata a livello di zona per il cluster GKE di zona

Per creare una nuova zona privata a livello di zona utilizzando Cloud DNS per il cluster GKE di zona, segui questo passaggio.

gcloud

Esegui il comando gcloud beta dns managed-zones create:

gcloud beta dns managed-zones create NAME \
    --description=DESCRIPTION \
    --visibility=private \
    --gkeclusters=GKE_CLUSTER \
    --location=LOCATION

Sostituisci quanto segue:

  • NAME: un nome per la zona
  • DESCRIPTION: una descrizione della zona
  • GKE_CLUSTER: percorso delle risorse completo di un cluster GKE, come projects/my-project/locations/us-east1-a/clusters/my-cluster
  • LOCATION: località del cluster GKE, in particolare la zona Google Cloud in cui si trova il cluster, ad esempio us-east1-a

API

Invia una richiesta POST utilizzando il metodo managedZones.create:

POST https://www.googleapis.com/dns/v2/projects/PROJECT_ID/locations/LOCATION/managedZones
{

"name": "NAME",
"description": "DESCRIPTION",
"dnsName": "DNS_NAME",
"visibility": "private"
"privateVisibilityConfig": {
    "kind": "dns#managedZonePrivateVisibilityConfig",
    "gkeClusters": [{
            "kind": "dns#managedZonePrivateVisibilityConfigGKEClusters",
            "gkeClusterName": GKE_CLUSTER_NAME_1
        },
        {
            "kind": "dns#managedZonePrivateVisibilityConfigGKEClusters",
            "gkeClusterName": GKE_CLUSTER_NAME_2
        },
        ....
    ]
  }
}

Sostituisci quanto segue:

  • PROJECT_ID: l'ID del progetto in cui hai creato la zona gestita
  • NAME: un nome per la zona
  • DESCRIPTION: una descrizione della zona
  • DNS_NAME: il suffisso DNS della tua zona, come example.private
  • GKE_CLUSTER_NAME_1 e GKE_CLUSTER_NAME_2: il percorso delle risorse completo di un cluster GKE, come projects/my-project/locations/us-east1-a/clusters/my-cluster
  • LOCATION: località del cluster GKE, in particolare la zona Google Cloud in cui si trova il cluster, ad esempio us-east1-a

Autorizza il cluster GKE di zona a eseguire query su una zona privata di Cloud DNS

Per autorizzare il cluster GKE di zona a eseguire query su una zona privata di Cloud DNS esistente, segui questo passaggio.

gcloud

Esegui il comando gcloud beta dns managed-zones update:

gcloud beta dns managed-zones update NAME \
    --gkeclusters=GKE_CLUSTER  \
    --location=LOCATION

Sostituisci quanto segue:

  • NAME: il nome della zona, ad esempio my-zone
  • GKE_CLUSTER: percorso delle risorse completo di un cluster GKE, come projects/my-project/locations/us-east1-a/clusters/my-cluster
  • LOCATION: località del cluster GKE, in particolare la zona Google Cloud in cui si trova il cluster, ad esempio us-east1-a. La zona gestita è visibile solo in questa zona di Google Cloud.

API

Invia una richiesta PATCH utilizzando il metodo managedZones.patch:

PATCH https://www.googleapis.com/dns/v2/projects/PROJECT_ID/locations/LOCATION/managedZones/NAME
{
"privateVisibilityConfig": {
    "gkeClusters": [{
            "kind": "dns#managedZonePrivateVisibilityConfigGKEClusters",
            "gkeClusterName": GKE_CLUSTER_NAME_1
        },
        {
            "kind": "dns#managedZonePrivateVisibilityConfigGKEClusters",
            "gkeClusterName": GKE_CLUSTER_NAME_2
        },
        ....
    ]
  }
}

Sostituisci quanto segue:

  • PROJECT_ID: l'ID del progetto in cui hai creato la zona gestita
  • NAME: il nome della zona, ad esempio my-zone
  • GKE_CLUSTER_NAME_1 e GKE_CLUSTER_NAME_2: il percorso delle risorse completo di un cluster GKE, come projects/my-project/locations/us-east1-a/clusters/my-cluster
  • LOCATION: località del cluster GKE, in particolare la zona Google Cloud in cui si trova il cluster, ad esempio us-east1-a. La zona gestita è visibile solo in questa zona di Google Cloud.

Configura il cluster GKE di zona per eseguire query su un criterio di risposta a livello di zona

Per configurare il cluster GKE di zona a livello di query per un criterio di risposta a livello di zona, segui questo passaggio.

gcloud

Esegui il comando gcloud beta dns response-policies create:

gcloud beta dns response-policies create NAME \
    --description=DESCRIPTION \
    --gkeclusters=GKE_CLUSTER  \
    --location=LOCATION

Sostituisci quanto segue:

  • NAME: un nome per il criterio di risposta, ad esempio my-response-policy
  • DESCRIPTION: una descrizione del criterio di risposta, ad esempio my-response-policy-for-gke-5
  • GKE_CLUSTER: percorso delle risorse completo di un cluster GKE, come projects/my-project/locations/us-east1-a/clusters/my-cluster
  • LOCATION: località del cluster GKE, in particolare la zona Google Cloud in cui si trova il cluster, ad esempio us-east1-a. La zona gestita è visibile solo in questa zona di Google Cloud.

API

Invia una richiesta POST utilizzando il metodo responsePolicies.create:

POST https://www.googleapis.com/dns/v2/projects/PROJECT_ID/locations/LOCATION/responsePolicies
{
  "responsePolicyName": "NAME",
  "description": "DESCRIPTION",
  "gkeClusters": [
    {
      "kind": "dns#responsePolicyGKECluster",
      "gkeClusterName": "GKE_CLUSTER"
    },
  ]
}

Sostituisci quanto segue:

  • NAME: un nome per il criterio di risposta, ad esempio my-response-policy
  • DESCRIPTION: una descrizione del criterio di risposta, ad esempio my-response-policy-for-gke-5
  • GKE_CLUSTER: percorso delle risorse completo di un cluster GKE, come projects/my-project/locations/us-east1-a/clusters/my-cluster
  • LOCATION: località del cluster GKE, in particolare la zona Google Cloud in cui si trova il cluster, ad esempio us-east1-a. La zona gestita è visibile solo in questa zona di Google Cloud.

Passaggi successivi