Autenticazione

Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.

Questo argomento descrive le informazioni di autenticazione per l'API Transcoder.

Metodi di autenticazione supportati

L'API Transcoder supporta i seguenti metodi di autenticazione.

Account di servizio

Gli account di servizio sono consigliati per quasi tutti i casi d'uso, indipendentemente dallo sviluppo locale o in un'applicazione di produzione.

Per ulteriori informazioni sulla configurazione dell'autenticazione con un'applicazione di produzione, consulta la pagina Configurare l'autenticazione per le applicazioni di produzione server-server.

Account utente

Puoi autenticare gli utenti direttamente nella tua applicazione, quando quest'ultima deve accedere alle risorse per conto di un utente finale. Nella maggior parte dei casi d'uso, ti consigliamo di utilizzare un account di servizio.

Se la tua applicazione utilizza l'autenticazione dell'utente finale, dovrai specificare gli ambiti OAuth quando si effettua una chiamata di metodo. Consulta la sezione Riferimento API Transcoder per gli ambiti OAuth per metodo.

Per ulteriori informazioni sulla configurazione dell'autenticazione con gli account utente, consulta la pagina relativa all'autenticazione come utente finale.

Controllo dell'accesso

I ruoli limitano la possibilità di un'identità autenticata di accedere alle risorse. Quando crei un'applicazione in produzione, concedi solo a un'identità le autorizzazioni di cui ha bisogno per interagire con le API, le funzionalità o le risorse Google Cloud applicabili.

Per ulteriori informazioni su questi ruoli, consulta la pagina relativa al controllo dell'accesso dell'API Transcoder.

Scopri di più

Per scoprire di più sull'autenticazione di Google Cloud, consulta la guida all'autenticazione.