Quote e limiti

Questo documento elenca le quote e i limiti applicabili a Cloud Load Balancing.

Per modificare una quota, consulta l'articolo Richiedere una quota aggiuntiva.

Una quota limita la quantità di una particolare risorsa Google Cloud condivisa che può essere utilizzata dal tuo progetto Cloud, inclusi hardware, software e componenti di rete.

Le quote fa parte di un sistema che:

  • Monitora l'utilizzo o il consumo di prodotti e servizi Google Cloud.
  • Limita il consumo di tali risorse per motivi, tra cui garantire equità e ridurre i picchi di utilizzo.
  • Mantiene le configurazioni che applicano automaticamente le restrizioni prescritte.
  • Consente di apportare o richiedere modifiche alla quota.

Quando viene superata una quota, nella maggior parte dei casi il sistema blocca immediatamente l'accesso alla risorsa Google pertinente e l'attività che stai tentando di eseguire non riesce. Nella maggior parte dei casi, le quote si applicano a ogni progetto Cloud e sono condivise con tutte le applicazioni e gli indirizzi IP che utilizzano il progetto Cloud.

Esistono anche dei limiti alle risorse di Cloud Load Balancing. Questi limiti non sono correlati al sistema delle quote. I limiti non possono essere modificati, se non diversamente indicato.

Regole di forwarding

Elemento Quote e limiti Note
Regole di forwarding Quota

Questa quota è relativa alle regole di forwarding per il bilanciatore del carico HTTP(S) esterno globale (classico), i bilanciatori del carico del proxy SSL esterno, i bilanciatori del carico proxy esterni e i gateway della VPN classica.

Per casi d'uso delle regole di forwarding diversi da questi, vedi le righe seguenti.

Regole di forwarding per il bilanciatore del carico HTTP(S) esterno globale Quota

Il numero massimo di regole di forwarding di bilanciatore del carico HTTP(S) esterno globale che puoi creare nel tuo progetto.

Nome quota: GLOBAL_EXTERNAL_MANAGED_FORWARDING_RULES

Regole di forwarding per il bilanciatore del carico HTTP(S) esterno a un'area geografica Quota

Il numero massimo di regole di forwarding di bilanciatore del carico HTTP(S) esterno a livello di area geografica che puoi creare in ogni area geografica del progetto.

Nome quota: EXTERNAL_MANAGED_FORWARDING_RULES

Regole di forwarding per il bilanciamento del carico di rete TCP/UDP esterno Quota Regole di forwarding utilizzate da bilanciatori del carico di rete TCP/UDP esterni (sia architetture di servizi di backend che di pool di destinazione).
Regole di forwarding del protocollo esterno Quota Regole di forwarding per forwarding esterno del protocollo a istanze di destinazione.
Regole di forwarding di Traffic Director Quota Regole di forwarding per Traffic Director.
Regole di forwarding per il bilanciamento del carico TCP/UDP interno per rete VPC Quota

Il numero massimo di regole di forwarding per il bilanciamento del carico TCP/UDP interno.

Questa quota si applica al numero totale di regole di forwarding per il bilanciamento del carico TCP/UDP interno; non si applica a ogni singola area geografica.

Nome quota:
INTERNAL_FORWARDING_RULES_PER_NETWORK

Per ulteriori informazioni, consulta le quote di VPC per rete.

Regole di forwarding per forwarding di protocollo interno Quota

Numero massimo di regole di forwarding per forwarding del protocollo interno.

Questo limite si applica al numero totale di regole di forwarding accessibili per il forwarding del protocollo interno; non si applica individualmente a ogni area geografica.

Nome quota:
INTERNAL_FORWARDING_RULES_WITH_TARGET_INSTANCE_PER_NETWORK

Per ulteriori informazioni, consulta le quote di VPC per rete.

Regole di forwarding per rete VPC per bilanciatori del carico HTTP(S) interni e bilanciatori del carico TCP interni a livello di area geografica Quota

Il numero massimo di regole di forwarding per i bilanciatori del carico HTTP(S) interni e i bilanciatori del carico TCP interni a livello di area geografica.

Questa quota si applica al numero totale di regole di forwarding per i bilanciatori del carico HTTP(S) interni e ai bilanciatori del carico TCP interni a livello di area geografica; non si applica singolarmente a ogni area geografica.

Nome quota:
INTERNAL_MANAGED_FORWARDING_RULES_PER_NETWORK

Per ulteriori informazioni, consulta le quote di VPC per rete.

Numero massimo di regole di forwarding interno che possono condividere un singolo indirizzo IP interno 10 Questo limite è applicabile solo ai bilanciatori del carico TCP/UDP interni. Questo limite non può essere aumentato.
Numero di porte discrete per regola di forwarding per bilanciatori del carico TCP/UDP interni e bilanciatori del carico di rete backend di servizio 5

Questo limite non può essere aumentato; tuttavia, sono possibili opzioni specifiche per le porte alternative:

  • Puoi specificare un singolo intervallo di porte contigue per le regole di forwarding per i bilanciatori del carico di rete basati su servizi di backend e i bilanciatori del carico di rete basati su pool di destinazione. L'intervallo può includere più di cinque porte.
  • Puoi specificare tutte le porte nelle regole di forwarding per i bilanciatori del carico di rete basati su servizi di backend e i bilanciatori del carico TCP/UDP interni.
Numero di regole di forwarding che possono fare riferimento allo stesso servizio di backend per un bilanciatore del carico passthrough Nessun limite separato Soggetto ad altre quote e limiti, più regole di forwarding possono fare riferimento allo stesso servizio di backend per un bilanciatore del carico passthrough.
Numero di servizi di backend del bilanciatore del carico passeggero a cui può fare riferimento una singola regola di forwarding 1 Le regole di forwarding per i bilanciatori del carico passthrough devono fare riferimento esattamente a un servizio di backend.

Pool di destinazione e proxy di destinazione

Elemento Quote e limiti Note
Pool di destinazione Quota Questa quota è per progetto.
Proxy HTTP di destinazione Quota Questa quota è per progetto.
Proxy HTTPS di destinazione Quota Questa quota è per progetto.
Proxy SSL di destinazione Quota Questa quota è per progetto.
Proxy TCP di destinazione Quota Questa quota è per progetto.
Criteri SSL per proxy SSL di destinazione o HTTPS di destinazione 1 Questo limite non può essere aumentato.
Certificati SSL per proxy SSL di destinazione o HTTPS di destinazione 15 Questo limite non può essere aumentato.

Controlli di integrità

Elemento Quote e limiti Note
Controlli di integrità Quota Questa è una quota per progetto che copre tutti i tipi di controllo di integrità (globale, regionale ed legacy).

Certificati SSL

Elemento Quote e limiti Note
Certificati SSL Quota Questa quota è per progetto.
Lunghezze supportate per le chiavi private RSA a 2048 bit (RSA-2048)
ECDSA a 256 bit (ECDSA P-256)
Questi limiti non possono essere aumentati.
Più domini per certificato SSL gestito da Google 100 Questo limite non può essere aumentato.
Lunghezza del nome di dominio per certificati gestiti da Google 64 byte Questo limite non può essere aumentato.

Questo limite di lunghezza viene applicato solo ai certificati SSL gestiti da Google, all'interno dei quali il limite di 64 byte è valido solo per il primo dominio nel certificato. Il limite di lunghezza per altri domini nel certificato è 253 byte. Viene applicato a qualsiasi nome di dominio su Internet e non è specifico per i certificati gestiti da Google.

Mappe URL

I limiti qui documentati non possono essere aumentati.

Elemento Bilanciamento del carico HTTP(S) esterno Bilanciamento del carico HTTP(S) interno
Mappe URL Quota

Questa quota è per progetto.

Quota

Questa quota è per progetto.

Regole host, corrispondenze di percorso per mappa URL Limite: 1000 Limite: 2000
Regole percorso o regole di route per matcher percorso Limite: 1000 Limite: 200
Host per regola host Limite: 1000 Limite: 1000
Predicati per matcher percorso Limite: 1000 Limite: 1000
Numero di servizi di backend o bucket di backend distinti a cui si fa riferimento nella mappa URL Limite: 2500 Limite: 2500
Dimensioni delle mappe di URL Limite: 64 kB Limite: 128 kB
Numero di test mappa URL Limite: 10.000 N/D

Il bilanciamento del carico HTTP(S) interno non supporta i test mappa degli URL.

Si tratta di un limite sul numero di condizioni di corrispondenza per tutte le regole nella corrispondenza di percorso. Per le corrispondenze del percorso con regole del percorso, questo è il numero totale di percorsi in tutte le regole percorso. Per le corrispondenze dei percorsi con regole di route, il conteggio dei prefissi viene calcolato aggiungendo quanto segue:

  • 1 per la condizione di corrispondenza del percorso (una delle opzioni prefissoMatch o fullPathMatch)
  • la somma delle corrispondenze di intestazione in tutte le regole di route della corrispondenza di percorso
  • la somma dei parametri di ricerca corrisponde a tutte le regole di route del matcher percorso

Ad esempio, per un matcher percorso con le seguenti regole di route:

  • Regola di route A con una corrispondenza di prefisso e tre intestazioni
  • Regola di route B con una corrispondenza completa del percorso e due parametri di ricerca

Il numero totale di predicati per questo matcher percorso sarà 7. Questo valore viene calcolato come segue: 1 (per il prefissoMatch) + 3 (per il numero di corrispondenze di intestazione) + 1 (per il parametro fullPathMatch) + 2 (per il numero di corrispondenze dei parametri di ricerca).

Bucket di backend

Elemento Quote e limiti Note
Bucket di backend Quota Questa quota è per progetto.

Servizi di backend

Elemento Quote e limiti Note
Servizi di backend Quota Questa quota include tutti i servizi di backend (INTERNAL, INTERNAL_MANAGED, INTERNAL_SELF_MANAGED, EXTERNAL e EXTERNAL_MANAGED) nel progetto.
Servizi di backend per bilanciatore del carico TCP esterno, bilanciatore del carico proxy SSL esterno, bilanciatore del carico TCP/UDP interno e bilanciatore del carico di rete basato sul servizio di backend. 1 Questo limite non può essere aumentato.
Numero massimo di istanze VM per il servizio di backend di un bilanciatore del carico TCP/UDP interno

Questo valore massimo si applica al numero di istanze totali nel pool attivo se hai configurato il failover.

Senza sottoinsieme di backend: 250

Con sottoinsieme di backend abilitato: 2000

Questi limiti non possono essere aumentati.
Si applicano indipendentemente da come le istanze sono raggruppate in gruppi di istanze o GCE_VM_IP NEG. Ad esempio, se aggiungi cinque gruppi di istanze, ciascuna con 60 istanze VM, allo stesso servizio di backend del bilanciatore del carico TCP/UDP interno, il bilanciatore del carico distribuirà i pacchetti solo su 250 delle 300 istanze (5 × 60) quando l'impostazione secondaria del backend è disattivata.

Porte denominate per il servizio di backend di un bilanciatore del carico proxy 1 Questo limite non può essere aumentato.
Porte denominate per il servizio di backend di un bilanciatore del carico passthrough 0 Questo limite non può essere aumentato. Il campo portName sul servizio di backend è ignorato per i bilanciatori del carico passthrough.

Backend

Elemento Quote e limiti Note
Gruppi di istanze Quota Questa quota è per progetto.
NEG per progetto Quota Questa quota è per progetto.
Numero massimo di backend di gruppi di istanze, GCE_VM_IP_PORT backend NEG o GCE_VM_IP backend NEG per servizio di backend 50

Questo limite non è configurabile.

Il supporto per i backend NEG GCE_VM_IP_PORT e GCE_VM_IP varia in base al prodotto di bilanciamento del carico.

Se hai configurato l'failover per i bilanciatori del carico di rete basati su servizi di backend o se hai eseguito l'failover per i bilanciatori del carico TCP/UDP interni, puoi configurare fino a 50 gruppi di istanze di backup principali e 50 o i GCE_VM_IP NEG per servizio di backend.

I bilanciatori del carico TCP/UDP interni hanno anche un limite al numero di singole istanze VM o endpoint in cui un servizio di backend può distribuire pacchetti. Per informazioni dettagliate, vedi Quote dei servizi di backend.

Endpoint per NEG

Elemento Quote e limiti Note
Endpoint per GCE_VM_IP_PORT NEG a livello di zona 10.000 Questo limite non può essere aumentato.
Endpoint per GCE_VM_IP NEG a livello di zona 10.000 Questo limite non può essere aumentato.
NEG Internet per endpoint 1 Questo limite non può essere aumentato.
Endpoint per NEG serverless 1 Questo limite non può essere aumentato.
NEG per endpoint di connettività ibrida 10.000 Questo limite non può essere aumentato.

VM per gruppo di istanze

Il numero di VM di backend che può essere gestito da un singolo bilanciatore del carico potrebbe essere inferiore al numero di VM supportate da un gruppo di istanze. Il numero massimo di VM con bilanciamento del carico per gruppo di istanze dipende dal numero di porte specificate in ogni porta denominata esportata dal gruppo di istanze.

Il limite massimo di VM con bilanciamento del carico per gruppo di istanze non può superare 2000 per i gruppi di istanze gestite a livello di area geografica e non può superare 1000 per i gruppi di istanze gestiti a livello di zona o non gestiti.

Elemento Quote e limiti Note
Numero massimo di VM per gruppo di istanze gestite a livello di area geografica connesso a un servizio di backend di bilanciatore del carico pass-through 2000 I bilanciatori del carico TCP/UDP interni hanno anche un limite al numero di singole istanze VM o endpoint in cui un servizio di backend può distribuire pacchetti. Per informazioni dettagliate, vedi Quote dei servizi di backend.
Numero massimo di VM per gruppo di istanze gestite a livello di zona o per gruppo di istanze non gestite a livello di zona connesso a un servizio di backend di bilanciatore del carico pass-through 1000 I bilanciatori del carico TCP/UDP interni hanno anche un limite al numero di singole istanze VM o endpoint in cui un servizio di backend può distribuire pacchetti. Per informazioni dettagliate, vedi Quote dei servizi di backend.
Numero massimo di VM per gruppo di istanze gestite a livello di area geografica connesso a un servizio di backend di un bilanciatore del carico proxy Dipende dal numero di porte specificate nella porta denominata per il gruppo di istanze. È il più piccolo di questi due:
A: 2000
B: 10.000 / (numero di porte nella porta denominata che contiene il maggior numero di porte)
Se devi aumentare questo limite, contatta il team di vendita Google Cloud.
Numero massimo di VM per gruppo di istanze gestite a livello di zona o per gruppo di istanze non gestite a livello di zona connesso a un servizio di backend del bilanciatore del carico del proxy Dipende dal numero di porte specificate nella porta denominata per il gruppo di istanze. È il più piccolo di questi due:
A: 1000
B: 10.000 / (numero di porte nella porta denominata che contiene il maggior numero di porte)
Se devi aumentare questo limite, contatta il team di vendita Google Cloud.

Per calcolare il numero massimo di VM con bilanciamento del carico in un backend del gruppo di istanze:

  1. Determina il numero massimo di porte per porta denominata.

    Ad esempio, se un gruppo di istanze ha le seguenti porte denominate: http:80, api-gateway:8080 e api-gateway:8090, esiste un numero di porta per il nome http e due numeri di porta per il nome api-gateway. Pertanto, in questo esempio il numero massimo di porte per porta denominata è due.

  2. Dividi 10.000 per il numero massimo di porte per porta denominata e ignora il resto. Ad esempio, 10,000 / 2 = 5,000.

  3. Confronta il numero calcolato nel passaggio precedente con il limite massimo di VM con bilanciamento del carico per gruppo di istanze: 2000 per i gruppi a livello di area geografica, 1000 per i gruppi di zona.

    Se il numero calcolato nel passaggio precedente è inferiore o uguale al limite superiore, il numero massimo di VM con bilanciamento del carico per gruppo di istanze è il numero calcolato nel passaggio precedente. In caso contrario, il numero massimo di VM con bilanciamento del carico per gruppo di istanze è il limite massimo (2000 per i gruppi a livello di area geografica o 1000 per i gruppi di zona).

Query al secondo per bilanciamento del carico HTTP(S)

Elemento Quote e limiti Note
Query al secondo (QPS) per gruppo di istanze di backend o NEG per bilanciamento del carico HTTP(S) esterno Configurabile quando si utilizza RATE per la modalità di bilanciamento. Limitato dai backend.
Query al secondo (QPS) per area geografica per rete per bilanciamento del carico HTTP(S) interno Per il bilanciamento del carico HTTP(S) interno, il carico QPS massimo dipende dalla dimensione delle richieste e dalla complessità della configurazione. Se il carico supera la capacità, la latenza aumenta e le richieste potrebbero essere ignorate. Se devi aumentare questo limite, contatta il team di vendita Google Cloud.

Dimensioni intestazione per bilanciamento del carico HTTP(S)

Elemento Quote e limiti Note
Dimensione massima intestazione della richiesta client per bilanciamento del carico HTTP(S) esterno 64 kB (kilobyte) Questo limite non può essere aumentato.
La dimensione combinata dell'URL della richiesta e dell'intestazione della richiesta deve essere inferiore o uguale a 64 kB.
Dimensione massima intestazione della risposta backend per bilanciamento del carico HTTP(S) esterno Circa 128 kB (kilobyte) Questo limite non può essere aumentato.
Dimensione massima intestazione della richiesta backend per bilanciamento del carico HTTP(S) interno 60 kB (kilobyte) Questo limite non può essere aumentato.
Conversione in lettere minuscole delle intestazioni di richiesta e risposta HTTP Sempre, tranne per il bilanciatore del carico HTTP(S) esterno globale (classico) quando si utilizza HTTP/1.1 Ad esempio, Host diventa host e Keep-ALIVE diventa keep-alive.
Numero massimo di intestazioni della richiesta personalizzate configurate per ogni servizio di backend 16 Questo limite non può essere aumentato.
Numero massimo di intestazioni della risposta personalizzate configurate per ogni servizio di backend 16 Questo limite non può essere aumentato.
Dimensione totale di tutte le intestazioni della richiesta personalizzate per servizio di backend (nome e valore combinati, prima dell'espansione della variabile) 8 kB Questo limite non può essere aumentato.
Dimensione totale di tutte le intestazioni della risposta personalizzate per servizio di backend (nome e valore combinati, prima dell'espansione della variabile) 8 kB Questo limite non può essere aumentato.

Gestione delle quote

Cloud Load Balancing applica quote per l'utilizzo delle risorse per vari motivi. Ad esempio, le quote proteggono la community di Google Cloud utenti da picchi di utilizzo imprevisti. Le quote sono utilizzate anche per aiutare gli utenti che esplorano Google Cloud con il Livello gratuito a restare entro i limiti previsti per la prova.

Tutti i progetti iniziano con le stesse quote, che puoi modificare richiedendo quota aggiuntiva. Alcune quote potrebbero aumentare automaticamente in base all'utilizzo di un prodotto.

Autorizzazioni

Per visualizzare le quote o richiedere aumenti della quota, le entità Identity and Access Management (IAM) devono disporre di uno dei ruoli seguenti.

Attività Ruolo richiesto
Controllare le quote per un progetto Uno dei seguenti valori:
Modificare quote, richiedere quota aggiuntiva Uno dei seguenti valori:

Verifica della quota

console

  1. Nella console, vai alla pagina Quote.

    Vai a Quote

  2. Per cercare la quota da aggiornare, utilizza Filtra tabella. Se non conosci il nome della quota, utilizza invece i link in questa pagina.

gcloud

Utilizzando l'interfaccia a riga di comando di Google Cloud, esegui il comando seguente per controllare le tue quote. Sostituisci PROJECT_ID con l'ID del tuo progetto.

      gcloud compute project-info describe --project PROJECT_ID
    

Per verificare la quota utilizzata in un'area geografica, esegui questo comando:

      gcloud compute regions describe example-region
    

Errori quando superi la quota

Se superi una quota con un comando gcloud, gcloud restituisce un messaggio di errore quota exceeded e il codice di uscita 1.

Se superi una quota con una richiesta API, Google Cloud restituisce il seguente codice di stato HTTP: HTTP 413 Request Entity Too Large.

Richiesta di quota aggiuntiva

Per aumentare o diminuire la quota, usa Google Cloud Console. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Richiedere una quota più alta.

console

  1. Nella console, vai alla pagina Quote.

    Vai a Quote

  2. Nella pagina Quote, seleziona le quote che vuoi modificare.
  3. Nella parte superiore della pagina, fai clic su Modifica quote.
  4. Inserisci nome, email e numero di telefono, poi fai clic su Avanti.
  5. Compila la tua richiesta di quota, quindi fai clic su Fine.
  6. Invia la richiesta. Per elaborare le richieste di quota sono necessarie dalle 24 alle 48 ore.

Disponibilità delle risorse

Ogni quota rappresenta un numero massimo per un particolare tipo di risorsa che puoi creare, se disponibile. È importante notare che le quote non garantiscono la disponibilità delle risorse. Anche se hai una quota disponibile, non puoi creare una nuova risorsa, se non è disponibile.

Ad esempio, potresti avere una quota sufficiente per creare un nuovo indirizzo IP esterno a livello di area geografica nell'area geografica us-central1. Tuttavia, ciò non è possibile se non sono disponibili indirizzi IP esterni in quella regione. Anche la disponibilità di risorse a livello di zona potrebbe influire sulla tua possibilità di creare una nuova risorsa.

Situazioni in cui le risorse non sono disponibili in un'intera area geografica sono rare. Tuttavia, le risorse all'interno di una zona possono essere esaurite di tanto in tanto, in genere senza alcun impatto sull'accordo sul livello del servizio (SLA) per il tipo di risorsa. Per ulteriori informazioni, consulta lo SLA pertinente per la risorsa.