Migrazione basata su Canary a Mesh CA

La migrazione all'autorità di certificazione Anthos Service Mesh (Mesh CA) da Istio CA (nota anche come Citadel) richiede la migrazione della radice di attendibilità. Prima di Anthos Service Mesh 1.10, se volevi eseguire la migrazione da Istio su Google Kubernetes Engine (GKE) ad Anthos Service Mesh con Mesh CA, dovevi pianificare il tempo di inattività perché Anthos Service Mesh non era in grado di caricare più certificati radice. Pertanto, durante la migrazione, i carichi di lavoro di cui è stato appena eseguito il deployment considerano attendibili il nuovo certificato radice, mentre altri considerano attendibile il certificato radice precedente. I carichi di lavoro che utilizzano certificati firmati da certificati radice diversi non possono autenticarsi tra loro. Ciò significa che il traffico TLS reciproca (mTLS) viene interrotto durante la migrazione. L'intero cluster viene eseguito completamente solo quando viene eseguito nuovamente il deployment del piano di controllo e di tutti i carichi di lavoro in tutti gli spazi dei nomi con il certificato di Mesh CA. Se la tua rete mesh ha più cluster con carichi di lavoro che inviano richieste ai carichi di lavoro su un altro cluster, anche tutti i carichi di lavoro su tali cluster dovranno essere aggiornati.

Segui i passaggi descritti in questa guida per i seguenti casi d'uso:

  • Esegui la migrazione da Istio su GKE al piano di controllo nel cluster Anthos Service Mesh 1.18.7-asm.4 con Mesh CA.
  • Esegui l'upgrade da Anthos Service Mesh 1.15 or a 1.16 patch release con Istio CA al piano di controllo in-cluster Anthos Service Mesh 1.18.7-asm.4 con Mesh CA.

Limitazioni

  • Tutti i cluster GKE devono essere nello stesso progetto Google Cloud.

Prerequisiti

Segui i passaggi descritti in Installare strumenti dipendenti e convalidare il cluster per:

Strumenti obbligatori

Durante la migrazione, esegui uno strumento fornito da Google, migrate_ca, per convalidare quanto segue per ogni pod nel cluster:

  • Il certificato radice per la CA Istio e la CA mesh.
  • Il certificato mTLS del carico di lavoro emesso dalla CA Istio e dalla CA Mesh.
  • I domini di attendibilità configurati da Istio CA e Mesh CA.

Questo strumento ha le seguenti dipendenze:

  • awk
  • grep
  • istioctl L'esecuzione di asmcli install consente di scaricare la versione di istioctl corrispondente alla versione di Anthos Service Mesh che stai installando.
  • jq
  • kubectl
  • openssl

Panoramica della migrazione

Per eseguire la migrazione a Mesh CA, devi seguire il processo di migrazione basato sulla revisione (chiamato anche "upgrade canary"). Con una migrazione basata sulla revisione, viene eseguito il deployment di una nuova revisione del piano di controllo insieme a quello esistente. Puoi quindi spostare gradualmente i carichi di lavoro alla nuova revisione, per monitorare l'effetto della migrazione durante l'intero processo. Durante il processo di migrazione, l'autenticazione e l'autorizzazione sono completamente funzionali tra i carichi di lavoro che utilizzano la CA Mesh e i carichi di lavoro che utilizzano la CA Istio.

Di seguito è riportato uno schema della migrazione a Mesh CA:

  1. Distribuisci la radice di attendibilità di Mesh CA.

    1. Installa una nuova revisione del piano di controllo che utilizzi la CA Istio con un'opzione che distribuirà la radice di attendibilità della CA Mesh.

    2. Esegui la migrazione dei carichi di lavoro nel nuovo piano di controllo, lo spazio dei nomi per spazio dei nomi e testa l'applicazione. Una volta eseguita correttamente la migrazione di tutti i carichi di lavoro al nuovo piano di controllo, rimuovi quello precedente.

  2. Esegui la migrazione a Mesh CA. Ora che tutti i proxy sidecar sono configurati con la radice di attendibilità precedente e la radice di attendibilità Mesh CA, puoi eseguire la migrazione a Mesh CA senza tempi di inattività. Anche in questo caso, segui il processo di migrazione basato sulle revisioni:

    1. Installa una revisione del piano di controllo con Mesh CA abilitato.

    2. Esegui la migrazione dei carichi di lavoro alla nuova revisione del piano di controllo, lo spazio dei nomi per spazio dei nomi e testa l'applicazione. Una volta eseguita correttamente la migrazione di tutti i carichi di lavoro al nuovo piano di controllo, rimuovi quello precedente.

    3. Rimuovi i secret CA nel cluster associati alla vecchia CA e riavvia il nuovo piano di controllo.

Distribuisci la radice di attendibilità di Mesh CA

Prima di poter eseguire la migrazione a Mesh CA, tutti i cluster GKE nel mesh devono disporre di Anthos Service Mesh 1.10 o versioni successive e tutti i cluster devono essere configurati con un'opzione del piano di controllo che attivi la radice di attendibilità per Mesh CA da distribuire sui proxy di tutti i carichi di lavoro sul cluster. Al termine del processo, ogni proxy viene configurato con la radice precedente e quella nuova di trust. Con questo schema, quando esegui la migrazione a Mesh CA, i carichi di lavoro che utilizzano Mesh CA potranno eseguire l'autenticazione con i carichi di lavoro utilizzando la CA precedente.

Installa una nuova revisione del piano di controllo

Installa una revisione del piano di controllo con un'opzione che distribuisce la radice di attendibilità della CA mesh.

  1. Segui i passaggi descritti in Installare strumenti dipendenti e convalidare il cluster per prepararti a utilizzare uno strumento fornito da Google, asmcli, e installare la nuova revisione del piano di controllo.

  2. Assicurati di disporre della versione di asmcli che installa Anthos Service Mesh 1.11 o versioni successive:

    ./asmcli --version
    
  3. Esegui asmcli install. Nel comando seguente, sostituisci i segnaposto con i tuoi valori.

     ./asmcli install \
       --fleet_id FLEET_PROJECT_ID \
       --kubeconfig KUBECONFIG_FILE \
       --enable_all \
       --ca citadel \
       --ca_cert CA_CERT_FILE_PATH \
       --ca_key CA_KEY_FILE_PATH \
       --root_cert ROOT_CERT_FILE_PATH \
       --cert_chain CERT_CHAIN_FILE_PATH \
       --option ca-migration-citadel \
       --revision_name REVISION_1 \
       --output_dir DIR_PATH
    
  • --fleet_id L'ID progetto del progetto host del parco risorse.
  • --kubeconfig Il percorso del file kubeconfig Puoi specificare un percorso relativo o un percorso completo. La variabile di ambiente $PWD non funziona in questo caso.
  • --output_dir Includi questa opzione per specificare una directory in cui asmcli scarica il pacchetto anthos-service-mesh ed estrae il file di installazione, che contiene istioctl, esempi e file manifest. In caso contrario, asmcli scarica i file in una directory tmp. Puoi specificare un percorso relativo o un percorso completo. La variabile di ambiente $PWD non funziona in questo caso.
  • --enable_all Consente allo strumento di:
    • Concedi le autorizzazioni IAM richieste.
    • Abilita le API di Google richieste.
    • Imposta un'etichetta sul cluster che identifica il mesh.
    • Registra il cluster nel parco risorse, se non è già registrato.

  • -ca citadel Per evitare tempi di inattività, specifica la CA Istio (l'opzione citadel corrisponde alla CA Istio). Non passare a Mesh CA in questo momento.
  • --ca_cert Il certificato intermedio.
  • --ca_key La chiave per il certificato intermedio
  • --root_cert Il certificato radice.
  • --cert_chain La catena di certificati.
  • --option ca-migration-citadel Quando riesegui il deployment dei carichi di lavoro, questa opzione attiva la distribuzione della nuova radice di attendibilità ai proxy sidecar dei carichi di lavoro.
  • REVISION_1: consigliato. Un'etichetta di revisione è una coppia chiave-valore impostata sul piano di controllo. La chiave dell'etichetta della revisione è sempre istio.io/rev. Per impostazione predefinita, lo strumento imposta il valore dell'etichetta di revisione in base alla versione di Anthos Service Mesh, ad esempio: asm-1187-4. Ti consigliamo di includere questa opzione e di sostituire REVISION_1 con un nome che descriva l'installazione, ad esempio asm-1187-4-distribute-root. Il nome deve essere un'etichetta DNS-1035 ed è composto da caratteri alfanumerici minuscoli o -, deve iniziare con un carattere alfabetico e terminare con un carattere alfanumerico (come my-name o abc-123).

Migrazione dei carichi di lavoro al nuovo piano di controllo

Per completare la distribuzione della nuova radice di attendibilità, devi etichettare gli spazi dei nomi con l'etichetta di revisione istio.io/rev=<var>REVISION_1</var>-distribute-root e riavviare i carichi di lavoro. Quando testi i carichi di lavoro dopo averli riavviati, esegui uno strumento per verificare che il proxy sidecar sia configurato con la radice di attendibilità precedente e nuova per Mesh CA.

  1. Imposta il contesto corrente per kubectl. Nel comando seguente, modifica --region in --zone se hai un cluster a zona singola.

    gcloud container clusters get-credentials CLUSTER_NAME \
        --project=PROJECT_ID \
        --region=CLUSTER_LOCATION
    
  2. Scarica lo strumento di convalida:

    curl https://raw.githubusercontent.com/GoogleCloudPlatform/anthos-service-mesh-packages/master/scripts/ca-migration/migrate_ca > migrate_ca
    
  3. Imposta il bit eseguibile nello strumento:

    chmod +x migrate_ca
    
  4. Lo strumento migrate_ca chiama istioctl, che dipende dalla versione. Lo strumento asmcli aggiunge un link simbolico a istioctl nella directory specificata per --output_dir. Assicurati che la directory si trovi all'inizio del percorso. Nel seguente comando, sostituisci ISTIOCTL_PATH con la directory che contiene istioctl scaricata dallo strumento.

    export PATH=ISTIOCTL_PATH:$PATH
    which istioctl
    echo $PATH
    
  5. Recupera l'etichetta di revisione che si trova su istiod e istio-ingressgateway.

    kubectl get pod -n istio-system -L istio.io/rev
    

    L'output è simile al seguente:

    NAME                                                             READY   STATUS    RESTARTS   AGE   REV
    istio-ingressgateway-5fd454f8ff-t7w9x                            1/1     Running   0          36m   default
    istio-ingressgateway-asm-195-2-distribute-root-c6ccfbdbd-z2s9p   1/1     Running   0          18m   asm-195-2-distribute-root
    istio-ingressgateway-asm-195-2-distribute-root-c6ccfbdbd-zr2cs   1/1     Running   0          18m   asm-195-2-distribute-root
    istiod-68bc495f77-shl2h                                          1/1     Running   0          36m   default
    istiod-asm-195-2-distribute-root-6f764dbb7c-g9f8c                1/1     Running   0          18m   asm-195-2-distribute-root
    istiod-asm-195-2-distribute-root-6f764dbb7c-z7z9s                1/1     Running   0          18m   asm-195-2-distribute-root
    1. Nell'output, sotto la colonna REV, prendi nota del valore dell'etichetta di revisione per la nuova revisione, che corrisponde all'etichetta di revisione che hai specificato quando hai eseguito asmcli install. In questo esempio, il valore è asm-1187-4-distribute-root.

    2. Devi eliminare la vecchia revisione di istiod quando finisci di spostare i carichi di lavoro nella nuova revisione. Prendi nota del valore nell'etichetta di revisione per la vecchia revisione istiod. L'output di esempio mostra una migrazione da Istio, che utilizza la revisione default.

  6. Aggiungi l'etichetta di revisione a uno spazio dei nomi e rimuovi l'etichetta istio-injection (se esistente). Nel comando seguente, sostituisci NAMESPACE con lo spazio dei nomi da etichettare.

    kubectl label namespace NAMESPACE istio.io/rev=REVISION_1 istio-injection- --overwrite

    Se vedi "istio-injection not found" nell'output, puoi ignorarlo. Ciò significa che in precedenza lo spazio dei nomi non aveva l'etichetta istio-injection. Poiché il comportamento dell'inserimento automatica non è definito quando uno spazio dei nomi ha sia istio-injection sia l'etichetta di revisione, tutti i comandi kubectl label nella documentazione di Anthos Service Mesh assicurano esplicitamente che ne sia impostato solo uno.

  7. Riavvia i pod per attivare la reinserimento.

    kubectl rollout restart deployment -n NAMESPACE
    
  8. Testa l'applicazione per verificare che i carichi di lavoro funzionino correttamente.

  9. Se disponi di carichi di lavoro in altri spazi dei nomi, ripeti i passaggi per etichettare lo spazio dei nomi e riavviare i pod.

  10. Verifica che i proxy sidecar per tutti i carichi di lavoro nel cluster siano configurati con i certificati radice vecchi e nuovi:

    ./migrate_ca check-root-cert
    

    Output previsto:

    Namespace: foo
    httpbin-66cdbdb6c5-pmzps.foo trusts [CITADEL MESHCA]
    sleep-64d7d56698-6tmjm.foo trusts [CITADEL MESHCA]
  11. Se devi eseguire la migrazione dei gateway, segui i passaggi descritti in Upgrade canary (avanzati) per installare i nuovi deployment dei gateway. Tieni presente quanto segue:

    • Usa REVISION_1 come etichetta di revisione.
    • Esegui il deployment delle risorse gateway nello stesso spazio dei nomi del gateway dall'installazione precedente per eseguire la migrazione senza tempi di inattività. Assicurati che le risorse di servizio che puntano al gateway precedente includano ora anche i deployment più recenti.
    • Non eliminare i deployment gateway meno recenti fino a quando non sei sicuro che l'applicazione funzioni correttamente (dopo il passaggio successivo).
  12. Se sei soddisfatto del funzionamento previsto dell'applicazione, continua con i passaggi per la transizione alla nuova versione di istiod. Se si verifica un problema con l'applicazione, segui la procedura per eseguire il rollback.

    Completa la transizione

    Se l'applicazione funziona come previsto, rimuovi il piano di controllo precedente per completare la transizione alla nuova versione.

    1. Passa alla directory in cui si trovano i file del repository GitHub di anthos-service-mesh.

    2. Configura il webhook di convalida per utilizzare il nuovo piano di controllo.

      kubectl apply -f asm/istio/istiod-service.yaml
      
    3. Elimina il vecchio istio-ingressgatewaydeployment. Il comando da eseguire varia a seconda che tu stia eseguendo la migrazione da Istio o da una versione precedente di Anthos Service Mesh:

      Esegui migrazione

      Se hai eseguito la migrazione da Istio, il vecchio istio-ingressgateway non avrà un'etichetta di revisione.

      kubectl delete deploy/istio-ingressgateway -n istio-system
      

      Esegui l'upgrade

      Se hai eseguito l'upgrade da una versione precedente di Anthos Service Mesh, nel comando seguente sostituisci OLD_REVISION con l'etichetta di revisione della versione precedente di istio-ingressgateway.

      kubectl delete deploy -l app=istio-ingressgateway,istio.io/rev=OLD_REVISION -n istio-system --ignore-not-found=true
      
    4. Elimina la revisione precedente di istiod. Il comando da utilizzare varia a seconda che tu stia eseguendo la migrazione da Istio o da una versione precedente di Anthos Service Mesh.

      Esegui migrazione

      Se hai eseguito la migrazione da Istio, il vecchio istio-ingressgateway non avrà un'etichetta di revisione.

      kubectl delete Service,Deployment,HorizontalPodAutoscaler,PodDisruptionBudget istiod -n istio-system --ignore-not-found=true
      

      Esegui l'upgrade

      Se hai eseguito l'upgrade da una versione precedente di Anthos Service Mesh, assicurati che OLD_REVISION corrisponda all'etichetta di revisione della versione precedente di istiod nel comando seguente.

      kubectl delete Service,Deployment,HorizontalPodAutoscaler,PodDisruptionBudget istiod-OLD_REVISION -n istio-system --ignore-not-found=true
      
    5. Rimuovi la versione precedente della configurazione di IstioOperator.

      kubectl delete IstioOperator installed-state-OLD_REVISION -n istio-system
      

      L'output previsto è simile al seguente:

      istiooperator.install.istio.io "installed-state-OLD_REVISION" deleted

    Esegui il rollback

    Se hai riscontrato un problema durante il test dell'applicazione con la nuova versione di istiod, segui questi passaggi per ripristinare la versione precedente:

    1. Elimina i nuovi deployment gateway installati nel passaggio 11.

    2. Rietichetta lo spazio dei nomi per abilitare l'inserimento automatico con la versione precedente di istiod. Il comando da utilizzare varia a seconda che tu abbia utilizzato un'etichetta di revisione o istio-injection=enabled con la versione precedente.

      • Se hai utilizzato un'etichetta di revisione per l'inserimento automatico:

        kubectl label namespace NAMESPACE istio.io/rev=OLD_REVISION --overwrite
        
      • Se utilizzavi istio-injection=enabled:

        kubectl label namespace NAMESPACE istio.io/rev- istio-injection=enabled --overwrite
        

      Output previsto:

      namespace/NAMESPACE labeled
    3. Conferma che l'etichetta della revisione nello spazio dei nomi corrisponda all'etichetta della revisione della versione precedente di istiod:

      kubectl get ns NAMESPACE --show-labels
      
    4. Riavvia i pod per attivare la reiniezione in modo che i proxy abbiano la versione precedente:

      kubectl rollout restart deployment -n NAMESPACE
      
    5. Rimuovi il nuovo deployment istio-ingressgateway.

      kubectl delete deploy -l app=istio-ingressgateway,istio.io/rev=REVISION_1 -n istio-system --ignore-not-found=true
      
    6. Rimuovi la nuova revisione di istiod.

      kubectl delete Service,Deployment,HorizontalPodAutoscaler,PodDisruptionBudget istiod-REVISION_1 -n istio-system --ignore-not-found=true
      
    7. Rimuovi la nuova configurazione IstioOperator.

      kubectl delete IstioOperator installed-state-asm-1187-4-distribute-root -n istio-system
      

      L'output previsto è simile al seguente:

      istiooperator.install.istio.io "installed-state-asm-1187-4-distribute-root" deleted

Migrazione a Mesh CA

Ora che i proxy sidecar per tutti i carichi di lavoro sono configurati con la vecchia radice di attendibilità e la nuova radice di attendibilità per Mesh CA, i passaggi per eseguire la migrazione a mesh CA sono simili a quelli eseguiti per distribuire la radice di attendibilità di Mesh CA:

Installa un nuovo piano di controllo con Mesh CA abilitato

Utilizzi asmcli install per installare una nuova revisione del piano di controllo con Mesh CA abilitato.

  1. Se hai personalizzato l'installazione precedente, devi specificare gli stessi file di overlay quando esegui asmcli install.

  2. Esegui asmcli install. Nel comando seguente, sostituisci i segnaposto con i tuoi valori.

     ./asmcli install \
       --fleet_id FLEET_PROJECT_ID \
       --kubeconfig KUBECONFIG_FILE \
       --output_dir DIR_PATH \
       --enable_all \
       --ca mesh_ca \
       --root_cert ROOT_CERT_FILE_PATH \
       --cert_chain CERT_CHAIN_FILE_PATH
       --option ca-migration-meshca \
      --revision_name REVISION_2 \
      --output_dir DIR_PATH \
      OVERLAYS
    
      • --fleet_id L'ID progetto del progetto host del parco risorse.
      • --kubeconfig Il percorso del file kubeconfig Puoi specificare un percorso relativo o un percorso completo. La variabile di ambiente $PWD non funziona in questo caso.
      • --output_dir Includi questa opzione per specificare una directory in cui asmcli scarica il pacchetto anthos-service-mesh ed estrae il file di installazione, che contiene istioctl, esempi e file manifest. In caso contrario, asmcli scarica i file in una directory tmp. Puoi specificare un percorso relativo o un percorso completo. La variabile di ambiente $PWD non funziona in questo caso.
      • --enable_all Consente allo strumento di:
        • Concedi le autorizzazioni IAM richieste.
        • Abilita le API di Google richieste.
        • Imposta un'etichetta sul cluster che identifica il mesh.
        • Registra il cluster nel parco risorse, se non è già registrato.

      • --ca mesh_ca Ora puoi passare a Mesh CA poiché la radice di attendibilità di Mesh CA è stata distribuita.
      • REVISION_2 Consigliato. Sostituisci REVISION_2 con un nome che descrive l'installazione, ad esempio asm-1187-4-meshca-ca-migration. Il nome deve essere un'etichetta DNS-1035 ed è composto da caratteri alfanumerici minuscoli o -, deve iniziare con un carattere alfabetico e terminare con un carattere alfanumerico (come my-name o abc-123).
      • --option ca-migration-migration Quando riesegui il deployment dei carichi di lavoro, questa opzione configura i proxy in modo che utilizzino la radice di attendibilità Mesh CA.

Migrazione dei carichi di lavoro al nuovo piano di controllo

Per completare l'installazione, devi etichettare gli spazi dei nomi con la nuova etichetta di revisione e riavviare i carichi di lavoro.

  1. Recupera l'etichetta di revisione che si trova su istiod e istio-ingressgateway.

    kubectl get pod -n istio-system -L istio.io/rev
    

    L'output è simile al seguente:

    NAME                                                                          READY   STATUS    RESTARTS   AGE   REV
    istio-ingressgateway-asm-1187-4-distribute-root-65d884685d-6hrdk      1/1     Running   0          67m   asm-1187-4-distribute-root
    istio-ingressgateway-asm-1187-4-distribute-root65d884685d-94wgz       1/1     Running   0          67m   asm-1187-4-distribute-root
    istio-ingressgateway-asm-1187-4-meshca-ca-migration-8b5fc8767-gk6hb   1/1     Running   0          5s    asm-1187-4-meshca-ca-migration
    istio-ingressgateway-asm-1187-4-meshca-ca-migration-8b5fc8767-hn4w2   1/1     Running   0          20s   asm-1187-4-meshca-ca-migration
    istiod-asm-1187-4-distribute-root-67998f4b55-lrzpz                    1/1     Running   0          68m   asm-1187-4-distribute-root
    istiod-asm-1187-4-distribute-root-67998f4b55-r76kr                    1/1     Running   0          68m   asm-1187-4-distribute-root
    istiod-asm-1187-4-meshca-ca-migration-5cd96f88f6-n7tj9                1/1     Running   0          27s   asm-1187-4-meshca-ca-migration
    istiod-asm-1187-4-meshca-ca-migration-5cd96f88f6-wm68b                1/1     Running   0          27s   asm-1187-4-meshca-ca-migration
    1. Nell'output, sotto la colonna REV, prendi nota del valore dell'etichetta di revisione per la nuova versione. In questo esempio, il valore è asm-1187-4-meshca-ca-migration.

    2. Nota anche il valore nell'etichetta di revisione per la vecchia versione di istiod. Questa operazione ti consente di eliminare la versione precedente di istiod quando hai finito di spostare i carichi di lavoro alla nuova versione. Nell'esempio, il valore dell'etichetta di revisione per la revisione precedente è asm-1187-4-distribute-root.

  2. Aggiungi la nuova etichetta di revisione a uno spazio dei nomi Nel comando seguente, sostituisci NAMESPACE con lo spazio dei nomi da etichettare.

    kubectl label namespace NAMESPACE istio.io/rev=REVISION_2 --overwrite
    
  3. Riavvia i pod per attivare la reinserimento.

    kubectl rollout restart deployment -n NAMESPACE
    
  4. Testa l'applicazione per verificare che i carichi di lavoro funzionino correttamente. Assicurati che la comunicazione mTLS funzioni tra i carichi di lavoro dello spazio dei nomi precedente e quelli dello spazio dei nomi più recente.

  5. Se disponi di carichi di lavoro in altri spazi dei nomi, ripeti i passaggi per etichettare lo spazio dei nomi e riavviare i pod.

  6. Segui i passaggi descritti in Upgrade in loco per eseguire l'upgrade dei deployment dei gateway meno recenti installati nel passaggio 11 della sezione precedente all'ultima revisione REVISION_2.

  7. Se l'applicazione funziona come previsto, continua con i passaggi per la transizione al nuovo piano di controllo. Se si verifica un problema con l'applicazione, segui la procedura per eseguire il rollback.

    Completa la transizione

    Se l'applicazione funziona come previsto, rimuovi il piano di controllo precedente per completare la transizione alla nuova versione.

    1. Passa alla directory in cui si trovano i file del repository GitHub di anthos-service-mesh.

    2. Configura il webhook di convalida per utilizzare il nuovo piano di controllo.

      kubectl apply -f asm/istio/istiod-service.yaml
      
    3. Elimina il vecchio istio-ingressgatewaydeployment. Nel seguente comando, sostituisci OLD_REVISION con l'etichetta di revisione della versione precedente di istio-ingressgateway.

      kubectl delete deploy -l app=istio-ingressgateway,istio.io/rev=OLD_REVISION -n istio-system --ignore-not-found=true
      
    4. Elimina la revisione istiod precedente. Nel comando seguente, sostituisci OLD_REVISION con l'etichetta di revisione della versione precedente di istiod.

      kubectl delete Service,Deployment,HorizontalPodAutoscaler,PodDisruptionBudget istiod-OLD_REVISION -n istio-system --ignore-not-found=true
      
    5. Rimuovi la configurazione IstioOperator precedente.

      kubectl delete IstioOperator installed-state-OLD_REVISION -n istio-system
      

      L'output previsto è simile al seguente:

      istiooperator.install.istio.io "installed-state-OLD_REVISION" deleted

    Esegui il rollback

    Se hai riscontrato un problema durante il test dell'applicazione con la nuova revisione istiod, segui questi passaggi per eseguire il rollback alla revisione precedente:

    1. Segui la procedura descritta in Upgrade in loco per eseguire il downgrade dei deployment del gateway di cui è stato eseguito l'upgrade in precedenza nel passaggio 6 di questa sezione alla revisione precedente REVISION_1.

    2. Rietichetta lo spazio dei nomi per abilitare l'inserimento automatico con la revisione istiod precedente.

      kubectl label namespace NAMESPACE istio.io/rev=OLD_REVISION --overwrite
      

      Output previsto:

      namespace/NAMESPACE labeled
    3. Conferma che l'etichetta della revisione nello spazio dei nomi corrisponda all'etichetta della revisione della versione precedente di istiod:

      kubectl get ns NAMESPACE --show-labels
      
    4. Riavvia i pod per attivare la reiniezione in modo che i proxy abbiano la versione precedente:

      kubectl rollout restart deployment -n NAMESPACE
      
    5. Rimuovi il nuovo deployment istio-ingressgateway.

      kubectl delete deploy -l app=istio-ingressgateway,istio.io/rev=REVISION_2 -n istio-system --ignore-not-found=true
      
    6. Rimuovi la nuova versione di istiod. Assicurati che l'etichetta di revisione nel comando seguente corrisponda alla tua revisione.

      kubectl delete Service,Deployment,HorizontalPodAutoscaler,PodDisruptionBudget istiod-REVISION_2 -n istio-system --ignore-not-found=true
      
    7. Rimuovi la nuova versione della configurazione IstioOperator.

      kubectl delete IstioOperator installed-state-REVISION_2 -n istio-system
      

      L'output previsto è simile al seguente:

      istiooperator.install.istio.io "installed-state-REVISION_2" deleted

Rimuovi i secret CA e riavvia il nuovo piano di controllo

  1. Conserva i secret solo nel caso in cui ne avessi bisogno:

    kubectl get secret/cacerts -n istio-system -o yaml > save_file_1
    kubectl get secret/istio-ca-secret -n istio-system -o yaml > save_file_2
    
  2. Rimuovi i secret CA nel cluster associato alla CA precedente:

    kubectl delete secret cacerts istio-ca-secret -n istio-system --ignore-not-found
    
  3. Riavvia il piano di controllo appena installato. In questo modo puoi rimuovere la radice di attendibilità precedente da tutti i carichi di lavoro in esecuzione nel mesh.

    kubectl rollout restart deployment -n istio-system