Panoramica: Cloud Functions (2a generazione)

Cloud Functions (2a generazione) è l'offerta Functions-as-a-Service di nuova generazione di Google Cloud. Questa nuova versione di Cloud Functions offre un set di funzionalità avanzate che offre un'infrastruttura più potente, un controllo avanzato su prestazioni e scalabilità, un controllo maggiore sull'esecuzione delle funzioni e trigger da oltre 90 origini di eventi. Inoltre, l'offerta si basa sulla tecnologia all'avanguardia serverless ed eventi di Google Cloud, Cloud Run e Eventarc.

Quali sono le novità?

Questa nuova versione di Cloud Functions offre un'esperienza FaaS avanzata basata su Cloud Run, Cloud Build, Artifact Registry e Eventarc.

Infrastruttura avanzata

  • Elaborazione di richieste più lunghe: esegui funzioni HTTP per un massimo di 60 minuti. In questo modo è più semplice eseguire carichi di lavoro più lunghi, come l'elaborazione di flussi di dati di grandi dimensioni da Cloud Storage o BigQuery. Per le funzioni attivate da eventi, il timeout massimo è di 10 minuti.

  • Istanze più grandi: sfrutta fino a 16 GB di RAM e 4 vCPU su Cloud Functions che consentono carichi di lavoro più grandi in memoria, ad alta intensità di calcolo e più paralleli.

  • Contemporaneità: elabora fino a 1000 richieste in parallelo con una singola istanza di funzione, riducendo al minimo gli avvii a freddo e migliorando la latenza durante la scalabilità. Per l'anteprima, il supporto sarà supportato solo dai runtime .NET, Java, Node.js e Go, per le funzioni con 1 o più vCPU. Per i dettagli, vedi Contemporaneità.

  • Istanze minime: fornisci istanze preconfigurate per ridurre al minimo l'avvio a freddo e assicurati che il tempo di bootstrap dell'applicazione non influisca sulle prestazioni dell'applicazione. Per i dettagli, consulta Utilizzo di istanze minime.

  • Gestione del traffico: Cloud Functions (2a generazione) consente più revisioni delle funzioni, consentendoti di suddividere il traffico tra revisioni diverse ed eseguire il rollback di una funzione a una versione precedente. Per i dettagli, consulta Impostazioni di configurazione.

Copertura più ampia di eventi e supporto di CloudEvents

  • Integrazione Eventarc: Cloud Functions (2a generazione) ora include il supporto nativo per Eventarc, che offre più di 90 origini evento tramite audit log di Cloud (BigQuery, Cloud SQL, Cloud Storage e così via) e Cloud Functions continua a supportare eventi da origini personalizzate pubblicandoli direttamente in Cloud Pub/Sub.

  • Formato CloudEvent: per garantire un'esperienza di sviluppo coerente, ora tutti i linguaggi supportano CloudEvents standard di settore, indipendentemente dall'origine. I payload vengono inviati tramite un CloudEvent strutturato con un payload cloudevent.data.

Limitazioni dell'anteprima

Durante l'anteprima, Cloud Functions (2a generazione) presenta i seguenti vincoli:

  • Cloud Functions (2a generazione) offre eventi Pub/Sub, Cloud Storage e Audit Log tramite Eventarc. Sono pianificati eventi aggiuntivi per Firestore, Firebase RTDB, Analytics e Auth.

Aree geografiche

Cloud Functions (2a generazione) è disponibile nelle seguenti aree geografiche (con altre aree geografiche disponibili a breve):

  • asia-northeast1
  • europe-north1
  • europe-west1
  • europe-west4
  • us-central1
  • us-east1
  • us-west1

Consulta le località di Cloud Run per informazioni sul livello di prezzo in cui si trova ognuna di queste aree geografiche.

Prezzi

Per i dettagli sui prezzi di Cloud Functions (2a generazione), consulta la pagina relativa ai prezzi di Cloud Functions.

Per visualizzare i costi associati a Cloud Functions (2a generazione), puoi filtrare i rapporti di fatturazione sull'etichetta goog-managed-by con il valore cloudfunctions.

Assistenza

Ti invitiamo a unirti al gruppo di beta tester di Cloud Functions, un forum per fornire feedback e porre domande tecniche su Cloud Functions.

Per problemi di assistenza più generici, consulta la pagina per l'assistenza.

Passaggi successivi