Gestione dei contatti per le notifiche

Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.

Molti servizi Google Cloud, come la fatturazione Cloud, inviano notifiche per condividere informazioni importanti con gli utenti di Google Cloud. Per impostazione predefinita, queste notifiche vengono inviate ai membri con determinati ruoli IAM. Con Contatti necessari, puoi personalizzare il destinatario delle notifiche fornendo il tuo elenco di contatti.

Prima di iniziare

Attiva Essential Contacts API.

Abilita l'API

Ruoli obbligatori

Per ottenere le autorizzazioni necessarie per gestire i contatti, chiedi all'amministratore di concederti i seguenti ruoli IAM nel progetto, nella cartella o nell'organizzazione a cui è assegnato il contatto:

  • Per visualizzare i contatti: Visualizzatore Contatti necessari (roles/essentialcontacts.viewer)
  • Per visualizzare, modificare, eliminare e creare contatti: Amministratore di Contatti necessari (roles/essentialcontacts.admin)

Per maggiori informazioni sulla concessione dei ruoli, consulta Gestire l'accesso.

Questi ruoli predefiniti contengono le autorizzazioni necessarie per gestire i contatti. Per visualizzare le autorizzazioni esatte necessarie, espandi la sezione Autorizzazioni richieste:

Autorizzazioni obbligatorie

  • Per visualizzare i contatti:
    • essentialcontacts.contacts.get
    • essentialcontacts.contacts.list
  • Per modificare, eliminare e creare contatti:
    • essentialcontacts.contacts.create
    • essentialcontacts.contacts.delete
    • essentialcontcts.contacts.update

Potresti anche ottenere queste autorizzazioni con ruoli personalizzati o altri ruoli predefiniti.

Categorie di notifica

Puoi assegnare contatti a diverse categorie di notifiche. Se non aggiungi un contatto a una categoria, le notifiche in quella categoria vengono indirizzate al contatto di riserva, che viene selezionato in base ai ruoli IAM dei membri. Ti consigliamo di aggiungere i contatti personalizzati e di non fare affidamento sui contatti di riserva per assicurarti che le persone corrette ricevano le notifiche per il tuo progetto, la cartella o l'organizzazione.

Puoi aggiungere sia singoli individui sia gruppi come contatti. Per ridurre l'impatto delle modifiche del personale, ti consigliamo di aggiungere i gruppi come contatti e quindi gestire la loro appartenenza per determinare chi riceve le notifiche. In questo modo è possibile garantire che le notifiche vengano sempre inviate ai dipendenti attivi.

Consulta la seguente tabella per informazioni su categorie di notifiche, contatti di riserva e contatti consigliati. Se non assegni un contatto a una determinata categoria, le notifiche vengono inviate al contatto di riserva.

Categoria Descrizione Esempi Contatto di riserva Contatto consigliato
Tutti Tutte le notifiche di ogni altra categoria N/D N/D Persone o sistemi automatici responsabili di indirizzare o registrare un numero potenzialmente elevato di notifiche
Fatturazione Notifiche relative a fatturazione e pagamenti Aggiornamenti dei prezzi, errori e crediti Amministratore account di fatturazione (roles/billing.admin) Personale del reparto Finanza e persone che gestiscono il tuo rapporto finanziario con Google, inclusi utenti che gestiscono budget, pianificazione e account relativi all'utilizzo di Google Cloud
Team legale Notifiche di conformità legale Azioni di applicazione forzata, conformità normativa, notifiche governative Amministratore account di fatturazione (roles/billing.admin) Consulenti legali, responsabili della conformità, specialisti delle relazioni con i governi e altri professionisti correlati
Aggiornamenti dei prodotti Modifiche ai prodotti Google Nuove versioni, aggiornamenti dei termini dei prodotti, deprecazioni Proprietario progetto (roles/owner) Product manager, architetti e ingegneri che possono trarre vantaggio da informazioni tempestive relative alle modifiche ai prodotti e servizi Google
Sicurezza Notifiche relative a problemi di sicurezza/privacy Vulnerabilità, incidenti relativi ai dati e attacchi Amministratore dell'organizzazione (roles/resourcemanager.organizationAdmin) Sicurezza informatica, sicurezza delle operazioni e altre persone il cui compito è salvaguardare i dati aziendali e dei clienti e garantire la continuità aziendale
Sospensione Notifiche relative alla sospensione immediata dell'account e del progetto Conformità di valutazione Apigee, violazioni del copyright e mining di monete Proprietario progetto (roles/owner) Persone immediatamente responsabili di mantenere operativa la tua infrastruttura IT e le tue applicazioni aziendali
Abilitazione tecnica Eventi tecnici e altri problemi operativi Registrazione di errori di configurazione, aggiornamenti della Prevenzione della perdita di dati e stato di Actions on Google Proprietario progetto (roles/owner) Professionisti dell'IT, ingegneri di affidabilità, amministratori, elenchi di contatti e altre persone che hanno bisogno di conoscere gli eventi e i problemi tecnici attuali e futuri per gestire meglio gli asset IT ed evitare interruzioni.
Incidenti tecnici Per i clienti dell'Assistenza Premium, una sottocategoria della Categoria tecnica per le notifiche di interruzione Interruzioni non pianificate, problemi dei servizi N/D Professionisti dell'IT, ingegneri di affidabilità, amministratori, elenchi di contatti e altre persone che devono reagire alle interruzioni

Lingue supportate

In Contatti necessari, ogni contatto ha una lingua preferita. Gli autori delle notifiche possono fare riferimento a questa impostazione quando inviano notifiche.

Quando aggiungi un contatto nella console Google Cloud, quest'ultima configura automaticamente la lingua preferita del contatto in base alle impostazioni della lingua preferita dell'autore del contatto. Quando aggiungi un contatto tramite l'API, devi configurare manualmente la lingua preferita del contatto utilizzando un codice lingua. Questo codice può fare riferimento a qualsiasi lingua supportata da Contatti necessari.

Best practice per l'assegnazione di contatti

Puoi assegnare i contatti a livello di progetto, cartella o organizzazione.

I contatti vengono ereditati tramite la gerarchia delle risorse di Google Cloud. Di conseguenza, se aggiungi un contatto a livello di organizzazione, quest'ultimo riceverà le notifiche per l'organizzazione e per tutte le cartelle e i progetti dell'organizzazione. Analogamente, se aggiungi un contatto a livello di cartella, questi ricevono notifiche per la cartella e per tutte le cartelle e i progetti al suo interno.

La decisione di assegnare i contatti dipende dalla struttura della tua organizzazione. Tuttavia, in genere consigliamo di assegnare i contatti ai livelli seguenti, in base alla categoria di notifica:

Livello consigliato Categoria notifiche
Livello organizzazione
  • Fatturazione
  • Team legale
  • Sicurezza1
A livello di cartella/progetto
  • Tutti
  • Aggiornamenti dei prodotti
  • Sicurezza1
  • Sospensione
  • Tecnico2

1 Il livello a cui assegni i contatti di sicurezza dipende dalle misure di sicurezza specifiche della tua organizzazione. Ad esempio, se i proprietari di singoli progetti sono responsabili della sicurezza per i loro progetti, assegnerai i contatti di sicurezza a livello di progetto. Tuttavia, se un gruppo a livello di organizzazione gestisce la sicurezza per tutti i progetti, assegneresti i contatti di sicurezza a livello di organizzazione.

2 I contatti delle categorie tecniche ricevono un numero elevato di notifiche via email. Assegna questi contatti a livello di cartella o di progetto per consentire loro di elaborare il flusso delle notifiche in arrivo.

Assegnazione di contatti per le interruzioni e le notifiche di interruzione

Se sei un cliente dell'Assistenza Premium, puoi assegnare i contatti per la ricezione delle notifiche di interruzione e interruzione tramite la sottocategoria Incidenti tecnici. In questo modo puoi indirizzare le notifiche di interruzione ad alto impatto per i contatti che devono concentrarsi sulle interruzioni, senza la distrazione di altre notifiche tecniche.

Per assicurarti che le notifiche vengano inviate ai contatti appropriati, tieni presente il seguente comportamento di ereditarietà durante l'assegnazione dei contatti alla sottocategoria Incidenti tecnici:

  • Se assegni un contatto per incidenti tecnici su un progetto o una cartella, le notifiche di interruzione vengono inviate solo a:

    • Il contatto degli incontri tecnici relativo al progetto o alla cartella
    • Contatti Incidenti tecnici ereditati dall'organizzazione o dalla cartella principale.
  • Se non assegni un contatto relativo agli incidenti tecnici su un progetto o una cartella, le notifiche di interruzione vengono inviate solo a:

    • Il contatto tecnico del progetto o della cartella
    • Contatti Incidenti tecnici ereditati dall'organizzazione o dalla cartella principale.
  • Se un contatto tecnico non viene assegnato o ereditato, le notifiche di interruzione non vengono inviate.

Limitazione dei domini consentiti per i contatti

Per limitare i domini degli indirizzi email che i nuovi contatti possono avere, imposta il vincolo del criterio dell'organizzazione constraints/essentialcontacts.allowedContactDomains. I contatti esistenti non sono interessati da questo vincolo.

Per informazioni su come impostare i vincoli dei criteri dell'organizzazione, vedi Vincoli dei criteri dell'organizzazione.

Elenco dei contatti

Per elencare tutti i contatti nel progetto, nella cartella o nell'organizzazione:

Console

  1. In Google Cloud Console, vai alla pagina Contatti necessari.

    Vai alla pagina Contatti necessari

  2. Assicurati che il nome del progetto, della cartella o dell'organizzazione compaia nel selettore di risorse nella parte superiore della pagina. Il selettore risorse indica il progetto, la cartella o l'organizzazione per la quale stai gestendo i contatti.

  3. Per elencare i contatti in base alla categoria, seleziona Categoria. Per elencare i contatti in ordine alfabetico, seleziona Contatti.

gcloud

Con Google Cloud CLI, puoi elencare i contatti definiti su una risorsa o elencare tutti i contatti e i contatti ereditati per una risorsa.

Elenco dei contatti definiti su una risorsa

Per visualizzare i contatti definiti in un progetto, una cartella o un'organizzazione specifica, utilizza il comando gcloud essential-contacts list:

gcloud essential-contacts list --RESOURCE_TYPE="RESOURCE_ID"

Sostituisci i seguenti valori:

  • RESOURCE_TYPE: tipo di risorsa per cui vuoi elencare i contatti. Utilizza il valore project, folder o organization.
  • RESOURCE_ID: progetto, organizzazione o ID cartella di Google Cloud. Gli ID progetto sono stringhe alfanumeriche, ad esempio my-project. Gli ID delle cartelle e delle organizzazioni sono numerici, ad esempio 123456789012.

In alternativa, se non specifichi un tipo di risorsa o un ID, l'interfaccia a riga di comando gcloud elenca i contatti per il progetto corrente.

La risposta è simile alla seguente:

---
email: my-contact-1@example.com
languageTag: en-US
name: projects/my-projects/contacts/1
notificationCategorySubscriptions:
- ALL
---
email: my-contact-2@example.com
languageTag: en-US
name: projects/my-projects/contacts/2
notificationCategorySubscriptions:
- BILLING
---

Elenco dei contatti e contatti ereditati

Le risorse figlio (cartelle e progetti) ereditano i contatti dai loro predecessori (organizzazioni e altre cartelle). Se vuoi elencare tutti i contatti e quelli ereditati da una risorsa, utilizza il comando gcloud essential-contacts compute:

gcloud essential-contacts compute --notification-categories="NOTIFICATION_CATEGORY" \
  --RESOURCE_TYPE="RESOURCE_ID"

Sostituisci i seguenti valori:

Prima di utilizzare i dati della richiesta riportati di seguito, effettua le seguenti sostituzioni:

  • NOTIFICATION_CATEGORIES: un elenco separato da virgole delle categorie di notifiche per cui vuoi calcolare i contatti. L'elenco può contenere uno qualsiasi dei seguenti valori: all, billing, legal, product-updates, security, suspension, technical, technical-incidents e notification-category-unspecified. La scelta di un valore di all elenca i contatti per tutte le categorie.
  • RESOURCE_TYPE: il tipo di risorsa per cui vuoi calcolare i contatti. Utilizza il valore project, folder o organization.
  • RESOURCE_ID: progetto, organizzazione o ID cartella di Google Cloud. Gli ID progetto sono stringhe alfanumeriche, ad esempio my-project. Gli ID delle cartelle e delle organizzazioni sono numerici, ad esempio 123456789012.

Se non specifichi un tipo di risorsa e un ID, l'interfaccia a riga di comando gcloud elenca i contatti per il progetto corrente.

La risposta elenca tutti i contatti e i contatti ereditati per la risorsa:

---
email: my-contact-1@example.com
languageTag: en-US
name: projects/my-projects/contacts/1
notificationCategorySubscriptions:
- ALL
---
email: my-contact-2@example.com
languageTag: en-US
name: projects/my-projects/contacts/2
notificationCategorySubscriptions:
- BILLING
---
email: my-organization-contact@example.com
languageTag: en-US
name: organizations/my-organization/contacts/1
notificationCategorySubscriptions:
- ALL
---

REST

Con l'API REST di Contatti necessari puoi elencare i contatti definiti su una risorsa o elencare tutti i contatti e i contatti ereditati per una risorsa.

Elenco dei contatti definiti su una risorsa

Per visualizzare i contatti definiti in un progetto, una cartella o un'organizzazione specifici, utilizza il metodo contacts.list dell'API Essential Contacts.

Prima di utilizzare i dati della richiesta riportati di seguito, effettua le seguenti sostituzioni:

  • RESOURCE_TYPE: tipo di risorsa per cui vuoi elencare i contatti. Utilizza il valore projects, folders o organizations.
  • RESOURCE_ID: progetto, organizzazione o ID cartella di Google Cloud. Gli ID progetto sono stringhe alfanumeriche, ad esempio my-project. Gli ID delle cartelle e delle organizzazioni sono numerici, ad esempio 123456789012.
  • PAGE_SIZE: facoltativo. Il numero di contatti da includere nella risposta. Il valore predefinito è 50 e il valore massimo è 100. Se il numero di contatti è maggiore delle dimensioni della pagina, la risposta contiene un token di impaginazione che puoi utilizzare per recuperare la pagina successiva dei risultati.
  • NEXT_PAGE_TOKEN: facoltativo. Il token di impaginazione restituito in una risposta precedente da questo metodo. Se specificato, l'elenco dei contatti inizia dal punto in cui è terminata la risposta precedente.

Richiesta:

GET essentialcontacts.googleapis.com/v1/RESOURCE_TYPE/RESOURCE_ID/contacts?pageSize=PAGE_SIZE&pageToken=NEXT_PAGE_TOKEN

Per inviare la richiesta, espandi una delle seguenti opzioni:

curl (Linux, macOS o Cloud Shell)

Esegui questo comando:

curl -X GET \
-H "Authorization: Bearer "$(gcloud auth application-default print-access-token) \
https://essentialcontacts.googleapis.com/v1/RESOURCE_TYPE/RESOURCE_ID/contacts?pageSize=PAGE_SIZE&pageToken=NEXT_PAGE_TOKEN
  

PowerShell (Windows)

Esegui questo comando:

$cred = gcloud auth application-default print-access-token
$headers = @{ "Authorization" = "Bearer $cred" }

Invoke-WebRequest `
  -Method GET `
  -Headers $headers `
  -Uri "https://essentialcontacts.googleapis.com/v1/RESOURCE_TYPE/RESOURCE_ID/contacts?pageSize=PAGE_SIZE&pageToken=NEXT_PAGE_TOKEN" | Select-Object -Expand Content
  

Dopo aver inviato la richiesta, ricevi una risposta JSON simile alla seguente:

{
  "contacts": [
    {
      "name": "projects/my-projects/contacts/1",
      "email": "my-contact-1@example.com",
      "notificationCategorySubscriptions": [
        "ALL"
      ],
      "languageTag": "en-US"
    },
    {
      "name": "projects/my-projects/contacts/2",
      "email": "my-contact-2@example.com",
      "notificationCategorySubscriptions": [
        "BILLING"
      ],
      "languageTag": "en-US"
    }
  ]
}

Elenco dei contatti e contatti ereditati

Le risorse figlio (cartelle e progetti) ereditano i contatti dai loro predecessori (organizzazioni e altre cartelle). Se vuoi elencare tutti i contatti e i contatti ereditati per una risorsa, utilizza il metodo contacts.compute dell'API Essential Contacts.

Prima di utilizzare i dati della richiesta riportati di seguito, effettua le seguenti sostituzioni:

  • RESOURCE_TYPE: il tipo di risorsa per cui vuoi calcolare i contatti. Utilizza il valore projects, folders o organizations.
  • RESOURCE_ID: progetto, organizzazione o ID cartella di Google Cloud. Gli ID progetto sono stringhe alfanumeriche, ad esempio my-project. Gli ID delle cartelle e delle organizzazioni sono numerici, ad esempio 123456789012.
  • NOTIFICATION_CATEGORY: le categorie di notifiche per le quali calcolare i contatti. Puoi ripetere questo campo per elencare i contatti per più categorie di notifica. NOTIFICATION_CATEGORY può essere uno dei seguenti valori: ALL, BILLING, LEGAL, PRODUCT_UPDATES, SECURITY, SUSPENSION, TECHNICAL, TECHNICAL_INCIDENTS e NOTIFICATION_CATEGORY_UNSPECIFIED. La scelta di un valore di ALL elenca i contatti per tutte le categorie.
  • PAGE_SIZE: facoltativo. Il numero di contatti da includere nella risposta. Il valore predefinito è 50 e il valore massimo è 100. Se il numero di contatti è maggiore delle dimensioni della pagina, la risposta contiene un token di impaginazione che puoi utilizzare per recuperare la pagina successiva dei risultati.
  • NEXT_PAGE_TOKEN: facoltativo. Il token di impaginazione restituito in una risposta precedente da questo metodo. Se specificato, l'elenco dei contatti inizia dal punto in cui è terminata la risposta precedente.

Richiesta:

GET essentialcontacts.googleapis.com/v1/RESOURCE_TYPE/RESOURCE_ID/contacts:compute?notificationCategories=NOTIFICATION_CATEGORY&pageSize=PAGE_SIZE&pageToken=NEXT_PAGE_TOKEN

Per inviare la richiesta, espandi una delle seguenti opzioni:

curl (Linux, macOS o Cloud Shell)

Esegui questo comando:

curl -X GET \
-H "Authorization: Bearer "$(gcloud auth application-default print-access-token) \
https://essentialcontacts.googleapis.com/v1/RESOURCE_TYPE/RESOURCE_ID/contacts:compute?notificationCategories=NOTIFICATION_CATEGORY&pageSize=PAGE_SIZE&pageToken=NEXT_PAGE_TOKEN

PowerShell (Windows)

Esegui questo comando:

$cred = gcloud auth application-default print-access-token
$headers = @{ "Authorization" = "Bearer $cred" }

Invoke-WebRequest `
  -Method GET `
  -Headers $headers `
  -Uri "https://essentialcontacts.googleapis.com/v1/RESOURCE_TYPE/RESOURCE_ID/contacts:compute?notificationCategories=NOTIFICATION_CATEGORIES&pageSize=PAGE_SIZE&pageToken=NEXT_PAGE_TOKEN" | Select-Object -Expand Content

La risposta elenca tutti i contatti e i contatti ereditati per la risorsa:

{
  "contacts": [
    {
      "name": "projects/my-projects/contacts/1",
      "email": "my-project-contact-1@example.com",
      "notificationCategorySubscriptions": [
        "ALL"
      ],
      "languageTag": "en-US"
    },
    {
      "name": "projects/my-projects/contacts/2",
      "email": "my-project-contact-2@example.com",
      "notificationCategorySubscriptions": [
        "BILLING"
      ],
      "languageTag": "en-US"
    },
    {
      "name": "organizations/my-organization/contacts/1",
      "email": "my-organization-contact@example.com",
      "notificationCategorySubscriptions": [
        "ALL"
      ],
      "languageTag": "en-US"
    }
  ]
}

Gestione di singoli contatti essenziali

Puoi aggiungere, rimuovere o assegnare le categorie di notifica per i contatti nella pagina Contatti necessari della console Google Cloud oppure utilizzando l'API REST.

Aggiungere un contatto

Per aggiungere un contatto:

Console

  1. In Google Cloud Console, vai alla pagina Contatti necessari.

    Vai alla pagina Contatti necessari

  2. Assicurati che il nome del progetto, della cartella o dell'organizzazione compaia nel selettore di risorse nella parte superiore della pagina. Il selettore risorse indica il progetto, la cartella o l'organizzazione per la quale stai gestendo i contatti.

  3. Fai clic su Aggiungi contatto.

  4. Nei campi Email e Conferma email, inserisci l'indirizzo email del contatto.

  5. Dal menu a discesa Categorie di notifica, seleziona le categorie di notifica per cui il contatto deve ricevere le comunicazioni. Per un elenco delle categorie di notifiche e dei contatti consigliati, consulta la pagina Identificazione dei contatti in questa pagina.

  6. Fai clic su Salva.

gcloud

Per aggiungere un nuovo contatto, utilizza il comando gcloud essential-contacts create:

gcloud essential-contacts create --email="EMAIL" \
  --notification-categories="NOTIFICATION_CATEGORIES" \
  --language="LANGUAGE"
  --RESOURCE_TYPE="RESOURCE_ID"

Sostituisci i seguenti valori:

  • EMAIL: l'indirizzo email del contatto. Non puoi modificare questo campo dopo aver creato il contatto.
  • NOTIFICATION_CATEGORIES: elenco separato da virgole delle categorie di notifica per cui vuoi che il contatto riceva le comunicazioni. L'elenco può contenere uno qualsiasi dei seguenti valori: all, billing, legal, product-updates, security, suspension, technical, technical-incidents e notification-category-unspecified. La scelta di un valore di all elenca i contatti per tutte le categorie.

    Per un elenco di contatti consigliati per ciascuna categoria, consulta Identificazione dei contatti in questa pagina.

  • LANGUAGE: il codice lingua della lingua di notifica preferita del tuo contatto. Puoi includere il codice lingua di una qualsiasi delle lingue supportate.

  • RESOURCE_TYPE: tipo di risorsa per cui vuoi creare un contatto. Utilizza il valore project, folder o organization.

  • RESOURCE_ID: progetto, organizzazione o ID cartella di Google Cloud. Gli ID progetto sono stringhe alfanumeriche, ad esempio my-project. Gli ID delle cartelle e delle organizzazioni sono numerici, ad esempio 123456789012.

Se non specifichi un tipo di risorsa e un ID, l'interfaccia a riga di comando gcloud crea un contatto nel progetto corrente.

Se il comando ha esito positivo, non viene restituita alcuna risposta.

REST

Per aggiungere un nuovo contatto, utilizza il metodo contacts.create dell'API Essential Contacts.

Prima di utilizzare i dati della richiesta riportati di seguito, effettua le seguenti sostituzioni:

  • RESOURCE_TYPE: tipo di risorsa per cui vuoi creare un contatto. Utilizza il valore projects, folders o organizations.
  • RESOURCE_ID: progetto, organizzazione o ID cartella di Google Cloud. Gli ID progetto sono stringhe alfanumeriche, ad esempio my-project. Gli ID delle cartelle e delle organizzazioni sono numerici, ad esempio 123456789012.
  • EMAIL: l'indirizzo email del contatto. Non puoi modificare questo campo dopo aver creato il contatto.
  • NOTIFICATION_CATEGORY_1 e NOTIFICATION_CATEGORY_2: le categorie di notifica per cui vuoi che il contatto riceva le comunicazioni. Questo valore può essere uno dei seguenti valori: ALL, BILLING, LEGAL, PRODUCT_UPDATES, SECURITY, SUSPENSION, TECHNICAL, TECHNICAL_INCIDENTS.

    Per un elenco di contatti consigliati per ciascuna categoria, consulta Identificazione dei contatti in questa pagina.

  • LANGUAGE: il codice lingua della lingua di notifica preferita del tuo contatto. Puoi includere il codice lingua di una qualsiasi delle lingue supportate.

Richiesta:

POST essentialcontacts.googleapis.com/v1/RESOURCE_TYPE/RESOURCE_ID/contacts

Corpo della richiesta:

{
  "email": "EMAIL",
  "notificationCategorySubscriptions": [
    "NOTIFICATION_CATEGORY_1",
    "NOTIFICATION_CATEGORY_2"
  ],
  "languageTag": "LANGUAGE"
}

Per inviare la richiesta, espandi una delle seguenti opzioni:

Dopo aver inviato la richiesta, ricevi una risposta JSON simile alla seguente:

{
  "name": "projects/my-project/contacts/3",
  "email": "my-new-contact@example.com",
  "notificationCategorySubscriptions": [
    "SUSPENSION",
    "TECHNICAL"
  ],
  "languageTag": "en"
}

Modificare un contatto

Per cambiare le categorie a cui è assegnato un contatto, procedi come segue:

Console

  1. In Google Cloud Console, vai alla pagina Contatti necessari.

    Vai alla pagina Contatti necessari

  2. Assicurati che il nome del progetto, della cartella o dell'organizzazione compaia nel selettore di risorse nella parte superiore della pagina. Il selettore risorse indica il progetto, la cartella o l'organizzazione per la quale stai gestendo i contatti.

  3. Accanto a Visualizza per, seleziona Contatto.

  4. Fai clic su accanto al contatto di cui vuoi modificare la categoria.

  5. Seleziona le categorie di notifica che vuoi dal menu a discesa Categorie di notifica e fai clic su Salva.

gcloud

Per aggiornare un contatto esistente, utilizza il comando gcloud essential-contacts update:

gcloud essential-contacts update CONTACT_ID \
  --notification-categories="NOTIFICATION_CATEGORIES" \
  --language="LANGUAGE"
  --RESOURCE_TYPE="RESOURCE_ID"

Sostituisci i seguenti valori:

  • CONTACT_ID: l'ID numerico del contatto che vuoi aggiornare. Per visualizzare gli ID di tutti i contatti nel progetto, nella cartella o nell'organizzazione, elenca i tuoi contatti. L'ID numerico è tutto quello che segue contacts nel nome del contatto.
  • NOTIFICATION_CATEGORIES: un elenco separato da virgole delle nuove categorie di notifica per cui vuoi che il contatto riceva le comunicazioni. Questo elenco sostituirà l'elenco di categorie di notifica esistenti.

    L'elenco può contenere uno qualsiasi dei seguenti valori: all, billing, legal, product-updates, security, suspension, technical, technical-incidents e notification-category-unspecified. La scelta di un valore di all elenca i contatti per tutte le categorie.

    Per un elenco di contatti consigliati per ciascuna categoria, consulta Identificazione dei contatti in questa pagina.

  • LANGUAGE: il codice lingua della lingua di notifica preferita del tuo contatto. Puoi includere il codice lingua di una qualsiasi delle lingue supportate.

  • RESOURCE_TYPE: tipo di risorsa su cui è definito il contatto. Utilizza il valore project, folder o organization.

  • RESOURCE_ID: l'ID del progetto, dell'organizzazione o della cartella Google Cloud in cui è definito il contatto. Gli ID progetto sono stringhe alfanumeriche, come my-project. Gli ID delle cartelle e delle organizzazioni sono valori numerici, come 123456789012.

Se non specifichi un tipo di risorsa e un ID, l'interfaccia a riga di comando gcloud aggiorna il contatto con l'ID specificato nel progetto corrente. Se non esiste alcun contatto con l'ID specificato, l'interfaccia a riga di comando gcloud restituisce un errore.

Se il comando ha esito positivo, non viene restituita alcuna risposta.

REST

Per modificare le iscrizioni per le notifiche o la lingua preferita di un contatto esistente, utilizza il metodo contacts.patch dell'API Essential Contacts.

Prima di utilizzare i dati della richiesta riportati di seguito, effettua le seguenti sostituzioni:

  • RESOURCE_TYPE: tipo di risorsa per cui vuoi elencare i contatti. Utilizza il valore projects, folders o organizations.
  • RESOURCE_ID: progetto, organizzazione o ID cartella di Google Cloud. Gli ID progetto sono stringhe alfanumeriche, ad esempio my-project. Gli ID delle cartelle e delle organizzazioni sono numerici, ad esempio 123456789012.
  • CONTACT_ID: l'ID numerico del contatto che vuoi aggiornare. Per visualizzare gli ID di tutti i contatti nel progetto, nella cartella o nell'organizzazione, elenca i tuoi contatti. L'ID numerico è tutto quello che segue contacts nel nome del contatto.
  • UPDATE_MASK: facoltativo. Una maschera che descrive quali campi del contatto hai modificato. Il formato per la maschera è un elenco separato da virgole di nomi di campi completi, ad esempio: notificationCategorySubscriptions,languageTag.
  • EMAIL: l'indirizzo email del contatto. Questo campo deve corrispondere all'indirizzo email associato al CONTACT_ID incluso nella richiesta.
  • NOTIFICATION_CATEGORY_1 e NOTIFICATION_CATEGORY_2: facoltativo. Le categorie di notifica aggiornate di cui vuoi che il contatto riceva le comunicazioni. Questo valore può essere uno dei seguenti: ALL, BILLING, LEGAL, PRODUCT_UPDATES, SECURITY, SUSPENSION, TECHNICAL, TECHNICAL_INCIDENTS.

    Per un elenco di contatti consigliati per ciascuna categoria, consulta Identificazione dei contatti in questa pagina.

  • LANGUAGE: codice della lingua della lingua preferita per le notifiche del contatto. Puoi includere il codice lingua di una qualsiasi delle lingue supportate.

Richiesta:

PATCH essentialcontacts.googleapis.com/v1/RESOURCE_TYPE/RESOURCE_ID/contacts/CONTACT_ID?updateMask="UPDATE_MASK"

Corpo della richiesta:

{
  "name": "RESOURCE_TYPE/RESOURCE_ID/contact/CONTACT_ID",
  "email": "EMAIL",
  "notificationCategorySubscriptions": [
    "NOTIFICATION_CATEGORY_1",
    "NOTIFICATION_CATEGORY_2"
  ],
  "languageTag": "LANGUAGE"
}

Per inviare la richiesta, espandi una delle seguenti opzioni:

Dopo aver inviato la richiesta, ricevi una risposta JSON simile alla seguente:

{
  "name": "projects/my-project/contacts/2",
  "email": "my-new-contact@example.com",
  "notificationCategorySubscriptions": [
    "ALL"
  ],
  "languageTag": "en"
}

Eliminare un contatto

Per eliminare un contatto:

Console

  1. In Google Cloud Console, vai alla pagina Contatti necessari.

    Vai alla pagina Contatti necessari

  2. Assicurati che il nome del progetto, della cartella o dell'organizzazione compaia nel selettore di risorse nella parte superiore della pagina. Il selettore risorse indica il progetto, la cartella o l'organizzazione per la quale stai gestendo i contatti.

  3. Accanto a Visualizza per, seleziona Contatto.

  4. Fai clic su accanto all'indirizzo email del contatto che vuoi eliminare. Nella finestra di dialogo, conferma che vuoi eliminare il contatto.

gcloud

Per eliminare un contatto esistente, utilizza il comando gcloud essential-contacts delete:

gcloud essential-contacts delete CONTACT_ID \
  --RESOURCE_TYPE="RESOURCE_ID"

Sostituisci i seguenti valori:

  • CONTACT_ID: l'ID numerico del contatto che vuoi eliminare. Per visualizzare gli ID di tutti i contatti nel progetto, nella cartella o nell'organizzazione, elenca i tuoi contatti. L'ID numerico è tutto quello che segue contacts nel nome del contatto.
  • RESOURCE_TYPE: tipo di risorsa su cui è definito il contatto. Utilizza il valore project, folder o organization.
  • RESOURCE_ID: l'ID del progetto, dell'organizzazione o della cartella Google Cloud in cui è definito il contatto. Gli ID progetto sono stringhe alfanumeriche, come my-project. Gli ID delle cartelle e delle organizzazioni sono valori numerici, come 123456789012.

Se non specifichi un tipo di risorsa e un ID, l'interfaccia a riga di comando gcloud elimina il contatto con l'ID specificato nel progetto corrente. Se non esiste alcun contatto con l'ID specificato, l'interfaccia a riga di comando gcloud restituisce un errore.

Se il comando ha esito positivo, non viene restituita alcuna risposta.

REST

Per eliminare un contatto, utilizza il metodo contacts.delete dell'API Essential Contacts.

Prima di utilizzare i dati della richiesta riportati di seguito, effettua le seguenti sostituzioni:

  • RESOURCE_TYPE: tipo di risorsa per cui vuoi elencare i contatti. Utilizza il valore projects, folders o organizations.
  • RESOURCE_ID: progetto, organizzazione o ID cartella di Google Cloud. Gli ID progetto sono stringhe alfanumeriche, ad esempio my-project. Gli ID delle cartelle e delle organizzazioni sono numerici, ad esempio 123456789012.
  • CONTACT_ID: l'ID numerico del contatto. Per visualizzare gli ID di tutti i contatti nel progetto, nella cartella o nell'organizzazione, elenca i tuoi contatti.

Richiesta:

DELETE essentialcontacts.googleapis.com/v1/RESOURCE_TYPE/RESOURCE_ID/contacts/CONTACT_ID

Per inviare la richiesta, espandi una delle seguenti opzioni:

Se la richiesta avrà esito positivo, il corpo della risposta sarà vuoto.

Gestione dei contatti per categoria

Nella console di Google Cloud, puoi anche gestire i contatti per categoria accedendo alla scheda Categoria nella pagina Contatti necessari.

Per aggiungere, modificare o eliminare i contatti assegnati a una singola categoria:

  1. In Google Cloud Console, vai alla pagina Contatti necessari.

    Vai alla pagina Contatti necessari

  2. Assicurati che il nome del progetto, della cartella o dell'organizzazione compaia nel selettore di risorse nella parte superiore della pagina. Il selettore risorse indica il progetto, la cartella o l'organizzazione per la quale stai gestendo i contatti.

  3. Accanto a Visualizza per, seleziona Categoria.

  4. Fai clic su nella stessa riga della categoria di cui vuoi gestire i contatti.

  5. Gestire i contatti assegnati alla categoria:

    • Per aggiungere un nuovo contatto, fai clic su Aggiungi contatto, quindi segui i passaggi per aggiungere un contatto descritti in questa pagina.
    • Per modificare la categoria a cui è assegnato un contatto, fai clic su accanto al contatto di cui vuoi modificare la categoria. Dopodiché, seleziona le categorie di notifica desiderate nel menu a discesa Categorie di notifica e fai clic su Salva.

    • Per eliminare un contatto, fai clic su accanto all'indirizzo email del contatto.

Verificare le trasmissioni email

Puoi inviare un'email di prova ai contatti di ciascuna categoria per verificare se gli account email sono in grado di ricevere email da Google Cloud.

Per inviare un'email di prova ai contatti di una categoria specifica:

  1. In Google Cloud Console, vai alla pagina Contatti necessari.

    Vai alla pagina Contatti necessari

  2. Assicurati che il nome del progetto, della cartella o dell'organizzazione compaia nel selettore di risorse nella parte superiore della pagina. Il selettore risorse visualizza il progetto, la cartella o l'organizzazione per cui stai gestendo i contatti.

  3. Accanto a Visualizza per, seleziona Categoria.

  4. Fai clic su nella stessa riga della categoria a cui appartengono i contatti a cui vuoi inviare email di prova.

  5. Seleziona le caselle di controllo accanto ai contatti a cui vuoi inviare le email.

  6. Fai clic su Invia. Verrà inviata un'email di prova ai contatti selezionati.

  7. Contatta ciascun contatto per assicurarti di aver ricevuto un'email di prova da gcp-essential-contacts-noreply@google.com.

Gestione dei contatti con Terraform

Puoi utilizzare Terraform per gestire i contatti per le notifiche. I contatti hanno il seguente formato in linguaggio Terraform:

resource "google_essential_contacts_contact" "contact" {
  provider = google-beta
  parent = "<var>RESOURCE_TYPE</var>/<var>RESOURCE_ID</var>"
  email = "<var>EMAIL</var>"
  language_tag = "<var>LANGUAGE</var>"
  notification_category_subscriptions = <var>NOTIFICATION_CATEGORIES</var>
}

Quando crei un contatto, sostituisci i seguenti valori:

  • RESOURCE_TYPE: tipo di risorsa per cui vuoi elencare i contatti. Utilizza il valore projects, folders o organizations.
  • RESOURCE_ID: progetto, organizzazione o ID cartella di Google Cloud. Gli ID progetto sono stringhe alfanumeriche, ad esempio my-project. Gli ID delle cartelle e delle organizzazioni sono numerici, ad esempio 123456789012.
  • EMAIL: l'indirizzo email del contatto. Non puoi modificare questo campo dopo aver creato il contatto.
  • LANGUAGE: facoltativo. Il codice lingua della lingua di notifica preferita del contatto. Puoi includere il codice lingua di una qualsiasi delle lingue supportate.
  • NOTIFICATION_CATEGORIES: un array delle categorie di notifica per cui vuoi che il contatto riceva le comunicazioni. Ad esempio, ["BILLING", "LEGAL"].

    Questo array può contenere uno qualsiasi dei seguenti valori: ALL, BILLING, LEGAL, PRODUCT_UPDATES, SECURITY, SUSPENSION, TECHNICAL, TECHNICAL_INCIDENTS.

    Per un elenco di contatti consigliati per ciascuna categoria, consulta Identificazione dei contatti in questa pagina.

Per aggiungere, modificare o rimuovere un contatto, aggiungere, modificare o rimuovere una risorsa di contatto nel tuo file di configurazione Terraform.

Per maggiori dettagli, consulta la documentazione di Terraform Essentials.

Passaggi successivi