Quote e limiti

Questo documento elenca le quote e i limiti applicabili a Google Cloud Armor.

Una quota limita la quantità di una particolare risorsa Google Cloud condivisa che può essere utilizzata dal tuo progetto Cloud, inclusi hardware, software e componenti di rete.

Le quote fa parte di un sistema che:

  • Monitora l'utilizzo o il consumo di prodotti e servizi Google Cloud.
  • Limita il consumo di tali risorse per motivi, tra cui garantire equità e ridurre i picchi di utilizzo.
  • Mantiene le configurazioni che applicano automaticamente le restrizioni prescritte.
  • Consente di apportare o richiedere modifiche alla quota.

Quando viene superata una quota, nella maggior parte dei casi il sistema blocca immediatamente l'accesso alla risorsa Google pertinente e l'attività che stai tentando di eseguire non riesce. Nella maggior parte dei casi, le quote si applicano a ogni progetto Cloud e sono condivise con tutte le applicazioni e gli indirizzi IP che utilizzano il progetto Cloud.

Esistono anche dei limiti alle risorse di Google Cloud Armor. Questi limiti non sono correlati al sistema delle quote. I limiti non possono essere modificati, se non diversamente indicato.

Quote

Di seguito sono riportate le quote di Google Cloud Armor:

Elemento Quote
Numero di criteri di sicurezza per progetto 10
Numero di regole di sicurezza per progetto in tutti i criteri di sicurezza 200
Numero di regole con una condizione di corrispondenza avanzata per progetto in tutti i criteri di sicurezza 20

Inoltre, potrebbero essere previste delle quote anche per altre risorse utilizzate con Google Cloud Armor.

Google Cloud applica le quote sull'utilizzo delle risorse per diversi motivi. Ad esempio, le quote proteggono la community di utenti di Google Cloud da picchi di utilizzo imprevisti. Google Cloud offre inoltre quote per la prova gratuita che forniscono un accesso limitato per progetti che stanno provando gratuitamente Google Cloud.

Non tutti i progetti hanno le stesse quote. Man mano che il tuo utilizzo di Google Cloud aumenta nel tempo, le tue quote potrebbero aumentare di conseguenza. Se prevedi un aumento imminente e consistente dell'utilizzo, puoi richiedere un adeguamento della quota in modo proattivo nella pagina Quote di Google Cloud Console.

Per richiedere quote aggiuntive, devi disporre dell'autorizzazione serviceusage.quotas.update, che è già inclusa per impostazione predefinita per i seguenti ruoli predefiniti: Proprietario, Editor e Amministratore quota. Pianifica e richiedi risorse aggiuntive con almeno una settimana di anticipo per assicurarti di avere tempo sufficiente per soddisfare la tua richiesta. Per richiedere una quota aggiuntiva, consulta la sezione Richiesta di quota aggiuntiva.

Limiti

Di seguito sono riportati i limiti di Google Cloud Armor:

Elemento Limiti
Numero di indirizzi IP o intervalli di indirizzi IP per regola 10
Numero di sottoespressioni per ogni regola con un'espressione personalizzata 5
Numero di caratteri per ogni sottoespressione in un'espressione personalizzata 1024
Numero di caratteri in un'espressione personalizzata 2048
Numero di corrispondenze di espressioni regolari per ogni espressione personalizzata 1
Numero di richieste al secondo per progetto in tutti i backend con un criterio di sicurezza Google Cloud Armor. Google Cloud Armor limita il volume di traffico che può essere elaborato da tutti i criteri di sicurezza in base al singolo progetto. Indirizza le richieste di aumento della quota QPS al team dedicato al tuo account. 20.000

Gestione delle quote

Google Cloud Armor applica quote per l'utilizzo delle risorse per vari motivi. Ad esempio, le quote proteggono la community di Google Cloud utenti da picchi di utilizzo imprevisti. Le quote sono utilizzate anche per aiutare gli utenti che esplorano Google Cloud con il Livello gratuito a restare entro i limiti previsti per la prova.

Tutti i progetti iniziano con le stesse quote, che puoi modificare richiedendo quota aggiuntiva. Alcune quote potrebbero aumentare automaticamente in base all'utilizzo di un prodotto.

Autorizzazioni

Per visualizzare le quote o richiedere aumenti della quota, le entità Identity and Access Management (IAM) devono disporre di uno dei ruoli seguenti.

Attività Ruolo richiesto
Controllare le quote per un progetto Uno dei seguenti valori:
Modificare quote, richiedere quota aggiuntiva Uno dei seguenti valori:

Verifica della quota

console

  1. In Google Cloud Console, vai alla pagina Quote.

    Vai a Quote

  2. Per cercare la quota da aggiornare, utilizza Filtra tabella. Se non conosci il nome della quota, utilizza invece i link in questa pagina.

gcloud

Utilizzando l'interfaccia a riga di comando di Google Cloud, esegui il comando seguente per controllare le tue quote. Sostituisci PROJECT_ID con l'ID del tuo progetto.

      gcloud compute project-info describe --project PROJECT_ID
    

Per verificare la quota utilizzata in un'area geografica, esegui questo comando:

      gcloud compute regions describe example-region
    

Errori quando superi la quota

Se superi una quota con un comando gcloud, gcloud restituisce un messaggio di errore quota exceeded e il codice di uscita 1.

Se superi una quota con una richiesta API, Google Cloud restituisce il seguente codice di stato HTTP: HTTP 413 Request Entity Too Large.

Richiesta di quota aggiuntiva

Per aumentare o diminuire la quota, usa Google Cloud Console. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Richiedere una quota più alta.

console

  1. In Google Cloud Console, vai alla pagina Quote.

    Vai a Quote

  2. Nella pagina Quote, seleziona le quote che vuoi modificare.
  3. Nella parte superiore della pagina, fai clic su Modifica quote.
  4. Inserisci nome, email e numero di telefono, poi fai clic su Avanti.
  5. Compila la tua richiesta di quota, quindi fai clic su Fine.
  6. Invia la richiesta. Per elaborare le richieste di quota sono necessarie dalle 24 alle 48 ore.

Disponibilità delle risorse

Ogni quota rappresenta un numero massimo per un particolare tipo di risorsa che puoi creare, se disponibile. È importante notare che le quote non garantiscono la disponibilità delle risorse. Anche se hai una quota disponibile, non puoi creare una nuova risorsa, se non è disponibile.

Ad esempio, potresti avere una quota sufficiente per creare un nuovo indirizzo IP esterno a livello di area geografica nell'area geografica us-central1. Tuttavia, ciò non è possibile se non sono disponibili indirizzi IP esterni in quella regione. Anche la disponibilità di risorse a livello di zona potrebbe influire sulla tua possibilità di creare una nuova risorsa.

Situazioni in cui le risorse non sono disponibili in un'intera area geografica sono rare. Tuttavia, le risorse all'interno di una zona possono essere esaurite di tanto in tanto, in genere senza alcun impatto sull'accordo sul livello del servizio (SLA) per il tipo di risorsa. Per ulteriori informazioni, consulta lo SLA pertinente per la risorsa.