Quote e limiti

L'API Cloud Healthcare applica dei limiti sull'utilizzo delle risorse per diversi motivi. Ad esempio, le quote proteggono la community di utenti di Google Cloud da picchi di utilizzo imprevisti. Google Cloud offre inoltre quote per la prova gratuita che forniscono un accesso limitato per gli utenti che esplorano Google Cloud, compresa l'API Cloud Healthcare.

Le quote per l'API Cloud Healthcare sono applicate a livello di area geografica. L'esaurimento della quota in una singola area geografica non interesserà l'utilizzo dell'API Cloud Healthcare in altre aree geografiche.

Verifica delle quote e dell'utilizzo

Le quote sono dei limiti per lo spazio di archiviazione (chiamati anche limiti in entrata) e le operazioni.

Per verificare la quota disponibile per le risorse nel progetto, vai alla pagina Quote di Cloud Console.

Se vuoi visualizzare solo le quote per l'API Cloud Healthcare, fai clic prima su Tutti i servizi, poi su Nessuno e infine seleziona API Cloud Healthcare.

Non tutti i progetti hanno le stesse quote. Man mano che il tuo utilizzo dell'API Cloud Healthcare aumenta, le tue quote potrebbero aumentare di conseguenza. Se prevedi un aumento imminente e consistente dell'utilizzo, puoi richiedere un adeguamento della quota in modo proattivo nella pagina Quote di Google Cloud Console. Non sono previsti costi per una richiesta di aumento della quota. I costi aumentano solo nel caso si utilizzino più risorse.

Limiti delle risorse

L'API Cloud Healthcare limita le dimensioni del contenuto di una richiesta, ad esempio quelle di un'immagine a raggi X in una richiesta DICOM. Sebbene non sia possibile richiedere di modificare un limite delle risorse, in alcune situazioni puoi utilizzare un'operazione di importazione per importare contenuti che superano un limite delle risorse.

Di seguito sono riportati i limiti delle risorse (soggetti a modifica).

Modalità Limite delle dimensioni della richiesta
DICOM
  • Transazione di archiviazione: nessun limite, mentre per tutti gli altri metodi il limite è 10 MB
  • Transazione di archiviazione/transazione di recupero: si verifica il timeout se l'operazione supera un'ora
  • I metodi della transazione di ricerca hanno uno scarto massimo di 1.000.000
  • Anonimizzazione: l'anonimizzazione non può elaborare file DICOM più grandi di 1 GB
  • I file DICOM importati hanno un limite di 2 GB per tag. Il limite include PixelData codificati in formato nativo
  • Durante la transcodifica dei dati DICOM, la dimensione massima del file è 1 GB e la dimensione massima del frame è 150 MB
  • dicomStores.import: la dimensione massima del file è 20 GB
FHIR executeBundle: 50 MB, mentre per tutti gli altri metodi il limite è 10 MB
HL7v2 10 MB

Se provi a elaborare contenuti più grandi del limite delle risorse associato, si verifica un errore.

Utilizzo delle operazioni di importazione per contenuti che superano i limiti delle risorse

Le operazioni di importazione consentono di elaborare contenuti che superano il limite delle risorse associato. Le dimensioni dei contenuti in un'operazione di importazione sono limitate solo dalla dimensione massima dello spazio di archiviazione di Google Cloud, pari a 5 TB per i singoli oggetti. Le operazioni di importazione sono soggette alle quote di archiviazione che ne determinano la durata. Un'operazione di importazione potrebbe essere utile se, ad esempio, vuoi archiviare molte istanze DICOM in un archivio DICOM e non vuoi rispettare il limite per le dimensioni delle richieste. Invece di caricare le istanze utilizzando i metodi di transazione di archiviazione disponibili, potresti caricarle in un bucket Cloud Storage e poi importarle nell'archivio DICOM.

Per la procedura dettagliata su come importare i dati DICOM mediante un'operazione di importazione, consulta Importazione ed esportazione dei dati DICOM.

Per la procedura dettagliata su come importare le risorse FHIR mediante un'operazione di importazione, consulta Importazione ed esportazione delle risorse FHIR.

Richiedere una modifica della quota

Per richiedere una modifica della quota, devi avere l'autorizzazione serviceusage.quotas.update, che è già inclusa per i seguenti ruoli predefiniti: Proprietario, Editor e Amministratore quota.

  1. Vai alla pagina Quote.

    Vai alla pagina Quote

  2. Nella pagina Quote, seleziona quelle da modificare. Se vuoi visualizzare solo le quote per l'API Cloud Healthcare, fai clic prima sull'elenco Servizio, poi su Nessuno e infine seleziona API Cloud Healthcare.
  3. Seleziona le caselle delle quote da modificare.
  4. Fai clic sul pulsante Modifica quote nella parte superiore della pagina.
  5. Compila il modulo e fai clic su Avanti.
  6. Inserisci i limiti che vuoi richiedere e fai clic su Avanti.
  7. Fai clic su Invia richiesta.

Una richiesta di riduzione della quota viene rifiutata per impostazione predefinita. Se vuoi ridurre la quota, rispondi all'email dell'assistenza spiegando il motivo della richiesta. Un rappresentante dell'assistenza risponderà alla tua richiesta.

Riceverai una risposta dal team dell'API Cloud Healthcare entro 24-48 ore dalla richiesta.

Pianifica la richiesta di risorse aggiuntive con almeno qualche giorno di anticipo affinché ci sia abbastanza tempo per rispondere alla tua richiesta.