Quote e limiti

Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.

Cloud Trace applica due diversi tipi di quote: una quota di frequenza per le richieste API e una quota di importazione per gli intervalli inviati a Trace.

Limiti di utilizzo dell'API Trace

Metodo API Unità di quota totali
GetTrace1
ListTraces2
ListSpan1
300 per 60 secondi
PatchTraces1
BatchWriteSpans1
CreateSpan1
4.800 per 60 secondi

1 Ogni chiamata API utilizza 1 unità di quota.
2 Ogni chiamata API utilizza 25 unità di quota.

Il totale è di 300 unità di quota ogni 60 secondi per i tre comandi API GetTrace, ListTraces e ListSpan. Ecco due diversi esempi di come utilizzare tutte le unità di quota disponibili:

  • Puoi eseguire 12 chiamate API ListTraces ogni 60 secondi.
  • Puoi eseguire 10 chiamate API ListTraces e 50 chiamate API GetTrace ogni 60 secondi.

Ulteriori restrizioni e limiti per l'API Cloud Trace sono i seguenti:

Restrizioni e limiti Valore
Numero massimo di intervalli per chiamata GetTrace 1000
Numero massimo di intervalli per chiamata PatchTraces 25.000
Numero massimo di tracce per chiamata ListTraces 1000 nella visualizzazione ROOTSPAN/Minimal
100 nella visualizzazione COMPLETE
Numero massimo di intervalli per traccia 1000
Numero massimo di byte per traccia 50 MB
Numero massimo di etichette/attributi per intervallo 32
Dimensione della chiave per etichetta/attributo 128 byte
Dimensione del valore per etichetta/attributo 256 byte

Richiesta di modifiche alla quota dell'API Cloud Trace

Puoi richiedere limiti API Cloud Trace superiori o inferiori utilizzando la console Google Cloud:

  1. Nella pagina Quote, utilizza le caselle di controllo per selezionare API Cloud Trace e fai clic su Modifica quote.

    Se ricevi un errore Edit is not allowed for this quota, puoi contattare l'assistenza per richiedere modifiche alla quota. Inoltre, tieni presente che la fatturazione deve essere abilitata nel progetto Cloud per fare clic sulle caselle di controllo.

  2. Nel riquadro Modifiche alla quota, seleziona il servizio per espandere la visualizzazione e compila i campi Nuovo limite e Richiedi descrizione. Fai clic su Avanti.

  3. Completa il modulo nel riquadro Dettagli contatto.

  4. Fai clic su Invia richiesta.

Per ulteriori informazioni, consulta la pagina relativa all'utilizzo delle quote.

Limite giornaliero di importazione di intervalli di tracce

La quota giornaliera di importazione di intervalli di tracce viene determinata in base alla cronologia dell'account di fatturazione e alle richieste di aumento della quota effettuate. La tabella elenca gli intervalli di allocazione delle quote:

Categoria Unità di quota
Intervalli importati 3.000.000 al giorno-5.000.000.000 al giorno

Qual è la relazione tra quote e prezzi?

I prezzi di Cloud Trace si basano sull'importazione e l'analisi degli intervalli di Trace. I dati di latenza sono pacchettizzati in una traccia, composta da intervalli. Gli intervalli vengono importati dal backend Cloud Trace, quindi rendono i dati disponibili per la visualizzazione e i report in tempo reale nella console Google Cloud. Quando visualizzi i dati di traccia, gli intervalli archiviati vengono scansionati come parte del processo di recupero.

Le quote di intervalli giornaliere definiscono il limite relativo al numero di intervalli che possono essere importati prima che la chiamata API generi un errore di risorse esaurite. Le quote di frequenza API definiscono i limiti relativi alla frequenza delle chiamate API che possono essere effettuate prima che la chiamata API generi un errore di risorse esaurite.

Ogni chiamata API utilizza la quota API. Ogni chiamata API di scrittura utilizza inoltre la quota giornaliera di importazione degli intervalli. Ad esempio, se occorre applicare una patch a 10.000 intervalli, è possibile:

  • Inviare una richiesta patchTraces con i 10.000 intervalli.

  • Inviare 10.000 richieste patchTraces con un intervallo ciascuna e distribuirle su vari minuti per evitare di raggiungere i limiti di quota dell'API.

Il primo approccio utilizza 1 unità di quota API, mentre il secondo ne utilizza 10.000. Entrambi gli approcci utilizzano 10.000 unità della quota giornaliera di importazione degli intervalli. Il prezzo dei due approcci è lo stesso perché il prezzo è determinato dal numero di intervalli importati, non dal numero di chiamate API.

Periodi di conservazione di Trace

Categoria Periodo di conservazione
Tutti i dati relativi agli intervalli di traccia 30 giorni
Rapporti di analisi 30 giorni

Gestione della quota

Per evitare di esaurire la quota e perdere visibilità sulle prestazioni delle tue applicazioni, puoi verificare regolarmente l'utilizzo della tua quota o creare un criterio di avviso. Per informazioni dettagliate sul monitoraggio delle richieste API e delle relative risposte, consulta la pagina Monitoraggio dell'utilizzo delle API.

  • Consulta la pagina relativa alla visualizzazione della quota per visualizzare l'API Cloud Trace e le quote giornaliere di importazione degli intervalli.

  • Consulta Limitazione dell'utilizzo per ridurre le tue unità di quota API e le tue unità di quota giornaliere di importazione degli intervalli.

  • Consulta Richiesta di aumento della quota per chiedere un aumento delle tue unità di quota API o delle tue quote giornaliere di importazione degli intervalli.

  • Consulta Creazione di un avviso di superamento della quota per informazioni dettagliate su come creare criteri di avviso per monitorare la quota dell'API Trace e la frequenza di importazione degli intervalli delle tracce.