Utilizzo di Cloud Datalab in un ambiente di team

In questa pagina viene descritto come utilizzare Cloud Datalab in un team.

Creare istanze per ogni membro del team

Le istanze Cloud Datalab sono ambienti a utente singolo, quindi ogni membro del team ha bisogno di una propria istanza. Si applicano le normali regole di accesso per le VM di Google Compute Engine, ad esempio gli editor di progetto possono connetterti tramite SSH alla VM, ma non è supportato l'utilizzo di più di un utente Cloud Datalab per istanza. Per informazioni su come conservare le risorse di calcolo supportate, consulta Gestire il ciclo di vita di un'istanza Cloud Datalab.

Esistono due modi per creare istanze VM per i membri del team:

  • Il proprietario di un progetto crea istanze per altri membri del team.
  • Ogni membro del team crea la propria istanza.

In entrambi i casi, la prassi consigliata è includere il nome dell'utente nel nome dell'istanza, in modo da poter associare facilmente l'istanza a un utente.

Diamo un'occhiata a ogni approccio.

Il proprietario del progetto crea istanze per altri membri del team

Il proprietario del progetto può creare un'istanza Cloud Datalab per ogni membro del team utilizzando il comando datalab create. A tale scopo, il proprietario del progetto deve trasmettere un flag --for-user aggiuntivo specificando l'indirizzo email dell'utente Cloud Datalab.

Per connettersi all'istanza, l'utente del datalab deve avere almeno i seguenti ruoli IAM:

  • roles/compute.instanceAdmin.v1
  • roles/iam.serviceAccountUser per l'account di servizio associato all'istanza Cloud Datalab dell'utente

Come opzione, puoi creare un account di servizio separato per ogni utente e poi collegare tale account di servizio (anziché l'account di servizio predefinito) all'istanza dell'utente passando il flag --service-account al comando datalab create.

Ogni membro del team crea la propria istanza

Se ogni membro del team è un editor di progetto, può creare le proprie istanze Cloud Datalab.

Usa il repository Git creato automaticamente per la condivisione dei blocchi note

La prima volta che datalab create viene eseguito in un progetto, viene creato un Cloud Source Repositories nel progetto denominato datalab-notebooks. Puoi sfogliare questo repository dalla pagina dei repository di Google Cloud Console.

Ogni istanza di Cloud Datalab creata nel progetto clonerà il repository datalab-notebooks, se esistente, nella directory datalab/notebooks. Questo repository si trova nello stesso progetto dell'istanza Datalab e puoi gestirlo tramite Cloud Console. Per informazioni sul controllo del codice sorgente e sulla condivisione dei blocchi note, consulta la pagina Utilizzare i blocchi note.