Stai visualizzando la documentazione di una versione precedente di Migrate for Compute Engine (in precedenza Velostrata). Puoi continuare a utilizzare questa versione o usare la versione attuale.

Utilizzo di più indirizzi IP

Se una VM on-premise utilizza più indirizzi IP, puoi replicare la configurazione aggiungendo un altro intervallo IP alias di Google Cloud per istanza. Se abiliti il supporto di più IP, Migrate for Compute Engine aggiunge tutti gli IP nell'intervallo IP alias alla NIC dell'istanza in Google Cloud durante la migrazione delle VM.

Questa funzionalità è supportata solo per le VM Linux.

Migrate for Compute Engine supporta intervalli di indirizzi IP fino a 32 indirizzi o fino a 27 intervalli CIDR. Google Cloud supporta solo un intervallo di indirizzi IP composto da una singola maschera CIDR scelta dal seguente elenco:

  • x.x.x.x/32 - indirizzo IP singolo
  • x.x.x.x/31 - 2 indirizzi
  • x.x.x.x/30 - 4 indirizzi
  • x.x.x.x/29 - 8 indirizzi
  • x.x.x.x/28 - 16 indirizzi
  • x.x.x.x/27 - 32 indirizzi

L'intervallo CIDR deve appartenere a tale intervallo di subnet. L'intervallo scelto non può essere già in uso, anche in parte, per qualsiasi altra risorsa sulla rete Virtual Private Cloud. Per ulteriori informazioni, consulta la documentazione relativa all'IP alias.

Attivazione del supporto di più IP

Per abilitare il supporto IP multiplo, imposta la chiave apply-alias-ip-ranges su true nei metadati del progetto o dell'istanza. Tieni presente che le modifiche ai metadati dell'istanza hanno la priorità sulle modifiche ai metadati del progetto.

Dopo aver abilitato il supporto IP multipli e riavviato la VM, il pacchetto Migrate for Compute Engine sull'istanza configura più indirizzi IP allocati nell'intervallo IP alias.

Dopo aver abilitato il supporto, devi configurare anche IP alias aggiuntivi a livello di istanza o di progetto.

  1. Vai alla pagina Istanze VM nella console di Google Cloud Platform.
  2. Seleziona la tua istanza.
  3. Nella pagina Dettagli istanza VM, fai clic su Modifica.
  4. Scorri fino alla sezione Interfacce di rete.
  5. Fai clic su Mostra intervalli IP alias.
  6. Inserisci un Intervallo di subnet.
  7. Inserisci un Intervallo IP alias nella notazione CIDR. Questo intervallo deve essere una parte inutilizzata dell'intervallo principale.
  8. Se vuoi aggiungere ulteriori intervalli IP per questa VM, fai clic sul pulsante + Aggiungi intervallo IP.
  9. Fai clic su Fine.
  10. Fai clic su Salva.
  11. Fai clic su Reimposta nella barra superiore della console per riavviare la VM.
    Screenshot dell'intervallo IP alias (fai clic per ingrandire)
    Screenshot dell'intervallo IP alias (fai clic per ingrandire)

Opzione 2: modifica dei metadati del progetto

  1. Nella console di Google Cloud Platform, seleziona il tuo progetto e seleziona la schermata Metadati.
  2. Imposta la chiave apply-alias-ip-ranges su true.
    Migrate for Compute Engine configura la VM guest in modo che accetti connessioni su più indirizzi IP. Come per l'opzione a istanza singola, gli indirizzi IP o gli intervalli IP sono impostati sui metadati dell'istanza.
    Screenshot che mostra l'impostazione dei metadati di progetto (fai clic per ingrandire)
    Screenshot dell'impostazione dei metadati di progetto (fai clic per ingrandire)