Utilizzare Kubernetes Explorer in Cloud Code per IntelliJ

Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.

Il riquadro Esplora Kubernetes consente di accedere alle informazioni su cluster, nodi, carichi di lavoro e altro direttamente dall'IDE. Con Kubernetes Explorer, puoi anche impostare un contesto corrente, impostare il flusso e visualizzare i log, aprire un terminale interattivo e cercare descrizioni delle risorse.

Accesso a Kubernetes Explorer

Per una gestione più semplice delle risorse Kubernetes, puoi utilizzare Kubernetes Explorer, accessibile dal riquadro laterale a destra. In alternativa, è possibile accedervi utilizzando Strumenti > Cloud Code > Kubernetes > Visualizza Esplora cluster.

Pannello Esploratore Kubernetes aperto utilizzando la scheda sulla barra delle applicazioni a destra

Cloud Code utilizza il file kubeconfig predefinito, che si trova nella directory '$HOME/.kube' per recuperare le risorse Kubernetes, puoi scegliere di utilizzare file kubeconfig alternativi. Consulta Utilizzo di file kubeconfig aggiuntivi per dettagli su come gestire i tuoi kubeconfig.

Azioni di base

Kubernetes Explorer è basato su kubectl. Se hai configurato il contesto kubectl per accedere ai cluster, puoi utilizzare Kubernetes Explorer per sfogliare tutti gli spazi dei nomi, le risorse e i nodi disponibili per i cluster, indipendentemente dal fatto che si trovino in contesto attivo o inattivo.

Le azioni generali disponibili di Kubernetes Explorer, accessibili tramite le icone in Explorer, sono:

  • Nuova app Kubernetes da un'icona di esempio Creazione di una nuova applicazione Kubernetes da un campione
  • Aggiorna icona Esploratore Aggiornamento della pagina Esploratore
  • icona documenti aperti Apertura della documentazione di Kubernetes di Cloud Code in un browser web

Copia del nome della risorsa

Puoi copiare il nome di qualsiasi risorsa Kubernetes negli appunti, inclusi i nomi dei container e dei cluster.

Copia di un nome risorsa mediante il menu di scelta rapida

Aggiornamento delle risorse in corso...

Kubernetes Explorer controlla le modifiche e si aggiorna automaticamente per riflettere gli aggiornamenti. Per forzare un aggiornamento di una risorsa Kubernetes al fine di recuperare le relative informazioni più recenti, fai clic con il pulsante destro del mouse sulla risorsa e scegli Aggiorna.

Aggiornare un pod tramite il menu di aggiornamento accessibile con il pulsante destro del mouse

Puoi forzare l'aggiornamento dell'intero sistema di esplorazione utilizzando il pulsante di aggiornamento di Kubernetes Explorer.

Pulsante Aggiorna per Kubernetes Explorer

Descrizione delle risorse

Per visualizzare i dettagli di una risorsa non cluster, scegli Descrivi. Questo contiene informazioni sulle risorse nel riquadro della console di Kubernetes Explorer.

Opzione Descrivi disponibile quando fai clic con il pulsante destro del mouse su una risorsa appropriata all'interno del riquadro Explorer Kubernetes e scegli Descrivi

Puoi anche fare clic su una risorsa qualsiasi per visualizzarne i dettagli. Se ha metadati allegati, questi sono disponibili nel riquadro Dettagli risorsa di Kubernetes Explorer.

Visualizzazione dei metadati delle risorse all'interno del riquadro Dettagli risorsa, disponibile nella seconda metà di Kubernetes Explorer

Visualizzazione di YAML remoto

Puoi visualizzare il file YAML di una risorsa nel tuo cluster direttamente da Kubernetes Explorer. Passa a una risorsa in Kubernetes Explorer, ad esempio un pod, fai clic con il pulsante destro del mouse sul nome della risorsa e seleziona View Remote YAML (Visualizza YAML remoto).

In questo modo, si apre il file YAML corrispondente alla risorsa specificata in una nuova scheda dell'editor.

Visualizzazione del YAML di un pod facendo clic con il pulsante destro del mouse sull'etichetta in Kubernetes Explorer e scegliendo 'View Remote YAML'

Flusso dei log in corso

Per pod, container, deployment, servizi e set di repliche, puoi creare un flusso di flussi e visualizzare i log di queste risorse nella console di Kubernetes Explorer per monitorarne l'avanzamento.

Flusso dei log da un pod utilizzando il menu di scelta rapida per generare log in Kubernetes Explorer Console

Avvio di un terminale

Per i pod e i container, puoi aprire un terminale interattivo.

Utilizzare il menu visualizzato facendo clic con il tasto destro del mouse su un pod per accedere a un terminale interattivo in Kubernetes Explorer Console

Azioni specifiche per la risorsa

Kubernetes Explorer mostra cluster, spazi dei nomi, nodi, carichi di lavoro (ad esempio deployment, set di repliche, pod e container), servizi e Ingress, configurazioni (ad esempio secret e mappe di configurazione) e archiviazione (come i volumi). Con Kubernetes Explorer puoi eseguire azioni univoche su alcune di queste risorse.

Cluster

  • Aggiungi un cluster Google Kubernetes Engine: aggiungi un cluster GKE standard o autopilot esistente o creane uno nuovo facendo clic su + Aggiungi cluster GKE in Kubernetes Explorer.

    Viene visualizzata la finestra di dialogo Aggiungi cluster GKE in cui puoi scegliere il progetto e il cluster che vuoi utilizzare. Puoi anche creare un nuovo cluster e tornare a questa finestra di dialogo.

    Al termine, fai clic su OK e accedi al cluster scelto e alle risorse sottostanti tramite Kubernetes Explorer.

    Aggiunta di un cluster GKE con finestra di dialogo Kubernetes Explorer con campi per i nomi di progetti e cluster

  • Imposta come contesto attuale: imposta il cluster specificato come attivo in modo che il tuo contesto kubectl configurato acceda a questo cluster per impostazione predefinita.

    Impostazione di un cluster come contesto attuale con Kubernetes Explorer

    Se l'azione è riuscita, l'Explorer si aggiorna automaticamente e vedrai il simbolo Kubernetes accanto al cluster appropriato.

    Inoltre, se un cluster ha più contesti configurati, potrai scegliere uno dei contesti disponibili da impostare come contesto attuale.

    Scelta e impostazione di un cluster attivo da un elenco di più contesti con Kubernetes Explorer

Spazi dei nomi

  • Imposta come contesto attuale: imposta uno spazio dei nomi come attivo in modo che il tuo contesto kubectl configurato acceda a questo spazio dei nomi per impostazione predefinita.

    Impostazione di uno spazio dei nomi come attuale utilizzando il menu di scelta rapida

    Se l'azione è riuscita, l'Explorer si aggiorna automaticamente e vedrai un asterisco accanto allo spazio dei nomi per indicare che fa parte del contesto corrente.

    Tieni presente che un contesto Kubernetes è una scorciatoia che ti consente di accedere rapidamente a uno spazio dei nomi nel tuo cluster. I contesti vengono creati normalmente automaticamente all'avvio di un cluster minikube o GKE. Se non vedi l'opzione Imposta come contesto corrente per un determinato spazio dei nomi e vuoi creare un contesto per il tuo spazio dei nomi, usa il comando kubectl config set-context nel tuo terminale per impostare un contesto con il cluster, l'utente e lo spazio dei nomi che preferisci.

Pod

  • Log di flusso: log di flusso da un pod alla console di Kubernetes Explorer.
  • Get Terminal:Ricevi terminale per un pod in Kubernetes Explorer Console.

    Inoltre, i pod in esecuzione sono contrassegnati da stati di stato colorati accanto alle rispettive etichette:

    • Rosso: il pod è in uno stato di errore
    • Giallo: il pod è in fase di avvio o di arresto.
    • Verde: il pod è integro e in esecuzione

    Lo stato del pod è integro come osservato dal segno di spunta verde accanto all'etichetta del pod

Container

  • Log di flusso: log di flusso da un container nella console di Kubernetes Explorer.
  • Get Terminal:scarica un terminale per un container nella console di Kubernetes Explorer.

    Flusso dei log da un container utilizzando il menu di scelta rapida per generare log in Kubernetes Explorer Console

Deployment

  • Log di flusso: log di flusso da un deployment nella console di Kubernetes Explorer.

    I deployment in tempo reale sono contrassegnati di stato accanto alle etichette e al numero di repliche correnti/totali:

    • Giallo: il deployment non ha disponibilità minima o presenta problemi con le immagini.
    • Verde: il deployment è in stato integro e ha avuto la disponibilità minima.

    Lo stato del deployment è integro, come indicato dal segno di spunta verde accanto all'etichetta del deployment

Nodi

I nodi dei tuoi cluster sono contrassegnati da stati di stato colorati accanto ai loro nomi:

  • Giallo: il nodo presenta un problema relativo alle risorse, ad esempio disponibilità di memoria o disco.
  • Verde: nodo è integro.

Definizioni delle risorse personalizzate

Kubernetes Explorer elenca tutte le definizioni di risorse personalizzate (CRD) installate e disponibili sul tuo cluster:

Elenco di definizioni di risorse personalizzate in Esplorazione

Richiedere assistenza

Per inviare feedback o segnalare un problema nel tuo IDE per IntelliJ, vai a Strumenti > Cloud Code > Guida / Informazioni > Invia un feedback o segnala un problema per segnalare un problema su GitHub o fai una domanda su Stack Overflow.

Puoi anche iscriverti al canale #cloud-code, che fa parte della community Google Cloud Slack.