Linee guida per la sospensione dei progetti

Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.

Violazioni dei Termini di servizio di Google e risorse di Google Cloud

Per proteggere gli utenti, le risorse e i dati, Google tratta con grande serietà le violazioni delle norme e dei Termini di servizio (TdS). Allo stesso tempo, in Google capiamo il valore degli utenti, le risorse di Google Cloud e i meccanismi di salvaguardia e recupero per gli utenti legittimi che perdono temporaneamente l'accesso alle loro risorse di Google Cloud a causa di violazioni dei TdS.

In questa pagina viene spiegato in che modo le violazioni dei TdS possono influire sull'accesso alle risorse Google Cloud e fornisce le best practice per garantire un rapido ripristino.

Confronto tra risorse di progetti sospesi e di progetti orfani

Una risorsa o un utente del progetto può essere sospeso da Google a causa di violazioni dei TdS. Se l'utente è l'unico proprietario di una risorsa del progetto, anche quest'ultimo verrà sospeso. In questi casi, i carichi di lavoro esistenti vengono arrestati e gli utenti perdono l'accesso alla risorsa di progetto sospesa. I proprietari del progetto riceveranno una notifica via email che li informa della sospensione e di come presentare ricorso contro la sospensione. Se una risorsa di progetto viene sospesa per più di nove mesi, viene contrassegnata per l'eliminazione. Per ulteriori informazioni sulle best practice per i ricorsi in caso di sospensione delle risorse del progetto, consulta le Domande frequenti sulle violazioni delle norme.

Una risorsa del progetto diventa orfano se non ha un proprietario, indipendentemente dal fatto che sia attiva o sospesa. Questo potrebbe accadere se vengono eliminati gli Account Google appartenenti a tutti i proprietari o gli utenti associati alla risorsa del progetto. Una risorsa di progetto non è considerata orfana se i proprietari sono sospesi.

Le risorse del progetto orfano sono inaccessibili. Se vuoi recuperare un progetto orfano, contatta l'Assistenza Google. Una risorsa del progetto orfano verrà contrassegnata immediatamente per l'eliminazione, a meno che non venga soddisfatto uno dei seguenti criteri:

  1. I log contengono alcune attività dell'API.
  2. È associato a un dominio cliente Google Workspace.
  3. Dispone di un'app App Engine attiva.
  4. Ha una quota a termine variabile attiva o futura.
  5. Lo stato di fatturazione dell'account di fatturazione Cloud Cloud è valido.
  6. È di proprietà di una risorsa di tipo Risorsa dell'organizzazione.

I progetti contrassegnati per l'eliminazione non sono utilizzabili e verranno eliminati completamente dopo circa 30 giorni. Alcune risorse, come quelle da Cloud Storage, vengono eliminate molto prima. Per ulteriori informazioni sul processo di eliminazione dei progetti, vedi Creazione e gestione dei progetti.

Come evitare progetti orfani

Per evitare che un progetto diventi orfano, consigliamo di associarlo a più di un proprietario in ogni momento.

Se un progetto appartiene a una risorsa organizzazione, avrà sempre almeno l'organizzazione come proprietario e quindi non diventerà orfano. L'amministratore dell'organizzazione ha il pieno controllo di ogni progetto nell'organizzazione. Per eliminare il rischio che una risorsa del progetto diventi un orfano, ti consigliamo di individuare una risorsa dell'organizzazione e di eseguire la migrazione di tutti i progetti di produzione associati.

Effetto delle violazioni dei TdS

Account disattivato a livello di Google

In alcuni casi, un account Google (che copre l'accesso a una varietà di prodotti Google come Google Foto, Google Play, Google Drive e GCP) verrà disattivato per violazioni dei TdS di Google, per violazioni gravi delle norme o per legge. I proprietari di account Google disattivati non potranno accedere alle rispettive risorse Google Cloud finché l'account non verrà reintegrato. Se un account è disattivato, viene inviata una notifica all'indirizzo email secondario fornito durante la procedura di registrazione, se disponibile. Se è disponibile un numero di telefono, l'utente riceve una notifica tramite SMS. La notifica include, se applicabile, un link per il ricorso e il recupero.

Per ottenere di nuovo l'accesso alle proprie risorse GCP, i proprietari di Account Google disattivati dovranno contattare l'Assistenza Google e far riattivare il proprio account. Per contattare l'Assistenza Google, accedi al tuo Account Google.

Per ridurre al minimo l'effetto della disattivazione di un account sulle risorse Google Cloud, consigliamo di aggiungere più di un proprietario a tutte le risorse. Se è presente almeno un proprietario attivo, le risorse GCP non saranno sospese a causa della disattivazione dei proprietari.

Sospensione dell'account Google Cloud

In determinate circostanze, quando un utente di Google Cloud viola costantemente i TdS o le Norme di utilizzo accettabile di Google Cloud (AUP) tramite i propri progetti, il suo accesso a Google Cloud potrebbe essere sospeso. In questo caso, lo sviluppatore non potrà accedere ai propri progetti Cloud. Continuerà ad avere accesso ad altri servizi Google come Gmail.

Quando un account Google Cloud viene sospeso e lo sviluppatore ha almeno un progetto attivo, riceverà un'email che lo informa della sospensione. Lo sviluppatore può accedere alla Console, compilare il modulo e contattare Google per risolvere il problema. Per ulteriori informazioni sulle best practice per i ricorsi in caso di sospensione delle risorse del progetto, consulta le Domande frequenti sulle violazioni delle norme.

Sospensione del progetto Google Cloud

I progetti Google Cloud possono essere sospesi a causa di violazioni dei TdS di GCP, incluse le Norme di utilizzo accettabile di Google Cloud (GCP AUP). Quando in un progetto vengono rilevate attività che violano i Termini di servizio o i Termini di servizio di Google Cloud, il proprietario del progetto ha l'obbligo di correggere immediatamente la violazione. Se la violazione non viene risolta, Google può intervenire per sospendere il progetto. È importante che gli sviluppatori di Google Cloud controllino regolarmente l'account email del proprietario del progetto. Se Google sospende un progetto Google Cloud, verranno sospesi anche tutti i carichi di lavoro di Google Cloud associati. Il proprietario di un progetto sospeso riceverà un'email di notifica dall'indirizzo google-cloud-compliance@google.com con le risorse per presentare ricorso.

Se una risorsa progetto sospesa ha almeno un proprietario, attivo o sospeso, non viene considerata orfana e non viene contrassegnata per l'eliminazione. Tuttavia, una risorsa del progetto che è stata sospesa per nove mesi verrà contrassegnata come eliminata anche se non è orfana.

Per recuperare un progetto sospeso, risolvi il problema e segui il link nell'email di notifica o contatta l'Assistenza Google. Per contattare l'Assistenza Google, accedi al tuo Account Google. Per ulteriori informazioni sulle best practice per i ricorsi in caso di sospensione delle risorse del progetto, consulta le Domande frequenti sulle violazioni delle norme.

Sospensione dell'account di fatturazione Cloud

Gli account di fatturazione Google Cloud possono essere sospesi a causa di violazioni dei TdS di Google Cloud, pagamenti mancati o attività sospetta. Se un account di fatturazione Cloud è sospeso, vengono sospese anche tutte le risorse Google Cloud associate a tale account di fatturazione.

Se il tuo account di fatturazione Cloud rimane non valido per un periodo prolungato, alcune risorse potrebbero essere rimosse dai progetti associati al tuo account. Le risorse rimosse non sono recuperabili. Per ulteriori informazioni, consulta la pagina Risolvere i problemi di fatturazione Cloud.

Per recuperare un account di fatturazione Cloud sospeso, i proprietari devono compilare il modulo di verifica dell'account per presentare ricorso al team di assistenza Google. Per maggiori dettagli sul riavvio di servizi che potrebbero essere stati arrestati, consulta Riavviare i servizi Google Cloud.

Le risorse cloud collegate a un account di fatturazione Cloud sospeso non sono considerate orfane, a condizione che abbiano almeno un proprietario attivo.