Pivotal Cloud Foundry e Google Cloud Platform

Applica la trasformazione digitale basata su software con la piattaforma cloud-native di Pivotal.

Contattaci

Distribuisci il codice più velocemente con la piattaforma aziendale Pivotal sulla cloud di Google

Crea, esegui e scala app avanzate grazie alla perfetta integrazione di Pivotal Cloud Foundry e GCP. Distribuisci le app nell'ambiente di produzione migliaia di volte al mese. Sfrutta i servizi di analisi e i servizi dati avanzati di Google in modo nativo su Cloud Foundry tramite il service broker di GCP. E tutto ciò sapendo che le tue app vengono eseguite sulla stessa infrastruttura Google su cui si basano Ricerca, Maps e YouTube.

Vantaggi principali dell'esecuzione di Pivotal Cloud Foundry su GCP

Creato per scopi specifici
Gli ingegneri Google hanno lavorato assiduamente con Pivotal per rendere PCF su GCP una soluzione enterprise-ready e in grado di assicurare prestazioni elevate su qualsiasi scala.
Integrazioni profonde
Migliora le tue app cloud-native eseguite su PCF con i servizi di analisi e i servizi dati avanzati di Google. Il service broker di GCP assicura una gestione del ciclo di vita e una connettività sicura per molti dei nostri servizi principali.
Una partnership di successo per il tuo percorso
La trasformazione digitale è una sfida. Affidati agli esperti di Google e Pivotal che possono guidarti in ogni fase del processo di trasformazione grazie alla combinazione di oltre 15 anni di esperienza maturati da Google in ambito cloud e dell'innovativa piattaforma aziendale cloud-native di Pivotal.
Tempi rapidi di distribuzione
Pivotal Cloud Foundry garantisce una distribuzione su GCP rapida e semplice. Grazie ai ridotti tempi di avvio delle VM, che si aggirano intono ai 30 secondi, la tua pipeline di build può essere completata rapidamente, consentendoti di passare alla produzione più velocemente.
Rapporto prezzo/prestazioni estremamente conveniente
Il modello di prezzi di Google Cloud è principalmente incentrato sulle esigenze del cliente. Grazie a opzioni come la fatturazione al secondo, gli sconti per utilizzo sostenuto, le VM prerilasciabili e gli sconti per utilizzo confermato, i costi per i tuoi carichi di lavoro su PCF saranno più contenuti su GCP.
Supporto della "cloud aperta"
Sia Google che Pivotal supportano con convinzione gli standard aperti e l'open source. Continuiamo a investire e contribuire collettivamente a Cloud Foundry, Kubernetes via Kubo, l'API Open Service Broker, e Istio. E la nostra collaborazione si prospetta ancora più intensa e fruttuosa.

Una "chiacchierata" informale tra Google e Pivotal

Una chiacchierata informale tra James Watters, SVP of product di Pivotal, e Jay Marshall, Enterprise Cloud Acceleration di Google Cloud Platform, che descrive la fruttuosa collaborazione tra Google Cloud Platform e Pivotal Cloud Foundry.

PIVOTAL CLOUD FOUNDRY SU GOOGLE CLOUD PLATFORM

Engineering collaborativo

I team di engineering di Google e Pivotal hanno collaborato a tutto campo per assicurare una perfetta integrazione tra Pivotal Cloud Foundry e Google Cloud Platform.

Dalle integrazioni BOSH a basso livello, al service broker di GCP personalizzato, all'integrazione con Stackdriver e ai portali Pivotal stessi, passando per la revisione CRE, i team Google e Pivotal hanno lavorato insieme senza sosta per garantire che Pivotal Cloud Foundry e Google Cloud Platform fornissero una soluzione premium ai nostri clienti comuni.

Alte prestazioni e iperscalabilità

Molte delle funzionalità principali di Google Cloud Platform permettono a Pivotal Cloud Foundry di offrire una reale opportunità di differenziazione.

Opzioni come la fatturazione al secondo e i tempi di avvio di 30 secondi consentono di distribuire il software in tempi più rapidi e con costi più contenuti.E la possibilità di sfruttare il bilanciamento del carico globale di Google permette di passare da zero a milioni di richieste al secondo, nel giro di pochi secondi.

Tutto ciò utilizzando la rete backbone di Google, che assicura bassa latenza su tutti i carichi di lavoro, anche se vengono distribuiti in diverse aree geografiche.

Utilizza servizi dati innovativi come Spanner nelle tue app cloud-native. Esegui le tue istanze PCF in più aree geografiche, accedendo allo stesso database SQL distribuito.

I servizi Google Cloud come fonte di differenziazione

Ora puoi accedere ad alcuni dei servizi di maggior impatto di Google Cloud tramite il service broker di Cloud Foundry.

Ciò consente agli sviluppatori di Cloud Foundry di accedere ai servizi Google direttamente dalla piattaforma Cloud Foundry. È facile aggiungere queste soluzioni alle tue applicazioni. Il service broker include:

Google BigQuery, Google Cloud Storage, Google Cloud SQL, Google Cloud Pub/Sub, API Google Cloud Vision, API Google Cloud Speech, Google Cloud Natural Language, Google Cloud Spanner, API Google Cloud translate.