Google Cloud e l'ambiente

Costruire un futuro sostenibile su Google Cloud Platform

Rapporto ambientale Fai una prova gratuita

Energia rinnovabile al 100%

Nel 2017 Google ha alimentato le sue operazioni globali usando solo energie rinnovabili e ha riconfermato l'impegno a raggiungere l'obiettivo di zero emissioni di CO2 nei data center e in Google Cloud. Quando scegli Google Cloud Platform per le tue attività informatiche, l'archiviazione dei dati e lo sviluppo di applicazioni, la traccia digitale viene compensata dall'utilizzo di energia pulita, riducendo il tuo impatto sull'ambiente.
Raggiungere l'obiettivo di acquistare il 100% dell'energia da fonti rinnovabili

Riduzione delle emissioni

I vantaggi per i clienti
Quando scegli una piattaforma cloud, devi tenere in considerazione molti fattori: il prezzo, la sicurezza, l'apertura e, ovviamente, i prodotti disponibili. Per Google, tra questi fattori dovrebbe rientrare anche l'ambiente. Una cloud sostenibile non fa bene soltanto al pianeta, ma anche alla tua attività.
Azzera le emissioni dei sistemi informatici
Se trasferisci le attività informatiche da una struttura di collocamento o un data center gestito autonomamente a Google Cloud Platform, le emissioni direttamente associate all'archiviazione dei dati e alle operazioni di elaborazione della tua azienda diventano pari a zero.
Avvia una macchina virtuale sostenibile
Maggiore produttività e sostenibilità
Le aziende che sono passate ai prodotti G Suite, come Gmail, Calendar, Documenti, Drive e Meet, hanno riscontrato una riduzione compresa tra il 65% e l'85% delle emissioni di CO2 e del consumo di energia nel reparto IT.
Strumenti per una collaborazione responsabile

Efficienza energetica alla massima velocità

Apprendimento a ridotto consumo di energia
I carichi di lavoro del machine learning prevedono calcoli complessi che di solito consumano molta energia. Le unità Google Cloud TPU sono realizzate con particolare attenzione all'efficienza energetica e con lo scopo specifico di accelerare i carichi di lavoro di deep learning e portarli a livelli di teraflop/s per watt superiori rispetto a quelli dei processori generici.
Prova ML Engine
Archivi a maggiore efficienza energetica
Se devi conservare i dati inattivi nel lungo periodo, Google ti offre uno spazio di archiviazione ad alta efficienza energetica, ad alte prestazioni e alla stessa velocità degli archivi di dati attivi.
Crea un bucket a zero emissioni di CO2

Perché Google Cloud Platform?

Il nostro impegno
Nel 2017 Google ha raggiunto l'obiettivo di soddisfare il fabbisogno di tutte le operazioni globali acquistando esclusivamente energie rinnovabili. Per ogni unità di energia elettrica consumata come azienda, Google acquista una quantità equivalente (o superiore) di energia rinnovabile e si impegna a far sì che le operazioni siano sempre a zero emissioni di CO2.
ULTERIORI INFORMAZIONI SUI PROGRESSI DI GOOGLE

Acquisto di energia

Google si prefigge uno standard elevato nella scelta del tipo di energie rinnovabili acquistate attraverso i contratti di acquisto di energia (PPA, Power Purchase Agreement). L'intenzione è quella di preferire l'energia rinnovabile prodotta da progetti appena entrati a far parte della rete, che andranno a sostituire e ridurre la quantità di energie non rinnovabili presenti al suo interno. Di fatto Google è il più grande acquirente aziendale al mondo di energia rinnovabile.
Scopri in che modo rendiamo più sostenibile la rete

I progetti di energia rinnovabile portati avanti da Google

EOLICO
SOLARE

Data center efficienti

Google Cloud è sinonimo di efficienza. La maggior parte dei data center utilizza una quantità di energia non destinata all'elaborazione o "infrastrutturale" (ad esempio, per il raffreddamento e la trasformazione di energia) pari a quella necessaria ad alimentare i server. Google ricorre all'energia infrastrutturale solo per il 12%.
Scopri come facciamo

Data center più intelligenti

La tecnologia machine learning di Google analizza enormi quantità di dati operativi nei data center per generare consigli di immediata utilità pratica, sviluppare controlli automatizzati e aumentare del 15% l'efficienza energetica.
Scopri come applichiamo il machine learning nei nostri data center
Rifiuti
Rifiuti non conferiti: 86%
Server rigenerati: 36%
Componenti ricondizionati: 22%
Energia
Risparmio energetico: 50%
PUE: 1,12
Certificazioni
Certificazione ISO 50001

Leadership del settore

Rapporto di Greenpeace

Il settore informatico è un forte consumatore di energia elettrica e tale consumo è destinato a crescere esponenzialmente in futuro. La quantità di energie rinnovabili acquistata dipende dalla scelta del provider di servizi cloud. Greenpeace, che definisce i benchmark di ogni cloud, ha assegnato a Google la massima valutazione nel 2016.
Leggi il rapporto qui

Risorse aggiuntive